Vai al contenuto

rossaluna

Membri
  • Numero di messaggi

    16
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Che riguarda rossaluna

  • Compleanno 20/05/1975

Profile Information

  • Gender
    Female

rossaluna's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

0

Reputazione comunità

  1. rossaluna

    stare da soli

    Si credo anche io che sia normale vivere contraddizioni tra desiderio di solitudine e bisogno degli altri, volevo capire perchè sento l'esigenza di entrambe, nello stesso momento. Quando sto con me stessa penso di bastarmi, ma so che non è così, però ci abituiamo alle nostre...abitudini, così rasserenanti, ci conosciamo, sappiamo di cosa abbiamo bisogno come e quando, e "l'altro", col suo essere più o meno diverso da noi ci crea scompiglio, rivoluziona tutto il nostro mondo, ci mette in discussione (..allora non sono così perfetta..). Ma sono consapevole che è grazie a l'altro che conosco me stessa e scopro cose diverse e nuove che da sola non potrei mai darmi, in termini di confronto e arricchimento vitale. Amo l'altro e amo stare con me, devo solo far incontrare le due cose.
  2. rossaluna

    stare da soli

    Sono sincera ho dovuto rileggere più volte il tuo messaggio, per coglierne il senso profondo che ha. Dipendenza da qualcosa che usiamo in un momento di bisogno perchè siamo in difficoltà (ovvero la soitudine)..è come drogarsi pur sapendo che fa male, ed essendo consapevoli che se lo facciamo è perchè stiamo soffrendo dentro. Anche se non ci sono pericoli, così..solo per abitudine..come un rifugio. Spero di avere capito bene. Se è così è un bel casino.
  3. rossaluna

    stare da soli

    Si lo so..è vero, a volte sai che mi capita, mi dico: voglio provare a non pensare a niente. Lo sai che è difficile? Si immagino che lo sai. "Che ci pensano nostro malgrado"..è bello come hai descritto il momento, perchè è così..ci pensano nostro malgrado, come osano. "Una solitudine plurale sfiancante".. si sfiancante soprattutto..oltre che sterile.. Dovremmo cercare di fare il vuoto dentro, ad ascoltare i "nostri" pensieri e magari, qualche volta nemmemo quelli. A volte riesco un pò a farlo ascoltando la musica, passeggiando nella natura, mi riconnetto con le mie emozioni, ma ho perso l'abitudine, dovrei ricominciare.
  4. rossaluna

    stare da soli

    Si, succede a tutti credo, a meno che non si sia raggiunta l'illuminazione :) In quel caso stare soli è l'unica necessità per trovarsi. Beati loro..
  5. rossaluna

    stare da soli

    Si e quando l'essere umano si abitua al peggio, per abituarsi al meglio, fa fatica..assurdo no. Sì mi riferivo se allo stare sola o in compagnia. Sono cresciuta in una famiglia molto numerosa e ho dormito dall'età di 4 anni per 20 anni, in camera con mia nonna, due letti separati, ma la camera era piccola.. e stretta, lei non aveva i suoi spazi, io non avevo i miei. Quando per me era giorno per lei era notte e viceversa. E' stato faticoso. Oscillo, tra il bisogno di stare con gli altri e il bisogno di stare da sola, con me stessa, con sbalzi repentini. Quando sto più di qualche giorno sempre in compagnia di qualcuno e ho poco tempo e spazio per me, sento come una stanchezza..quasi fisica. Forse c'è anche altro, non so cosa voglio da me..lo so, sto oscillando anche io.
  6. rossaluna

    stare da soli

    Onda libera, mi ha fatto riflettere molto ciò che hai scritto. Accetto e non accetto la mia parte fragile..è vero.. sono sempre cresciuta con la convizione, forse non mia, che bisognasse mostrarsi sempre forti..sicuri di sè. Ancora oggi faccio "fatica" a far prevalere "anche" i miei lati più teneri, vulnerabili, difatti come tu mi fai notare li..separo, come se fossero due entità diverse, ma sono sempre io. Mi farebbe bene un pò di serenità? Si che mi farebbe bene. E che cavolo. Grazie..
  7. rossaluna

