Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Visualizzazione dei risultati per tag 'lavoro'.

  • Ricerca per tag

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Ricerca per autore

Tipo di contenuto


Calendari

  • Gli eventi della Comunità di Psiconline

Forum

  • Regolamento del Forum
  • Confrontiamoci con gli Esperti
    • La psicologia dell'infanzia e dell'adolescenza
    • I disturbi dell'alimentazione
    • La coppia, l'amore e la dipendenza affettiva
  • Confrontiamoci fra di noi
    • Avvisi e richieste
    • Parliamo di Psicologia
    • Fatti e misfatti
    • Chi mi aiuta?
    • Argomenti
    • Single, Coppia, Famiglia
    • Mobbing & Bossing: prevenzione e non solo cura
    • L'ho appena letto ed ora ne parlo! (Il libro che mi ha colpito ... )
    • L'ho appena visto ed ora ne parlo! (Il film che mi ha colpito ... )
    • Accordi e disaccordi
    • Parliamo di attualità...
    • La vita scolastica
    • Totem e tabù
  • Spazio libero
    • Ciao, io sono ....
    • Coccole e carezze
    • Hobby e passioni
    • Chiacchiere in libertà (lo spazio per gli OFF TOPIC)
  • Corsi, Convegni, Congressi, Incontri di Formazione
    • Convegni ECM
    • Convegni, Congressi e Corsi
  • Professione Psicologo
    • Avvisi e richieste
    • Problemi della professione
    • Psicologia ed Internet
    • Usiamo i Test Psicologici
  • Studenti di psicologia
    • Studenti di psicologia
    • Esame di Stato per Psicologi
    • La tesi di laurea
    • Studenti di psicologia.it

Cerca risultati in...

Trova risultati che contengono...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Trovato 14 risultati

  1. GemelliTre

    Ridarella

    Ciao a tutti,a volte quando sono nervosa o stanca o tutti e due insieme,sono presa da attacchi di ridarella improvvisa,le persone non sanno soprattutto quando ho a che fare con clienti a lavoro. A voi è mai capitato? C'è un trucco per riuscire a fermarsi? Tipo stringersi e farsi male cose così
  2. Buongiorno.. e che lo sia davvero! sono un ragazzo, ormai adulto, di 38 anni che soffre di ansia e depressione dovute all'attività lavorativa che svolge. E' un'attività che ho sempre svolto malvolentieri, che mi insegue anche nei giorni e negli orari non lavorativi e turba h24 la mia serenità. Svolgo questa attività da più di 7 anni, con grande fatica, stando in ufficio almeno 8 ore al giorno... lavorandone però solo 2-3.. sono diventato un procrastinatore seriale... non riesco a lavorare... e ciò sta portando ulteriori difficoltà e al moltiplicarsi dell'ansia di fare "casino"..
  3. Mi è capitato più di una volta di trovarmi a collaborare con associazioni e nel momento in cui dovevo fare cose che coinvolgessero un lavoro autonomo tipo contattare persone, chiamare gente, stilare programmi.. bum mi blocco, come se mi vergognassi, tendo sempre a posticipare anche se in ballo c'è il risultato finale di un lavoro di squadra o la mia immagine (in senso di fiducia, capacità lavorative, ecc) Perché sono così? Cosa posso fare per cambiare? So benissimo che certe cose saprei già come farle anche se poi mi blocco
  4. Salve a tutti, Mi chiamo Eleonora, e sono nuova nel Forum! Mi ha incuriosito, e ho deciso di iscrivermi, anche perché è da tanto tempo che mi tormenta avere il parere di un'esperto del campo che possa consigliarmi! È da anni che sogno di diventare psicologa, quasi come se fosse una vera e propria vocazione, ma nonostante ciò mi spaventa tanto questo settore dal punto di vista occupazionale. Ora che mi diplomo, ho deciso di prendere con tutti i rischi possibili questa strada ma anche la scelta del corso di studi è parecchio difficile.. La scelta sarebbe tra Psicologia Clinica,Psicologi
  5. La vita non è cosi bella come me l'aspettavo, crescendo vedi tante cose che era meglio non conoscere mai, il mondo non è organizzato bene, sta andando tutto a puttane, e la vita personale ci inghiotte come un buco nero in duemila problemi senza via d'uscita, un limbo di dolore e dispiaceri causati da ogni cosa che ti circonda. I momenti belli che una persona tende a ricordare sono solo un ricordo estratto da un ricordo piu dolorante, ma quello una volta, da bambini, cercavamo di accantonarlo, nasconderlo, metterlo in un cassetto chiuso a chiave cosi da non farci del male, ma quando si cresce c
  6. Filippo-

    Mobbing al posto di lavoro

    Ciao a tutti, chiedo l'aiuto di un esperto. Da ormai 5 anni lavoro in un azienda. Ma da due anni mi sono accorto che un mio superiore mi odia! Per motivi di gelosia. Non puó accettare il fatto che io ho la meglio sulle ragazze essendo lui laureato o non so per quali ragioni. È successo che avevamo una collega (bella ragazza) di 20 anni che lavorava con no,i io ne avevo 19 e lui ne ha 36. Lui ha iniziato a provarci con lei e io lo avevo notato ma non mi sono fatto tante storie. Poi col tempo ho iniziato ad avere un buon rapporto con questa ragazza ci sentivama spesso, era diventata un ami
  7. molo

