Vai al contenuto

Pubblicità

angelusdivinus

Membri
  • Numero di messaggi

    6
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda angelusdivinus

  • Rango
    Nuovo utente
  1. beh....la vostre sono solo considerazioni, la ringrazio comunque della sua risposta,che giudicherò in meditazione - in quanto al detto degli indiani d'america, condivido pienamente, perchè quando tutto sarà distrutto, i soldi non saranno altro che un ricordo,e non servirebbero più, nemmeno per il riciclo della carta!!
  2. ah dimenticavo....quindi per concludere, anche se io non sono uno psicologo, ma tante cose le penso per logica, voglio farti presente che questi tre fattori - tristezza, solitudine e depressione dipendono secondo me, proprio da carattere riservato, ma soprattutto pregiudizi e difficoltà a non riuscire nella realizzazione delle proprie idee
  3. secondo me dipende sia dal tuo carattere riservato e non sufficientemente aperto alla società, sia dal tipo di persone cui ci troviamo fi fronte, e sia da ciò che noi vorremmo realizzare o meno, e che non possiamo realizzarlo perchè influenzati da ragioni pregiudizievoli, da parte di altre persone, tra cui tante volte spuntano, anche le opinioni dei familiari - secondo me devi stare tranquilla, perchè sono problemi che posssono tranquillamente risolversi, basta un pò di volontà, e di fiducia in se stessi, senza pensare ciò che ne pensano gli altri....lo sò che è dura però si tratta di svolgere le cose con decisione e quando si fanno, non bisogna pensare ad altro di essere sola e che di fronte a te non c'è nessuno che possa obbligarti nelle tue scelte - io sono di sesso maschile, però posso dirti che questi avvenimenti sono comuni, nella vita di ogni soggetto maschio o femmina che sia - sò che per chi ha un carattre riservato,è molto difficile riuscire alla perfezione in tutte le cose , di ogni settore, però come si suol dire, se non parti, non arrivi, quindi io ti consiglio volontà, ma soprattutto considera che sei tu a prendere in mano la situazione, quindi tanta decisione e senso della buona moralità -il sorriso molte volte aiuta ad apparire in modo positivo alla sociètà - anche io sono riservato e preferisco prevalentemente di stare in disparte dagli altri, sono del segno del cancro , e si sa che questo segno ispira riservatezza, però se ricevo qualche invito non posso rifiutarlo, e durante l'occasione che mi presenta, cioè il contato diretto con la gente,sento di essere presente, e già per me è molto, perchè è pensando di esserci che intraprendo i miei discorsi in libertà e mi lascio andare senza ne ma e ne sè - quindi dai sfogo alle tue idee e vedi che non incontrerai alcun problema - ciao
  4. secondo me dipende proprio da chi ci abbiamo di fronte, cioè persone che possono aiutarci ad affrontare determinate situazioni, oppure persone che se ne fregano di collaborare - questo è il problema di tanta gente che oramai non crede più a nulla, perchèin ogni situazione che affronta, vedo solo "nero" - secondo me l'unica cosa da fare per affrontare positivamente queste situazioni, e cercare di convincere ed aitare chi vuole che noi nella vita non potremmo avere delle reali soddisfazioni di crescita, perchè col trascorrere del tempo noto, che si è persa proprio la fiducia di riuscire l'uno col l'al'altro è questo è un cattivo segno, per un mondo che dovrebbe continuare a crescere e non affondare negli abissi -ci vuole dunque aiuto l'uno con l'altro, solo così potremmo continuare a sorridere, altrimenti le delusioni rimarranno sempre li di fronte a noi
  5. angelusdivinus

    presenza del male

    Salve a tutti forse può sembrarvi una discussione strana e da scettici - io però la trovo molto interessante, perchè noi non sappiamo da cosa siamo circondati - non credo che ciò che ci circonda sia costituito da bene , ma anche da avvenimenti o solo sguardi inclinati verso la negatività "che fanno parte del male", sia in famiglia che nella società - a me ad esempio, capita spesso di trovarmi davanti a situazioni che secondo me, non "rispecchiano il volere di Dio; che non rientrano dunque nei suoi canoni di realtà. Potrei anche essere una mia impressione, ma molto spesso,sento di essere osservato, sia fuori che dentro casa, e quando succede realmente, con uno dei miei familiari o con un conoscente o un amico, avverto di essere giudicato, in modo malizioso sia appunto da parte di parenti che amici - questo lo provo negli sguardi che dimostrano di avere nei miei confronti, e vi giuro, ho come la certezza che loro mi trasmettano il "il male", cioè tutti elementi che fanno parte del regno di satana, ossia insicurezza, ansia, rimorsi, pentimenti, ecc, ecc - l'ultima volta mi è successo oggi, addirittura con mia sorella, quando in lei ho notato degli occhi diversi, da come me, me li rivolge lei - potete prendermi anche per uno scettico, ma in mia sorella, vedevo degli occhi fissi - mentre io parlavo lei mi osservava in modo fisso, e non mi guardava in faccia, ma verso la zona della spalla destra? - di fronte a queste cose, mi riunisco sempre nella preghiera, e scongiuro che le forze del male si accaniscono contro di me, e contro chi in questa vita vuole essere sempre rispettoso nei confronti di tutti - in attesa di opinioni e considerazioni da parte vostra, per ora mi fermo qui
  6. angelusdivinus

    presentazione

    felice di fare parte di questo forum
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.