Vai al contenuto

priscilla2

Membri
  • Numero di messaggi

    230
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da priscilla2

  1. Il mio psi, non credo abbia un profilo su facebook, non mi ha mai dato il num. di telefono, l'unico numero che ho è quello del consultorio, dove chiaramente lo posso trovare solo in orari d'ufficio.... ogni tanto avrei bisogno di parlargli, basterebbe anche un sms, ma non posso mica chiedergli il num. di tel. privato visto che lui non ha mai nemmeno lontanamente accennato al fatto di potermelo dare. Quindi ripiego scrivendo, quando sono confusa o avrei bisogno di parlargli scrivo, e poi gli porto i miei foglietti, che lui legge e la seduta successiva mi restituisce, senza mai dire nulla. Vorre
  2. Io lo sono ancora, sono passati quasi due anni..... sicuramente non è più la stessa cosa dell'inizio, ma non riesco a pensarmi senza di lui, non sono mai riuscita a dirglielo, e non so nemmeno se sarebbe giusto farlo, non saprei come iniziare il discorso, mi sentirei una cretina....Ho troppa paura di quello che lui potrebbe pensare di me....
  3. Io non ricordo mai i miei sogni, figurarsi i dialoghi...mi piacerebbe ogni tanto ricordarmo qualche cosa....
  4. Benvenuta Roberta!!!!! Ma tu stai facendo psicoterapia??? Se si da quanto????
  5. Era da parte mia...... X quanto riguarda schiarirsi le idee.........mi sa che qui tutte/i stiamo cercando di farlo in un modo o nell'altro, credo che confrontarsi parlare con qualcuno che vive più o meno le stesse cose le stesse emozioni sia importante, quantomeno x me lo è.....Buona giornata
  6. Tutte noi abbiamo "bisogno" di condividere i nostri dolori....e tutte noi comunque dobbiamo pensare di cavarcela da sole, la psicoterapia è una gran cosa ma principalmente siamo noi che ci dobbiamo aiutare....E' un percorso difficile, doloroso,ma indispensabile io continuo ad essere convinta che tu ne debba parlare con il tuo psi. x riuscire a star meglio.....
  7. Sono perfettamente daccordo con te, e sono anche convinta che un bravo teraputa si accorge del transfert che c'è nei suoi confronti...(quello che si confonde con l'innamoramente ) e quindi secondo me anche senza dir nulla lo psi. sa comunque come gestire la cosa...Credo che parlargliene serva ad elaborare e comunque a sentirsi più leggere più libere..... Io non gliene ho mai parlato chiaramente ma sono sicura che a suo tempo lui avesse iniziato lo stesso a gestire il mio transfert, che poi come dicevi tu si è "evoluto"....
  8. Come vorrei riuscirci anche io..................Vivo perennemente pensando alle persone che non ho più vicine, penso anche a quelle che prima o poi mi lasceranno...parlo anche del mio psi. anche se ne abbiamo parlato anche oggi in seduta e mi ha detto che x adesso non si interrompe nulla...Il punto è che non riesco a cancellare dalla mia testa le persone che ho in qualche modo avuto, quelle che sono state più vicine alla mia anima, vorrei ricordarmele con gioia....e invece no c'è solo e sempre sofferenza, anche ripensando alle cose belle che mi hanno dato..............Ma spero che piano con pa
  9. Sapete cosa mi ha detto il mio terapeuta l'altro giorno in seduta... Lei ha un sacco di problemi ma davvero tanti... E io come una scema "certo che li ho lo so " e lui " altrimenti non sarebbe qui...". E poi abbiamo ripreso a parlare, ma è da quando sono uscita dallo studio che continuo a pensare alla stessa cosa... Non riesco a capire il motivo di quell'uscita... e certo che ho qualche problema altrimenti non sarei mica andata da lui...La prossima settimana chiederò spiegazioni, o quantomeno vorrei capire.... Non capisco alcune volte sento il mio psi. partecipe comprensivo, e altre volte
  10. Concordo con Digi, il tuo dolore dovresti portarlo in analisi, credo che sia un dolre che effettivamente la maggior parte di noi ha provato, ma quantomeno (parlo x me)..portarlo in terapia serve, non se ne va ma riesci piano piano a conviverci, anche io ho avuto periodi terriile il dolore mi invadeva non lasciava spazio ad altro e io non facevo nulla x uscirne, quasi mi facevo cullare dalla sofferenza....Anche io ho 2 figli un marito, ma non me ne importava nulla..Con il mio psi. ne abbiamo parlato, ho pianto un sacco di volte, ma mi ha aiutata...Non se ne è andato, ma come dicevo al mio psi.
