Vai al contenuto

Pubblicità

luciofont

Membri
  • Numero di messaggi

    18
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda luciofont

  • Rango
    Nuovo utente
  1. forse qui trovi qualcosa di utile se hai dubbi http://socialismo-mondiale.blogspot.it/p/che-cose-il-socialismo.html
  2. I video sono esaustivi, vuoi farmi faticare? Trova il modo di vederli, lì posso aiutarti, forse ti manca il flash player?
  3. Qui forse trovi qualche risposta, magari compra il libro 9€ o trovalo usato in un mercatino internet (forse 4€ spedito) perché leggere davanti al monitor è come guardare una lampadina e dopo un po' gli occhi cominciano a incrociarsi. Da scaricare dal sito, clicca sul nome e salva il word file. http://speedy.sh/wNZ7f/ebook-ITA-PEDAGOGIA-Neill-A.K.-Summerhill-DOC.doc Leggi pure la prefazione di Erich Fromm ciao
  4. Si scusami. Non ho risposto per via della svista del "deve" che cambiava anche le domande, credo sia facile rielaborarle e trovare una risposta. Per come sono ora le domande, condivido il tuo "bah". Ma sull'altro thread ho messo il link per togliere ogni dubbio.
  5. Si scusami. Non ho risposto per via della svista del "deve" che cambiava anche le domande, credo sia facile rielaborarle e trovare una risposta. Per come sono ora le domande, condivido il tuo "bah". Ma sull'altro thread ho messo il link per togliere ogni dubbio.
  6. La scuola è stata pervertita da troppo tempo, non è possibile modificarla chiamandola ancora scuola. Essa è strutturata per distruggere il bambino, nessun insegnante può rendere tale trattamento inefficace, può eliminare alcuni sintomi, ma non quello più importante. La scuola è strutturata per distruggere il bambino, quando uno dice scuola dice solo questo. Dovreste sapere che viviamo in un mondo dove le azioni più spregevoli, più infide vengono fatte nel nome delle cose buone, lei stessa mi parla bene della libertà ma poi difende la scuola, e questo non ha senso, siamo ingannati continuamente, la gente ascolta mario monti che parla in tv di economia e parla di come volontariamente renderà la vita della gente un inferno, ma la gente pensa che stia dicendo cose tecniche e utili e perciò giustificate, o che è lì per il nostro bene, o semplicemente non capisce nulla e lascia correre. Ma non bisogna cadere in inganno, e supportare questi schizofrenici. La cultura a scuola è usata per violentare psicologicamente i bambini, i ragazzi e gli adulti. Una guerra con villaggi distrutti dalle bombe, con i campi incendiati e con milioni di profughi in fuga verso il confine, viene chiamata pacificazione. Un provvedimento che porta paura, sospetto alla gente, viene chiamato provvedimento sulla sicurezza. L'unione sotto un nuovo ordine, sotto una nuova dittatura continentale che toglie la libertà alle popolazioni viene denominata come modernizzazione, integrazione, Unione monetaria Europea.
  7. Ciao, cerca di capire che non uso le parole a caso, li sopra mi fai quelle domande perché non hai visto, o non sai che significhi la parola deve. Il bambino a scuola DEVE sempre, non ha alcuna scelta, è costretto a scegliere, e nelle brevi illusioni in cui crede di scegliere gli mettono per scelta due varianti dello stesso fine. La scuola è stata pervertita completamente, il suo scopo è quello di distruggere il bambino.
  8. La mia non è un opinione, è la scuola che crea quel pensiero, è fatta per quello, tutto convoglia sempre lì i soldi e nei suoi parenti stretti. Chi ama la cultura non va a scuola, chi cerca fiducia in sé stesso non va a scuola. A scuola distruggono entrambe le cose, a scuola ti distruggono.
  9. Solo per far capire la follia Rendimento = soldi Rendimento scolastico = soldi Nessuno studia perchè è interessato alla materia, ma solo perchè ambisce ad uno stipendio più alto. Questo grazie alla scuola. E poi ci ritroviamo gente che si incolla al posto di lavoro come politici alla poltrona, e per questo poi tutta la burocrazia diviene corrotta. "No, non posso deve rifare tutto da capo" "Ma se gli basta cambiare quel numero, e si ricorda di me ero qui 1 settimana fa" "Mi ricordo di lei, ma non è mia responsabilità..." "ha il documento d'identità" "Ma non mi riconosce, sono qui quasi tutti i giorni" "si ma da adesso dovete fornire un documento" "Ma lei si ricorda di me" "si, ma serve il documento...."
