Vai al contenuto

jason

Membri
  • Numero di messaggi

    13
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda jason

  • Rango
    Nuovo utente
  1. il mio concetto di italiano medio è un po' diverso da quello di jerry calà:
  2. salve a tutti...non so perche mi trovo a scrivere queste righe, ma sentivo il bisogno di qualche consiglio. Sono giovane ho poco piu di 20 anni, ragazzo normale, confuso e appartenente all'insieme "uno dei tanti". Ed è quet'ultima appartenenza che mi uccide.. abito in un paese fatto di gente benestante e molto limitata dove a mio avviso ben pochi si rendono conto della vita che c'è fuori... questa cosa oltre a scorggiarmi fa si che io tenda ad isolarmi dalle persone, perche solo dentro di me, o nei libri di personaggi ben noti, o nella grande rete mondiale di internet posso rispondere alle mie
  3. In poche parole: mi sono stufato di avere una vita normale, vorrei puntare molto piu in alto ! Come diceva obama "Potete diventare qualsiasi cosa sta a voi la responsabilità di scoprirlo". Il problema è che con la mia poca autostima e la mia visione pessimistica del mondo non "inizio" mai a dare una seria svolta alla mia vita...
  4. Me lo fa pensare il fatto che ci sono stato per un po' di tempo e li è tutto diverso, tutto piu ampio ed esagerato come piace a me. Non incontri mai la stessa persona due votle di seguito ( parlo di los angeles, malibu, ny etc) . Si è capitato. Se vuoi arrivare al fatto se ho fiducia in me stesso ti dico subito, no. Pari a 0. Sono sensibile e riflessivo, mi rendo conto che il mio tempo finira e io sono una goccia dell'oceano. Sapendo queste cose come posso avere fiducia in me e pensare positivo ?
  5. Aggiungo inoltre che io sono dell'idea che il genere umano e' la più grande invenzione mai realizzata. Io ho sempre pensato che si nasca tutti "uguali" nel senso che chiunque possa diventare chiunque. E' per questo che credo che si debba fare sempre il massimo... Per questo ammiro chi ce l ' ha fatta davvero, non so gente come zuckerberg o larry page o Paolo thione o gente come fermi, Einstein, feynaman etc etc.. Perché possono dire di non aver mollato mai e possono andare a letto la sera soddisfatti per quello che hanno fatto e che tutti li ricorderanno sempre. Si sono distinti dalla massa, e
  6. Erasmus. Bella idea..! Beh cerco di rispondere un po' a tutti. Innanzitutto non so cosa voglio fare, ma come vi ho già detto e' come se fossi spinto da un estremo sentimento di responsabilità della mia vita. La vita e' breve e il tempo e poco, e tutto sta nel giostrarlo bene. Sono spesso turbato da questi pensiei, penso a quando invecchierò a quando perderò le persone più care e a quando i tempi non saranno più rosei come quando siamo giovincelli. Non vorrei cadere nei discorsi banali da telenovela ma purtroppo e così. Tantissimi giovani italiani al giorno d oggi non si pone alcun problema, s
  7. Negli usa magari, ovunque possa ricostruire me stesso
  8. guarda hai perfettamente ragione. Il fatto è che fare il giramondo piacerebbe a tutti, ma non ho il coraggio di farlo e forse non mi da la tranquillità che mi servirebbe ( una donna, bambini, una famiglia insomma). Alle volte sono turbato dal pensiero dei miei anni migliori che se na vanno. E' tutto collgato, sempre le stesse cose nella vita, da quando sono nato. Mi sono fissato che una città grande possa essere molto molto piu adatta alla mia personalità, ci sarano sicuramente piu opportunità, non solo lavorative, ma di crescita e sviluppo. Mostre, concerti, inaugurazioni, conferenze, persone
  9. Chiedo scusa se ho sbagliato sezione, ma mi sembrava la piu appropriata. Non è facile parlare di se, e soprattutto essere obiettivi e neutrali con se stessi, ma aiutato dall'anonimato forse ce la farò. Sono una persona normale di 23 anni, studente al I anno fuori corso. Ho un pensiero ricorrente che negli ultimi mesi si sta accentuando. Ho come la senszione di sprecare la mia vita... Nel senso, abito in una piccola citta, tutti si conoscono e ci annoiamo tutte le sere in modo uguale, nessuno prende l'iniziativa, tutti sono cosi omologati al sistema, odio le persone cosi banali che accettano l
  10. Non so se ho capito cosa intendi per "bisogni",se è come ho capito io non è del tutto vero secondo me il tuo discorso. Avrei bisogno di svariate cose, vorrei viaggiare, esplorare, conoscere,intraprendere nuove strade, ma necessito anche di tranquillità, razionalità, conoscenza e via dicendo, ma sono solo uno studente (peraltro non geniale ma bensi nella media), quindi ancora non ho soldi ne tempo per intraprendere cio che veramente rispecchia me stesso. Non relizzando i miei bisogni/necessità mi sento triste, inoppportuno, inadeguato, sprecato. Ecco perche il post scritto sopra... Vorrei f
  11. hai ragione, ma mi rimane difficili rimanere neutrale, perche ripeto sono molto duro con me stesso e clon gli altri, e di conseguenza, mi aspetto sempre qualcosa da chi mi sta intorno che puntualmente non arriva... io ci rimango male e taglio rapporti come se non volessi farmi "infettare". Ma questo sentiero ahime porta alla solitudine... capite cosa intendo ?
  12. Hai ragione ma Io studiando nella mia città non ho ancora provato cosa significa campare da soli, sono cresciuto vedendo e respirando sempre la stessa aria, nonostante abbia frequentato ambienti diversi... Mi sento un Po sbagliato alla fine dei conti, ne varrà veramente la pena ? Darsi da fare, realizzarsi, guardare indietro e sorridere e basta ? Alla fine tanta gente vive nella banalità e la notte dorme sonni molto più tranquilli ....
  13. ciao a tutti sono nuovo e spero di non avere subito sbagliato sezione, in tal caso mi scuso e chiedo ai pezzi grossi ( :D ) di spostarlo. Premetto che è il mio primissimo messaggio e parlare di se non è facile affatto. Dico subito che sono giovane, per alcuni giovanissimo, ho poco piu di 20 anni, sono una persona normale,studente universitario con esami arretrati, vivo in una città piccola dove ci conosciamo quasi tutti nel centro italia. Apro questo topic per un pensiero che ormai mi affligge e si ripresenta spesso... In poche parole tendo all'isolarmi, perche non ho ancora conosciuto perso
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.