Vai al contenuto

rosa.v

Membri
  • Numero di messaggi

    5
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda rosa.v

  • Rango
    Nuovo utente
  1. rosa.v

    Sono vittima di Stalking?

    ciao, fosse solo per gli sms su fb,avrei tagliato corto subito. Il problema era l'atteggiamento. perciò io ho posto la domanda...proprio perchè non sapevo se si trattasse o meno di uno stalker...e io di certo non sono una persona che immagina o ricama sulle situazioni. Come ho detto credo che la situazione si sia risolta,ma se dovesse ricominciare a darmi fastidio...
  2. rosa.v

    Sono vittima di Stalking?

    Ciao, dunque questa persona è separata e lui mi disse durante la sera in cui si voleva schiantare contro il muro,mi disse che aveva amato solo due donne in vita sua. La sua ex moglie e me! Ad ogni modo,io mi auguro che la situazione si sia risolta,perchè l'altro giorno allo spettacolo io gli sono stata a debita distanza. Lui mi fissava come sempre e ho visto che faceva delle foto mentre io parlavo con gli altri membri del mio gruppo. non so se le abbia fatte perchè c'ero io o meno. non voglio giudicare o azzardare un ipotesi. Solo una cosa mi ha infastidito. Dopo lo spettacolo,ho detto davanti a tutti (c'era anche lui) che non restavo a cena,ma andavo via. Lui ha alzato lo sguardo di botto e mi è sembrato nervoso e dispiaciuto. Per ora non ho intenzione di dirlo al direttore della compagnia,perchè mi auguro che questa spiacevole situazione sia finita,ma se i suoi atteggiamenti ossessivi nei miei confronti dovessero riprendere,prenderò le dovute precauzioni e mi tutelerò.
  3. rosa.v

    Sono vittima di Stalking?

    Ciao, si le persone che erano con me sono miei compagni di lavoro. Non ho ancora parlato con il direttore della compagnia,proprio perchè spero e mi auguro che sia stata solo una spiacevole parentesi,ma nole caso in cui ci dovesse essere un continuo non esiterò a farlo. Io ho salvato tutte le nostre conversazioni e ci sono delle persone che erano presenti quando è successo il litigio in auto. Mi auguro davvero che non si ci siano altri episodi perchè mi sento continuamente sotto pressione e non libera. Mi sento osservata,controllata e non al sicuro. Io non capisco come una persona tanto più grande di me possa provare attrazione per una ragazza molto più giovane,anche perchè malgrado abbia quasi 30 anni fisicamente sembro molto più piccolina. ma poi lui dice che è innamorato...ma di cosa? se a stento mi conosce! grazie mille per la risposta e per i consigli.
  4. rosa.v

    Sono vittima di Stalking?

