Vai al contenuto

Messaggi consigliati

é un periodo che sto cercando veramente di lavorare dentro di me anche col supporto della meditazione e della psicologia .. Per migliorarmi ...perchè credo fermamente nelle parole di Einstein"Follia è avere lo stesso comportamento e aspettarmi risultati diversi,se voglio che cambi devo fare qualcosa che nn ho mai fatto sinora..." Ho quindi lottato contro la mia tendenza alla collera e ci son riuscita abbastanza anche se devo tenerla ancora a bada.

Ora c è un aspetto di me che non mi piace per niente: il giudizio. Sugli altri, sulle loro scelte o attitudini..So che è assurdo perchè ognuno ha il suo percorso che gli fa fare determinate scelte e non esiste il giusto o lo sbagliato di per sè. Eppure dentro me una vocina a volte urla"Ma che stronza! ma che opportunista! Ma che egoista!" Su situazioni di cui magari non so neppure tutto. Credo dipenda dall educazione ricevuta , dal condizionamento familiare....o da un po' di megalomania...A voi capita? cosa ne pensate? e come vi difendete dal GIUDIZIO? :mad: ...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


é un periodo che sto cercando veramente di lavorare dentro di me anche col supporto della meditazione e della psicologia .. Per migliorarmi ...perchè credo fermamente nelle parole di Einstein"Follia è avere lo stesso comportamento e aspettarmi risultati diversi,se voglio che cambi devo fare qualcosa che nn ho mai fatto sinora..." Ho quindi lottato contro la mia tendenza alla collera e ci son riuscita abbastanza anche se devo tenerla ancora a bada.

Ora c è un aspetto di me che non mi piace per niente: il giudizio. Sugli altri, sulle loro scelte o attitudini..So che è assurdo perchè ognuno ha il suo percorso che gli fa fare determinate scelte e non esiste il giusto o lo sbagliato di per sè. Eppure dentro me una vocina a volte urla"Ma che stronza! ma che opportunista! Ma che egoista!" Su situazioni di cui magari non so neppure tutto. Credo dipenda dall educazione ricevuta , dal condizionamento familiare....o da un po' di megalomania...A voi capita? cosa ne pensate? e come vi difendete dal GIUDIZIO? :mad: ...

non rispondo a tutto quello che hai scritto ma se hai iniziato a fare meditazione ogni giudizio dovrebbe saparire e concepire il tutto come un vuoto pieno di illusioni date dai sensi, senza i sensi nulla esiste................'' e piu' saggio il pazzo in casa sua che il sapiente in casa di altri''

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

i giudizi altrui sono come le cipolle sempre puzzolenti.

quando si capisce che e' molto difficicle disfarne della

puzza e di cio' che altri pensano di te ed incominci

a fregartene allora vuol dire che sei semi maturo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
é un periodo che sto cercando veramente di lavorare dentro di me anche col supporto della meditazione e della psicologia .. Per migliorarmi ...perchè credo fermamente nelle parole di Einstein"Follia è avere lo stesso comportamento e aspettarmi risultati diversi,se voglio che cambi devo fare qualcosa che nn ho mai fatto sinora..." Ho quindi lottato contro la mia tendenza alla collera e ci son riuscita abbastanza anche se devo tenerla ancora a bada.

Ora c è un aspetto di me che non mi piace per niente: il giudizio. Sugli altri, sulle loro scelte o attitudini..So che è assurdo perchè ognuno ha il suo percorso che gli fa fare determinate scelte e non esiste il giusto o lo sbagliato di per sè. Eppure dentro me una vocina a volte urla"Ma che stronza! ma che opportunista! Ma che egoista!" Su situazioni di cui magari non so neppure tutto. Credo dipenda dall educazione ricevuta , dal condizionamento familiare....o da un po' di megalomania...A voi capita? cosa ne pensate? e come vi difendete dal GIUDIZIO? :mad: ...

