Vai al contenuto

Pubblicità

lorella

pena di morte si.pena di morte no.

Recommended Posts

impa, che dirti...sono senza parole. sei una donna coraggiosa perchè hai raccontato tutto questo con una velocità estrema. un groppo allo stomaco che ogni tanto si ha voglia di vomitarlo.

ti abbraccio.

Sai, mi hai fatto riflettere: in effetti, le rare volte che ne ho parlato, ne ho sempre parlato in modo frettoloso e quasi distaccato, come se stessi raccontando qualcosa non accaduto a me...

Comunque, grazie per l'abbraccio!

:abbr:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


La mia risposta è più semplice : NESSUNO DEVE UCCIDERE.

Chi uccide comunque non merita pietà alcuna tranne che per legittima difesa.

nello, la tua non è una semplice risposta.

comunque saresti capace di uccidere per difendere qualcuno o te stesso.

ed è questo il punto.

p.s.: bentornato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nello, la tua non è una semplice risposta.

comunque saresti capace di uccidere per difendere qualcuno o te stesso.

ed è questo il punto.

p.s.: bentornato.

un saggio ha detto...

Sono pronto a morire per difendere il prossimo,

ma per nessuna ragione uccidere qualcuno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
un saggio ha detto...

Sono pronto a morire per difendere il prossimo,

ma per nessuna ragione uccidere qualcuno.

Però -come già ti dissi- pensa di trovarti in una situazione dove qualcuno sta per sgozzare tua madre con un coltello...nella vita le affermazioni assolute lasciano il tempo che trovano...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Però -come già ti dissi- pensa di trovarti in una situazione dove qualcuno sta per sgozzare tua madre con un coltello...nella vita le affermazioni assolute lasciano il tempo che trovano...

io sverrei ... probabilmente o fuggirei terrorizzato..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Però -come già ti dissi- pensa di trovarti in una situazione dove qualcuno sta per sgozzare tua madre con un coltello...nella vita le affermazioni assolute lasciano il tempo che trovano...

cercherei di impedirglielo.....e non cercherei di ucciderlo, sarebbe una cosa che "salvo disgrazia", eviterei.

Ma non siamo tutti uguali.....non pretendo questo, evidentemente tu gil spareresti direttamente al cervello, io no. :icon_surprised:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

d'altra parte turbo vedi...

per un uomo soffrire la morte di un famigliare e non farlo per una mucca, anche se quanto dico può sembrarti insensibile, è solo una questione di condizionamento morale....nulla di più ci hanno programmato per questo...

la nostra sensibilità davanti alla morte è tutt'altro, vedere morire un uomo o un animale in realtà cambia poco...

tra un uomo che sgozza una bimba e una che sgozza una capra, la differenza sta che uno per andare contro il suo pragramma esercità una violenza devastante, l'altro non ha ostacoli psicologici....

ma davanti al fatto per un uomo che ha trasceso il programma non c'è nessuna differenza...

non conta come muori , ma come vivi....

io non ucciderei ne uno ne l'altro..... la mia società è responsabile non solo della morte di bambini e animali per questo barbaro modo di nutrirsi, ma è responsabile di qualcosa che è molto ma molto ma molto peggio...il modo in cui vivono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
d'altra parte turbo vedi...

per un uomo soffrire la morte di un famigliare e non farlo per una mucca, anche se quanto dico può sembrarti insensibile, è solo una questione di condizionamento morale....nulla di più ci hanno programmato per questo...

la nostra sensibilità davanti alla morte è tutt'altro, vedere morire un uomo o un animale in realtà cambia poco...

tra un uomo che sgozza una bimba e una che sgozza una capra, la differenza sta che uno per andare contro il suo pragramma esercità una violenza devastante, l'altro non ha ostacoli psicologici....

ma davanti al fatto per un uomo che ha trasceso il programma non c'è nessuna differenza...

non conta come muori , ma come vivi....

io non ucciderei ne uno ne l'altro..... la mia società è responsabile non solo della morte di bambini e animali per questo barbaro modo di nutrirsi, ma è responsabile di qualcosa che è molto ma molto ma molto peggio...il modo in cui vivono.

