Vai al contenuto

KassandraK

Membri
  • Numero di messaggi

    9
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda KassandraK

  • Rango
    Nuovo utente

Ospiti recenti del profilo

93 lo hanno visualizzato
  1. Tex, fare il simpatico in un forum di psicologia dove le persone cercano aiuto perchè stanno male, magari per cose che tu non puoi capire, mi sembra davvero indelicato. Ciao Maria. Io ti capisco perfettamente. Sto vivendo la tua stessa situazione, ma non è legata prettamente alla masturbazione. La masturbazione è una cosa naturale e fisiologica e non c'è niente di male. Mi avvicino a te perchè per me il trauma più brutto è stato scoprire che utilizza foto di altre. La cosa mi ha distrutto e sta mandando la mia relazione in frantumi. Ho giusto parlato dettagliatamente del mio problema proprio
  2. Attualmente il mio problema principale è di non riuscire a perdonare l'uomo che amo per avermi sostituita con delle perfettissime donne quando io per motivi di salute non ero disponibile...
  3. Hope, queste cose non si dimenticano, o se ci si riesce è sempre in parte... bisognerebbe piuttosto "fare pace" con l'accaduto... Pio, io ho vissuto il tuo stesso orrore e so che cosa si prova, so cosa vuol dire tremare e piangere quando si tocca l'argomento sesso. Io ho sempre "tremato dentro", fingendo che l'argomento non mi facesse del male, e questo mi ha portata anche ad avere dei rapporti, freddi e pieni di dolore, per auto-punirmi, come se fosse stata mia la colpa dell'abuso che ho subito... col tempo ho incontrato persone a cui ho potuto confessare quello che era successo e che sono
  4. Mi dispiace tantissimo sentire problemi di questo tipo... innanzitutto non devi fartene una malattia... purtroppo hai una figura materna molto ingombrante nella tua vita che ti soffoca e non ti fa "maturare" (l'età è indifferente). Capisco che lei voglia la tua compagnia, soprattutto ora che è vedova, ma deve capire che anche tu hai bisogno di spazi, e soprattutto devi essere tu a PRETENDERLI... non so cosa ti sia successo da piccino, ma senza dubbio soffri di una sorta di autocolpevolezza e quindi ti metti i bastoni fra le ruote da solo... l'autolesionismo è una cosa da curare, ma devi capire
  5. Sarei tentata di appoggiare Hope, ma cerco di respirare con calma e risponderti con logica ed evitando di alterarmi... Fossi in te prenderei mia suocera da parte e le chiederei di smetterla, perchè il suo atteggiamento mi infastidisce (anche se non è vero) e vedere lei come reagisce. Dalla sua reazione capirai se davvero ti sta facendo delle avanche o se è solo la tua testa che lo pensa. Comunque.... Io per correttezza avrei già pensato ad un divorzio da mia moglie o avrei comunque cercato di milgliorare il mio rapporto con lei concentrandomi su DI LEI non SU SUA MADRE, dato che, suocera o
  6. Ciao Angelo, grazie per la tua risposta... Dopo quello che è successo (ed in più dopo aver sopportato un padre come il mio che è davvero terribile) io mi sono sempre "opposta" agli uomini, diventando una sorta di amazzone odiatrice di uomini e dominatrice di uomini, o almeno così volevo apparire, forse per tenerli lontani da me... ma poi quando mi innamoravo perdevo tutto questo e diventavo la ragazzina che ero nel periodo degli abusi, facendomi dominare totalmente per paura di essere sbagliata se mi fossi opposta... non so se riesco a spiegarmi... dentro di me ero vittima del mio essere vitt
  7. Anche io avevo dei dolori ed ho scoperto di avere due cisti alle ovaie... vai a fare l'eco!
  8. Fatemi sapere se ho sbagliato sezione... mi sta venendo questo dubbio!:( Forse dovevo inserire in "chi mi aiuta?"?
  9. Buonasera a tutti... Volevo portare alla vostra attenzione il mio problema, con la speranza di trovare dei validi consigli o qualche aiuto. Parto parlando del problema principale, ovvero il fatto che da bambina ho aimè subito ripetuti abusi sessuali dall'età di 8 anni fino ai 10 da mio nonno (ora ne parlo con disinvoltura ma non è così facile affrontare la cosa). Come potrete immaginare questo fatto è stato devastante per me, soprattutto il non riuscire a parlarne con nessuno, il sentirmi sporca, colpevole e non compresa. Anche a distanza di anni, quando ho tentato di parlarne con dei pa
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.