Vai al contenuto

RitaPG

Membri
  • Numero di messaggi

    1
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda RitaPG

  • Rango
    Nuovo utente
  1. Buonasera a tutti, volelo chiedere un consiglio. I genitori di una bambina di 9 anni hanno voluto che la figlia prendesse ripetizioni perchè aveva problemi di rendimento scolastico. Ad oggi la bambina prende ripetizioni da circa un anno, il suo rendimento scolastico è molto migliorato e anche il suo atteggiamento nei confronti della scuola è molto cambiato; adesso si mostra più attenta e responsabile nello svolgere i compiti a casa, anche da sola. Il problema, adesso, è il suo rendimento nei compiti in classe: le insegnanti sono solite mettere un timer con il quale tengono il tempo, alla scadenza del quale i bambini devono avere finito il compito in questione. Nel caso specifico verificatosi in questi giorni, la maestra di matematica ha sottoposto la classe ad un compito contenente 5 esercizi da fare in 15 minuti. Il risultato della bambina è stato gravemente insufficiente; succesivamente, a casa, è stato svolto lo stesso compito, con risultato assolutamente eccellente. Si presume, quindi, che il problema non sia l'esercizio in sè, quanto la pressione posta dal tempo limitato e l'aspettativa di un buon voto. La mia domanda, quindi, è: in che modo si può intervenire per risolvere questa problematica? E pensate che il problema sia effettivamente questo o potrebbe essere un altro? Grazie a chiunque mi vorrà aiutare.
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.