mia cara, devo dire che il tuo quadro è molto simile al mio. la rabbia mi perforava lo stomaco, cominciavo ad urlare e a tirare tutto ciò che avevo a portata di mano...ho imparato a trattenermi con molta fatica. tengo a precisare che c'era un motivo valido per il quale succedeva questo e qui entra il gioco il giudizio sulle persone. la rabbia andava a braccetto proprio con il giudizio. mi succedeva di "credere" che quella persona troppo vicino a me avesse fatto cose non proprio belle nei miei confronti, mi incacchiavo come una iena mentre dicevo di tutto e di più. il mio lavoro diciamo così, di ricucitura, è stato e ancora lo è molto doloroso. a fatica mi impongo di non fare o di non dire perchè so' che tutto potrebbe cadermi contro. allora canto, rido, scrivo, cammino, ballo, recito (quando posso). poi passa anche questa "euforia, dopo comincia il totale disfacimento dei miei nervi e a quel punto mi sento svuotata e leggera. dopo un po' si ricomincia...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Secondo me più che il giudizio (proprio o altrui) va respinto il giudizio arbitrario.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Cara Lorella, si mi sento vicina a quello che descrivi, con la differenza che attraverso la meditazione non provo fatica o sforzo a controllare la rabbia essa è quasi sparita in modo direi naturale. Ci sono eccezioni, ma non è piu un tratto fondamentale.Il pensiero su ciò che fanno gli altri, come lo fanno invece continua . Non deve essere necessariamente su qualcosa rivolto a me ..Ma sulle loro scelte , su opinioni cambiate , omissioni o azioni che non condivido. Vorrei riuscire ad accettare tutti in libertà e rispetto e voglio davvero impegnarmi a riuscirci.. Insomma caro ciao...vorrei tendere ad essere sapiente e saggia sia in casa mia che in quella d altri. Spero che l età non mi rimbambisca, ma mi faccia dono di ciò.
Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
Cara Lorella, si mi sento vicina a quello che descrivi, con la differenza che attraverso la meditazione non provo fatica o sforzo a controllare la rabbia essa è quasi sparita in modo direi naturale. Ci sono eccezioni, ma non è piu un tratto fondamentale.Il pensiero su ciò che fanno gli altri, come lo fanno invece continua . Non deve essere necessariamente su qualcosa rivolto a me ..Ma sulle loro scelte , su opinioni cambiate , omissioni o azioni che non condivido. Vorrei riuscire ad accettare tutti in libertà e rispetto e voglio davvero impegnarmi a riuscirci.. Insomma caro ciao...vorrei tendere ad essere sapiente e saggia sia in casa mia che in quella d altri. Spero che l età non mi rimbambisca, ma mi faccia dono di ciò.

purtroppo coccinella spesso si pensa che gli altri siano su un gradino sotto di noi, ci si chiede perche' a 40 anni uno stia ancora con i genitori, perchè non si è realizzato nel lavoro, perchè non si è sposato e via via di seguito..........poi magari si iniziano a sparare consigli o gli odiosi '' te lo avevo detto''.....voglio aiutarti e via pronto il consiglio che magari uno che si trova in un momento di fragilità accetta, poi le cose gli vanno male e tu cosa ci rispondi?

invece a me incuriosisce vedere come gli altri se la cavano e non giudicare le loro scelte, il come si trovano spesso gli altri ....alcuni che noi reputiamo immaturi hanno raggiunto determinate conclusioni prima di noi................tra l'altro ricordo un buon saggio di questo forum che un giorno ha esordito con me con '' ti compatisco'' , da li ho capito che anni e anni di psicoterapia che aveva fatto erano stati soldi buttati al vento o forse no visto che lui era convinto delle ''balle'' che leggeva o gli avevano messo in testa.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
é un periodo che sto cercando veramente di lavorare dentro di me anche col supporto della meditazione e della psicologia .. Per migliorarmi ...perchè credo fermamente nelle parole di Einstein"Follia è avere lo stesso comportamento e aspettarmi risultati diversi,se voglio che cambi devo fare qualcosa che nn ho mai fatto sinora..." Ho quindi lottato contro la mia tendenza alla collera e ci son riuscita abbastanza anche se devo tenerla ancora a bada.

