Vai al contenuto

Pubblicità

kouga

vorrei suicidarmi ma non ho coraggio per ora

Messaggi consigliati

Il titolo non lascia spazio all'immaginazione.

Sento che sto implodendo, prima o poi mi imbottirò di risperdal e la farò finita.

Ho numerovoli problemi di cui ora vado a elencare:

Soffro di depressione gia da anni ma adesso ha raggiunto alti limiti in cui ho paura di suicidarmi per provare dolore ma allo stesso tempo vorrei non essere mai nato, vorrei morire nel sonno, non svegliarmi più. A suo tempo ero depresso di me ma da quando non ho più nessun amico sono terribilmente solo. Non esco mai di casa perchè non ho nessuno con cui uscire, tutti mi evitano, e quando provo ad uscire mi sento sempre in imbarazzo, ho paura di stare con molta gente o che magari mi si chieda qualcosa, sudo e tendo a isolarmi. Senza amici, senza nessuno con cui uscire, con i miei genitori che mi danno del pensionato, del vecchio, del guardiano di casa mettono il dito nella piaga e sto ancora peggio. Ho paura di uscire di casa. Ho paura di stare da solo con qualcuno/a e vorrei sempre che qualcuno mi volesse bene ma quando qualcuno mi dice ti voglio bene mi sento male, come compresso e pauroso come se volessi e non volessi che mi si volesse bene. Mi sento padrone di tutti i mali del mondo, di tutte le malattie. Sono talmente depresso che non riesco neanche a piangere, cosa che una volta riuscivo, è come se avessi finito le lacrime sono terribilmente triste e non riesco a vivere. Continuo a vedere ininterrotamente anime (cartoni) o telefilm( da quelli americani,italiani a quelle argentine) solamente per immedesimarmi nella vita di qualcun'altro. Le uniche cose che mi alzano di morale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Ciao...

...posso chiederti come, e se, stai affrontando la tua depressione a livello terapeutico?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Il titolo non lascia spazio all'immaginazione.

Sento che sto implodendo, prima o poi mi imbottirò di risperdal e la farò finita.

Ho numerovoli problemi di cui ora vado a elencare:

Soffro di depressione gia da anni ma adesso ha raggiunto alti limiti in cui ho paura di suicidarmi per provare dolore ma allo stesso tempo vorrei non essere mai nato, vorrei morire nel sonno, non svegliarmi più. A suo tempo ero depresso di me ma da quando non ho più nessun amico sono terribilmente solo. Non esco mai di casa perchè non ho nessuno con cui uscire, tutti mi evitano, e quando provo ad uscire mi sento sempre in imbarazzo, ho paura di stare con molta gente o che magari mi si chieda qualcosa, sudo e tendo a isolarmi. Senza amici, senza nessuno con cui uscire, con i miei genitori che mi danno del pensionato, del vecchio, del guardiano di casa mettono il dito nella piaga e sto ancora peggio. Ho paura di uscire di casa. Ho paura di stare da solo con qualcuno/a e vorrei sempre che qualcuno mi volesse bene ma quando qualcuno mi dice ti voglio bene mi sento male, come compresso e pauroso come se volessi e non volessi che mi si volesse bene. Mi sento padrone di tutti i mali del mondo, di tutte le malattie. Sono talmente depresso che non riesco neanche a piangere, cosa che una volta riuscivo, è come se avessi finito le lacrime sono terribilmente triste e non riesco a vivere. Continuo a vedere ininterrotamente anime (cartoni) o telefilm( da quelli americani,italiani a quelle argentine) solamente per immedesimarmi nella vita di qualcun'altro. Le uniche cose che mi alzano di morale.

Penso tu soffra sopratutto di una marcata fobia sociale..dovresti affrontare il problema con uno specialista, sempre che tu non lo stia già facendo..sai, quando si entra in questo meccanismo perverso nel quale sei entrato tu e anch'io a periodi alterni, non si è più obbiettivi, si guarda con occhi malati tutto ciò che ci circonda e c'è bisogno di qualcuno che ci prenda per mano, qualcuno che sappia il fatto suo, capisci? ora tu fai parte di questo forum, usalo per scrivere tutto quello che ti fa star male o anche bene, perchè no? vedrai che c'è sempre qualcuno che ti risponderà..benvenuto Kouga..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Il titolo non lascia spazio all'immaginazione.

