Vai al contenuto

sara eli

Membri
  • Numero di messaggi

    8
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda sara eli

  • Rango
    Nuovo utente

Profile Information

  • Gender
    Female
  • Location
    Venezia
  1. sara eli

    un tradimento assurdo...

    Era da un pò che non venivo nel forum...soprattutto nel topic che avevo aperto... primo perchè gli ultimi interventi che risalgono a settembre mi avevano allibito...nel senso che rispetto l'opinione degli altri ma ritenevo che queste opinioni fossero prese un pò troppo alla leggera di fronte al dramma che stavo vivendo...forse perchè come con tutte le cose, più o meno gravi, bisogna viverle per darci una sentita opinione...secondo, ho voluto prendermi del tempo e vedere anche come andavano le cose tra me e lui. Sono ancora con lui, stiamo andando avanti a piccoli passi...a volte ho la sensazione che non ci sia mai stato niente di brutto e che le cose vadano al massimo, altre volte subentrano gli attacchi di panico e l'odio e la rabbia...col tempo mi stabilizzerò e anche lui lo farà....il tempo cura molte ferite in effetti anche se il segno resterà sempre... in riferimento ai due nuovi interventi che ho visto solo oggi, beh devo dire che ho deciso di riscrivere nel forum proprio per voi due... quindi lascio un messaggio per erin: io lo so che quello è un modo per dirmi che c'è qualcosa che non va, che è anche colpa mia e che ci sono delle cose che in lui non sono andate ad incastrarsi bene...questo lo avevo capito, ce lo siamo detti con la psicologa, ce lo siamo detti io e lui e io in qualità di neo psicologa dovrei saperlo in primis...però quello che nessuno percepisce, forse perchè non mi sono spiegata abbastanza bene e che sembra neanche tu riesci a cogliere è che l'autorizzazione a sbagliare io non ce l'ho mai avuta, non la potevo avere perchè lui mi ha sempre messo nella condizione di essere impeccabile nella mia solitudine, nella mia depressione, nei miei traumi familiari...tutto doveva non scalfirlo...come se le persone che hanno problemi non dovessero avere nessun compagno altrimenti questo impazzisce e va a prostitute...ovviamente non è possibile per una persona fare finta di niente...e quindi alla fine il mio malessere lo ha scalfitto...insieme ai suoi: insieme al suo esaurimento per il lavoro, al suo atteggiamento chiuso che non rivela alcuna debolezza perchè non va bene...ed è successo il casino!lui ha potuto fare uno sbaglio appesantito dalle responsabilità della vita....io no...ed è questo che mi fa arrabbiare perchè penso che se fossi stata io a reagire così non avrei ricevuto nessuna clemenza, avrei preso solo un bel calcio in cxxx...qui non è questione di gelosia ma una questione per cui come ritorno a ripetere una persona che condivide la vita con un'altra deve capire che questo comporta la condivisione dei beni e dei mali, l'assunzione di responsabilità, l'onestà e la credibilità...non può quando gli gira fare la prima xxxxxxx che gli viene in mente...non è così che si gestisce un rapporto...dove sono i valori importanti della coppia e dell'amore? io con questo non intendo assolutamente dire che lui dev'essere tutto d'un pezzo, come nemmeno io lo devo essere...lui ha diritto di essere un mollaccione ma allora costruisce un dialogo co0n me, raccontandomi ciò che non va, ciò che lo preoccupa...non facendo xxxxxxx. e quello che ha fatto è abominevole si...proprio per quei valori che non ha tenuto in considerazione e che sembra proprio che le coppie di oggi abbiano perso...divorzi facili, separazioni lampo, tradimenti multipli continui...sarò una sognatrice ma per me la vita di coppia si fa in due e amandoci e condividendo gioie e dolori soprattutto...perchè è quello il segreto per stare assieme: avere un dialogo e condividere!...ti dirò erin, ora stiamo facendo proprio questo e va molto bene...quello che è successo ci ha fatto maturare e assumere l'atteggiamento giusto! x lovendon: mi ha commosso molto il tuo intervento, se vuoi che ci raccontiamo le nostre disavventure sono qui...ora credo guarderò il forum più spesso :) aspettando una tua risposta....ciao
  2. Ciao Simone, è una buona cosa che tu sia andato dallo psicologo...a volte però non si ha un buon impatto con il primo...potresti dover cambiarne qualcuno prima di trovare la persona "giusta"...se ti sembra di non essere soddisfatto, come mi sembra di capire, provane un'altro....magari psicologo psicoterapeuta (anche se in teoria dovrebbe esserlo se lavora sia nel pubblico che nel privato)...potresti scoprire di trovarti bene e iniziare un bel lavoro su di te. In ogni caso, vorrei anche dirti una cosa: a volte, andiamo dallo psicologo presentando uno dei problemi o addirittura focalizzandoci su un'aspetto di esso e a volte ci proponiamo al clinico in modi che in realtà non stiamo cercando. Ovviamente lo psicologo vede e sente quello che siamo e che diciamo, non può leggere molto oltre....almeno nelle prime sedute...quindi, prova a pensare anche tu se per caso non hai posto il problema allo psicologo in modo diverso da quello che volevi e di conseguenza lui ti ha dato delle risposte insoddisfacenti... un saluto e spero tu riesca a risolvere la tua depressione...provo le tue stesse cose e mi faccio aiutare, ma prima dell'attuale psicologa ne ho cambiati 2...a volte succede :) ciao ciao sara
  3. sara eli

