Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Visualizzazione dei risultati per tag 'smettere psicofarmaci'.

  • Ricerca per tag

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Ricerca per autore

Tipo di contenuto


Calendari

  • Gli eventi della Comunità di Psiconline

Forum

  • Regolamento del Forum
  • Confrontiamoci con gli Esperti
    • La psicologia dell'infanzia e dell'adolescenza
    • I disturbi dell'alimentazione
    • La coppia, l'amore e la dipendenza affettiva
  • Confrontiamoci fra di noi
    • Avvisi e richieste
    • Parliamo di Psicologia
    • Fatti e misfatti
    • Chi mi aiuta?
    • Argomenti
    • Single, Coppia, Famiglia
    • Mobbing & Bossing: prevenzione e non solo cura
    • L'ho appena letto ed ora ne parlo! (Il libro che mi ha colpito ... )
    • L'ho appena visto ed ora ne parlo! (Il film che mi ha colpito ... )
    • Accordi e disaccordi
    • Parliamo di attualità...
    • La vita scolastica
    • Totem e tabù
  • Spazio libero
    • Ciao, io sono ....
    • Coccole e carezze
    • Hobby e passioni
    • Chiacchiere in libertà (lo spazio per gli OFF TOPIC)
  • Corsi, Convegni, Congressi, Incontri di Formazione
    • Convegni ECM
    • Convegni, Congressi e Corsi
  • Professione Psicologo
    • Avvisi e richieste
    • Problemi della professione
    • Psicologia ed Internet
    • Usiamo i Test Psicologici
  • Studenti di psicologia
    • Studenti di psicologia
    • Esame di Stato per Psicologi
    • La tesi di laurea
    • Studenti di psicologia.it

Cerca risultati in...

Trova risultati che contengono...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Trovato 2 risultati

  1. Buongiorno, da alcuni anni sto svolgendo attività di ricerca sul fenomeno dell'astinenza da sospensione o riduzione di farmaci antidepressivi, utilizzati anche per il trattamento dei disturbi d'ansia. Spesso la comparsa di sintomi astinenziali viene interpretata come una ricomparsa della malattia in seguito alla riduzione della terapia, anziché come conseguenza dell'astinenza da antidepressivi SSRI (Inibitori Selettivi della Ricaptazione della Serotonina) o da antidepressivi SNRI (Inibitori Selettivi della Ricaptazione della Serotonina e Noradrenalina). I sintomi astinenziali solitamente sono evidenti già dopo 24-96 ore dalla riduzione o sospensione del farmaco e possono durare alcune settimane ma anche mesi o anni. Da alcuni mesi abbiamo messo a punto un'intervista, la "Diagnostic clinical Interview for Drug Withdrawal 1 SSRI and SNRI", che consente di formulare la diagnosi di astinenza da riduzione o sospensione di SSRI o SNRI. È possibile ricevere una valutazione GRATUITA basata esclusivamente su questa intervista contattandoci. Maggiori informazioni sull'astinenza da riduzione o sospensione di SSRI o SNRI nonché sulla Diagnostic clinical Interview for Drug Withdrawal 1 SSRI and SNRI sono disponibili alla pagina Web DSS: Gruppo di ricerca Smettere gli psicofarmaci - Università degli Studi di Firenze e alla pagina Facebook Gruppo di Ricerca Smettere gli Psicofarmaci. Recentemente è stato attivato presso l'Università di Firenze il Servizio di Farmacopsicologia, da me diretto. Il servizio è A PAGAMENTO ed è stato proposto per dare una risposta a chi soffre di astinenza da riduzione o sospensione di SSRI o SNRI e vuole smettere questi psicofarmaci attraverso un percorso clinico strutturato. Per maggiori informazioni sul Servizio di Farmacopsicologia è possibile visitare la pagina Web DSS: Gruppo di ricerca Smettere gli psicofarmaci - Servizio di Farmacopsicologia o contattarci scrivendo all'indirizzo smettereglipsicofarmaci@dss.unifi.it. Un saluto cordiale, Fiammetta Cosci Professore Associato in Psicologia Clinica Dipartimento di Scienze della Salute, Università di Firenze
  2. Buongiorno, La ricerca scientifica da tempo suggerisce che la riduzione o sospensione, sia graduale che brusca, di antidepressivi determina la comparsa di sintomi astinenziali, tra i quali depressione, debolezza, stanchezza, vertigini, formicolii, scosse, confusione, ansia, agitazione, insonnia, depersonalizzazione. Solitamente il paziente interpreta questi sintomi come una ricomparsa della malattia in seguito alla riduzione della terapia. Al contrario, questo fenomeno è stato descritto e studiato come causato dall’astinenza da antidepressivi. Il mio gruppo di ricerca presso l'Università degli Studi di Firenze se ne occupa da alcuni anni ed ha messo a punto un'intervista ("Diagnostic Clinical Interview for Drug Withdrawal 1 SSRI and SNRI") che consente di formulare una precisa diagnosi in merito. Se desiderate avere una valutazione gratuita, siamo disponibili a somministrare l'intervista faccia a faccia o via Skype, offrendo la possibilità di ottenere una diagnosi di certezza. Per noi sarebbe inoltre utile per raccogliere dati scientifici e progredire nella conoscenza di questo tema ancora troppo poco esplorato. Maggiori informazioni sull'astinenza da antidepressivi sono disponibili alla nostra pagina Gruppo di ricerca Smettere gli psicofarmaci - Università degli Studi di Firenze. Un saluto cordiale, Fiammetta Cosci Professore Associato in Psicologia Clinica Dipartimento di Scienze della Salute, Università degli Studi di Firenze

Pubblicità

© Psiconline® srl - (1999 - 2020) - P.IVA 01925060699 - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo forum può essere riprodotta senza il permesso scritto di Psiconline® srl Powered by Invision Community

×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.