    Salve a tutti, io ho 27 e da circa un mese c'è un uomo molto più grande di me(55 anni all'incirca) che mi sta dando parecchio fastidio,al punto che sto iniziando a spaventarmi. io lavoro in una compagnia teatrale e quest'uomo è un mio collega. Sin da subito ha dimostrato di avere interesse per me,ma pensando che stesse solo scherzando non gli ho dato peso. mi contattava su fb e io credendo che volesse parlarmi di lavoro ci chiacchieravo senza problemi. Improvvisamente ha iniziato a mandarmi sms privati e a inviarmi canzoni d'amore...quando ho capito che effettivamente si era invaghito di me,gli ho detto in modo gentile(visto che lavoriamo insieme) che non ero interessata,ma non credo che lui l'abbia capito perchè ha continuato a mandarmi sms tutti i giorni,innervosendosi se io non gli rispondevo,alle prove voleva starmi sempre vicino e si arrabbiava se la sera preferivo essere riaccompagnata a casa da qualcun altro o se non lo salutavo. Sperando di frenarlo,gli ho detto che mi frequento con una persona che mi piace ma lui invece di farsene una ragione ha iniziato a mettere in cattiva luce quest'altro ragazzo(che ha la mia età),ribadendomi in continuazione che come mi ama lui,non mi amerà mai nessun altro. Ha perfino minacciato di uccidersi un paio di volte. qualche giorno prima del mio compleanno mi ha detto che ero obbligatoriamente invitata a cena con lui,ma io ovviamente gli ho detto di no. su fb continuava a scrivermi e a dirmi che con lui non ero voluta uscire per stare con le amiche,che l'età per lui non era un problema e tante altre cose davvero fastidiose. un paio di giorni fa siamo andati a fare uno spettacolo e da lì mi sono resa conto che la situazione stava diventando pericolosa. io cercavo di stargli lontana,ma lui provava a starmi vicino a tutti i costi,mi ha fatto vedere dei fotomontaggi su di me che aveva fatto sul cellulare(erano un centinaio)e ogni qual volta che parlavo con qualcun altro,lui cercava a tutti i costi di richiamare la mia attenzione. dopo lo spettacolo per causee di forza maggiore sono dovuta tornare a casa in auto con lui e altre tre persone e lì,improvvisamente,forse perchè aveva bevuto ha dato di matto,dicendomi che io l'ho illuso,che non sono stata chiara(cosa assolutamente non vera) e che pur di non soffrire preferiva morire,che conosceva tutto di me,vita,morte e miracoli e ho notato che sapeva delle cose della mia vita privata che non ho raccontato a nessuno della compagnia.ha fatto anche il gesto di volersi schiantare contro il muro con l'auto. Le altre persone gli dicevano di calmarsi,mentre io per la rabbia e la paura sono scoppiata a piangere. sono tornata a casa e lui mi ha contattato su fb,chiedendomi scusa per quello che era successo e mi ha detto che si era preso delle pillole perchè voleva togliersi la vita. Il giorno dopo esattamente quello di ferragosto,mi ha chiamato e mi ha chiesto come stavo e se fossi uscita quella sera. Io l'ho liquidato in tre minuti dicendogli che stavo bene e che dovevo uscire con un'amica. Ieri alle prove, ero per fatti miei fuori a fumare una sigaretta durante la pausa e lui è uscito fuori e ha iniziato a parlare. Mi ha detto che io sono una persona che dice una cosa e poi ne fa un'altra semplicemente perchè gli avevo detto i miei piani per ferragosto,che poi sono cambiati improvvisamente. Gli ho risposto che non erano fatti suoi e che io posso fare quello che voglio senza dover dare conto a nessuno. Lui mi ha riproposto di uscire,dicendomi che per il mio compleanno mi ha regalato un pendente,che erano giorni che se lo portava dietro e che voleva darmelo. io ho fatto finta di niente e volevo tornare dentro dagli altri membri del gruppo,ma lui cercava in tutti i modi di farmi restare con lui,finchè stufa sono rientrata in casa lasciandolo lì come un cretino. ad un certo punto mi è squillato il telefono,ho risposto e ho notato che lui si è avvicinato a me per ascoltare quello che stavo dicendo. Imbarazzata e infastidita ho staccato la chiamata,dicendo alla persona con cui parlavo che l'avrei richiamata. oggi sempre alle prove,mi sono fatta accompagnare da un amico sperando che si desse una calmata,ma invece ha continuato. ha iniziato a scattarmi un centinaio di foto e si intrometteva in qualsiasi mia discussione con gli altri. ho scoperto che si è arrabbiato perchè ieri,me ne sono andata senza salutarlo,mi ha chiesto se avevo visto delle cose che aveva pubblicato su fb per me(cose che non ho guardato)e quando ha capito che non le avevo viste si è innervosito. poi di nuovo si è arrabbiato perchè io l'ho salutato rapidamente come ho fatto con tutti,e ha fatto un gesto di disappunto nei miei confronti,alzando le spalle e mormorando qualcosa sottovoce. stasera per mia fortuna mi ha cancellato da fb,quindi sembra che le cose si siano sistemate. Il punto è uno.io questa persona sono costretta a vederla quasi tutti i giorni per lavoro e ho paura che continui a darmi fastidio,malgrado il mio rifiuto e la mia cancellazione da fb da parte sua. quando lo vedo mi arrabbio senza motivo e la sua vicinanza mi mette ansia. cosa devo fare? non posso perdere il lavoro per colpa sua,ma se dovesse continuare? io ho cercato di essere gentile all'inizio pensando che fosse una persona normale ma più passa il tempo e più mi rendo conto che non lo è. cosa mi consigliate? questa persona può essere definita stlaker? grazie
  5. rosa.v

    Ciao

    Ciao a tutti mi chiamo Rosa e spero di poter trarre giovamento da questo forum che sembra molto serio!
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.