Vai al contenuto

storia difficile


marco1979

Messaggi consigliati

Ciao a tutti, vi scrivo questa storia e spero che mi diate un consiglio sincero.

Sono Marco ho 30 anni e sono sposato da 3, al tempo il mio matrimonio è stato praticamente quasi preteso a causa della ristretta mentalità della famiglia di lei.

Tuttavia sono sposato e lavoro nel settore dell'elettronica.

Un giorno per sbaglio su FaceBook ho aggiunto una ragazza credendo che fosse una mia amica di infanzia anche perchè aveva la mia stessa età.

Lei accettò la mia amicizia, mi scrisse se ci conoscevamo ed a quel punto mi resi conto dell'errore e le dissi di no, nonostante tutto continuammo a chattare,

lei mi parlò della sua vita ed io della mia, mi disse che anche lei era sposata, ma da 8 anni, e che anche lei non amava più suo marito, che aveva due figlie una di 6 anni ed una di 2 e che restava con suo marito solo per amore delle figlie.

Non so come è andata, ma abbiamo cominciato a chattare sempre più spesso, finchè insieme abbiamo deciso di accendere la webcam.

Non mi crederete, ma è stato bellissimo, siamo rimasti bloccati a guardarci in viso per 3 minuti e nessuno dei due riusciva ad aprire bocca.

Ci siamo piaciuti, è stato il così detto colpo di fulmine a prima vista.

Per due giorni abbiamo continuato a vederci in cam ed a parlare di tutte le cose possibili, senza doppi fini da parte di nessuno dei due.

Ad un certo punto arrivò suo marito, il quale si arrabbio moltissimo, e la conversazione finì li.

Le diedi il mio numero di telefono e lei il giorno dopo mi mandò un SMS e da allora continuammo a sentirci sia per telefono che per chat e ci siamo innamorati l'uno dell'altra.

Lei non riesce a stare senza di me e ne io senza lei. Insomma un amore praticamente perfetto. Ci scriviamo continuamente sms quando lei è a lavoro e quando possibile ci sentiamo per telefono.

Lei adesso ha paura di comunicare tutto questo alla sua famiglia, sia per la paura di dare un dolore che per la paura di perdere le figlie.

Le ho detto che per me non ci sarebbe stato nessun problema se lei avesse deciso di portare le figlie con se e così ho visto i suoi occhi sorridere, lo dico sul serio, e poi sarebbe un'ingiustizia separare le figlie dalla propria mamma. Le ho detto che avrei voluto un figlio anche io e lei è stata felice di dirmi di si.

Però rimangono i problemi legati alla sua famiglia. In tanti, dopo che lei ha raccontato in confidenza l'evolversi delle cose, le hanno detto di cercare di ricostruire il suo matrimonio, anche io le ho consigliato la stessa cosa per paura che un giorno potesse dirmi "non me la sento perchè amo mio marito". Ma lei è sicura di non amare più suo marito.

Lei dice di volere solo me, e non vi nascondo che la cosa mi riempie di gioia. Intendiamoci, non c'è stato sesso, anche perchè ci siamo visti solo innanzi ad un monitor, ma siamo identici, e ciò che è ancora più bello ci amiamo.

Tra qualche giorno ci vedremo anche perchè non stiamo vicini e le situazioni familiari di entrambi non sono favorevoli.

Il mio problema è questo, cosa mi conviene fare?

Andare, sapendo già che tutto questo è solo un sogno e tale resterà o lasciar perdere tutto?

Logicamente ne ho parlato con lei e lei dice di volermi prima vedere, perchè ha paura che quando la vedrò non mi piacerà, io già so che è tutto il contrario, perchè ho sentito la sua voce, l'ho vista ci ho parlato a lungo, ci siamo mandati tanti sms, insomma, ho visto lei e valutato il suo carattere ed il fatto che sia leggermente robusta per me non è una condizione di esclusione.

Io già so che quando ci vedremo, seppur per poche ore tutto sarà bellissimo, la mia paura è il dopo.

