Vai al contenuto

turbociclo

Membri
  • Numero di messaggi

    3790
  • Registrato dal

  • Ultima visita

messaggi di turbociclo

  1. Io non so cosa voglia dire "forza di volontà". A volte c'è una parvenza lontanissima di luce nel buio più profondo, il sentore di un possibile cambiamento, la sensazione che in fondo siamo NOI, solo NOI a poter uscire dalla merda. Solo questa luce, seppur lontanissima, intravvista quasi per caso, può prenderti per mano e tirarti fuori. Noi costruiamo il nostro destino, la nostra vita, perché costruirla così male? Tanto è sempre tutto un'illusione, allora meglio un'illusione carina che una cupa e terribile. E poi, l'unica cosa che mi ha tirato un minimo fuori è stata l'acquisita sensazione della nostra CONTINUITA'.

  2. Difficile trovare il giusto equilibrio. Si dovrebbe essere realisti, non duri. Soprattutto imparare a conoscere meglio se stessi e gli altri, in questo modo non si subiscono delusioni (lo dico a me stesso). Capire cosa ci si può aspettare in bene o in male da ognuno. E contare in primo luogo su se stessi. Hai detto un prospero, dicono a Roma! ^ _ ^

  3. Io penso che l'idea che ti fai della vita ti condizioni terribilmente, un trauma ti segna il futuro...E in un panorama fatto di grigio e di blu tu fai caso solo al grigio. Incontri per strada un gobbo e noti solo la gobba, ti sfugge il fatto che quell'uomo ha due meravigliosi occhi verdi. A scuola c'è un professore che non sa spiegare la sua materia e ti dà antipatia, per cui non puoi intuire la sua sensibilità d'animo. E via dicendo. Si diventa incapaci di vedere le cose nella loro completezza e complessità. Si diventa prevenuti, si predetermina il futuro senza accorgersene, magari incontri una persona simpatica ma ti viene da pensare "non mi si filerà più". Naturalmente questo accadrà, perché NOI lo abbiamo voluto e predeterminato.

    Non sei mai stata felice anche da sola? Io sì, da piccolo mi inventavo giochi solitari e volavo con la fantasia...

  4. Naturalmente il suicidio non può essere un atto d'amore verso la vita. E' il frutto di una personale interpretazione della vita stessa, in questo caso interpretazione del tutto negativa dovuta a traumi subiti. Esso si attua quando è morta anche la speranza dentro di sé. Ci si uccide necessariamente quando si è già morti dentro.

  5. Ho 60 anni ed ho perso entrambi i genitori, la mia cara mamma sei anni fa. Ho nostalgia di loro, perfino di mio padre del quale avevo a volte il terrore. Mantengo la speranza di incontrarli di nuovo, quando sarò io a lasciare questa valle di lacrime. Ma bisogna pur capire che -secondo me- siamo esseri eterni, con una continuità temporale, abbiamo incontrato ed incontreremo un'infinità di persone come madri, padri, figli, fratelli, cugini ecc.. Quello che conta è l'amore che si porta alle persone ed alla vita in generale....

  6. Io ho sempre la sensazione di non potermi fidare di nessuno..voi?

    Per potersi fidare di qualcuno bisogna conoscere bene le persone. Per conoscere bene le persone bisogna prima conoscere bene se stessi. Per conoscere bene se stessi occorre non aver paura di mettersi in discussione. Per non avere paura di mettersi in discussione bisogna conoscere bene le persone. Per conoscere bene le persone...

    (Ripetere il mantra all'infinito ogni volta che si alza e cala il Sole)...

  7. quando riponi la fiducia in una persona e questa ti delude,

    non è possibile essere indifferenti,

    si prova solo una grande amarezza...

    Ma è anche un ottimo modo per imparare, per fare esperienza. Per apprendere che alla fine si può restare delusi solo da se stessi, una volta che si termina di proiettare i propri bisogni all'esterno. Non che sia facile, certo, ma per me la strada è quella. Ed è a questo che uno psicologo dovrebbe accompagnare le persone. Ad essere autosufficienti...e allora la delusione per i comportamenti degli altri resta ma dura poco. Puoi dire: "mi ero sbagliato sul conto di Tizio". Ma ad esserti sbagliato sei stato tu, non Tizio...

  8. Si rischia solo quando si lascia la macchina in sosta vietata. Se ci si accorge di esserci confidati con la persona sbagliata, e lui fraintende, ma sti ca...(passato remoto del verbo "masticare" ^ _ ^) a me non toglie nulla, caso mai è lui, poverino, che ha perso l'occasione di potermi conoscere...

  9. DI me stessa non mi fido affatto! E solitamente cerco di circondarmi di persone affidabili...responsabili, stabili, organizzati, puntuali e bla bla bla. A qualcuno dovrò pur affidare la mia anormalità, nO? .... bho, forse. ;)

    Se non ti fidi di te stessa, come fai a fidarti di quella te stessa che si fida degli altri? ^ _ ^

  10. Durante l'analisi a fumarmi parecchio era il cervello, comunque anche gli analisti fumatori fra quelli che ebbi durante la seduta non fumavano. E poi io personalmente mi terrei ben lontano da uno pseudoanalista che fuma come una ciminiera avviandosi ad un probabile tumore. Quale affidamento potrebbe dare? Sarebbe come chiedere consigli per amministrare i propri soldi a un accattone.

  11. Se non si riesce a fidarsi di nessuno vuol dire che anzitutto non ci si fida di se stessi. Se si vive con equilibrio il rapporto con se stessi è naturale amare il mondo e le persone. Quindi fidarsi, poiché si riesce a capire gli altri.

  12. Le amicizie nascono e muoiono come ogni cosa. A volte muoiono perché siamo noi stessi un po' a morire, privi di quell'entusiasmo e quelle idealizzazioni che rendevano bello e vissuto un rapporto. Impossibile dare un consiglio. A volte, quando si dirada una frequentazione, è più facile riuscire a parlarsi ed esprimersi con sincerità reciprocamente.

  13. Il Lorazepam è il farmaco generico che puoi assumere con la ricetta del Tavor, costa meno ma dovrebbe avere più o meno la stessa composizione (però su questi farmaci detti "generici" sono sorti dei dubbi, non vorrei che li elaborassero in Cina). Attualmente ne assumo una o mezza pasticchetta da un milligrammo prima di dormire, mi aiuta in certi periodi da circa 18 anni. Fino a un paio d'anni fa prendevo il Tavor vero e proprio. Personalmente ho intenzione di rivolgermi ad un esperto per sapere se comunque possono risultare dei danni, a lungo andare...

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.