    un tradimento assurdo...

    Caro Gobbinside, dopo il tuo intervento, ho provato a scrivere tante volte questa risposta...ma mi sono sfiancata....ora dico solo questo: che cose del genere ti cambiano per sempre, questo vale per me e per lui ma io sto scrivendo qui per avere un aiuto ai cambiamenti che sto vivendo IO e sono questi, ve li elenco in modo che chi può riconoscersi in qualcosa di simile o che può aiutarmi mi dica qualcosa, mi dia un'indicazione: paura del sesso, sfiducia nell'amore (volevo sposarmi e avere un figlio, ora non ne voglio neanche sentir parlare, nemmeno del figlio!), rifiuto assoluto di sentire parole o temi che hanno a che fare con la prostituzione, attacchi di panico quando passo nella zona delle prostitute (devo fermare la macchina, aspettare che mi passi, piangere e poi ripartire), paura di quello che lui mi dice, fissazione con il porno e soprattutto questo maledetto sentimento che mi logora dentro per cui amo la persona che era e che rivedo ogni volta nei suoi occhi ma odio la persona che ha fatto quello sbaglio, se lo guardo e penso che è lui che ha fatto questo subentra un odio viscerale per cui tutto l'amore che ho provato un attimo prima svanisce. Per quanto riguarda la severità, beh come ho già detto le esperienze di vita ti segnano e si! se mi hai percepito molto severa, beh lo sono diventata, come sono diventata anche più triste e sola in quest'ultimo anno (la forza che avevo che mi ha aiutato in tutti questi anni a superare un lutto e l'abbandono dei miei mi è svanita completamente...quello che lui ha fatto è paragonabile all'unico baluardo d'amore che avevo all'orrizzonte e che è scomparso ferendomi a morte) mentre riguardo l'essere egocentrica o parlare di me, beh un motivo l'ho già spiegato: scrivo qui per risolvere la MIA serie di problemi!Per il resto...ho sempre cercato di risolvere i problemi da sola perchè lui non ne voleva sapere...ma purtroppo se la persona che ti stà accanto soffre non puoi far finta di nulla e dunque la sua reazione è stata questa. Ditemi un pò: la maturità dov'è in questa storia?Ho già ammesso le mie responsabilità e colpe, ma sinceramente se devo pensare di affrontare che ne so un lutto in famiglia e tutto quello che mi aspetto da mio marito è che se ne vada a prostitute o a giocare d'azzardo per allontanarsi dai problemi beh...qui c'è poco da condannare me per il mio supposto egocentrismo o severità...questo è un suo problema, il fatto che non sa prendersi le sue responsabilità, non sa affrontare il ben che minimo problema che può capitare nella vita, forse perchè è sempre vissuto in una sfera di cristallo grazie (o a causa) dei suoi genitori. x Lorella: potresti essere più precisa?Il tuo intervento non è stato molto chiaro...hai vissuto un'esperienza simile?
  4. sara eli

    un tradimento assurdo...

    in effetti hai ragione su molte cose...ma il suo psicoterapeuta è stato molto più clemente di te :) non so...ha 35 anni, vive da solo da 7 anni, si è comprato casa, ha un lavoro stabile e di responsabilità, è sempre stato sicuro di se e molto ottimista, ha due genitori che lo adorano e molti amici...cosa gli è successo?la mia vita a confronto sembra un disastro...perchè io non reagisco in modo assurdo...e poi, sono io alla fin fine la causa di tutto?se lo sono perchè lui mi ama ancora e più di prima? molte tue frasi mi fanno pensare...ora non so neanche cosa scriverti ma mi fanno pensare...nel senso positivo!ci ragionerò su.... per quel discorso dei termini...ok andrebbe meglio il primo però...in realtà non mi va neanche uno dei due....sono riduttivi secondo me...lui non è quel tipo di persona...credo...bah non so più cosa credo...ok dai...per oggi smetto di parlarne sto cominciando a stare un pò a disagio. saluti e grazie.
  5. sara eli

    un tradimento assurdo...

