Vai al contenuto

Pubblicità

Lis

Membri
  • Numero di messaggi

    2306
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da Lis

  1. Penso che nella vita di ognuno di noi ci siano delle costanti, la mia è quella di ricevere aiuto quando ormai non mi serve più...

    1. L.E.D.

      L.E.D.

      E' tempo di parlare di variabili cara Lis che le costanti ultimamente mi stanno leggerissimamente sulle p...  :Secret:

    2. angelo crucitti

      angelo crucitti

      Qualcosa tipo del genere vero..:D:

      FB_IMG_1498303201239.jpg

    3. Lis

      Lis

      @Led, io preferisco le costanti, meglio guai noti a guai ignoti...

      @Angelo, si più o meno qualcosa del genere...

       

  2. Lis

    Che nervoso gli "amici" avari !!!

    Penso che ognuno sia libero di spendere ciò che possiede come meglio desidera e, allo stesso modo, ognuno è libero di scegliere i propri amici.
  3. Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria...se solo le persone ci riflettessero sopra prima di rompermi le scatole...:angry:

  4. Ho l'impressione che il problema non siano gli altri in generale ma alcuni in particolare, e più precisamente le persone che hai intorno ora. Questo perché dici di non riuscire a comunicare con nessuno ma sembra che invece tu sappia comunicare e anche in maniera comprensibile. Forse dovresti veramente isolarti dalle persone con le quali non riesci a comunicare e cercarne altre con le quali ti sia più facile farlo, con le quali tu abbia degli interessi in comune. Personalmente non sono una sostenitrice del "tutti possiamo andare d'accordo/convivere/essere amici di tutti". Penso che sia necessario cercare di frequentare (almeno nel tempo libero) persone a noi simili per carattere e cultura. Questo non significa non osservare anche cosa accade intorno a noi ma solo scegliere...spero di essermi spiegata ; )
  5. Lis

    Paura di morire

    Cosa intendi per progressi? Si, ti capisco, ma non possiamo decidere noi le regole del "gioco" , è necessario farsene una ragione e adeguarsi, in qualche modo...
  6. Credo che l'unica differenza tra due amici e una coppia sia l'attrazione sessuale. Off topic on ...chi disprezza compra...da sempre... Off topic off
  7. Quindi non hai avuto rapporti sessuali per mancanza di desiderio o perché, pur desiderando una donna, non sei riuscito a comunicarle i tuoi sentimenti? p.s. fossi in te non prenderei gli altri come esempio, a volte le persone celano disagi ben più profondi e li celano talmente bene che non se ne rendono nemmeno conto...
  8. Lis

    Paura di morire

    Non credo sia la paura di morire a farti star male ma il fatto che non stai vivendo il tuo presente. La paura di morire è solo un modo in cui il tuo inconscio ti ricorda che devi vivere ogni momento, sia bello che brutto, perché questa vita non è eterna.
  9. Ho le domande e ho le risposte...se solo riuscissi ad abbinare le due cose nel giusto modo, allora troverei la soluzione.

    1. L.E.D.

      L.E.D.

      "Usa la Forza Lis..."

      :starwars:

    2. Gazza

      Gazza

      Devi pure trovare qualcuno che ti faccia le domande giuste e al momento giusto, però...

    3. LaLalla

      LaLalla

      È un puzzle! Prima o poi troveremo i pezzi giusti da incastrare l uno con l altro.

  10. Lis

    HO PAURA E DIMENTICO

    Perché quando abbiamo paura il nostro corpo si prepara alla fuga o al combattimento e il cervello, in quel momento, non ritiene necessarie informazioni tipo la data di morte di Napoleone... Il problema sorge se ti capita spesso di avere paura senza un reale motivo.
  11. Lis

    sbagliata...

    In effetti quella ragazza la amo e sai perché? Perché ogni volta che la vedo tiro un sospiro di sollievo per non essere come lei. Vedi lei è un po' come Zanardi, persone che erano gia' speciali ancor prima di diventare disabili. La disabilita' le ha solo rese note al pubblico. Non possono essere prese a metro di paragone.
  12. Il mio istinto non sbaglia mai, peccato che ogni volta si mette in mezzo quell'idiota al cubo del mio cervello...

  13. Lis

    sbagliata...

    Ma allora non ti serve ne uno strizzacervelli ne un genetista, basta un buon avvocato! Scherzi a parte, ho capito cosa intendi...
  14. Lis

    sbagliata...

    Intendi che sei stata punita per qualcosa? In tal caso da chi? Di conseguenza hai perdonato loro ma non riesci a pedonare te stessa...
  15. Queste bugie in che modo vi danneggiano?
  16. Lis

    sbagliata...