Sento che sto implodendo, prima o poi mi imbottirò di risperdal e la farò finita.

Ho numerovoli problemi di cui ora vado a elencare:

Soffro di depressione gia da anni ma adesso ha raggiunto alti limiti in cui ho paura di suicidarmi per provare dolore ma allo stesso tempo vorrei non essere mai nato, vorrei morire nel sonno, non svegliarmi più. A suo tempo ero depresso di me ma da quando non ho più nessun amico sono terribilmente solo. Non esco mai di casa perchè non ho nessuno con cui uscire, tutti mi evitano, e quando provo ad uscire mi sento sempre in imbarazzo, ho paura di stare con molta gente o che magari mi si chieda qualcosa, sudo e tendo a isolarmi. Senza amici, senza nessuno con cui uscire, con i miei genitori che mi danno del pensionato, del vecchio, del guardiano di casa mettono il dito nella piaga e sto ancora peggio. Ho paura di uscire di casa. Ho paura di stare da solo con qualcuno/a e vorrei sempre che qualcuno mi volesse bene ma quando qualcuno mi dice ti voglio bene mi sento male, come compresso e pauroso come se volessi e non volessi che mi si volesse bene. Mi sento padrone di tutti i mali del mondo, di tutte le malattie. Sono talmente depresso che non riesco neanche a piangere, cosa che una volta riuscivo, è come se avessi finito le lacrime sono terribilmente triste e non riesco a vivere. Continuo a vedere ininterrotamente anime (cartoni) o telefilm( da quelli americani,italiani a quelle argentine) solamente per immedesimarmi nella vita di qualcun'altro. Le uniche cose che mi alzano di morale.

Mio Dio come mi assomigli.

Nei post di molti altri mi rivedevo ma in te mi specchio completamente.

Quello che mi sento di dirti con il cuore in mano è che un passo l'hai fatto, hai scritto qui, ti sei sfogato, e in questo forum tu non immagini neanche quanto bene puoi trovare, un appuntamento quotidiano con il quale parlare e trovare sempre frasi che ti alleviano l'anima. Credimi, forse non basta ma aiuta e tu non ti immagini nemmeno quanto.

Hai visto, in pochi minuti hai già trovato 3 amici che ti hanno scritto e che continueranno a farlo, e vedrai che tornerai anche a piangere, io l'ho fatto.

Riguardo al suicidio io dovrei essere l'ultimo a darti consigli perchè sono sicuramente quelli sbagliati, quindi mi astengo.

Voglio farti una domanda amico mio, abiti al nord Italia? perchè c'è in ballo un progetto che io ho ribattezzato spiritosamente "operazione valchiria" è un bel progetto che stiamo coltivando e ci servono adepti, cerca la discussione "propongo di incontrarci" perchè come tu cerchi amicizie le sto cercando anche io.

Amico mio, io non ti conosco ma ti voglio bene, e qui troverai tante altre persone che te ne vorranno, questo te lo prometto ed è bello davvero è bello sentirsi parte di un qualcosa anche se virtuale, è bello sentirsi ascoltati, capiti, è bello poter dire la propria opinione, è bello poter dare consigli, è bello tornare a casa la sera accendere il pc e vedere se ti hanno risposto, se qualcuno ha scritto qualcosa di nuovo o se come nel tuo caso, a qualcuno che ha scritto il suo dolore, poter tendere la mano per aiutarlo e sono sicuro che tu sei davvero bravo in questo.

Ripeto, non basta ma aiuta.

Un caro saluto dal tuo amico Michele.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

grazie a tutti, è stato piacevole leggere che a qualcuno nel mondo interessa anche una parola di quello che dici o che provi.

attualmente non sto seguendo nessuna psicoterapia.

ho frequentato in passato ma visto il mio scetticismo verso questi metodi nonché i risultati pressoché nulli, ho abbandonato. E dire che ho tentato varie volte.