    Consiglio per decisione lavoro

    Buona sera popolo del web, È davvero molto più semplice parlare ad un monitor che stressare sempre i soliti poveri amici/fidanzata! Ho un problema davvero insistente e per il mio piccolo (ne va del mio futuro) molto grosso e fastidioso. Al momento lavoro come operaio su turni in un'azienda alimentare (Ho una laurea magistrale in Agronomia, 110 e lode sono specializzato sul controllo degli alimenti, latte in particolare) ma purtroppo la fabbrica in cui lavoro è la classica multinazionale in cui o hai una bella raccomandazione o sei un numeretto che può averne tre di lauree ma no
  8. Quello che riporto sotto é quanto é venuto fuori da un test sulla paura che ho svolto in rete (sul sito di riza.it) e il risultato rispecchia quello che sono i miei pensieri di fondo, spessissimo quando sono a lavoro, meno quando sono fuori da esso e per nulla con persone che mi sono molto familiari. Ti nascondi per timore del mondo Il tuo incubo sono tutte quelle situazioni che ti mettono in gioco, al centro dell'attenzione, che ti espongono al giudizio altrui e ti costringono ad assumerti responsabilità. Le tue paure nascono da un'insicurezza di fondo, che ti fa sentire sempre sott
  9. L’Enneagramma, antico mezzo di conoscenza di sè e di evoluzione spirituale, è nato in Persia più di duemila anni fa, dove era usato come percorso iniziatico dai maestri Sufi. É uno strumento che aiuta a fare verità su se stessi: da una parte ci rende consapevoli della nostra unicità e dall’altra ci spinge a cogliere le similitudini che ci legano alle altre persone. Permette infatti di rendersi conto che ognuno di noi ha modelli di comportamento, tendenze selettive o filtri che lo condizionano, e che gran parte delle difficoltà umane sono causate dal fatto che siamo ciechi al modo di vedere deg
  10. Ciao a tutti, Sono un ragazzo di quasi 21 anni, frequento l'università (studio fuori sede), facoltà di medicina, primo anno. Spero di scrivere cose che diciamo possano essere argomento di discussione e utili. Quello che vorrei raccontare/discutere è piuttosto personale, perchè non l'ho mai detto a nessuno, ma anche condivisibile poichè sono certo sia già stato provato da altri, che spero intervengano. Partiamo dal punto: mi sembra che la mia vita abbia preso una piega che non fa per me, come se non fosse mia, non mi sento "io", quello di sempre, che ero. La paura la fa da padrona, mi sta
  11. Ciao, sono un ragazzo di 22 anni...e non ho un futuro. Mi sono diplomato 2 anni fà in informatica ed adesso sono fottuto. Mi spiego, finita la scuola ero praticamente certo del mio futuro: andare all'università, studiare informatica, essere assunto nel settore e poi, costruirmi una vita, ma le cose non vanno mai come vogliono. Iniziai ad avere 2 opportunità, 2 lavori. Andare a fare uno stage 40 Km lontano da casa, o fare il panettiere vicino casa, ma non scelsi nessuno delle 2, fiducioso che ciò che mi avrebbe riservato il futuro, necessitava di una laurea. Inizia l'università, scoprendo c
  12. 5° Convegno Nazionale Psicopatologia e lavoro. Lo stress, il rischio e la malattia 6 novembre 2014 - Milano - Camera del Lavoro Fissata la data della nuova edizione del Convegno annuale della SIPISS, arrivato alla 5° edizione - a partecipazione gratuita. Il Comitato scientifico sta elaborando il programma dellevento e valuterà i contributi pervenuti (scrivere a segreteria@sipiss.it), il termine per inviare i paper è il 15 luglio 2014. Il 1 giugno apriranno le iscrizioni per i partecipanti. La quinta edizione In questa edizione del Convegno, ci si propone di mettere in luce come gli a
  13. Salve, circa un anno fà ho lasciato il fidanzato storico, per sue insicurezze, che dopo 10 anni per me non erano più scusabili. Cosa dovrei fare???? Grazie mille
  14. salve a tutti, arrivo in questo forum a causa di una situazione della quale sto soffrendo moltissimo..... mia figlia Giulia, è una bimba meravigliosa, socievole,di carattere ma dolcissima quando vuole, ha due anni e va al nido da 3 mesi . Giulia sin dall inizio come è normale che sia è stata sempre con la mamma, causa lavoro, faccio un lavoro pesantissimo che per il primo anno di vita di giulia mi teneva fuori tutte le notti, quindi è abituata a dormire con la mamma, tutt ora gran parte della mia giornata è al lavoro, e quando le poche volte al mese ho il turno di mattino per me è una gra

Pubblicità

© Psiconline® srl - (1999 - 2020) - P.IVA 01925060699 - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo forum può essere riprodotta senza il permesso scritto di Psiconline® srl Powered by Invision Community

×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.