Vai al contenuto

Pubblicità

Cerca nel Forum

Showing results for tags 'psoriasi'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Calendari

  • Gli eventi della Comunità di Psiconline

Forums

  • Regolamento del Forum
  • Confrontiamoci con gli Esperti
    • La psicologia dell'infanzia e dell'adolescenza
    • I disturbi dell'alimentazione
    • La coppia, l'amore e la dipendenza affettiva
  • Confrontiamoci fra di noi
    • Avvisi e richieste
    • Parliamo di Psicologia
    • Fatti e misfatti
    • Chi mi aiuta?
    • Argomenti
    • Single, Coppia, Famiglia
    • Mobbing & Bossing: prevenzione e non solo cura
    • L'ho appena letto ed ora ne parlo! (Il libro che mi ha colpito ... )
    • L'ho appena visto ed ora ne parlo! (Il film che mi ha colpito ... )
    • Accordi e disaccordi
    • Parliamo di attualità...
    • La vita scolastica
    • Totem e tabù
  • Spazio libero
    • Ciao, io sono ....
    • Coccole e carezze
    • Hobby e passioni
    • Chiacchiere in libertà (lo spazio per gli OFF TOPIC)
  • Corsi, Convegni, Congressi, Incontri di Formazione
    • Convegni ECM
    • Convegni, Congressi e Corsi
  • Professione Psicologo
    • Avvisi e richieste
    • Problemi della professione
    • Psicologia ed Internet
    • Usiamo i Test Psicologici
  • Studenti di psicologia
    • Studenti di psicologia
    • Esame di Stato per Psicologi
    • La tesi di laurea
    • Studenti di psicologia.it

Find results in...

Find results that contain...


Data di creazione

  • Start

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Start

    End


Filter by number of...

Iscritto

  • Start

    End


Gruppo


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Trovato 1 risultato

  1. Ciao mi chiamo marco sono un ragazzo di 24 anni e volevo domandarvi un paio di consigli sulla mia posizione e su cosa potrei fare per migliorare oltre a me stesso anche i rapporti che ho con le altre persone... Ci sono delle volte che sembra di guardare la vita di terza persona... ci sono delle volte che mi sento sprofondare nei più profondi meandri dell' angoscia ... Sono anche affetto da psoriasi a placche, da circa sette anni, mi sono comparse macchie in più punti del corpo: dietro alle orecchie, sulle ginocchia, sulle mani, e anche sotto gli occhi e anche in punti più intimi.. e questo per me è un problema, un problema perchè: 1 oltre ai vari fastidi che questa malattia crea (prurito, arrossamenti, squame argentee, o a volte anche perdite di sangue ) mi impossibilita una normale conversazione visto che la gente è "spaventata" da essa o comunque sento che mi tratta come un appestato o uno da compatire 2 avendola in punti "intimi" ho paura che alla fine di un appuntamento o comunque ogni qual volta ne capiti l'occasione di poter aver a che fare con una ragazza, ho sempre paura che quando si arrivi al "gran momento" ho il terrore che "vedendola" (la chiazza di psoriasi) rimanga schifata o addirittura impaurita... 3 non mi riesco a esprimere bene anzi diciamo che sono proprio negato a parlare cioè non è che sia muto e nemmeno analfabeta ma proprio non riesco a parlare, balbetto, mi mangio le parole, mi escono suoni dalla bocca senza significato... e il bello è che il discorso magari me lo ero anche preparato e provato a casa e le persone attorno a me prendono paura, si infastidiscono o in certi casi si arrabbiano e questo mi continua a far passare sempre di più la voglia di parlare... 4 non riesco o almeno riesco, ma di gran lunga meno, a relazionarmi con le ragazze che con gli uomini...premetto che non sono omosessuale... ho pensato fosse legato al punto 2 che inconsciamente avendo paura di un eventuale rifiuto non sia stimolato a cominciare una conversazione o che comunque sentendo i problemi di comunicazione che ho mi escludano o comunque mi giudichino per quello che non sono... 5 Non riesco a trovare degli argomenti per cominciare una conversazione, mi spiego: l'altra sera mi sono incontrato con la ragazza che mi piacerebbe aver affianco per il resto della mia vita, a casa mi ero fatto una scaletta mentale con le domande gli argomenti, le battute che potevano farle per farla ridere e al posto di conversare e ridere e scherzare come avrei voluto, mi è comparsa in testa una pagina bianca... 0 assoluto non sono riuscito a spiaccicare una parola un pensiero ne a far trasparire qualsiarsi genere emozione (o a giudicare dal risultato magari le ho trasmesso emozioni sbagliate), era come se guardassi la scena in terza persona*, nonostante era più di un mese che aspettavo quel momento non sono riuscito a fare niente di più che salutarla e augurargli una buona continuazione della serata... 7 mi capita spesso di stare in silenzio, imbambolato, ad ascoltare... faccio molta fatica a ricordare avvenimenti, impegni, nomi.... sento che a volte la testa passa da essere piena di pensieri come se fosse pronta per esplodere a momenti in cui non riesco a pensare a niente. non provo più emozioni.... sono stanco di cercare una soluzione di un problema che sembrerebbe non averne una.. Una cosa che ricordo che forse può essere in qualche modo d'aiuto è che : una volta ero a lavoro con un collega del mio capo che a differenza del mio datore di lavoro, questo era proprio un pezzo di merda infelice e frustrato per il fallimento del suo matrimonio e, siccome stava passando un brutto periodo della sua vita al posto di andare a farsi vedere ha pensato di scaricare per più di un mese tutta la rabbia e la cattiveria e la frustrazione che aveva su il suo unico operaio... me... mi ricordo che urlava e insultava sempre a delle volte si divertiva a schernirmi con i clienti per un lavoro mal svolto o incompleto (nonostante avessi 16 anni) finchè mi ricordo chiaramente che verso la fine di questo mese di lavoro un giorno che avevo preso insulti su insulti tutto d'un tratto le suo offese e le sue cattiverie erano come se non mi toccassero più.... cioè le sentivo ma mi uscivano subito dall'altro orecchio... mi ero sentito stranamente felice in quel momento... era come se mi ero creato dentro di me uno scudo, una bolla, dove tutte le parole e gli insulti che sentivo mi rimbalzassero contro proprio come se non mi toccassero proprio come se non mi riguardassero ... avevo imparato a indossare lo scudo nelle 8 ore di lavoro e a cavarmelo una volta finito di lavorare... penso di essermi dimenticato su lo scudo e quel che è peggio è che mi sono dimenticato il modo di togliermelo... L'IO che ero prima di indossarlo.... ora mi rimane soltanto un ricordo, un debito da saldare, e una malattia che non si potrà mai guarire del tutto... avrei tanta voglia di andare la e scuoiarlo vivo e fargli solo assaggiare solo un po di tutto quel dolore che mi ha gentilmente e assiduamente ogni giorno, per quasi 4 anni, donato. grazie in anticipo delle risposte.
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.