Per michele: non sono del nord purtroppo, ma vi faccio i miei complimenti e i miei più sinceri per la bella iniziativa.

Dev'essere bello.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

grazie a tutti, è stato piacevole leggere che a qualcuno nel mondo interessa anche una parola di quello che dici o che provi.

attualmente non sto seguendo nessuna psicoterapia.

ho frequentato in passato ma visto il mio scetticismo verso questi metodi nonché i risultati pressoché nulli, ho abbandonato. E dire che ho tentato varie volte.

Per michele: non sono del nord purtroppo, ma vi faccio i miei complimenti e i miei più sinceri per la bella iniziativa.

Dev'essere bello.

Ci sono molte persone a cui interessa la tua parola fidati, lo scoprirai.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao kouga,

hai fatto molto bene a scrivere.

Io in passato ho avuto un po' di paura nello stare in mezzo alla gente (e un po' continuo ad avercela...). Probabilmente non con la tua intensità, però alcuni sintomi sono simili, ad esempio quando dici: "ho paura di stare con molta gente o che magari mi si chieda qualcosa".

Nel mio caso era dovuto alla grande confusione che avevo dentro di me. Essendo così sconosciuto a me stesso, non sapevo con che criterio mostrarmi agli altri. Adesso mi conosco molto meglio, anche se questo è ben lontano dall'aver capito il mio posto nel mondo.

Secondo me dovresti partire dal cercare di capire bene chi sei.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Kouga non devi cercare il coraggio per fare una cosa del genere.. Non posso neanche immaginare quanto sia dura per te,perchè non ci sono mai passata, ma sono stata vicino a chi è malato di depressione. Non sentirti un vigliacco, forse non hai paura di morire ma voglia di vivere anche se ben nascosta, forse il tuo Io sta lottando tremendamente per non farti perdere quella fievole luce davanti a te.. Forse quello che ti dico, ti risulta presuntuoso, sì forse lo sono. Ma non arrenderti, non arrenderti alla terapia.. Anche io ho avuto le mie esperienze negative, come in tutti i lavori gli incompetenti ci sono..Ma ho anche trovato persone veramente professionali che mi hanno aiutato molto.. E questo forum, mi dato supporto morale. Uscire da soli dalla tua situazione non è facile, ma scriverlo qui è il primo passo.. E allora, prova a fare il successivo, prova a tendere ancora una volta la mano.. Cos'hai da perdere? Se sei di Roma, forse posso darti qualche buon nominativo...

Non arrenderti Kouga e se vedere Anime ti aiuta, pensa che non sei il solo. Anche io ne guardo tanti quando sono a pezzi, mi distraggono come dici tu.. Magari qualche volta, se ti va di fare due chiacchiere su qualche Anime/manga in particolare, io ci sono.. =)

Forza e Coraggio amico!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

si, sono di Roma.

Di sicuro il supporto morale che da il forum non è da poco, anche per chi come me sta in queste condizioni: non poter mai parlare con nessuno h24, rimanere segregati in una stanza di 4mt x 3 tutti i giorni della tua vita, è da uscire fuori di testa.

E come dici sia tu che orion78, anche il solo vedere che qualcuno nel mondo occupa 5 minuti del suo tempo per te, ti allevia per qualche secondo la mente.

Grazie ragazzi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Kouga amico mio ora fai parte del club e come nessuno vuole che io me ne vada, la stessa cosa vale per te, hai avuto la forza di scrivere qui, e questo è importante ed ora hai trovato persone che ti ascoltano, ti capiscono e che non ti lascieranno mai andare. Per me, che sono come te amico mio, è così.

Ti voglio confessare una cosa, pure io seguo molti film telefiml e anche manga e mi immedesimo nei personaggi, mi creo delle vere e proprie storie mie nelle quali sono il protagonista. Ti faccio un esempio, non so se tu abbia visto ultimamente il remake del telefilm "i visitors", a me è piaciuto moltissimo e nella mia fantasia faccio parte di un gruppo della resistenza chiamata nel telefilm "la quinta colonna", ecco che all'improvviso divento un eroe solitario e nascosto, che nasconde una seconda vita dietro quella che è la mia, che attacca e si difende dagli attacchi degli alieni. Chi legge penserà benevolmente che siamo matti ma a noi piace giusto amico mio.

