Vai al contenuto

susy8812

Membri
  • Numero di messaggi

    2
  • Registrato dal

  • Ultima visita

susy8812's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

0

Reputazione comunità

  1. io con il mio parlo, solo che lui non mi sente.. io non esisto se non per le cose pratiche..
  2. susy8812

    piccolo sfogo

    Salve a tutti! Sono nuova del Forum... ho 23 anni, sono diplomata geometra... al momento non ho un lavoro e ho passato 4 anni in uno studio dove tra il tirocinio e un tira e molla non mi ha quasi mai pagato.. e quando lo faceva mi dava una miseria.. tipo 300 euro al mese. (capitato due volte) ma il mio vero scoglio è la mia famiglia!! I miei sono separati da quando io avevo 3 anni.. e diciamo che sono rimasti più o meno in buoni rapporti, a parte qualche litigata e qualche frecciatina alle spalle a me e a mio fratello hanno sempre permesso di decidere noi dove stare.. Mia madre è una persona un pò sbadata diciamo.. da piccoli a volte si dimenticava di farci da mangiare o di venirci a prendere a scuola oppure ci lasciava a dormire in macchina se era a qualche cena. detto cosi sembra brutto.. ma erano episodi sporadici.. l'unica costante era il ritardo, che poteva andare da 5 minuti alle 2 ore, e il fatto che se un bisogno non era impellente poteva essere rimandato all'infinito. Mia madre non si è mai risposata. Mio padre al contrario ha avuto molte love story e poi si è risposato con una donna che praticamente tra un litigio e l'altro con mio padre c'ha cresciuto (sopperiva molto alle mancanze di mia madre). A 12 anni decisi di trasferirmi da mio padre e la sua compagna, e con mio fratello, che però nn ebbe buoni rapporti con mio padre, infatti all'età di 16 anni si fece sbattere fuori di casa. io lo trovai un tantino eccessivo soprattutto per la questione, però non feci niente. io a differenza di mio fratello ero più remissiva, se una cosa non era proprio, ma proprio importante, potevo anche farne a meno. Ora venitamo a mio padre.. non credo che basterebbero mille fogli per spegarvi le mille sfumature che compongono questo soggetto.. è carismatico, si è sempre rinventato, ha sempre lavorato (anche se nn spesso erano lavori legalissimi)e a differenza di mia madre che magari c'ha sempre riempito di amore e meno di cose di importanza primaria, mio padre c'ha riempito di ogni ben di dio e non lo nego.. ho sempre avuto tutto.. motorino ping pong etc.. mai però un gesto di affetto o un incoraggiamento.. zero! tutte queste cose, gli oggetti io non glielo mai chiesti, anche perkè poi sapevo che alla minima cosa sbagliata o al minimo giramento di scatole suo ti veniva tolto tutto.. e una due volte, ci stai anche male (6 piccolo), poi diventi impermeabile e non te ne frega più niente. Eh già la continua incertezza sulla quale mio padre mi ha fatto vivere.. se lui litigava con la moglie, per tutti venivano chiusi i "riubinetti". Tipo l'anno scorso ha litigato con lei, ed è sparito per due mesi, la moglie pure e io sono rimasta a casa con praticamente zero soldi e ho si vissuto come volevo ma stavo quasi per finire i viveri.. e per cosa? perchè mio padre si era auto convinto che io ero dalla parte della moglie.. quindi ho senpre saputo che ad alzare la testa avevo tt da rimetterci d'altronde se aveva buttato fuori mio fratello avrebbe potuto farlo anche con me. solo che mio fratello, è andato a vivere da mia madre, io quando me ne sono andata sono stata costretta dalla stesa a tornare perche lei non poteva occuparsi anche di me!! capite? lei non poteva occuparsi di me??? ma se poi sono venuta a sapere che mio padre manteneva mio fratello all'università!! perche non si poteva occupare di me? poi mio padre è un manipolatore per eccellenza, quando lui parla riesce a farti credere che gli asini volano (grandissima dote) quindi quando ho lasciato il mio lavoro visto che non si decideva a pagarmi, per tre mesi è stato tt il tempo a mortificarmi ed ad umiliarmi sul fatto che fossi una nullita come geometra.. solo perche aveva bisogno di qualcuno da infilare in una sua attività rimasta scoperta.. ovviamente non pagata! è quando l'ho capito ormai era troppo tardi.. ho la cassa dell'attività, ma devo tenere un registro con le uscite e le entrate. quindi non ho molto movimento, ho giusto il rimborso benzina.. e in tutto questo come ogni estate, mio padre e la moglie fanno i separati in casa.. quindi devo pesare io al pranzo e alla spesa.. stando nove ore al lavoro e pensando anche al resto! non gliela fo più_!! senza contare che lavorare con mio padre è orribile se sbagli la minima cosa! sei finito! io già son pasticciona di mio.. poi lui mi considera una merdicchia che non farà mai nulla nella sua vita.. e quindi insulta tutti i giorni.. ma io ci metto impegno! cerco di fare tutto! dal portare via i secchi di calcinacci al tenere la contabilità, al cercare di ottenere i permessi. tutto.. ma tanto non andrà mai bene.. lo so devo andarmene.. via.. trovarmi un lavoro.. devo mettere su carattere,.. ma è cosi difficile.. grazie per la pazienza..
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.