Se dopo tutto questo lei continuerà ad aver paura di mettere al corrente gli altri di tutto, cosa succederà?

Soffriremo in due molto più di quanto stiamo soffrendo ora?

Cosa mi consigliate di fare?

Grazie in anticipo del vostro sicuro supporto.

marco

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


lascia stare marco che e' meglio !!

credete che tutti e due siete perfetti e siete fatti per l'un l'altro

solo perche vi siete visti a skype e parlato una decina di volte?

il carattere di una persona ed il vero amore nn puoi conoscerlo

solo epidermicamente eppoi perche' compromettere 2 famiglie

per un fuoco di paglia....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Marco in tutto questo non hai parlato di te, della tua di famiglia che andrebbe a spezzarsi e dei tuoi sentimenti per questa eventuale rottura. Tu sei davvero sicuro di volerlo fare? Come pensi reagirebbe tua moglie (ed eventuali figli)?

Insomma a parte il fatto che frenerei a parlare di amore vero se non vi siete visti, non che non possa esserci, anzi, io credo di si, può succedere di innamorarsi in qualsiasi modo...però forse prima di fare scelte drastiche, entrambe avreste bisogno di conoscervi dal vivo, valutare insieme e poi decidere..soprattuto se ci sono di mezzo i figli!

Anzi io forse direi che questo incontro, se in cuore vostro avete deciso, è quasi auspicabile, affinchè riusciate a comprendere meglio cosa provate e se può essere duraturo!

Probabilmente entrambe i vostri matrimoni erano già segnati e magari l'incontro è stato solo una goccia che ha fatto traboccare il vaso.. ma una separazione è davvero qualcosa di molto difficile da affrontare, specialmente per una madre che decide di andarsene con un altro uomo! State attenti, prendete le dovute precauzioni e contattate anche qualche avvocato prima di avvisare gli altri...ma soprattutto pensateci davvero bene...dopodichè la vita a volte è fatta di scelte difficili...bisogna scegliere e basta e cercare di capire qual'è quella che più ci sta a cuore!

Buona fortuna!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Màh, sarà che io sono sempre stata un po' scettica riguardo agli amori virtuali (almeno finché non c'è stato l'incontro reale), ma prima di pensare al futuro e disfare famiglie sarebbe meglio se vi incontraste dal vivo, per vedere se tutto lo scombussolamento che provate via webcam, lo provate anche vis-à-vis.

Quindi per me fai bene ad andare all'incontro, intanto vi vedete e vi conoscete dal vero, poi al "dopo" ci penserete... dopo!

Una volta avvenuto l'incontro (magari anche più di uno) avrete sicuramente più elementi per valutare se è il caso di mettersi insieme e dare corpo al vostro sogno oppure no.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ciao a tutti, vi scrivo questa storia e spero che mi diate un consiglio sincero.

Sono Marco ho 30 anni e sono sposato da 3, al tempo il mio matrimonio è stato praticamente quasi preteso a causa della ristretta mentalità della famiglia di lei.

Tuttavia sono sposato e lavoro nel settore dell'elettronica.

Un giorno per sbaglio su FaceBook ho aggiunto una ragazza credendo che fosse una mia amica di infanzia anche perchè aveva la mia stessa età.

Lei accettò la mia amicizia, mi scrisse se ci conoscevamo ed a quel punto mi resi conto dell'errore e le dissi di no, nonostante tutto continuammo a chattare,

lei mi parlò della sua vita ed io della mia, mi disse che anche lei era sposata, ma da 8 anni, e che anche lei non amava più suo marito, che aveva due figlie una di 6 anni ed una di 2 e che restava con suo marito solo per amore delle figlie.

Non so come è andata, ma abbiamo cominciato a chattare sempre più spesso, finchè insieme abbiamo deciso di accendere la webcam.

Non mi crederete, ma è stato bellissimo, siamo rimasti bloccati a guardarci in viso per 3 minuti e nessuno dei due riusciva ad aprire bocca.