In un'altra fantasia sono un x-men con poteri telepatici ed in grado di creare e manipolare il fuoco, e sempre di nascosto sono l'eroe solitario che cerca di salvare il mondo.

Quindi vedi amico mio, persone, x-men come noi ce ne sono, il nostro potere però è la sensibilità fuori misura che ci porta anche a stare male, comunque quello che più di tutto ti voglio dire è che nn sei solo, come non mi sento più solo io.

Sei di roma hai detto, io ho parenti li vicino, a pontinia provincia di latina venivo giù ogni anno da bambino, adoro roma, e vorrei ritornarci, quindi quando deciderò ho anche una guida su cui contare, tu.

Non dirmi però che sei della lazio perchè se no non ti parlo più, io sono romanista quindi fai tu :icon_twisted: scherzo naturalmente.

Un caro saluto dal tuo amico michele.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Davvero un bel discorso orion78!

E allora mi unisco anch'io al coro. Io molto spesso mi chiudo nel mio mondo a guardare le stesse cose che guardate voi. Telefilm, anime ecc. E sapete perché? Perché almeno posso vivere da spettatore certe emozioni, che ormai ho rinunciato a trovare nel mondo reale. Almeno posso sognare un po'. E posso dimenticare un po' la rabbia che mi fa questo mondo, dove chi come noi vorrebbe offrire sinceramente sé stesso agli altri si trova isolato, mentre la gente egoista la fa da padrone. Scusate la banalizzazione, ma è un piccolo sfogo :)

Kuga, proviamo a fare una simulazione (serve anche a me!). Ti telefono: "pronto? sono quel malato di mente del forum, ti va di uscire a prendere una birra?"

Cosa rispondi?

Non prenderla sottogamba perché è una cosa molto utile per capire dove stanno le tue paure.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Davvero un bel discorso orion78!

E allora mi unisco anch'io al coro. Io molto spesso mi chiudo nel mio mondo a guardare le stesse cose che guardate voi. Telefilm, anime ecc. E sapete perché? Perché almeno posso vivere da spettatore certe emozioni, che ormai ho rinunciato a trovare nel mondo reale. Almeno posso sognare un po'. E posso dimenticare un po' la rabbia che mi fa questo mondo, dove chi come noi vorrebbe offrire sinceramente sé stesso agli altri si trova isolato, mentre la gente egoista la fa da padrone. Scusate la banalizzazione, ma è un piccolo sfogo :)

Kuga, proviamo a fare una simulazione (serve anche a me!). Ti telefono: "pronto? sono quel malato di mente del forum, ti va di uscire a prendere una birra?"

Cosa rispondi?

Non prenderla sottogamba perché è una cosa molto utile per capire dove stanno le tue paure.

Grazie mochi.

Siamo in molti allora che ci sentiamo nel nostro piccolo dei supereroi, vedi kouga non siamo soli.

il tuo discorso cara mochi non fa una grinza, i bastardi fanno carriera ed i buoni sempre in coda, dura ma purtroppo reale legge di vita.

Ehi aspettatemi per quella birra, mi sa che tarderò un po ma arrivo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

attualmente non sto seguendo nessuna psicoterapia.

ho frequentato in passato ma visto il mio scetticismo verso questi metodi nonché i risultati pressoché nulli, ho abbandonato. E dire che ho tentato varie volte.

...ma prendi farmaci? Avevi nominato il risperdal così pensavo che facevi almeno una terapia farmacologica ...comunque ci sono vari tipi di psicoterapie, forse quelle che hai tentato non erano adatte al disagio di cui soffri tu ...

...i tuoi genitori non ti sostengono? Quando ti dicono quelle cose lì (che sei il guardiano di casa, etc..) dovresti fargli capire che i tuoi problemi di oggi sono soprattutto il frutto di una "educazione alla vita" che loro non hanno saputo darti ...