    stare da soli

    Anastasja..anche io a volte..anche io..
  8. Non sei affatto uno stupido :) Se ne stai parlando vuol dire che vuoi reagire e questo è tanto. Piuttosto un consiglio personale, fai attenzione ai rapporti, noterai forse che le tue ragazza (se parliamo d'amore, ma non solo..) hanno tutte una componente o più in comune..negativa, se è così, è su quello che bisogna "lavorare". Capire cosa stiamo cercando è importante, ma anche capire cosa non dobbiamo assolutamente cercare lo è.
  9. rossaluna

    stare da soli

    Ok Lis, ma come dicevi a volte siamo noi stessi ad imporcelo, per paura forse di essere felici..di soffrire..di vivere. Grazie
  10. rossaluna

    stare da soli

    Grazie mille onda libera, anche per l'incoraggiamento, si sono abbastanza forte, ed è la mia parte fragile che mi "spaventa".
  11. rossaluna

    stare da soli

    Lis, se vuoi, spiegati meglio.
  12. rossaluna

    stare da soli

    E' vero, il nostro guscio.. esprimi bene la sensazione quando dici che l'esterno lo viviamo come un girare nudi. Io esco ed entro dal mio guscio, sono curiosa, mi piace la natura, ho l'hobby amatoriale della fotografia che mi permette di confrontarmi con me stessa in qualche modo, amo la natura e mi incuriosiscono le persone. Esco ed entro nel mio guscio.. esco, giro, imparo..mi confronto..cresco, appena mi spavento ci ritorno. Non so se sia un bene o un male, credo sia importante anche curarsi le ferite ed io ho tempi lenti..ma so che è necessario uscire di nuovo, come dire, più ti ammali e più si alzano le difese immunitarie, non so se sia lo stesso anche per le malattie dell'anima. Sono forte, e sono fragile, vorrei permettermi di stare un pò di più, fuori dal guscio, senza l'ansia di perderlo e di non trovarlo più..di sentirmi nuda. Grazie per aver capito.
  13. Credo proprio di si. Per un uomo poi la figura di un padre come modello da seguire è indispensabile per avere una buona autostima, che è alla base delle nostre in-sicurezze, quando allontaniamo gli altri, a volte, lo facciamo perchè ci sentiamo inadeguati a loro. Quant'è complessa la mente umana..
  14. rossaluna

    stare da soli

    Salve a tutti, avrei una rilfessione da proporre: ho passato l'infanzia con tante persone in casa, eravamo tanti figli, ma a causa di un'educazione molto limitante e rigida, ho trascorso molto tempo da sola. Mi è capitato crescendo, di stare ancora da sola per svariati motivi, non avendo con chi uscire e non riuscendo a crearmi amicizie consolidate, alla lunga stare da sola mi svuotava, essendo anche una persona curiosa, dinamica. Ma allo stesso tempo, quando mi capita di stare tanto tempo con altre persone, sento l'esigenza quasi fisica, di avere dei momenti di solitudine. Al di là del fatto che stare con se stessi è importante ed essenziale per conoscersi, sento a volte degli squilibri, come se non sapessi veramente cosa voglio. Premetto che pur essendo una donna (non, una ragazza) sono single, ed è come se avere qualcuno accanto mi dia quasi fastidio (o paura), ma nello stesso tempo ne sentissi il naturale bisogno emotivo. Mi sono allontanata dalla mia famiglia da circa 3 anni, per vivere in un'altra città e riprendere il "controllo" di me stessa, ma ancora non riesco a capire bene cosa voglio. Aspetto punti di vista.
  15. "ho la fortuna di non essere mai stato lasciato da una ragazza, di solito sono io che scappo.. :)" Un pò mi sento anche io come te e quindi ti capisco, credo dipenda dal tipo di rapporto che avevi o hai con tua madre.. è stata soffocante? I tuoi genitori ti hanno messo addosso tante, troppe responsabilità? E' normale avere paura di impegnarsi quando le persone più importanti della tua vita, sono state decisamente troppo impegnative. Ciao
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.