Ci siamo piaciuti, è stato il così detto colpo di fulmine a prima vista.

Per due giorni abbiamo continuato a vederci in cam ed a parlare di tutte le cose possibili, senza doppi fini da parte di nessuno dei due.

Ad un certo punto arrivò suo marito, il quale si arrabbio moltissimo, e la conversazione finì li.

Le diedi il mio numero di telefono e lei il giorno dopo mi mandò un SMS e da allora continuammo a sentirci sia per telefono che per chat e ci siamo innamorati l'uno dell'altra.

Lei non riesce a stare senza di me e ne io senza lei. Insomma un amore praticamente perfetto. Ci scriviamo continuamente sms quando lei è a lavoro e quando possibile ci sentiamo per telefono.

Lei adesso ha paura di comunicare tutto questo alla sua famiglia, sia per la paura di dare un dolore che per la paura di perdere le figlie.

Le ho detto che per me non ci sarebbe stato nessun problema se lei avesse deciso di portare le figlie con se e così ho visto i suoi occhi sorridere, lo dico sul serio, e poi sarebbe un'ingiustizia separare le figlie dalla propria mamma. Le ho detto che avrei voluto un figlio anche io e lei è stata felice di dirmi di si.

Però rimangono i problemi legati alla sua famiglia. In tanti, dopo che lei ha raccontato in confidenza l'evolversi delle cose, le hanno detto di cercare di ricostruire il suo matrimonio, anche io le ho consigliato la stessa cosa per paura che un giorno potesse dirmi "non me la sento perchè amo mio marito". Ma lei è sicura di non amare più suo marito.

Lei dice di volere solo me, e non vi nascondo che la cosa mi riempie di gioia. Intendiamoci, non c'è stato sesso, anche perchè ci siamo visti solo innanzi ad un monitor, ma siamo identici, e ciò che è ancora più bello ci amiamo.

Tra qualche giorno ci vedremo anche perchè non stiamo vicini e le situazioni familiari di entrambi non sono favorevoli.

Il mio problema è questo, cosa mi conviene fare?

Andare, sapendo già che tutto questo è solo un sogno e tale resterà o lasciar perdere tutto?

Logicamente ne ho parlato con lei e lei dice di volermi prima vedere, perchè ha paura che quando la vedrò non mi piacerà, io già so che è tutto il contrario, perchè ho sentito la sua voce, l'ho vista ci ho parlato a lungo, ci siamo mandati tanti sms, insomma, ho visto lei e valutato il suo carattere ed il fatto che sia leggermente robusta per me non è una condizione di esclusione.

Io già so che quando ci vedremo, seppur per poche ore tutto sarà bellissimo, la mia paura è il dopo.

Se dopo tutto questo lei continuerà ad aver paura di mettere al corrente gli altri di tutto, cosa succederà?

Soffriremo in due molto più di quanto stiamo soffrendo ora?

Cosa mi consigliate di fare?

Grazie in anticipo del vostro sicuro supporto.

marco

si vive una volta sola e se viviamo male vivono male anche coloro che ci stanno intorno:

se gli occhi vedono altro e non solo per umano apprezzamento vuol dire che qualcosa nel rapporto si è irribediabilmente incrinato e far finta di nulla non è possibile o è ipocrita.

non c'è niente di peggio che essere la moglie di uno che ha la testa da un'altra parte, quindi cerca di capire perchè guardi da un'altra parte, perchè hai guardato da un'altra parte, inutile che lo neghi.

solo dopo aver risposto a questa domanda viene lei, la donna di facebook; se non fossi stato predisposto non saresti arrivato a scoprire quanto siete simili.

le cose accadono perchè vogliamo che accadano e non c'è nulla di male in questo.

ora tu rifletti se sia il caso o meno di conoscerla o meno perchè credi di essere sulla linea di partenza, perchè vedi la malizia solo nel contatto reale, ma la virtualità non è diversa dalla realtà quando c'è di mezzo l'interesse, la linea di partenza l'hai già oltrepassata da un bel pò, nel momento in cui ti sei messo a guardare da un'altra parte, prima di conoscer lei.

a questo punto continua, non c'è altra soluzione.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 6 months later...
Ciao a tutti, vi scrivo questa storia e spero che mi diate un consiglio sincero.