  11. Una cosa mi piacerebbe fare ogni tanto, mettermi alla finestra del suo studio e guardare il parco...Ma non ho mai osato chiedergli di farlo.
  12. Io non riesco a muovermi, nel senso che mi siedo accavallo le gambe e anche io ogni tanto mi alzo con il formicolio alle gambe x quanto probabilmente sono tesa..Una volta mi ha detto che che mi vede sempre in tensione, che quando mi da la mano è sempre gelida, e secondo lui è sinonimo di tensione...ma io che ci posso fare.......... Non me ne rendo nemmeno conto, a me non sembra di essere tesa...oddio... appena entro lo sono un pochino ma poi mi sembra di entrare in un'altra dimensione... e quando mi interrompe x dirmi che il nostro tempo è scaduto ho come l'impressione di rimettere i piedi a
  13. Stavo pensando, che io ogni tanto immagino di parlare con il mio psi. seduta nel grande parco che circonda la villa dove riceve...una volta ricordo che ho anche sognato di parlare con lui tranquillamente seduta sulla panchina del parco, gli ho anche raccontato il sogno, ma lui non ha detto nulla (come al solito). Una cosa è certa io sono felicissima che non ci sia il lettino nel suo studi, mi sentirei estremamente a disagio, a me a differenza di Diotima la scrivania serve, non riuscirei a stare senza qualche cosa che ci separa... Perchè??????
  14. Sembra tu stia parlando di me....Gli stessi motivi le stesse sensazioni.....
  15. Allora...... ieri in seduta il mio psi, mi ha restituito i fogli che gli avevo consegnato la settimna passata ( vi ricordate??) come dicevate voi, lui non mi ha detto nulla, e io me ne sono guardata bene... ma però abbiamo avuto occasione di parlare di cose che io avevo citato ...Tutto sommato sono uscita dalla seduta contenta di me...Ma adesso non so se chiedergli cosa ha pensato quando ha letto...o lasciare scorrere via tutto....Come tutte le volte o quasi, oggi avrei bisogno di tornare li e riparlargli di quello che abbiamo detto ieri in seduta.....Ma va beh...è chiaro che non sarà così, q
  16. Io almeno il problema econimico non ce l'ho.... sono seguita in un consultorio....credo però che si, il problema economico sia importantissimo, ma il fatto che tu sia determinata a parlargliene e tu comunque abbia iniziato a pensare che sia il caso di diradare le sedute,penso sia positivo, probabilmente ricominci a recuperare la tua indipendenza (interiore) il coraggio di cominciare anche se a piccoli passi a camminare da sola credo sia importantissimo un grande passo avanti...... Io non riesco ancora ad immaginarmi da sola, non riesco ancora a pensarci, anche se onestamente le cose vanno deci
  17. Si ho tenuto conto anche di questo....Anche se non credo non toccherà l'argomento, perchè mi ha detto che si sarebbe appuntato le cose ( penso molte) che non fossero state scritte in maniera chiara e poi ne avremmo parlato... Mi sento un pochino in ansia, penso forse di non aver fatto la cosa giusta...Mah la prossima settimana si vedrà.... Certo se lui poi, non ne dovesse parlare tirerò fuori io l'argomento, non riuscirei a stare con quel pensiero senza parlarne....E tu come stai?????' Buona giornata
  18. Ciao Digi, sono riuscita a lasciargli le cose che avevo scritto...Gliele ho date alla fine della seduta chiedendogli di leggerle con calma, lui ha detto che lo farà....La prossima settimana vedrò, se mi dirà qualche cosa o no...Hai ragione tu.. fa tanto male ed è sempre così difficile... Baci buona giornata
  19. Ci ho dato un occhiata anche io......Fantastico, se mi puoi far sapere da dove hai preso il pezzo sull'amore mi piacerebbe approfondire..
  20. priscilla2

    cosa significa la parola amore

    E' meraviglioso spiega alla perfezione anche la mia visione. Posso chiederti da dove hai preso il brano????
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.