Vai al contenuto

abbracciatemi

Membri
  • Numero di messaggi

    40
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da abbracciatemi

  1. già... ma lei non lo farà mai... l'argomento è stato toccato in passato e non vedo margini.
  2. Io penso che quella maleducazione dei genitori nel far vivere questa parte della vita come sporca. Gli organi genitali non si fanno vedere, non si devono vedere, sono sporchi. E via dicendo. Nasce tutto qui, penso. Dalla sua infanzia.
  3. E' vero, penso che lei risenta della mia insoddisfazione. Però è anche vero che ho aspettato tanti anni senza farle pesare nulla. E nulla è cambiato. Io penso che a volte sia l'altro a costringerti a vedere le cose che non vanno in te. In fondo da queste discussioni dolorose, io penso che qualcosa abbia imparato. Però quello che dici è vero e penso che dovrò tenerlo sempre a mente, come la visione di Joker che è simile a quella di mia moglie. Diciamo che devo rammentarmi che mia moglie sta adesso iniziando ad accettarsi e non posso prima pretendere di essere accettato completamente io, anch
  4. Mi sa che non sei sposata con prole. E la vasca da bagno non è così grande. E comunque sia, ho capito, ed eventualmente farò finta di niente Voglio comunque ricordare che qui non si desidera che lei faccia qualcosa, ma che accetti la nostra fisicità. E questo non so se possa dipendere da me. Forse la domanda è, come può accettare la sua fisicità?
  5. Portarla alla mia situazione mi sembra un po' fantascienza. Ma ci rifletterò.
  6. Non capisco... già non ti afferro più. Parla chiaro, non mi offendo.
  7. Grazie, quello che dici mi colpisce positivamente. Un altro tassello importante.
  8. La tua storia è bella. A volte penso che arriverà qualcun altro e saprà fare quello che a me sembra impossibile. Forse perché queste cose si fanno si possono fare quando la passione è nel suo picco, nei primi anni, non so. A volte dico, dovrei essere più egoista, come lo ero all'inizio, e accecato dalla passione non mi fermavo davanti ai suoi no, e lei andava avanti davanti ai suoi no. Ma lì sentivo cosa voleva anche se diceva no. Ma non è così. Comunque sia, hai ragione che non bisogna insistere e io non insisto più, da tanto. Mi dici che significa portarla per mano verso la scoperta del su
  9. la penso come te. Adesso siamo pressoché allineati. Ovviamente, non è detto che sia così. Vedo che parlare di sesso orale piace, visto che il discorso è finito pesantemente lì mentre io lo volevo appena accennare.
  10. Altra considerazione. Il pensiero che mi rattrista è questo: per amore si accettano gli odori dell'altro, (non la sporcizia, non la transadatezza), vedi amore verso un figlio dove nulla puzza, come li accetto io, a me piacciono i suoi odori, e il fatto che lei non accetti i miei mi fa pensare che io non sia sufficientemente amato. E' giusto pensarla così?
  11. Sapere il perché aiuta a capire se veramente non la vuoi, o se è per idee antiche che non hanno nessun fondamento. In questo caso, visto che la sessualità è un aspetto vissuto solo all'interno della coppia, assume un'importanza che richiede di andare a fondo. Comunque sia, il mio malessere potrebbe essere questo sentire questa distanza fisica. E forse il mio nickname "abbracciatemi" lo dice meglio di quanto pensassi. Ringrazio tutti.
  12. ciao a tutti, ho letto i post successivi al mio di ieri pomeriggio e vedo che la discussione è andata avanti. Io sto riflettendo e conclusioni ancora non ne traggo. Quello che penso io è: mi sembra di aver capito che mia moglie ha un rapporto con la fisicità non esattamente completa. Ricordo che anche la sua parte intima è giudicata da lei stessa obbiettivamente brutta e puzzolente. E quindi figuriamoci come può essere il suo rapportarsi verso gli altri se vive un rapporto, non coflittuale ma di distanza con una parte di se. Ma questo mi sembra che sia capito da alcune di voi. Allora fa
  13. Non lo so ma devo riflettere. mio dice così che mi attraggono ma che non sono proprio in linea con la mia situazione. Forse vorrei che lei accettasse la mia fisicità. Certe volte mi sembra che se inizio a sudare, un poco, durante i rapporti le dia fastidio. E a me dispiace. Mi lavo i denti, mi lavo il coso, prima dei rapporti. In passato anche il mio respiro le dava fastidio. Adesso no, ma in passato è successo. Forse è normale. Un grande scrittore in un suo romanzo disse che in una coppia si finisce per provare tutto lo spettro delle emozioni umane. Lo dovrei accettare. Non lo so. Cav
  14. Senti, a me il sesso orale piacerebbe, ok? E mi piace pure tantissimo farglielo. Ma non è questo il punto. Questa discussione è nata sulla bruttezza dei genitali. Ingenuamente, mi piacerebbe che lei accettasse con benevolenza anche le nostra parti intime. Comunque, inizio ad avere le idee confuse: joker mi sta mettendo in crisi (nel senso buono). Anche mio mi sta aiutando.
  15. Parli come lei, e non capisco quello che vuoi dirmi, come per lei. Se c'è qualcosa dietro, non l'ho capito nemmeno io. Cavolo, dimmi altro di quello che pensi. Io pensi che lei mi ami. Devo riflettere su quello che dici.