Sono Marco ho 30 anni e sono sposato da 3, al tempo il mio matrimonio è stato praticamente quasi preteso a causa della ristretta mentalità della famiglia di lei.

Tuttavia sono sposato e lavoro nel settore dell'elettronica.

Un giorno per sbaglio su FaceBook ho aggiunto una ragazza credendo che fosse una mia amica di infanzia anche perchè aveva la mia stessa età.

Lei accettò la mia amicizia, mi scrisse se ci conoscevamo ed a quel punto mi resi conto dell'errore e le dissi di no, nonostante tutto continuammo a chattare,

lei mi parlò della sua vita ed io della mia, mi disse che anche lei era sposata, ma da 8 anni, e che anche lei non amava più suo marito, che aveva due figlie una di 6 anni ed una di 2 e che restava con suo marito solo per amore delle figlie.

Non so come è andata, ma abbiamo cominciato a chattare sempre più spesso, finchè insieme abbiamo deciso di accendere la webcam.

Non mi crederete, ma è stato bellissimo, siamo rimasti bloccati a guardarci in viso per 3 minuti e nessuno dei due riusciva ad aprire bocca.

Ci siamo piaciuti, è stato il così detto colpo di fulmine a prima vista.

Per due giorni abbiamo continuato a vederci in cam ed a parlare di tutte le cose possibili, senza doppi fini da parte di nessuno dei due.

Ad un certo punto arrivò suo marito, il quale si arrabbio moltissimo, e la conversazione finì li.

Le diedi il mio numero di telefono e lei il giorno dopo mi mandò un SMS e da allora continuammo a sentirci sia per telefono che per chat e ci siamo innamorati l'uno dell'altra.

Lei non riesce a stare senza di me e ne io senza lei. Insomma un amore praticamente perfetto. Ci scriviamo continuamente sms quando lei è a lavoro e quando possibile ci sentiamo per telefono.

Lei adesso ha paura di comunicare tutto questo alla sua famiglia, sia per la paura di dare un dolore che per la paura di perdere le figlie.

Le ho detto che per me non ci sarebbe stato nessun problema se lei avesse deciso di portare le figlie con se e così ho visto i suoi occhi sorridere, lo dico sul serio, e poi sarebbe un'ingiustizia separare le figlie dalla propria mamma. Le ho detto che avrei voluto un figlio anche io e lei è stata felice di dirmi di si.

Però rimangono i problemi legati alla sua famiglia. In tanti, dopo che lei ha raccontato in confidenza l'evolversi delle cose, le hanno detto di cercare di ricostruire il suo matrimonio, anche io le ho consigliato la stessa cosa per paura che un giorno potesse dirmi "non me la sento perchè amo mio marito". Ma lei è sicura di non amare più suo marito.

Lei dice di volere solo me, e non vi nascondo che la cosa mi riempie di gioia. Intendiamoci, non c'è stato sesso, anche perchè ci siamo visti solo innanzi ad un monitor, ma siamo identici, e ciò che è ancora più bello ci amiamo.

Tra qualche giorno ci vedremo anche perchè non stiamo vicini e le situazioni familiari di entrambi non sono favorevoli.

Il mio problema è questo, cosa mi conviene fare?

Andare, sapendo già che tutto questo è solo un sogno e tale resterà o lasciar perdere tutto?

Logicamente ne ho parlato con lei e lei dice di volermi prima vedere, perchè ha paura che quando la vedrò non mi piacerà, io già so che è tutto il contrario, perchè ho sentito la sua voce, l'ho vista ci ho parlato a lungo, ci siamo mandati tanti sms, insomma, ho visto lei e valutato il suo carattere ed il fatto che sia leggermente robusta per me non è una condizione di esclusione.