Ora c è un aspetto di me che non mi piace per niente: il giudizio. Sugli altri, sulle loro scelte o attitudini..So che è assurdo perchè ognuno ha il suo percorso che gli fa fare determinate scelte e non esiste il giusto o lo sbagliato di per sè. Eppure dentro me una vocina a volte urla"Ma che stronza! ma che opportunista! Ma che egoista!" Su situazioni di cui magari non so neppure tutto. Credo dipenda dall educazione ricevuta , dal condizionamento familiare....o da un po' di megalomania...A voi capita? cosa ne pensate? e come vi difendete dal GIUDIZIO? :mad: ...

pensare è tgiudicare...

vedere il percyhè pensi a piuttosto cyhe b è conoscersi...ascolta quella vocina...comprendila e non le darai mai retta...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
purtroppo coccinella spesso si pensa che gli altri siano su un gradino sotto di noi, ci si chiede perche' a 40 anni uno stia ancora con i genitori, perchè non si è realizzato nel lavoro, perchè non si è sposato e via via di seguito..........poi magari si iniziano a sparare consigli o gli odiosi '' te lo avevo detto''.....voglio aiutarti e via pronto il consiglio che magari uno che si trova in un momento di fragilità accetta, poi le cose gli vanno male e tu cosa ci rispondi?

invece a me incuriosisce vedere come gli altri se la cavano e non giudicare le loro scelte, il come si trovano spesso gli altri ....alcuni che noi reputiamo immaturi hanno raggiunto determinate conclusioni prima di noi................tra l'altro ricordo un buon saggio di questo forum che un giorno ha esordito con me con '' ti compatisco'' , da li ho capito che anni e anni di psicoterapia che aveva fatto erano stati soldi buttati al vento o forse no visto che lui era convinto delle ''balle'' che leggeva o gli avevano messo in testa.

Non so a chi ti riferisca. Comunque anche sui forum è facile cadere sul giudizio tanto piu superficiale quanto meno si conoscono le persone che scrivono e chiedono pareri o aiuti..Io cerco di ascoltare, leggere attentamente e poi raccontare la via che ho seguito per tirarmi fuori dai guai. Non è detto che serva ad altri, ma non posso e non voglio mettermi nei loro panni, non funziona. Compatire ,poi... è assurdo ci vuole un ego spropositatamente deformato .E vero ciò che dici riguardo al fatto che a volte persone apparentemete piu scellerate o immature abbiano poi raggiunto certi punti fermi prima di me..Di fatto poi io devo sperimentare tutto con la pelle ...su di me la teoria attecchisce poco..Son fatta cosi e ci metto tempo ad imparare ma poi chi se lo scorda :D: ?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
é un periodo che sto cercando veramente di lavorare dentro di me anche col supporto della meditazione e della psicologia .. Per migliorarmi ...perchè credo fermamente nelle parole di Einstein"Follia è avere lo stesso comportamento e aspettarmi risultati diversi,se voglio che cambi devo fare qualcosa che nn ho mai fatto sinora..." Ho quindi lottato contro la mia tendenza alla collera e ci son riuscita abbastanza anche se devo tenerla ancora a bada.

Ora c è un aspetto di me che non mi piace per niente: il giudizio. Sugli altri, sulle loro scelte o attitudini..So che è assurdo perchè ognuno ha il suo percorso che gli fa fare determinate scelte e non esiste il giusto o lo sbagliato di per sè. Eppure dentro me una vocina a volte urla"Ma che stronza! ma che opportunista! Ma che egoista!" Su situazioni di cui magari non so neppure tutto. Credo dipenda dall educazione ricevuta , dal condizionamento familiare....o da un po' di megalomania...A voi capita? cosa ne pensate? e come vi difendete dal GIUDIZIO? :mad: ...

