Vai al contenuto

Pubblicità

Sirius25

Membri
  • Numero contenuti

    5
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su Sirius25

  • Rank
    Nuovo utente

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Hai 15 anni e non ti meriti tutto quello che hai subito, e non meriti neppure di portarti dietro tutto quel marcio che hai vissuto sulla tua pelle. Abbandona le paure e il timore di qualche reazione strana, prenditi di coraggio e parla, sfogati con tuo padre, raccontagli tutto e sicuramente ti comprenderà. Un aiuto esterno di una persona competente ti aiuterà a riprenderti la tua vita e costruirti un sano futuro. Sei come una valigia che ha troppe cose al suo interno, da non permettere di chiudersi, e la maggior parte di queste cose non sono utili. Inizia a liberarti di ciô che non serve alla tua salute. Parla e cosi potrai aiutarti. Un abbraccio grandissimo.
  2. Si ma non posso aspirare solo al contenuto se la forma non esiste...anche per l'università è importantissimo, con la società. È cambiato molto. Nonostante tutto vada bene attorno a me, ogni volta che devo aprire bocca dentro di me c'è qualcosa che mi spinge a pensare che non riusciró a dire ció che penso e faccio in modo che questo avvenga (inconsciamente). Ma non so come cambiare totalmente tutto ció, ne an consapevole ma non riesco... :(
  3. Sisi, parlo con la mia migliore amica peró, naturalemente, non fa miracoli. Ho provato a contattare uno psicologo ma essendo uno studente fuori sede e non lavorando non posso permettermi una spesa di 80 euro a Settimana. Per questo ho scritto qua. Grazie per la tua risposta.
  4. Sisi, parlo con la mia migliore amica peró, naturalemente, non fa miracoli. Ho provato a contattare uno psicologo ma essendo uno studente fuori sede e non lavorando non posso permettermi una spesa di 80 euro a Settimana. Per questo ho scritto qua. Grazie per la tua risposta.
  5. Ciao ragazzi, sono nuovo, sono un ragazzo di 20 anni e studio all'uni. Da qualche tempo (circa 1 anno) qualcosa è cambiato nel mio modo di approcciarmi con gli altri. Trovo grande difficoltà nell'esprimermi, esprimere un mio pensiero e trovare le parole giuste o addirittura non trovarle proprio. Penso succeda per questione di autostima ma non riesco a fare diversamente per quanto possibile possa impegnarmi...ho a volte vergogna ad esprimermi e me ne sto zitto davanti i miei amci e non, oppure di prima di parlare penso molto a cio che devo dire costruendomi un discorso (cosi penso che preparandolo prima non escono fuori parole non sensate) che molte volte comunque appena apro bocca tutto si distrugge, o mi impappino, o sbaglio la grammatica, e provo una grande vergogna...e commiserazione...una volta trovavo parole anche complesse, avevo un vocabolario più studiato e facevo anche bei discorsi (non avevo di qst problemi) mentre adesso a mala pena trovo parole elementari ed è come se le parole "complesse" che sapevo si fossero volatilizzate dalla mia mente. Tutto questo mi porterebbe grandi difficoltà durante un esame orale. Non so cosa fare. Non ditemi che devo credere in me stesso perche anche se lo facessi non penso ci riuscirei veramente.ci provo ma.... grazie infinite e spero di non aver scritto bestialità (scrivere mi viene meglio che parlare).
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.