...puoi sempre cambiare in meglio, anche se sarà molto faticoso, ma se tu VUOI ce la farai ...io convivo con una persona che ha grosse problematiche ed è dura cambiare per lui ...certi strumenti psicologici si acquisiscono da bambini e riuscire a costruirseli da adulti è molto più faticoso perché la mente con gli anni ha appreso già degli atteggiamenti distorti che prendono il sopravvento sulla nostra percezione della "realtà"...

...non ti arrendere, la tua vita può diventare molto più interessante di un cartone animato o cosa simile...

..buona domenica!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Hey! Io sono di Roma, sono una ragazza e nessuno mi ha chiamato per la birra =__= Kouga non prendere esempi da questi ragazzacci! ;) Allora, mi informo e ti contatto privatamente..Un piccolo consiglio non può far male, no?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Caro kouga,

vorrei anche dirti che non sei il solo a valutare il suicidio. Ma, per esperienza personale, posso dirti questo: se dici di non averne "il coraggio", è perché in realtà non vuoi affatto morire, è solo che ti pesa troppo la vita che stai facendo. Posso capirti perché anch'io sono nella tua situazione. Vivere con una continua sofferenza emotiva, senza nemmeno un attimo di vera gioia, escluso da qualsiasi scambio di emozioni fra le persone, e senza una reale speranza che questo possa cambiare... ti riconosci un po'?

Proprio pochi minuti fa ho ricevuto una notizia che rischia di far crollare l'ultimo mio appoggio. Eppure, ci sono delle scappatoie meno drastiche del suicidio. Io ne sto provando alcune. Difficili, e probabilmente non funzioneranno, ma... direi che vale la pena di provarle tutte prima di arrendersi, no?

Quelli come noi non odiano la vita, ma al contrario vorrebbero prenderne il meglio. Il suicidio non fa per noi, anche se sono il primo ad ammettere che ogni santa sera spero che nella notte finisca tutto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ciao a tutti.

sono di nuovo qui a scrivere, ed è stato bello leggere i commenti di tante persone, anche se non so quanti dettati da sincera condivisione anzichè da pietà, ma ho sentito comunque attraversare il mio corpo da una sensazione piacevole, ancora una volta.

sono mancato dal forum per un pò e mi scuso per questo, mi scuso con tutti voi che mi avete scritto e mi avete regalato una parte di voi, ma il fatto è che non ho molta forza di fare, neppure di accendere un pc e mettermi a scrivere perchè questo implica pensare, e ahimè sto cercando di fare tutto tranne che quello, in quanto significa rievocare nella mia mente tutti i fallimenti e le delusioni che questa vita mi ha regalato.

Ma stamattina è andata un pochino meglio: voi vi chiederete chissà cosa ha fatto...

ahahah sono andato in bagno, e mi sono fatto la barba!

Per me... solo per volermi un pò bene, per guardarmi allo specchio e provare per qualche secondo a ritrovare in quell'immagine riflessa quell'io non so da quale parte finito. E' stupido lo so.

Quintessenza, si prendevo farmaci, ma ho smesso da un bel pò, anche perchè fisicamente mi sentivo sempre più stanco e apatico.

E comunque io certo che voglio cambiare, voglio smetterla di vivere schiavo di queste inutile fobie, voglio aprirmi al mondo in tranquillità, come facevo una volta e come ora non riesco più a fare.

E' come se ne avessi perso la capacità. E' come se la sofferenza e la paura mi avessero intorpidito i sensi, senza un attimo di gioia sincera, si Mochi.

Non ricordo nemmeno più l'ultima volta che ho riso di gusto...

Mi manca veramente tanto ridere. E anche questo a moltissimi di voi sembrerà stupido, patetico.

Cosa dire ancora? Beh...mi sento tanto solo. Tanto.