  16. Non so, ci rifletterò bene. Ma se mi va di mangiare un gelato al cioccolato piuttosto che alla vaniglia, e mi si continua a dare sempre e solo quello alla vaniglia, è ovvio che mi chieda: ma possibile che non mi possa mangiare anche quello al cioccolato? Adesso dovrei chiedermi perché mi intestardisco a volerlo al cioccolato se mi è consentito solo alla vaniglia, anche se il cioccolato sta nella vaschetta accanto. Qual'è il meccanismo che mi spinge a variare gusto? Forse perché un sano erotismo ne ha bisogno. Comunque riflettero, ma tu, mio, rifletti un po' su questi gelati. Infine, per chiu
  17. Quando dico che lei debba esprimere se stessa, significa di fare quello che l'istinto le dice senza pensare a moralismi. Quindi voglio che lei segua il suo istinto, e in questo modo penso, spero che tutto si risolverà. Pensi che reprimere il proprio istinto nel sesso, all'interno di un rapporto stabile, debba essere accettato? Anche dalla tua visione? Comunque, quindi, cosa dovrei fare io, riassumendo, secondo te, se c'è una massima da seguire? O comunque, tu che faresti se ti trovassi in questa situazione? Mi viene da aprire un'altra discussione sulle fantasie possibili evitando cose sporch
  18. io sono riuscito ad esprimere me stesso e vorrei che lei facesse lo stesso e sono sicuro che tutto il resto verrà di conseguenza. Sarà anche questo mio desiderio figlio della cultura che mi porto dietro senza accorgermene, ma cavolo mi sembra un diritto sacrosanto in un rapporto di coppia. O comunque sia, io lo voglio. Voglio che sia così. Ma per provare a fare questo lei deve capire che c'è un problema, e questo a volte lo afferra, ma quasi sempre no. Capisco cosa dici che siamo condizionati dai desideri, che bisognerebbe viver senza, ho letto libri sul buddismo, sullo zen. E adesso capis
  19. Ok, sono in sintonia con te dicendo che a seconda della cultura ci sono atteggiamenti diversi, e io e lei siamo figli della stessa cultura, dalla quale io sono scappato mentre lei no. Certamente non acceterei gruppi scambisti, per la mia cultura. Ma a lei chiedo di esprimere quello che reprime, di farmi partecipe delle sue fantasie. Di non sentirmi dire che essendo suo marito si vergogna, allora io le rispondo che mi piacerebbe essere il suo amante. La sua cultura significa non vivere il sesso. Quella cultura da cui lei non si stacca è quella che porta gli uomini a soffrire e a tradire. Le
  20. X muchacha: non ti preoccupare, avevo capito bene.
  21. Caro mio, la tua è una concezione cattolica della vita. Io mi sono scrollato da tempo da questa concezione che mi faceva soffrire per andare in un altra allo stesso modo sofferente ma in linea con quello che sento: non esiste nessun Dio, non esiste giustizia, i potenti vivono sulla sofferenza dei deboli... etc etc Io abbraccio l'umanità che c'è in me e faccio dell'amore e dell'amicizia la mia ragione di vivere, vivendo nell'onestà e nel rispetto degli altri e della natura. La rinuncia cattolica fine a se stessa non l'accetto. Sono un essere umano e voglio esprimere la mia sessualità come vo
  22. Volevo solo dire che se lei è soddisfatta così, allora il problema è mio, e se il problema è mio, visto che questo aspetto "marginale" mi condiziona il vivere, ci vado in terapia. Sembra ironia, e lo è anche, ma fino ad adesso mi sembra l'unica soluzione che salvi tutto. Vivere il sesso in maniera soddisfacente è una pretesa più che giusta, dal mio punto di vista.
  23. Non la penso come voi (includo Claudia). Inanzitutto non mi sono fissato sul sesso orale. E' solo la punta di un iceberg. Non ho comprato libri per convincerla. Ma volevo che si capisse. Per migliorare la sua qualità della vita e anche la mia che sto affianco a lei. Potrebbe darsi che leggendo questi libri, capendosi, lei stessa mi dica: guarda che forse non ti amo, non mi piaci e non l'avevo capito. Accetto anche questo rischio. Accetto la chiarezza ma non vivere il sesso. Perché qui, non è in discussione sesso orale si o no, e tieni conto che non le chiedo più niente da questo punto di vi
  24. Ho letto le vostre risposte e vi ringrazio. X Muchacha: il tuo punto di vista penso che sia vero, ma io non sono tipo che tradisco e né che possa vivere l'amore fisico in questo modo senza risentirne pesantemente. Non so come andrà a finire, ma sono veramente provato. X Joker: il tuo punto di vista è molto vicino a quello di mia moglie. Mi piacerebbe chiederti parecchie cose, visto che lei si stufa facilmente a rispondermi. X Alessandro: sono molto vicino al tuo punto di vista, ma l'amore e il sesso sono sempre due cose distinte che poi qualcuno unisce e qualcun altro no. E in entrambi i ca
  25. Sa benissimo che se mi raccontasse le sue fantasie ne sarei ben contento. O se mi esprimesse qualche idea, diversa dalla solita, sarebbe benvenuta. E mi piacerebbe pure esprimere le mie fantasie. Non mi sono fissato col sesso orale. Ma quando una cosa te la si nega e non capisci il peché, e la desideri, non fai altro che desiderarla di più. E poi immaginati che il tuo compagno ti neghi la penetrazione e voglia fare solo sesso orale: voglio vedere se dopo anni, non senti qualche mancanza. Non chiedo altro che giocare. Ma qui non c'è spazio né per le mie, né per le sue fantasie. C'è spazio so
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.