Nella scala evolutiva un uomo ed una mucca rappresentano due cose ben diverse, ma qui andiamo OT, perché dovrei parlarti dell'esistenza di un'anima "Porta senza Porta" che si affaccia sull'Assoluto ed è presente in ogni essere umano -lo dice anche il cattolicesimo-, anche se ricopriamo di fango quest'anima-specchio che riflette l'infinito, eppure lo specchio c'è. Ma lasciamo perdere la filosofia. Io non sparerei a nessuno al cervello, per il semplice motivo che non porterò MAI un'arma. E' ovvio comunque che se il solo modo per salvare un famigliare, oppure un qualsiasi essere indifeso, fosse uccidere, sarebbe un obbligo morale farlo. Senza odio, e questa è una differenza fondamentale...Poi, mi sento lontanissimo anche da ogni istinto di vendetta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nella scala evolutiva un uomo ed una mucca rappresentano due cose ben diverse, ma qui andiamo OT, perché dovrei parlarti dell'esistenza di un'anima "Porta senza Porta" che si affaccia sull'Assoluto ed è presente in ogni essere umano -lo dice anche il cattolicesimo-, anche se ricopriamo di fango quest'anima-specchio che riflette l'infinito, eppure lo specchio c'è. Ma lasciamo perdere la filosofia. Io non sparerei a nessuno al cervello, per il semplice motivo che non porterò MAI un'arma. E' ovvio comunque che se il solo modo per salvare un famigliare, oppure un qualsiasi essere indifeso, fosse uccidere, sarebbe un obbligo morale farlo. Senza odio, e questa è una differenza fondamentale...Poi, mi sento lontanissimo anche da ogni istinto di vendetta...

bhè io personalmente non so cosa sia l'anima nè il tuo concetto di evoluzione...so che una cosa viva, muore.

la reazione è la protezione di un gruppo fanno parte del CAPOBRANCO....nel mio caso io....

ma io non sono un lupo....li proteggo diversamente, insegnando loro il massimo che posso....

la ns. socità è assassina, sia di uomini che di bestie....chi la subisce è complice, senza coscienza ma complice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mio, tu non credi in un Dio, benissimo...ma conosci la famosa frase di Dostojewskji? "Se non esiste un Dio, allora tutto è permesso". Non aveva poi torto...ma io ci credo...

http://dolanf.altervista.org/files/Tema1.htm

è UNA FRASE FALSA!...

dio non esiste.....però prendi una tazza incandescente e non scottarti! Non puoi perchè non è tutto permesso...

tutta la vita è regolata da leggi cosmiche ....a quelle ti devi attenere...

alcune delle stesse regolano cio che è divenuto vita.....(ma non è questo il topic per parlarne)

una di queste regole è che chiunque ama crea, e creare rende il creatore felice.....

io direi che siccome dio non esiste nulla è permesso, tutto semplicemente è, per goderne dobbiamo scoprirne le regole insite nella struttura stessa, struttura e regole sono un tutt'uno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
è UNA FRASE FALSA!...

dio non esiste.....però prendi una tazza incandescente e non scottarti! Non puoi perchè non è tutto permesso...

tutta la vita è regolata da leggi cosmiche ....a quelle ti devi attenere...

alcune delle stesse regolano cio che è divenuto vita.....(ma non è questo il topic per parlarne)

una di queste regole è che chiunque ama crea, e creare rende il creatore felice.....

io direi che siccome dio non esiste nulla è permesso, tutto semplicemente è, per goderne dobbiamo scoprirne le regole insite nella struttura stessa, struttura e regole sono un tutt'uno

Dici giustamente "chiunque ama crea, e creare rende il creatore felice". Eccolo Dio...E mi fermo qui, per restare in tema aggiungo solo che sono contro la pena di morte perché il diritto di esistere o meno, quello lo lascerei proprio a Dio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Dici giustamente "chiunque ama crea, e creare rende il creatore felice". Eccolo Dio...E mi fermo qui, per restare in tema aggiungo solo che sono contro la pena di morte perché il diritto di esistere o meno, quello lo lascerei proprio a Dio.

ma così mi ricrei un dio gestore....

la legge , per me, la legge che regola ogni cosa.....mi porta a comprendere che se uccido, soffro...dunque non uccido...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ma così mi ricrei un dio gestore....

la legge , per me, la legge che regola ogni cosa.....mi porta a comprendere che se uccido, soffro...dunque non uccido...