E leggere della birra mi ha fatto piacere, il solo pensare che ci sia qualcuno che voglia trascorrere del tempo con me perchè ci sono io, e non perchè non sa che fare, è stato bello. Fatuo, ma bello.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao kouga,

ti posso assicurare che per quanto possa sembrare inverosimile, a noi (almeno a me) fa piacere sinceramente risponderti.

Non è certo per pietà, ma perché quando si soffre in prima persona, si riesce a capire almeno in parte anche la sofferenza altrui, e una delle poche gioie che ci rimangono è quella di aiutarci l'un l'altro.

Se vuoi provare a rispondere al mio invito virtuale di prendere una birra possiamo provare a farti capire meglio dov'è il tuo problema. Per esperienza personale, ti posso dire che narrando e descrivendo le proprie problematiche, ci si avvicina sempre di più al fulcro del problema stesso, il che non è poco.

Nel frattempo ti posso dire che ti capisco eccome, quando dici che ti manca ridere. Sapessi anche a me quanto manca...

Ma soprattutto ti capisco quando dici di sentirti solo. Io ho ancora speranza di risolvere i miei problemi sociali, e fortunatamente ho qualche amico con cui posso distrarmi, ma ho rinunciato in modo definitivo ad avere legami emotivi con qualcuno. E viene da chiedersi che si vive a fare...

Rimaniamo comunque in attesa della tua risposta!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ciao a tutti.

sono di nuovo qui a scrivere, ed è stato bello leggere i commenti di tante persone, anche se non so quanti dettati da sincera condivisione anzichè da pietà, ma ho sentito comunque attraversare il mio corpo da una sensazione piacevole, ancora una volta.

sono mancato dal forum per un pò e mi scuso per questo, mi scuso con tutti voi che mi avete scritto e mi avete regalato una parte di voi, ma il fatto è che non ho molta forza di fare, neppure di accendere un pc e mettermi a scrivere perchè questo implica pensare, e ahimè sto cercando di fare tutto tranne che quello, in quanto significa rievocare nella mia mente tutti i fallimenti e le delusioni che questa vita mi ha regalato.

Ma stamattina è andata un pochino meglio: voi vi chiederete chissà cosa ha fatto...

ahahah sono andato in bagno, e mi sono fatto la barba!

Per me... solo per volermi un pò bene, per guardarmi allo specchio e provare per qualche secondo a ritrovare in quell'immagine riflessa quell'io non so da quale parte finito. E' stupido lo so.

Quintessenza, si prendevo farmaci, ma ho smesso da un bel pò, anche perchè fisicamente mi sentivo sempre più stanco e apatico.

E comunque io certo che voglio cambiare, voglio smetterla di vivere schiavo di queste inutile fobie, voglio aprirmi al mondo in tranquillità, come facevo una volta e come ora non riesco più a fare.

E' come se ne avessi perso la capacità. E' come se la sofferenza e la paura mi avessero intorpidito i sensi, senza un attimo di gioia sincera, si Mochi.

Non ricordo nemmeno più l'ultima volta che ho riso di gusto...

Mi manca veramente tanto ridere. E anche questo a moltissimi di voi sembrerà stupido, patetico.

Cosa dire ancora? Beh...mi sento tanto solo. Tanto.

E leggere della birra mi ha fatto piacere, il solo pensare che ci sia qualcuno che voglia trascorrere del tempo con me perchè ci sono io, e non perchè non sa che fare, è stato bello. Fatuo, ma bello.

Io te lo giuro amico mio, più leggo di te e più ti sento uguale a me, identico. Anche il fatto della barba e della "pigrizia" anche solo nello scrivere due righe qui nel forum, quella voglia di non far niente, come dici tu nemmeno pensare a volte, sono esattamente come te.

Sai anche a me verrebbe di scusarmi con tutti se per un tot di tempo dovessi non scrivere nel forum, ma credimi che non c'è niente di cui scusarsi.

Anch'io come te voglio cambiare questa situazione, non ho mai conosciuto la felicità, forse solo momenti in cui il dolore placava i suoi venti e appariva uno spiraglio di sole all'orizzonte ma niente di più, ora invece sto per fare un passo importante, non so che succederà ma ci provo, ho preso casa in affitto, andrò a starci da solo i primi di settembre.