    Dal mio punto di vista si, ma del resto non penso nemmeno che una persona possa nascere sbagliata (magari nel posto sbagliato...), quindi credo che la pensiamo in maniera diversa... Per curiosità, il tuo strizzacervelli che dice in merito?
  17. Lis

    sbagliata...

    Quindi il problema risiede nel nome che dai all'evento? Ma se anche scoprissero la causa, non potresti rinascere di nuovo quindi, ancora una volta, non capisco a cosa di serve arrovellarti il cervello, probabilmente la vita di ognuno di noi sarebbe stata diversa se fossimo nati da un'altra parte o in un'altra famiglia, le possibilità sono infinite...
  18. Lis

    sbagliata...

    Temo che tu stia chiedendo l'impossibile. I ricercatori potranno anche arrivare a capire perché scientificamente questa mutazione accade, ma non potranno mai sapere perché proprio a te. In un post precedente avevi detto di non credere in Dio, ora dici di non credere al caso, quindi come ti spieghi quello che ti accade intorno? Perché le persone si svegliano il mattino e alcune non tornano a casa, vittime di attentanti, incidenti, omicidi, malattie? Pensi ci sia sempre una spiegazione scientifica?
  19. Lis

    sbagliata...

    Al di la dei discorsi sulla differenza tra figli biologici e adottati, il fulcro del problema è proprio questo dato di fatto incontrovertibile. Non puoi avere figli e purtroppo la situazione non cambia, sia che tu l'accetti, sia che tu ci stia male. Lo so che sembra crudele detto da una persona che probabibilmente non ha questo problema (ma che, pur essendo donna geneticamente non vuole figli e non ha il benché minimo istinto materno) e so anche che più non possiamo avere/fare qualcosa, più questo qualcosa diventa la nostra ragione di vita ma fintanto che continuerai a pensare a quello che non puoi fare non farai quello che invece puoi.
  20. Vi è mai capitata quella situazione in cui i vostri conoscenti/amici si mettono di comune accordo per farvi conoscere "qualcuno/a", ovviamente facendola apparire pura casualità ?

    Solo io la trovo una cosa odiosa e sto seriamente pensando di strangolare con una garrota la mia (ex)amica? :angry:

    1. Ste

      Ste

      Mi è capitato più di una volta molti anni fa, quando ancora avevo amici e ancora ero presentabile. Non saprei se definirla odiosa, ma di sicuro fonte di grande disagio (nella categoria 'buone intenzioni').

    2. Lis

      Lis

      Per me questa era la prima volta, finora me l'ero scampata, forse per la pochezza della mia vita sociale.

      A volte, credo che la gente dovrebbe rivolgere a se stessa le sue buone intenzioni...

       

    3. L.E.D.

      L.E.D.

      Mettere in pratica le buone intenzioni cosa fatica Lis, molto meglio delegare al prox... -_-

  21. E cosa ti spinge invece a restare con lui?
  22. E' quello che credevo anche io fino a quando mi sono resa conto che, in alcuni casi, tendo a comportarmi, di riflesso, come le persone che mi trovo affianco. Non so se questo succede solo a me, ecco perché ho aperto il topic. Ora, nel caso dei familiari stretti (se rientrano tra le famose 5 persone) posso ipotizzare che ci sia una componente genetica che influisce sul carattere e quindi sul comportamento, ma nel caso di persone estranee? La mia risposta è che alcune persone (io ad esempio) tendono ad assorbire il comportamento delle persone che hanno intorno, come stare abbracciati a qualcuno che indossa del profumo. Non è detto che ci piaccia quel profumo ma, inevitabilmente, ci viene trasmesso e odoriamo anche noi così...
  23. Si, ma sono davvero le 5 persone che frequentiamo di più? Per quanto mi riguarda, per esempio, non è così...le 5 persone che frequento di più sono persone del mio nucleo familiare e lavotativo. Del resto non potrebbe essere diversamente, visto che la maggior parte del tempo la passo tra casa e lavoro...ma, se davvero queste persone mi (ci) influenzano così tanto, che cosa succede quando l'ambiente non è "sano" ? Tu mi dirai che i genitori non ce li possiamo scegliere e per il lavoro, di questi tempi, bisogna accontentarsi e io ti dirò che sono d'accordo...però secondo me quel tizio non ha torto... Non so per lui ma per me non è mai stata valida, mi sono sempre trovata male in mezzo a persone opposte ( o molto diverse caratterialmete) a me. Non posso rivelare le mie fonti
  24. Perlomeno così dice tale Jim Rohn, ma di lui non sapevo nemmeno che fosse esistito prima di leggere tale frase... Tornando al titolo, secondo voi è possibile? Quanto vi sentite influenzati dalle 5 persone che avete maggiormente accanto? Quante di queste persone avete scelto di avere accanto?
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.