Io già so che quando ci vedremo, seppur per poche ore tutto sarà bellissimo, la mia paura è il dopo.

Se dopo tutto questo lei continuerà ad aver paura di mettere al corrente gli altri di tutto, cosa succederà?

Soffriremo in due molto più di quanto stiamo soffrendo ora?

Cosa mi consigliate di fare?

Grazie in anticipo del vostro sicuro supporto.

marco

N

Link al commento
Condividi su altri siti

 
N

Non avrebbe alcun senso giudicare questa storia e i tuoi sentimenti che hanno origine in quella specifica relazione e nella relazione che hai con la tua famiglia.

Qualunque commento leggerai, se questa persona sarà disponibile ad incontrarti, tu la incontrerai, credo.

L'unica cosa che ti potrei suggerire è di non precorrere troppo i tempi, magari per un profondo desiderio di fuga dalla tua vita attuale, e darti il tempo di conoscere questa persona, facendo i conti con la distanza che inevitabilmente intercorre tra l'imperfezione della realtà e l'ideale.

Buona fortuna

sdl

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 6 months later...

Incontrarvi e frequentarvi mi sembra l'unica soluzione possibile..se non lo fate vivrete comunque per sempre nell'infelicità.

L'unico consiglio che mi sento di darvi è di frequentarvi abbastanza a lungo prima di stravolgere le vostre vite rendendo pubblica la cosa, ma la cosa principale sarebbe secondo me che entrambi lasciaste i rispettivi coniugi visto che al di là di questa relazione non c'è più amore.

Quindi non importa come andranno le cose tra di voi, non ha comunque senso vincolare quelle altre due persone in relazioni false.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Nulla di più classico. E' evidente che i precedenti matrimoni avevano già qualche zona d'ombra.

Non hai molta scelta. Con moltissime precauzioni e senza tirar su il polverone , cerca di conoscerla realisticamente. Se poi doveste rendervi conto che volete stare insieme, sarete in grado di affrontare anche la separazione.

Di certo però deve essere fatta chiarezza e in qualche modo " chiudere il cerchio".

In bocca al lupo!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 3 weeks later...

...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao, il mio matrimonio era finito da poco, il suo stava finendo, comunque non era destinato a proseguire...

Ci siamo incontrati anche noi tramite una chat su internet.

Io non avevo figli, lei ne aveva una.

Abbiamo iniziato una storia che si è evoluta e che ci ha portato a sposarci ed avere altri due figli.

Non è detto che funzioni così per tutti, ma a noi è andata bene.

In bocca al lupo!!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 11 months later...

Senza offesa e nulla di personale, ma da ciò e da come scrivi dai l'impressione di essere un ragazzo ancora molto crudo e immaturo.

Magari sei in buona fede, però credimi, che se in tutta questa storia, per quanto sia piacevole ed emozionante lasciarsi trasportare dalle sensazioni nuove e inebrianti dell'amore (se di questo si tratterà), non hai per 1 secondo dedicato due righe alla tua famiglia, che è tua moglie (a sto punto spero non abbiate figli), come se fosse cosa di poco conto risolvibile e congedabile in 2 secondi.

Se vuoi fare una scelta, la tua prima preoccupazione deve essere parlare con la persona che ti è a fianco, guardandola negli occhi e informandola che per te è finito tutto. Prendendo le conseguenze che ne derivano e senza usare a tuo consumo, un po' meschinamente, la falsa "attenuante" del matrimonio imposto dalla sua famiglia, che di certo non ti avrà costretto a forza e contro la tua volontà.

Prima prenditi le tue responsabilità e sii corretto, e poi eventualmente, se sei convinto che i sentimenti verso questa persona nuova, non siano solo un fuoco di paglia atto a darti una boccata d'aria temporanea in un matrimonio che ti opprime, a quel punto fai la tua scelta.

Tanti auguri.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.