Giudicare penso sia normale, tutti abbiamo delle opinioni su ciò che fanno o dicono gli altri, anche quando le cose non ci riguardano. Le cose cambiano se al giudizio si accompagna la rabbia, nel senso che ci urta il fatto che qualcuno dica o faccia qualcosa anche quando questo non ci riguarda personalmente. Mi sto riferendo alla vocina che ti urla dentro che gli altri sono opportunisti, egoisti, ecc. ecc. Questa vocina, più che il frutto di un giudizio, che potrebbe solo farti pensare di non essere d'accordo con certe scelte, mi sembra il frutto della rabbia, perchè sembra una reazione eccessiva, almeno da come hai descritto la situazione. Se le cose stanno così, può essere che arriverai a superare anche questo con la meditazione, visto che ti ha già dato buoni risultati.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Vi faccio un esempio. La scorsa estate uscivo con un amica . Naturalmente ci confidavamo le nostre pene d amore. Lei era innamorata di un ragazzo piu giovane di lei con cui aveva avuto una storia da diversi anni, ma che l aveva sempre trattata a tira e molla ..Un altro ragazzo era invece innamoratissimo e lei ci usciva insieme senza però esserne coinvolta. Lui sapeva perfettamente i sentimenti di lei che , anche a me ,aveva detto di trovarlo "grezzo , asfissiante e assolutamente non adatto a lei". Il poverino ha sempre fatto il diavolo a quattro per essere presente, dimostrarle il suo amore e lei gli faceva portare a spasso il suo cane, fare la spesa, andare a trovare la vecchia madre ...In settembre c è stato un tentativo di riavvicinamento al suo amore che, però l ha di nuovo bidonata. A questo punto l altro ragazzo , da asfissiante e grezzo è stato scelto ad essere il suo compagno. Per Natale ad una cena mi ha annunciato che hanno intenzione di comprare casa. Motivazione:questo ragazzo le da tutto ciò che vuole..Infatti si accollerà la maggior parte del mutuo! Davanti a invitati e alle cene lo umilia se sbaglia qualcosa , sia nella conversazione, che nei gesti e lo riprende duramente. Io che mi sono avvicinata lentamente a questa amica...son rimasta sempre piu delusa dal suo comportamento. L ho giudicata molto opportunista e non riesco a stimarla come prima. Magari però non è cosi, ed il suo rapporto ha subito una reale evoluzione, cosi come i suoi sentimenti...Oppure le persone stronze esistono e a me è toccato vederne una da vicino. Voi come giudicate tutto ciò?? :p:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Bhè, per giudicare bisognerebbe conoscerla e sentire anche la sua campana...

A parte questo, anch'io non condivido tutti i comportamenti di alcune amiche, questo però non mi impedisce di continuare l'amicizia. Le accetto per quello che sono, gli dico anche quello che penso, non con l'intento di farle cambiare, ma di dare il mio punto di vista, poi che facciano quello che vogliono, la vita è la loro... e l'amicizia continua! :;):

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Vi faccio un esempio. La scorsa estate uscivo con un amica . Naturalmente ci confidavamo le nostre pene d amore. Lei era innamorata di un ragazzo piu giovane di lei con cui aveva avuto una storia da diversi anni, ma che l aveva sempre trattata a tira e molla ..Un altro ragazzo era invece innamoratissimo e lei ci usciva insieme senza però esserne coinvolta. Lui sapeva perfettamente i sentimenti di lei che , anche a me ,aveva detto di trovarlo "grezzo , asfissiante e assolutamente non adatto a lei". Il poverino ha sempre fatto il diavolo a quattro per essere presente, dimostrarle il suo amore e lei gli faceva portare a spasso il suo cane, fare la spesa, andare a trovare la vecchia madre ...In settembre c è stato un tentativo di riavvicinamento al suo amore che, però l ha di nuovo bidonata. A questo punto l altro ragazzo , da asfissiante e grezzo è stato scelto ad essere il suo compagno. Per Natale ad una cena mi ha annunciato che hanno intenzione di comprare casa. Motivazione:questo ragazzo le da tutto ciò che vuole..Infatti si accollerà la maggior parte del mutuo! Davanti a invitati e alle cene lo umilia se sbaglia qualcosa , sia nella conversazione, che nei gesti e lo riprende duramente. Io che mi sono avvicinata lentamente a questa amica...son rimasta sempre piu delusa dal suo comportamento. L ho giudicata molto opportunista e non riesco a stimarla come prima. Magari però non è cosi, ed il suo rapporto ha subito una reale evoluzione, cosi come i suoi sentimenti...Oppure le persone stronze esistono e a me è toccato vederne una da vicino. Voi come giudicate tutto ciò?? :p:

non si sa come, ma la maggior parte degli uomini adora questo tipo di donne. non mi stupisco.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 5 months later...
Secondo me più che il giudizio (proprio o altrui) va respinto il giudizio arbitrario.

..quoto! :im Not Worthy:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.