Vai al contenuto

Pubblicità

Free Andromeda

Membri
  • Numero contenuti

    3
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su Free Andromeda

  • Rank
    Nuovo utente

Profile Information

  • Gender
    Female
  1. Ciao a tutti, secondo voi esistono diverse forme dell'amore? Re: Assolutamente si! E' la ns eterna ricerca, è l'unica vera pulsione che nutriamo da quando veniamo al mondo. Noi tutti abbiamo bisogno di amare, tutto e tutti. Una madre, un padre, fratelli, sorelle, amici, animali, cose, case, hobbies, sport. E' un moto perpetuo!! E possibile che se una persona dopo aver provato un amore molto forte, passionale ma nello stesso tempo non sano in passato, perchè naturalmente non ha funzionato, il continuare a tentare di rivivere le stesse emozioni con un altra persona possa portarla a non distinguere un grande affetto con un amore? Re: Non credo si possa definire "non sano" un amore finito. Se quell'amore "provato, forte, passionale" c'è stato, è esistito... non è giusto considerlo non sano. Nulla nella vita è per sempre. E' qui che cadiamo tutti. Nell'oblio dell'"eternamente"... Eterna... MENTE! Continuare a vivere passioni od emozioni "passate" significa stasi, blocco emotivo. Una incoscia volontà di non crescere. Restare sempre così è temere il futuro, temere di amare diversamente, la paura del cambiamento. Ha senso dire che crescendo anche il nostro modo di vivere l'amore possa affievolirsi? Re: Ha senso si, l'essere umano è "mobile"! Si affievolisce perchè non accettiamo la possibilità che in corso d'opera i ns bisogni cambiano significato, evolvono verso nuove prospettive e quelle del passato non ci assomigliano più. Nel viaggio dell'amore è molto difficile restare "in" ascolto delle ns personali emozioni, dei ns personali bisogni... "on" quelli dell'altro/a; plasmarli e mutuarli per diventare una entità e non due corpi che si scontrano. La routine poi rende tutto ancora più complicato. Ma resta l'obiettivo che cerchiamo tutti, maschi, femmine, gay, trans. Amare e farci amare per quello che siamo. Not easier
  2. "... le storie parallele di una donna che credeva di avere tutto e di colpo si è trovata senza niente, se non la sua forza interiore e la voglia di ricominciare daccapo, e di un uomo che non ha mai avuto niente, solo le sue mani, o meglio i suoi pugni, e non conosce altri linguaggi, altri modi per trovare un suo posto nel mondo." "Il regista francese ha una capacità davvero unica di scavare sotto la pelle dei suoi personaggi, lasciando che da pochi gesti e parole trasudi un intero mondo di pensieri e pulsioni"
  3. Concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio di cambiare quelle che posso e la saggezza per riconoscerne la differenza!

×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.