Non esiste un Dio "Gestore", anche noi siamo una piccolissima parte di Dio. Agiamo col nostro libero arbitrio e con le nostre leggi soggettive, ovviamente anche le "leggi" mie e tue sono puramente soggettive. Qual è per te la "legge che regola ogni cosa"? Pensi di averla trovata?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non esiste un Dio "Gestore", anche noi siamo una piccolissima parte di Dio. Agiamo col nostro libero arbitrio e con le nostre leggi soggettive, ovviamente anche le "leggi" mie e tue sono puramente soggettive. Qual è per te la "legge che regola ogni cosa"? Pensi di averla trovata?

è un discorso che porta un po' OT, ti rispondo poi torniamo in tema, ok?

tu separi ciò che è unico.....cio che è...

se prendi un sasso e lo molli cade....cade a me, cade a te, cade a pippo è una legge ed è universale...

l'uomo è un essere complesso, con una psicologia semplice, ma anche di facile distorsione....un uomo che uccidendo non soffre e come una pietra che lasciata non cade...magari c'è un gas che la sorregge...uguale è per l'uomo , se non soffre ha una patologia nel suo corretto funzionamento....come posso dirlo? Non me lo chiedere lo trovo ovvio e chiaro.....

mi chiedi della legge che regola ogni cosa? io ti chiedo cos'è?...io non l'ho trovata e nemmeno la cerco grazie a Dio!

Vivo, semplicemente vivo e osservo cio che mi passa davanti, in questo osservare ho scoperto che la forza che crea è l'amore....

e che la distruzione non esiste è solo un modo di vedere le cose di chi non conosce l'amore...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mio, che l'amore abbia una potenza universale e divina è un fatto.

ma qui non si tratta di amore, ma di rabbia verso chi ti uccide un tuo caro. io potrei uccidere per un mio caro, se vedessi qualcuno che tocca (nel senso fisico) i miei figli, io lo ucciderei. e non proverei amore che è l'unico movente della nostra vita. per questo un uomo non può decidere se autorizzare la morte di un altro, perchè in qel momento la stragrande maggioranza di noi si riconosce in quel potere. e questo mi terrorizza. se non avessi parlato con mia figlia per circa un'ora, sarebbe stata deviata da alcune interferenze esterne, che è giusto uccidere, che è giusta la pena di morte. so' che tu sei contrario, ma purtroppo caro mio, non è l'amore la forza che fa' cambiare un individuo.

ti abbraccio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mio, che l'amore abbia una potenza universale e divina è un fatto.

ma qui non si tratta di amore, ma di rabbia verso chi ti uccide un tuo caro. io potrei uccidere per un mio caro, se vedessi qualcuno che tocca (nel senso fisico) i miei figli, io lo ucciderei.

Bene, ascolta questo sentimento che ti nasce nel petto,.....perchè quello di chi violenta e poi uccide è lo stesso, ha un diverso motivo, ma quello che ti brucia dentro è la stessa cosa

e non proverei amore che è l'unico movente della nostra vita. per questo un uomo non può decidere se autorizzare la morte di un altro, perchè in qel momento la stragrande maggioranza di noi si riconosce in quel potere. e questo mi terrorizza. se non avessi parlato con mia figlia per circa un'ora, sarebbe stata deviata da alcune interferenze esterne, che è giusto uccidere, che è giusta la pena di morte. so' che tu sei contrario, ma purtroppo caro mio, non è l'amore la forza che fa' cambiare un individuo.

ti abbraccio.

amare è la capacità di vedere nel prossimo le nostre reazioni, capirle e amarti....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nello, la tua non è una semplice risposta.

comunque saresti capace di uccidere per difendere qualcuno o te stesso.

ed è questo il punto.

p.s.: bentornato.

