Vai al contenuto

Alice88

Membri
  • Numero di messaggi

    32
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

2 che ti seguono

Che riguarda Alice88

  • Rango
    Utente attivo
  1. può un amico intromettersi nella tua storia tra te e il suo migliore amico, per paura che lui ti faccia soffrire? secondo voi può incidere sulla decisione di lui di lasciarsi?
  2. Cambia! e come! e' il tradimento il limite...nn la scoperta. Se dal giorno del tradiemento fino alla scoperta fossero passati 10 anni in un rapporto di 11 anni... avrei rinunciato ai 10 in cambio dell'onesta. Perchè la verità la si può affrontare, le bugie no... le bugie fanno perdere la fiducia verso tutta la persona, tutta...anche il buono. Si ok, se nn lo scopri nn ti cambia nulla, forse... ma per non farlo scoprire devi usare tutte le dovute cautele... e la cosa diventerebbe talmente machiavellica da far rabbrividire. Nel mio caso lui avrebbe potuto fare qualsiasi cosa senza tanta cautela e io non avrei saputo nulla, tanto vuoi 1000km di distanza, nessun amico in comune, io per nulla gelosa o sospettosa... e pure l'ho saputo 5 mesi dopo quando non stavamo insieme. E da quel giorno sono stata talmente male che mi chiedevo se fosse valsa la pena conoscerlo, non sono più riuscita a parlargli, ne mi viene voglia di farlo. E quando penso che in fin dei conti mi manca quella parsona, mi rispondo che la persona che mi manca era finta, una facciata, un bugiardo che non solo mi ha tradita, ha avuto anche la faccia di nascondermelo e dirmi che ero una delle persone più importatnti della sua vita e non avrebbe mai potuto perdermi, ecc. E anche se quelle non fossero solo belle parole, e lui ci credeva davvero, a me suonano ridicole. Non lo avessi saputo, forse ci sentiremmo ancora, si, ma sarei stata costretta in un rapporto che conoscendo la verità non avrei mai scelto.
  3. La felicità prima del tradimento non la cambierei per nulla al mondo. Quella trascorsa dal giorno del tradimento fino alla confessione, si, ci avrei rinunciato volentieri in cambio dell'onestà.
  4. Una felicità basata su menzogne è comunque felicità? Si. Ma ne vale la pena? Secondo me no! Ogni beneficio è solo frutto di illusioni. Per me, bisogna sempre prendere del buono ovunque, anche nelle situazioni più disastrose o stravaganti, ma oneste, e non fingerne dove non ce n'è o barare mostrandone di più. La cosa più cattiva che abbia mai detto al mio ex è stato giorni dopo aver scoperto il tradimento. Crudele perchè lo ha ferito moltissimo e perchè non sono riuscita a fare a meno di mettere in dubbio tutto il rapporto, e nel mio caso so per certo che mi ha tradita solo qualche giorno prima che mi lasciasse, ma chi me lo assicura fino in fondo una volta persa la fiducia? <<Luca io ti ho amato. Ti ho amato tanto. Pienamente, profondamente e senza speranze. Per ogni più piccolo aspetto, per ogni pregio e per ogni difetto. Ma tu non sei Luca. Il Luca che io ho amato non mi avrebbe mai tradita. E anche lo avesse fatto non continuerebbe a negare spudoratamente in questa maniera. Perchè il Luca che io conosco sa quanto non sopporti le bugie, e ha sempre condiviso con me l'idea che possiamo parlare di tutto, per quanto sgradevole e scomodo ed affrontarlo. Evidentemente il Luca che io ho amato non esiste. Luca è solo vissuto nella mia mente, e tu non sei lui! Tu sei anche altro. Tu mi hai tradita e soprattutto me lo hai nascosto. E io con la persona che sei realmente non voglio avere nulla a che fare. ecc.>> La mia felicità era vera, scoprirlo non l'ha cancellata, ma sicuramente l'ha resa meno preziosa, perchè basata su una sola parte della verità. La parte comoda. E questo non sarebbe cambiato anche se io non avessi scoperto nulla. Avrei apprezzato molto di più discutere, di qualsiasi problema avesse, prima. Anche se il problema fosse in "non bastarsi" più e voler trovare la compensazione in altri (cosa che tu Ego designi come motivo). E se la risposta è un addio. Almeno è onesto e non rende tutto in rapporto felice, si, ma ipocrita.
  5. Ego..Non ne faccio una questione personale. Portavo solo la mia di esperienza... e ho capito cosa intendi. Solo che proprio non riesco a vederci nulla di positivo ecco. u.u <--- per me XD Poi domanda a piemonteis. Tu hai detto che all'inizio era perfetto e poi scemava. Che mantieni in piedi più relazioni, ma senza illudere... o illudendoti. Illudendoti di cosa? E poi. Domanda forse troppo invadente quindi liberissimo di non rispondere, hai mai detto a qualcuna di queste che era perfetta per te, e non la prima settimana, ma dopo molti mesi insieme, parlandole di voler costruire con lei un futuro insieme, e poi in realtà frequentavi anche altre? E se si ci credevi fino in fondo in quello che dicevi? o era solo un auto auspicarti ad alta voce un tuo desiderio, sapendo però che non sarebbe stato con lei.
