Vai al contenuto

Pubblicità

filipposcar

Membri
  • Numero di messaggi

    4
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

1 che ti segue

Che riguarda filipposcar

  • Rango
    Nuovo utente
  1. Vai da solo? Ahhh .... Vabbè ho capito tutto, grazie per i consigli... Ciao
  2. I miei dicono non c'è bisogno dello psicologo, tu sei solo pigro... Mi dicono sempre, esci e cammina... non mi capiscono... Ne parlo con qualcuno, qualche amico ma non vado mai fino in fondo... perchè se lo facessi scoppierei a piangere
  3. Ho 16 anni e da circa sempre quando quando vengo interrogato a scuola, quando parlo con un estraneo, o anche a volte con gli amici, con i miei e con i miei fratelli mi blocco nel parlare, mi manca l'aria nel dire le parole interessate, allora cerco sinonimi, mi impappino, bordello... Non riesco a dire certe parole tipo con la P o la R o altre cose ed a volte dico cose strane e li faccio spaventare. Quando parlo con gli amici invece mi capita mooolto meno spesso, riesco a dire quasi tutto. Amici? Ma chi voglio prendere in giro? Compagni di classe con cui ho confidenza. Questa situazione è molto sconveniente mi sento sempre sotto torchio, sono una persona in carne e diciamo che non voglio proprio apparire... Non riesco ad uscire la sera con gli amici perchè mi sento a disagio difronte a tutta quella gente griffata che non conosco... Ho paura di entrare in un negozio e chiedere due etti di prosciutto e qualsiasi altra cosa perchè so che mi intartaglierò nel bel mezzo mentre parlo... Tabù assoluto, mangiare in pubblico... mai sia! A scuola i miei compagni si sono abutuati e bene o male i professori non ci fanno caso. Chiuso in casa 24h su 24, magari mi annoio, vorrei uscire e svagarmi ma poi penso al fatto che si schiferanno a vedere la mia trippa e mi impappinerò o starò teso teso... Mi sento ridicolo, penoso... A volte suono per sfogarmi ma poi risale l'amarezza... Come risolvo questa situazione? Mi sento male, mi sento una schifezza... mi sento una persona anormale, ma e' il mio inconscio che mi condiziona, fosse per me, parlerei e parlerei... Ogni volta che mi succede mi sento uno schifo perchè mi rode parecchio. Non riesco più ad essere felice e per far star contento chi mi sta intorno ogni tanto sparo una battuta... e divento ancora più triste nel vedere tutti felici C'e' chi dice che e' una normale crisi adolescenziale...che devo superare e superare, pensare che sono uguale agli altri e bla bla bla... ma dico io, na parola! Come convinco il mio IO? C'e' chi dice che ho una scarsa autostima, e quindi secondo me non sono degno dell'interesse altrui... e dicono, devi superare, superare... ma come!? Mi sono ridotto a conoscere le ragazze sui giochi online abbordando 20enni, e questo mi fa una tristezza pazzesca... Devo andare da uno psicologo? Da uno bravo, ma bravo bravo? Ah Ah AH che divertente... -__-''
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.