Vai al contenuto

leorocker

Membri
  • Numero di messaggi

    5
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda leorocker

  • Rango
    Nuovo utente
  1. Non me la prendo... purtroppo ho altri problemi.. grazie comunque! "Credo intendi far male a te stesso... Mica a lei vero?": ovvio, non lo farei mai. Io ho preso coscenza ormai del fatto che ci sto male per quello che è successo, e che forse con il tempo questo malessere potrà svanire; il problema è proprio quello che hai descritto Hope82, ovvero che ogni giorno che passa il poco amore che ho per me stesso mi porta a fare scelte che piano piano stanno affondando la mia vita. I segnali sono quelli da te descritti: droga, alcol, fumo, problemi sul lavoro e con le persone...
  2. Madre natura ci ha dotati di sensibilità purtroppo, cosa di cui probabilmente con te si è scordata. Fiero di non assomigliarti e di essere debole nella mia umanità.
  3. Intendo la parte di me che disprezza le cose per come sono andate, e vorrebbe mettere fine a tutto.
  4. Credo che come ognuno di noi, mi ero posto dei limiti, per motivi di "morale" o di salute. Oltrepassare quel limite avrebbe significato mettere in pericolo la mia vita, il mio futuro, e quello delle persone che mi circondano. Adesso quando mi trovo al varco di quel limite non mi faccio problemi ad oltrepassarlo, anzi ne sembro attratto. E questo mi spaventa. Con "toccare il fondo" intendo un atto che per me è significativo di quanto ho scritto sopra. Ho paura di non riuscire ad uscirne... Qualche anno fa persi già un'amica per colpa della droga.
  5. Dopo 10 anni lei se ne è andata. E' successo circa 2 mesi fa. Come al solito di fronte al dolore reagisco con un un comportamento autodistruttivo; ieri sono arrivato a fare qualcosa che non credevo sarei mai stato capace. Mi rendo conto che più in basso di così non posso sprofondare. Ho fatto questo video, che spiega meglio delle mie parole il mio stato d'animo: Posso combattere l'abbandono della mia compagna con gli amici, la famiglia, il lavoro. Ma come posso combattere me stesso? Se qualcuno ha avuto un'esperienza simile, vi prego, ditemi come ne siete usciti. Grazie Leo
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.