Io sono seduto di fronte a questo computer

sono calmo e sono al sicuro...non corro nè oggettivamente nè soggettivamente pericolo alcuno.

La domanda esplicita = cruda che fai è : decontestualizzo tutto e ti chiedo : saresti capace di uccidere per difendere qualcuno o te stesso?

Ripeto : NESSUNO PUO' UCCIDERE Solo per legittima difesa ammetto l'ozione, e cioè se uno attenta alla mia vita o alla vita in generale > SE POSSO INTERVENGO CON LA MIA FORZA (fisica - mentale - attrezzatura.....altro) e se Lui cerca di uccidere me mi difendo fino all'estrema ratio che non è quella di morire ma di difendersi pena la morte altrui....

La risposta cruda e decontestualizzata che hai voluto in maniera decisa ed assoluta è SI per legittima difesa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io sono seduto di fronte a questo computer

sono calmo e sono al sicuro...non corro nè oggettivamente nè soggettivamente pericolo alcuno.

La domanda esplicita = cruda che fai è : decontestualizzo tutto e ti chiedo : saresti capace di uccidere per difendere qualcuno o te stesso?

Ripeto : NESSUNO PUO' UCCIDERE Solo per legittima difesa ammetto l'ozione, e cioè se uno attenta alla mia vita o alla vita in generale > SE POSSO INTERVENGO CON LA MIA FORZA (fisica - mentale - attrezzatura.....altro) e se Lui cerca di uccidere me mi difendo fino all'estrema ratio che non è quella di morire ma di difendersi pena la morte altrui....

La risposta cruda e decontestualizzata che hai voluto in maniera decisa ed assoluta è SI per legittima difesa

sono qui davanti al mio computer e mi arriva un colpo un po' forte leggendo ciò che hai scritto. il mio punto della domanda era un altro, la mia domanda non è cruda ma reale. la tua risposta sta a significare che tutti siamo in grado di fare tutto. questa mattina una persona che per diversi anni mi ha nascosto delle cose che hanno messo in serio pericolo la mia tranquillità psicologica e personale mi ha detto, parlando delle persone poco chiare: io non nascondo niente, perchè delle persone hanno dei lati in ombra, perchè non fare tutto alla luce del sole. la guardavo stordita. ma lei non l'ha capito.

ti abbraccio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sono qui davanti al mio computer e mi arriva un colpo un po' forte leggendo ciò che hai scritto. il mio punto della domanda era un altro, la mia domanda non è cruda ma reale. la tua risposta sta a significare che tutti siamo in grado di fare tutto. questa mattina una persona che per diversi anni mi ha nascosto delle cose che hanno messo in serio pericolo la mia tranquillità psicologica e personale mi ha detto, parlando delle persone poco chiare: io non nascondo niente, perchè delle persone hanno dei lati in ombra, perchè non fare tutto alla luce del sole. la guardavo stordita. ma lei non l'ha capito.

ti abbraccio.

La realtà è anche cruda.

Quanto al fatto o alla considerazione intellettuale che le persone abbiano dei lati in ombra è normale cioè è nella norma.

Talvolta si pongono domande convinti di porre delle dogane.

Spesso queste domande sdoganano il nostro modo di pensare non quello di Chi risponde; voglio dire che la stessa risposta è colta in modo diverso sulla base della valenza distinguente in essere in Colui che pone la domanda.

Voglio dire che io non porrei mai una domanda sei capace di uccidere per capire se l'altro ucciderebbe o meno.... gli prenderei il collo vivacemente con 2 mani e stringerei....poi vediamo i fatti....

ovviamente la mia è una piccola provocazione per dirti che spesso la realtà è più oggettiva della soggettività e dei valori culturali predicati.

Ti abbraccio di cuore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.