  6. Ma non credo proprio che questo fosse il mio caso. Visto che tra i due quella sempre più propensa ero io. -.-" E anzi una volta mi chiese anche se stessi con lui solo per il sesso. Ma non era così. (prima di tutto se fosse solo per quello me ne sarei trovato uno vicino.) Solo che visto la distanza, quando eravamo vicini, io con lui volevo stare in un modo che non potevo solitamente. E la chiacchierata ce la potevamo fare anche al telefono, volendo. (Lui invece proponeva più volentieri di andare a giocare al parco, fare un giro per negozi, mare, visitare posti, ecc... altro insomma. E che gli sembrava un po' degradante passare quei pochi giorni insieme chiusi in casa, volendo vivere insieme le più esperienze possibili. Ovviamente a me non dispiaceva comunque. Perchè ero al settimo cielo nel trascorrere insieme quei giorni.) Quindi sulla base delle tue argomentazioni, dovevo essere io quella che tradiva. Ma il stare lontano e non avere problemi era legato al fatto che sapeva di potersi fidare, che anche con assenze prolungate io non l'avrei mai tradito. E scusami, ma se la cosa è così produttiva, perchè non siamo tutti più contenti quando sappiamo che il patner ci tradisce? <<wow mi ha tradita!!! ci tiene davvero al benessere del nostro rapporto!>> No, no. Ammetteremmo delle mancanze. Il patner potrebbe rimanere ferito di non essere perfetto. Non vorremmo mai dare una tale delusione. quindi meglio cercare le soddisfazioni altrove. Trombo fuori e porto i fiori alla mia brava ragazza... che non sentendosi desiderata magari va da un altro -.-". E tutti d'amore e d'accordo. Ecco come affrontare un rapporto in maniera coraggiosa e assumendosi le responzabilità. ok magari esagero. ma io è questo che di solito vedo. u.u
  7. FORTUNATAMENTE c'è anche chi tradisce per altri motivi?!? ah, perché ci sono anche motivi che rendono il tradito fortunato?!? si, perché uno può dire, mi ha tradito per X motivo, ma non perché a letto non sono bravo. u.u ... giusto, giusto! ahahahahahahaha Cmq non capisco perchè la vita sessuale insoddisfacente dovrebbe portare a tradire. Partendo dal fatto che secondo me è un aspetto molto importante nella coppia, ma non l'unico, se se ne è insoddisfatti si può cercare di risolvere il problema con una soluzione condivisa da entrambi le parti. Spesso io sono ingenua, ma mai bigotta. E la comunicazione a che serve allora? E le soluzioni possono essere tante e varie, più o meno "socialmente accettate", ma chi se ne frega se migliorano il rapporto di coppia eliminando un problema! E se non c'è soluzione allora non ha senso continuare a stare con una persona che non ti soddisfa. Tradire il patner cercando una "soluzione" all'esterno continuo a pensare che non porti nessun miglioramento.
  8. No, non sei stato cattivo. A me fa piacere quando la gente dice in faccia quello che pensa senza troppe carinerie o addolcendo la pillola. Ok che ci vuole sempre tatto, ma almeno hai centrato il punto. (E lo so, resto sempre ingenua e sognatice :P) Cmq, la tua affermazione sul perchè del tradimento spiegerebbe molto... ma non è un po' troppo razionalistica? Cioè, uno che tradisce non può pensare che stia facendo un atto positivo ai fini della coppia. Il tradimento è e resta comunque un atto negativo. In quel momento stai tradendo la fiducia e il rispetto per una persona che ti ama, e a cui perlomeno vuoi bene... E assumendo per vero il risultato finale positivo, discutibile al mio parere, chi tradisce non si ritrova a convivere con il senso di colpa, a prescindere dalla scoperta o meno da parte del patner? Come può questo creare benessere? io e ripeto io mi sentirei di fare del male a una persona, ma prima di tutto credo che non riuscirei più a guardarmi allo specchio. Comunque credo che hai ragione sul 99%. Solo ora mi è venuta in mente una frase a cui non avevo dato giusto valore ed interpretazione del mio ex. Lui della nostra vita sessuale non si è mai lamentato in nessun modo, anzi. Ma il problema era la quantità non la qualità. La distanza di certo non era a nostro favore (e non solo per il sesso, ma per ogni aspetto di una relazione). Cmq la sua affermazine fu <<lo so che tu sei diversa, che potresti passare un'intera estate senza sesso e per te non sarebbe un problema grave, ma tutte le altre non sono così, tutte andrebbero dietro al primo costume a riva>>. Al momento non capii, rispondendogli che io non ero tutte, e che senso avessa un'affermazione così, uscita dal nulla. Mi rendo conto che "le altre" erano lui. Giusto? Ora però non capisco, a fatto di tutto per rimanermi amica, e mi ha persa definitivamente il giorno stesso che ho saputo del tradimento. Ha continuato a cercare di farmi cambiare idea, ma io ero stata chiara a priori che se mi avesse mai mentito o tradito mi avrebbe persa... perchè tutto in quel momento ha perso valore fino a sembrare falso e recitato, da parte sua. Perchè allora rischiare di perdere allo stesso identico modo anche la sua ragazza attuale che è anche la migliore amica? Ne vale la pena? Per migliorare in rapporto? Come, essendo soddisfatti del sesso fatto con qualcun'altro?
  9. Ma io a guerre, fame nel mondo o ingiustizie ecc... non chiedo di andare a vivere insieme. Non le AMO, e non mi dovrei preoccupare di non farle soffrire. Non posso pretendere di costruire una famiglia e un futuro su finte fondamenta. ovviamente non cerco una risposta a un problema. Ma qualche motivo plausibile secondo voi. Mi rendo conto che la vera e unica risposta ce l'ha solo lui...forse...
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.