  10. L'unica base che non crea problemi è la libertà, la scuola obbliga, a scuola non c'è libertà, a scuola non puoi scegliere DEVI scegliere, DEVI essere. E' obbligatorio omologarsi, tu non puoi non fare i compiti, non puoi non frequentare una lezione o più che non ti interessano, tu DEVI frequentarle tutte, DEVI andare alla velocità media prestabilita negli studi, altrimenti ci sono i giudizi, le umiliazioni, ti bocciano. E non finisce qui, perchè se c'è qualcosa che ti piace fare, loro te la impongono dal loro punto di vista (libri ministeriali e prof scolarizzati), non ti ascoltano (raramente c'è conversazione in classe), e peggio ancora ti giudicano costantemente, fino a farti detestare ciò che di tua natura amavi. La scuola distrugge la cultura. Non abbiamo a che fare con degli animali, con degli incapaci. La scuola giudica i bambini così, ma chi non va a scuola è più capace di adattamento rispetto a chi la frequenta, e soprattutto è in grado di capire se adattarsi (nei casi in cui accade) vuol dire autodistruggersi. Chi va a scuola non si adatta, viene plasmato e poi diventa quasi incapace ad adattarsi ad altre mansioni e pensieri se non quelli che gli hanno impresso. L'adattamento di cui parla è un eufemismo e tradotto si chiama costrizione. Chi passa la scuola poi fatica a decidere cosa fare e chi essere, e quando cerca di farlo veramente si ritrova spesso solo, perchè quasi tutti vanno a scuola, e per questo pochi hanno coraggio di staccarsi da 10 o 16 anni di completo lavaggio del cervello. Si può difendere ancora la scuola pur vedendo tutti i casi di problemi psicologici che si trovano in questi forum?
  11. Come potrà mai un bambino sapere chi è e cosa vuole se deve fare sempre quello che gli dicono gli altri? Non dovrebbero esserci pianificazioni, chi pianifica forgia, plasma e chi viene forgiato, plasmato è uno schiavo.
  12. L’autorità coercitiva è esercitata apertamente ed esplicitamente. Chi possiede l’autorità comanda senza ambiguità su chi gli è soggetto: “Devi fare questo. Se non lo fai, nei tuoi confronti verranno applicate certe sanzioni”. L’autorità anonima invece tende a celare l’uso della forza, sostenendo che non vi è alcuna autorità e che ogni cosa viene fatta con il consenso dell’individuo. Mentre una volta l’insegnante diceva all’allievo: “Tu devi fare questo. Altrimenti sarai punito”, oggi dice: “Sono certo che ti piacerà farlo”. In questo caso la vera sanzione non è la punizione corporale, ma l’espressione dispiaciuta dei genitori, o peggio ancora la convinzione di essere considerati estranei o di non agire come la maggioranza. Nel primo caso s’impiega la forza, nel secondo la manipolazione psichica. Di Erich Fromm Potete usare tutti i metodi che volete ma la scuola ne usa più di uno contro i nostri figli. Sconfiggerete alcuni compiti a casa, ma poi chi difende vostro figlio dalla deliberata volontà di omologarlo? O di umiliarlo, mortificarlo? Perchè tanti bambini vanno a scuola? Perchè i genitori sono ignari sullo scopo finale che ha la scuola.
  13. Per migliorare il rendimento consiglierei di provare con un getto da 50 e in caso cambierei lo spillo, benza più grassa e andrebbe bene anche con un filtro a cono quello della Malossi. Ma se poi s'innervosisce consiglierei di dargli benzina con meno ottani e di mettere un radiatore se non ce l'ha, ovviamente con liquido ad alta temperatura. Così vedrai che guadagnerai quei 20-30 km/h di rendimento in più, ma fa attenzione a non guidare troppo spesso per via delle scaldate sul pistone che poi rischi che si grippa e si rovina il motore. Mi scuso, ma questo serviva per capire la follia della scuola, che fa agire anche gli adulti e i genitori contro i propri figli, fino a vederli come macchine il cui unico scopo è quello di rendere, rendere, rendere, come se ad un certo punto il bambino non crolli, pensando sia una macchina al quale puoi sostituire il blocco motore. Se vostro figlio non s'innervosisse sarebbe un cane, anzi anche il cane s'innervosisce quando subisce qualcosa di ingiusto, ma per fortuna non avete avuto un animale, avete avuto uno splendido bambino che ha preso le migliori qualità dei loro genitori, ma che vengono distrutte dalla scuola, che prende il vostro figlio e lo tratta come un incapace, uno stupido, un animale. Genitori abbiate coraggio di rimanere soli piuttosto che vedere vostro figlio perdere le migliori qualità che avete. Se avrete coraggio, trovate un alternativa alla scuola. Io vi do un link come consiglio, poi sta solo a voi. Navigatelo e cercate i perchè del nome del sito http://www.controscuola.it Saluti G.A.D.
  14. Ciao, ho letto velocemente il thread, ti consiglio di andare a guardare un po' questo sito che ho pescato nella rete, ci sono tutte le critiche e le soluzioni al vostro problema. Io mi occupo del problema della scuola da molto tempo, e lo so che molti trovano queste affermazioni esagerate, ma se analizzate bene come funziona la scuola e cosa genera nei bambini e ragazzi, c'è da spaventarsi. Provate a guardare qui nel sito quanti problemi che acquisiscono gli studenti grazie alla scuola. il sito http://www.controscuola.it/faq/ Il nome del sito può sembrare esagerato, ma è dedicato credo a chi ha già un idea chiara dei problemi della scuola. Oltre alle domande più comuni, leggete le critiche navigate nel sito, con calma.
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.