Vai al contenuto

Elle

Membri
  • Numero di messaggi

    18
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Ospiti recenti del profilo

708 lo hanno visualizzato

Elle's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

0

Reputazione comunità

  1. Buongiorno, lavoro da due anni in un'azienda con due soci. Fin da principio i due soci hanno avuto l'abitudine di discutere animatamente in mia presenza, cosa questa che mi ha sempre messo in imbarazzo in quanto le discussioni prendono sempre più la sembianza di liti vere e proprie e, in un paio di occasioni i due signori sono venuti alle mani. Ho continuato a sopportare pensando si trattasse di una situazione temporanea e che le cose potessero migliorare ma così non è andata. Oltretutto quando sono soli si rivolgono a me con cordialità ma quando sono insieme prendono a male parole anche me. Sto cercando un nuovo lavoro ma nel frattempo non posso abbandonare questo. Cosa mi consigliate? Grazie
  2. Tentar non nuoce...giovedì tornerò al lavoro, magari vi aggiorno sugli sviluppi. Mi ha fatto piacere scrivere sul vostro forum, grazie Ste e grazie anche a tutti gli altri che hanno risposto
  3. Era una domanda retorica... Spesso la difesa preventiva somiglia molto alla guerra preventiva ma affrontando questo argomento andremmo fuori topic . La riposta a questa domanda sarebbe la soluzione del topic...che purtroppo ancora mi sfugge
  4. Difesa preventiva o guerra preventiva? Le ritorsioni potrebbero essere molteplici ma non tutte mi creerebbero lo stesso problema, anzi alcune non mi creerebbero problemi affatto quindi di seguito esporrò solo quelle che vorrei evitare: 1) licenziamento, la motivazione che di solito viene usata nel nostro feudo è la riduzione del personale 2) demansionamento. Il demansionamento protratto nel tempo mi costringerebbe a trovare un altro lavoro in quanto verrebbero meno i presupposti (l'apprendimento della professione) che mi spingono a restare.
  5. No nel senso che non posso farti la domanda o nel senso che non sei una lavoratore dipendente? Ok parliamo di me, vedo che non prendi sul serio quelle che possono essere le mie "paure". Se ci trovassimo entrambi nello stesso luogo di lavoro il tuo atteggiamento potrebbe anche essere considerato una sorta di mobbing, non è buffo? Ma del resto ho sempre pensato che per difendersi da chi ci fa un torto spesso si è costretti a diventare proprio come chi ci ha fatto il torto stesso.
  6. Io sono ricattabile in quanto mi serve quel lavoro, sia per il lavoro fine a se stesso in quanto sto imparando una professione e sia per la retribuzione che quel lavoro mi garantisce a fine mese. Potrei cambiare lavoro certo e naturalmente non mi venderei mai (più di quello che posso aver già fatto sopportando la situazione) in cambio di prestazioni sessuali. Ma ho intrapreso una certa carriera e cambiare ora mi porterebbe a gettar via gran parte di quel che ho fatto finora. Posso farne io una a te di domanda: tu attualmente lavori come dipendente?
  7. Quindi immagino la soluzione sia licenziarsi tutti da tutti i posti di lavoro dove esiste un datore di lavoro (colui che possiede il potere arbitrario).
  8. Ma non hai affatto sottovalutato la situazione, hai semplicemente preso in considerazione un'ipotesi che potrebbe benissimo essere la più veritiera
  9. Interessante teoria, in effetti portrebbe benissimo essere così, nel qual caso vi ho solo fatto perdere tempo a scrivermi
  10. Ma io non dicevo che qualsiasi richiesta non sessuale rientri nella sfera della flessibilità aziendale, bisogna considerare diversi fattori, la reale necessità per l'azienda di effettuare un demansionamento, il protrarsi nel tempo di questo demansionamento e così via. Nel lavoro così come nella vita l'eccessiva flessibilità è deleteria come lo è l'eccessiva rigidità. Vedo che la mia richiesta di trovare una scusa è stata presa nel senso letterale della parola e del resto diversamente non può essere in un forum dove appunto si scrive e si comunica tramite la scrittura Sono felice però che nessuno (almeno di voi) sia mai capitato in una situazione simile, la cosa mi fa ben sperare che se riesco a venir fuori decentemente da questa situazione lavorativa la prossima potrebbe essere migliore.
  11. Chissà, forse è come con il pin del telefono (o del conto corrente) se lo digiti male per varie volte di seguito si resetta
  12. Le persone che sono state mandate via erano tutte donne e lavorano lì da più anni di me, non è un posto dove si entra molto in confidenza, c'è molta rivalità, non ho la certezza che siano state mandate via per aver rifiutato le avance del nostro capo ma non ho nemmeno la certezza del contrario (e come avrai capito non posso chiederlo a nessuna delle due parti).
  13. Purtroppo da che il mondo è mondo la praticità spesso si scontra con il doversi mostrare ipocriti, se non avessi necessità di quel lavoro pensi che non avrei stampato in faccia a quell'uomo cinque dita e mi sarei girata dall'altra parte? Lo avrei fatto eccome e lo farò di sicuro quando me ne andrò ma ora come ora debbo sopportare...certo c'è un limite a tutto però se arriviamo ad uno scontro butto via diversi anni di sacrifici e vorrei evitarlo...
  14. Ti posso dire che sono state licenziate persone assunte dopo di me, certo io credo di svolgere bene il mio lavoro ma questo non giustifica quei licenziamenti... Ovviamente non penso di lavorare ancora per molto in questo ambiente ma per qualche tempo ne ho la necessità.
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.