Vai al contenuto

Pubblicità

Cerca nella Comunità

Visualizzazione dei risultati per tag 'scuola'.

  • Ricerca per tag

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Ricerca per autore

Tipo di contenuto


Calendari

  • Gli eventi della Comunità di Psiconline

Forum

  • Regolamento del Forum
  • Confrontiamoci con gli Esperti
    • La psicologia dell'infanzia e dell'adolescenza
    • I disturbi dell'alimentazione
    • La coppia, l'amore e la dipendenza affettiva
  • Confrontiamoci fra di noi
    • Avvisi e richieste
    • Parliamo di Psicologia
    • Fatti e misfatti
    • Chi mi aiuta?
    • Argomenti
    • Single, Coppia, Famiglia
    • Mobbing & Bossing: prevenzione e non solo cura
    • L'ho appena letto ed ora ne parlo! (Il libro che mi ha colpito ... )
    • L'ho appena visto ed ora ne parlo! (Il film che mi ha colpito ... )
    • Accordi e disaccordi
    • Parliamo di attualità...
    • La vita scolastica
    • Totem e tabù
  • Spazio libero
    • Ciao, io sono ....
    • Coccole e carezze
    • Hobby e passioni
    • Chiacchiere in libertà (lo spazio per gli OFF TOPIC)
  • Corsi, Convegni, Congressi, Incontri di Formazione
    • Convegni ECM
    • Convegni, Congressi e Corsi
  • Professione Psicologo
    • Avvisi e richieste
    • Problemi della professione
    • Psicologia ed Internet
    • Usiamo i Test Psicologici
  • Studenti di psicologia
    • Studenti di psicologia
    • Esame di Stato per Psicologi
    • La tesi di laurea
    • Studenti di psicologia.it

Cerca risultati in...

Trova risultati che contengono...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Trovato 3 risultati

  1. Salve a tutti, vorrei confrontarmi con voi sul tema già espresso nel titolo. Come dicevo, mia figlia ha 18 anni. Da un mese a questa parte, circa, mia figlia non ha più voglia di andare a scuola. Ha già fatto molte assenze dall'inizio dell'anno. È una ragazza molto attiva ed è invece molto costante nello sport e nel seguire il corso di teatro, inglese e francese. Al momento si sta anche esercitando a guidare con un istruttore per prendere la patente. Ha sempre fatto molte attività extrascolastiche di sua iniziativa e ci si è sempre dedicata con costanza e precisione. A scuola ha sempre avuto (anche adesso) un rendimento discreto. Ha degli amici con cui esce regolarmente sebbene mi dica di non averne voglia e di essersi stufata di loro, con molti di loro ha tagliato i contatti. Ultimamente, però, ha iniziato a trascurare la cura di sé, il modo di vestire ecc. Da quel che mi ha detto il rapporto con i suoi compagni di classe (che non è mai stato dei migliori) le causa ansia, angoscia e stress che sfoga fumando e mangiando tanto. Si sente presa in giro e fraintesa dai suoi professori e non si sente stimata o benvoluta. Mi ha raccontato che più volte le è capitato di essere stata presa in giro per il suo modo di vestire e per il suo aspetto. Inoltre, spesso i suoi compagni di classe ridono quando parla o quando viene interrogata, sebbene a mio avviso non ci sia veramente niente per cui deriderla. Ho parlato con i suoi insegnanti e si dichiarano totalmente sorpresi da queste sue dichiarazioni. Ho provato a proporle di andare da uno psicologo ma non vuole sentirne parlare. Mia figlia ha tanti sogni e progetti per il futuro e ho paura che questa situazione possa bloccarla. Cosa ne pensate? Come dovrei comportarmi? Perché si comporta così?
  2. Buonasera a tutti, mi chiamo Giacomo ho quasi 21 anni, scrivo questo post perchè non sopporto più la mia situazione: la mia vita è una completa menzogna con me stesso. Insomma mi ritengo un ragazzo normale, mi impegno in modo discreto su tutto, esco in modo occasionale con una piccola cerchia di amici e ogni tanto cerco di uscire con persone nuove (in media 2 volte a settimana), vado ancora alle scuole superiori e ho una famiglia normale nella media (credo). Principalmente i miei problemi sono questi: non riesco a perseverare sugli obbiettivi o li lascio a metà strada; molto spesso mi capita di parlare fra me e me come se io come giacomo ho più "io" all'interno della mia mente; non riesco a creare un rapporto di amicizia solido con i miei coetanei; molto spesso ho sbalzi di umore improvvisi che mi portano a sentirmi totalmente solo (anche durante delle uscite con gli amici); non riesco a trovare qualcosa che mi piaccia veramente e che mi porti a potenziarlo; ho un problema con le dipendenze da dispositivi eletronici che molto spesso in caso di solitudine mi prendono giornate intere. Ogni giorno è sempre lo stesso: mi sveglio; vado a scuola; torno a casa; sto su smartphone e computer; dormo. questo è quello che faccio quasi ogni giorno. Ho cercato in tutti i modi di combattere queste mie mancanze ed altri problemi che in questo post non andrò ad affrontare. Quest'anno scolastico (2016-2017) avevo piazzato 3 4 obbiettivi di cui 3 sono subito arenati dopo i primi 3-4 mesi, che mi hanno portato a stare ancora di più dentro casa a riflettere su quale fosse la risposta di questi "Blocchi". Ho iniziato anche ad andare dallo psicologo, ma credo che ancora non basti. mi sento come se il tempo stia scorrendo troppo velocemente e che io e i miei problemi non si riusciranno a risolvere, poichè vorrei realizzarmi in qualcosa e vorrei almeno arrivare a crearmi una famiglia senza avere alcun problema di questo genere. Vorrei avere delle vostre opinioni al riguardo, non credo che questo post sia "l'ultima isola" della mia possibile guarigione, ma provare non fa male e sentire più campane fa sempre bene. Vi ringrazio della vostra attenzione.
  3. Rabi1997

    questa vita mi sta stretta?

    da un'anno che non sento il gusto di vita tutto era iniziato dalla Terza media Non ho piu interessi, mi pesa fare tutto, non ho piu voglia di uscire, non mi importa piu di vestirmi in modo carino. Infilo una tuta, o la prima cosa che mi capita ed esco E se esco e per andare a scuola. A scuola sono andato a parlare con una psicologa per questi sentimenti e lei mi ha consigliato di andare fare una (visita psicologica). Sono andato a fare la visita pero hanno bisogno del consenso dei miei genitore perchè non sono qua tornano fra un mese. Non lo so cosa voglio, ho solo voglia di dormire per non pensare o magari di non svegliarmi. Perche se mi sveglio ricomincio a pensare a tutto quello che sono. Ecco quello che faccio durante il giorno penso e vegeto. Devo studiare ma non sai quanto mi pesa! Vorrei solo rimanere sdraiato a dormire e spegnere il cervello. Mi vedo uno schifo. Quando esco e incontro qualcuno che conosco, preferisco cambiare strada o far finta di non vederla. Non vedo lora di tornare a casa e guardare il mondo dietro lo schermo del pc. Invidio il mondo che vive, perche la gente ce la fa a vivere, io no, ho paura di vivere. Ho paura di un altro giorno. Io sto male, ma sono cosi codardo da non avere il coraggio di vivere. Perche secondo me vivere vuol dire anche essere coraggiosi. E io non lo sono. Meglio andare da questo mondo. Sto male, di questo me ne rendo conto. Ma preferisco non fare niente che affrontare sta vita. Scusate, ma dovevo urlare qualcosa a qualcuno.
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.