Vai al contenuto

albelia

Membri
  • Numero di messaggi

    3
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda albelia

  • Rango
    Nuovo utente

Ospiti recenti del profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. albelia

    21 anni vergine

    Ciao a tutti, sono una ragazza che, come da titolo, è ancora vergine a 21 anni. Diciamo, per scelta mia e non per mia scelta: ho avuto diverse occasioni di fare sesso in passato, ma non me la sono mai sentita...i 3/4 ragazzi che avrebbero voluto, pur piacendomi un sacco, non ci tenevano a me. Per una forma di rispetto verso me stessa ho quindi deciso di lasciar perdere. Negli ultimi 2/3 anni, però, non ho più avuto nessuna possibilità (uscendo poco di casa, non avendo nemmeno facebook per conoscere qualcuno). Questo è diventato un peso per me: ho paura che, con un mio eventuale futuro ragazzo, questa cosa sia un problema, un motivo di presa in giro, un motivo per credere che io sia una sfigata. Inoltre, arrivare a questa età senza averlo fatto, mi ha portato a mitizzare questa cosa, non so come spiegare. A vederla come una cosa trascendentale, nemmeno naturale (rendiamoci conto). Senza contare che, con il mio PESSIMO rapporto che ho con me stessa, immaginare di fare sesso con qualcuno mi provoca una sensazione di disagio, perché ho paura che mai piacerò DAVVERO a qualcuno. Cosa posso fare? Forse posso anche rispondermi io...ovvero NIENTE. Tanto insomma, stando sempre in casa questo problema per me non si pone.
  2. Ciao a tutti. Ho 22 anni e scrivo qua perché, fondamentalmente, non ho nessuno con cui parlare. O meglio. Non sono un'asociale senza amici: ho i miei compagni di università, tre o quattro amiche del liceo, qualche altra persona sparsa. Ma a NESSUNO di loro ho voglia di raccontare quello che sto passando. Sia per non essere un peso per nessuno, sia perché non mi pare proprio il caso di far sapere a qualcuno che cosa mi passa per la testa. Per farvi capire la mia situazione, vi copio e incollo una cosa che ho scritto a computer in un momento di assoluta depressione: "Non ce la faccio più di questa vita, di me stessa. Mi odio. MI ODIO. Vorrei non essere mai nata perché tanto non ho mai fatto niente di bello, perché nessuno ha mai provato qualcosa di bello per me, perché non c’è mai stato nessuno che mi ha fatto ricredere su ciò che pensavo di me, ma anzi mi ha fatto andare sempre più a fondo. E ora niente, sono due, tre anni di niente, di nessuno, perché non mi merito niente, perché sono solamente uno spreco di spazio brutto e grasso. Poi se penso che sta arrivando l’estate mi sparo. Io odio l’estate. Tutti si divertono, tutti sono magri e belli, e poi ci sono io, che devo studiare, e vado poco al mare, e quando ci vado mi sento un rinoceronte albino. E non ce la faccio ad accettarmi nonostante tutti i discorsi che mi faccio e che leggo in giro. Mi sento un mostro e vorrei solamente che qualcuno venisse da me e mi dicesse che non lo sono, ma purtroppo questa persona non esiste. continuo a fare sogni bellissimi in cui piaccio a qualcuno, e mi sento speciale, e poi mi sveglio e non sono niente, non c’è niente di bello, ci sono solo io con i miei capelli orribili e i miei denti storti e le mie cosce grasse e i miei vestiti che mi stanno male. E scusa ora sto piangendo e starò scrivendo un sacco di cose inutili e piene di ripetizioni. Se avessi un po’ di coraggio non so cosa farei. Intanto perché continuare? Perché? Sono 21 anni che aspetto qualcosa di bello, che dico che probabilmente le cose arriveranno, che sarò felice, che qualcuno mi vorrà bene davvero, che qualcuno si ricorderà di me. Ma vado sempre più giù, le cose vanno sempre peggio, io sto sempre peggio e sono sempre più brutta, e non cambia mai niente perché io non cambio, io non riesco a cambiare perché mi faccio troppo schifo e troppo ribrezzo, non mi merito niente perché sono troppo brutta e inutile, e quindi ben vengano tutti questi giorni qui. Mi odio. Odio tutti" Questo per farvi capire come mi sento io tutti i giorni. La mia vita non è altro che studiare (che anche lì, mi attendono ancora un mese e mezzo/due mesi di studio, e io non ce la faccio. Non ce la faccio più a stare sui libri, mi mancano tre esami alla laurea e non ho più la testa, e questo non fa che aumentare la mia depressione. Senza contare che non ho la minima idea su cosa fare l'anno prossimo: vorrei andare all'estero e fare per esempio volontariato, ma vista la mia assurda mancanza di coraggio forse mi troverò esattamente dove ho passato gli ultimi tre anni), studiare, stare a casa, guardare la tv, stare al computer, seguire il calcio (una delle poche gioie della mia vita, a dir la verità. Tengo più alla mia squadra che a tutto il resto), studiare, stare sul divano. Esco poco e non conosco nessuno, non ho nemmeno facebook, non ho mai avuto una storia seria (solo storielle di poco conto al liceo, con ragazzi che mi hanno fatto passare i mesi peggiori della mia vita per come mi hanno trattato), ho disperatamente bisogno di qualcuno. Sì, sarà anche una cosa ridicola dirlo, ma ho davvero bisogno di essere amata, di sentirmi normale e fare le cose che fanno tutti. Ma come posso essere amata, se io per prima mi odio a morte? Lo so scusate, non ho posto domande, non ho chiesto un aiuto specifico. Forse voglio solamente che qualcuno legga, che qualcuno sappia che io mi sento così male.
  3. albelia

    Ciao a tutti :)

    Ciao a tutti, sono Albelia (non nella realtà, ma almeno su questo forum) e ho 21 anni, quasi 22. Mi sono iscritta su questo forum perché ho un disperato bisogno di qualcuno che mi ascolti, ma eviterò di torturarvi qui :) in questo momento non mi viene in mente altro da dire su di me, che desolazioneee
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.