    x nello: ma leggendo tra le tue righe non capisco se scrivi scherzando oppure seriamente...sai, mi fa pensare il termine "porcellatore" oppure tutta quella enfasi su Lui e Te..magari devo conoscere un pò meglio il tuo modo di scrivere... ad ogni modo...non credo di avere vicino una persona instabile, credo piuttosto un uomo che non ha mai vissuto esperienze difficili di vita ed essendo il mio passato parecchio arduo anche per chi mi sta vicino, se non è preparato al peggio non può che voler scappare da tutto ciò rinunciando a quella specie di responsabilità che ogni membro di una coppia si prende quando decide di voler instaurare un rapporto serio...per capirci, io affronterei un qualsiasi suo problema con molta meno difficoltà di lui...almeno lo credo, sono temprata dalle brutte esperienze...quindi secondo me è stato uno dei diciamo tipici atteggiamenti maschili di fronte a carichi veramente pesanti di stress....scoppiare quando non puoi più controllare la situazione, in azioni completamente fuori da ogni propria logica...e in effetti il copione è quello! Solo che...il punto è....data questa spiegazione da manuale, razionalizzato la cosa...a me che resta?sentimenti di odio profondo e amore allo stesso tempo e sfiducia nell'amore e nel rapporto di coppia...ma tutto questo lo sto vivendo mantenendo una relazione...forse sono io l'autolesionista...
  6. sara eli

    un tradimento assurdo...

    per tex: lui non è depresso....era stressato per quello che aveva fatto, per i rimorsi, poi ovviamente c'era anche la preoccupazione per le malattie ma sono i rimorsi che lo hanno invecchiato e incupito da subito...ora dopo soli 3 mesi di psicoterapeuta si sente pronto ad affrontare le situazioni di stress in altro modo...io dubito...ma la sua psicologa gli ha detto che per lei va bene...e l'assurdo di tutto è che anche io sono psicologa ma non sono daccordo con la collega...e non venitemi a dire di ragionare da psicologa...quando le cose succedono alla propria persona non c'è ragionamento che si possa fare razionalmente e in modo distaccato...
  7. sara eli

    un tradimento assurdo...

    x nello: io già lo sto perdonando... gli permetto ancora di stare con me nonostante il male che mi ha fatto, nonostante la vita sessuale che mi ha letteralmente sconvolto e nonostante il lutto che sto vivendo...si perchè io ho perso la persona che credevo di amare...quella che ho ora davanti è un'altra! e credo che sentimenti di odio profondo siano anche capibili...d'altra parte mi ha costretto ad una situazione spiacevole, non l'ho scelta io...
  8. sara eli

    un tradimento assurdo...

    Buongiorno, sono nuova di questo forum... scrivo perchè tra un mese ricorrerà un triste anniversario ed io comincio a risentirne già ora e vorrei sentire il parere di altre persone che magari hanno vissuto la stessa esperienza. Non che non abbia già chiesto aiuto ad uno psicologo...è un anno che ci vado...ma non sono riuscita a trovare nessuno che abbia vissuto una cosa del genere come la mia. Sto con una persona da tre anni e mezzo...è stato un rapporto un pò travagliato a causa sia dei miei problemi familiari molto pesanti sia dell'incapacità del mio compagno di sostenermi nella sofferenza... un anno fa, una sera è andato con una prostituta...diciamo che non ha avuto un rapporto completo perchè ha rotto il preservativo...me l'ha detto subito, disperato a morte per quello che aveva fatto, mi ha giurato che ha pianto mentre lo stava per fare e che si sarebbe comunque fermato.... mi ha detto che non sa nemmeno lui cosa lo ha portato a fare una cosa del genere, sapeva solo che era stanco di essere perfetto agli occhi di tutti, odiava il lavoro e voleva in qualche modo colpirmi per il fatto che non lo rendevo felice a causa dei miei problemi che riversavo su di lui...quindi ha deciso di farlo con qualcuno con cui non avrebbe messo in ballo dei rapporti interpersonali... da lì ne è seguito che è stato in terapia 3 mesi...solo 3 mesi... per cercare di trovare delle alternative giuste e corrette di gestire momenti di stress come quello che lo ha portato ad agire in questo modo insensato...ne è seguito anche l'astinenza sessuale per via dei controlli contro le malattie virali e aids... ha voluto continuare a stare con me dicendomi che mi amava più di prima...a distanza di un anno vuole ancora che vada a vivere con lui e lo sposi appena ne avremo la possibilità....ma quello che so è che sto provando molta rabbia in questi giorni e quando lo vedo provo amore e poi odio...tra un mese arriverà quella data e io già ora sto male... c'è qualcuno che sa come ci si sente?
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.