Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Buongiorno a tutti,

sono nuova ma ogni tanto, nell'ombra, vi leggo con interesse.

Oggi mi appello a voi per avere qualche consiglio.

Mi sono innamorata, o almeno così credo, però non vivo la cosa con tranquillità.

Diciamo che con mia grande sorpresa ho trovato l'uomo dei miei sogni ed è successo che io, che sono sempre stata una persona razionale, ho perso totalmente la testa.

Chiaramente ho avuto precedenti esperienze, bellissime certo, ma mai con un simile coinvolgimento, quasi distruttivo direi.

Lui somiglia molto a quella che ero prima di conoscerlo. E'come se aver incontrato il mio alter ego mi avesse in un certo senso annullata.

Lui si mostra molto innamorato ma per fortuna "meno" di me, sempre che il mio sia amore...

Razionalmente credo che lui sia innamorato davvero mentre da parte mia ci sia invece una sorta di dipendenza affettiva.

Ecco dunque la metafora della sigaretta, stai bene solo se ce l'hai tra le dita..

L'amore è libertà, pace, tranquillità.. piacere e non bisogno.

Eccoci dunque al punto, predico bene e razzolo male...

Mi ritrovo gelosa, ossessiva e ninfomane nei suoi confronti, me ne accorgo ma non riesco a farci nulla, come se la parte impulsiva di me (parte di cui non avevo mai fatto conoscenza prima) vincesse sulla razionalità.

Conoscete dei rimedi?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Buongiorno a tutti,

sono nuova ma ogni tanto, nell'ombra, vi leggo con interesse.

Oggi mi appello a voi per avere qualche consiglio.

Mi sono innamorata, o almeno così credo, però non vivo la cosa con tranquillità.

Diciamo che con mia grande sorpresa ho trovato l'uomo dei miei sogni ed è successo che io, che sono sempre stata una persona razionale, ho perso totalmente la testa.

Chiaramente ho avuto precedenti esperienze, bellissime certo, ma mai con un simile coinvolgimento, quasi distruttivo direi.

Lui somiglia molto a quella che ero prima di conoscerlo. E'come se aver incontrato il mio alter ego mi avesse in un certo senso annullata.

Lui si mostra molto innamorato ma per fortuna "meno" di me, sempre che il mio sia amore...

Razionalmente credo che lui sia innamorato davvero mentre da parte mia ci sia invece una sorta di dipendenza affettiva.

Ecco dunque la metafora della sigaretta, stai bene solo se ce l'hai tra le dita..

L'amore è libertà, pace, tranquillità.. piacere e non bisogno.

Eccoci dunque al punto, predico bene e razzolo male...

Mi ritrovo gelosa, ossessiva e ninfomane nei suoi confronti, me ne accorgo ma non riesco a farci nulla, come se la parte impulsiva di me (parte di cui non avevo mai fatto conoscenza prima) vincesse sulla razionalità.

Conoscete dei rimedi?

Certo! Vivi la tua storia! :ola (4):

Scusa se ti sembra una risposta sciocca, ma io non ci vedo nulla di strano in quello che hai scritto. A me sembri solo innamorata! Come fa un amore ad essere razionale?

Forse hai finalmente trovato quello che ti ha fatto perdere la testa, vivi questa storia senza metterti troppi problemi, senza cerca di razionalizzarla per forza, senza cercare dei rimedi, perchè non sei malata, sei solo innamorata!

Poi, chiaro, non deve mai mancare il rispetto per te stessa, ma se lui ti tratta bene, perchè voler per forza reprimere le emozioni?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Ciao viaggiatrice, ti capisco, so cosa provi a me questa cosa mi ha distrutta ...Lui c era diceva di amarmi , ma non capivo perchè non sentisse questa spinta impellente a stare con me . Per me è stato e sarà sempre l unico che mi ha fatto provare qualcosa di ancestrale, assoluto.Però anche distruttivo come la mia collera, il mio desiderio di possesso, la dipendenza, la paura , anzi il terrore di perderlo.Cosi ti dico ...quando in una relazione da 1 a 10 siamo coinvolti 10 è messa in rischio qualsiasi possibilità di costruire. Io ad un certo punto ho dovuto mollare e non sto a descriverti l abisso del prima e del poi. Ma tu che ci sei dentro puoi ancora mediare con te stessa , lavorare, magari con un aiuto esterno per mantenere la rotta. A me ora manca da morire!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ciao viaggiatrice, ti capisco, so cosa provi a me questa cosa mi ha distrutta ...Lui c era diceva di amarmi , ma non capivo perchè non sentisse questa spinta impellente a stare con me . Per me è stato e sarà sempre l unico che mi ha fatto provare qualcosa di ancestrale, assoluto.Però anche distruttivo come la mia collera, il mio desiderio di possesso, la dipendenza, la paura , anzi il terrore di perderlo.Cosi ti dico ...quando in una relazione da 1 a 10 siamo coinvolti 10 è messa in rischio qualsiasi possibilità di costruire. Io ad un certo punto ho dovuto mollare e non sto a descriverti l abisso del prima e del poi. Ma tu che ci sei dentro puoi ancora mediare con te stessa , lavorare, magari con un aiuto esterno per mantenere la rotta. A me ora manca da morire!

grazie a tutti coloro che mi hanno fornito un parere.

Hai proprio ragione, coinvolgimento 10 e mi sento fragile come non mai..

mi do la zappa ai piedi da sola e contemporaneamente me ne accorgo..

io sono stata più volte li li per mollare ma la posta in gioco è troppo alta..

non saprei neanche che genere di aiuto utilizzare per stare tranquilla emotivamente così come lo sono razionalmente.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
grazie a tutti coloro che mi hanno fornito un parere.

Hai proprio ragione, coinvolgimento 10 e mi sento fragile come non mai..

mi do la zappa ai piedi da sola e contemporaneamente me ne accorgo..

io sono stata più volte li li per mollare ma la posta in gioco è troppo alta..

non saprei neanche che genere di aiuto utilizzare per stare tranquilla emotivamente così come lo sono razionalmente.

Prova ad andare sul sito "maldamore" io ho trovato persone competenti , un forum e ho fatto anche un seminario! Cerca di metterti in contatto con lo psicologo che lo coordina è specializzato nelle dipendenze affettive di questo tipo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Prova ad andare sul sito "maldamore" io ho trovato persone competenti , un forum e ho fatto anche un seminario! Cerca di metterti in contatto con lo psicologo che lo coordina è specializzato nelle dipendenze affettive di questo tipo.

grazie

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.