Ti scrivo questo perchè se ci riesco io a fare una cosa del genere penso che ci riesca anche tu, non tanto della casa ma comunque un qualcosa di importante che ti possa tirare fuori da questa situazione.

Riguardo alla solitudine ti capisco, conosco il vuoto che provi, so come ci si sente, isolati, incompresi, è un buio difficile da digerire lo so perfettamente.

Un caro saluto dal tuo amico Michele.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Rieccomi di nuovo qua ragazzi, a sfogare le mie frustrazioni su questa tastiera.

Forse vi risulterò ripetitivo, noioso, ma con tutta onestà mi viene veramente da dentro ringraziarvi per avermi scritto. Di nuovo.

E non prendetevela se lo farò, lo farò, e continuerò a farlo, perché per me questi vostri messaggi sono come preziose gocce d'acqua in un cuore oramai arido.

Mochi, sono veramente onorato della tua proposta, e mi farebbe piacere condividere qualche momento con te.

Orion78, sono contento che piano piano stai riuscendo a mettere qualche mattone alla tua casa: andare a vivere da soli è un grande passo.

Io la vedo cosi, almeno per quanto mi riguarda: stavo costruendo una bella casa, con tanti mattoni in cortina...Poi, un giorno, i lavori si sono interrotti bruscamente, colpa di un tremendo trauma, e da li non sono più riuscito a continuare.

Avete presente la Salerno-Reggio Calabria? Ecco, continui rattoppi, deviazioni, ancora interruzioni...problemi su problemi insomma.

Chissà mai riuscirò un giorno a ritrovare il giusto piano lavori?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

Io la vedo cosi, almeno per quanto mi riguarda: stavo costruendo una bella casa, con tanti mattoni in cortina...Poi, un giorno, i lavori si sono interrotti bruscamente, colpa di un tremendo trauma, e da li non sono più riuscito a continuare.

Avete presente la Salerno-Reggio Calabria? Ecco, continui rattoppi, deviazioni, ancora interruzioni...problemi su problemi insomma.

Chissà mai riuscirò un giorno a ritrovare il giusto piano lavori?

Elimina l'ingombro... Svisceralo, fallo a pezzettini, quel trauma... Arrabbiati con chi te l'ha messo di traverso, nella tua vita, bloccando il tuo percorso...

Se si può...

Sennò sotterralo, o creati un varco...

Ti auguro di farcela...

Io ci ho speso tutte le mie energie ... poi mi son seduta lì...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

sono tornato ora dall'ospedale per una visita di controllo.

dopo un mese e mezzo dove non ho messo il naso fuori dalla mia stanza nemmeno per respirare, pranzando e cenando da solo sul trespolo del mio comodino, sono tornato ad uscire.

mi sono fatto accompagnare da mia madre, poichè ero sicuro che andando da solo sarei stato malissimo.

Ma anche con lei è stato un trauma: mi sentivo tutti gli occhi addosso, stavo malissimo in mezzo alla gente, non sapevo come parlare in mezzo alla gente, ho iniziato a sudare freddo.

Era come se sentissi le risatine della gente dietro di me.

Non riesco nemmeno a piangere, non ho la forza per fare nemmeno quello.

Desidero morire.

Lo desidero con tutte le mie forze.

Ho già provato a tagliarmi le vene, ma non sono riuscito a farmi più di qualche taglio superficiale, ogni volta mi trema la mano.

Mi viene da svenire.

Mi viene da vomitare.

Scusate l'ennesimo inutile sfogo.

Non vorrei far diventare questo forum la pattumiera dei miei problemi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

sono tornato ora dall'ospedale per una visita di controllo.

dopo un mese e mezzo dove non ho messo il naso fuori dalla mia stanza nemmeno per respirare, pranzando e cenando da solo sul trespolo del mio comodino, sono tornato ad uscire.

mi sono fatto accompagnare da mia madre, poichè ero sicuro che andando da solo sarei stato malissimo.

Ma anche con lei è stato un trauma: mi sentivo tutti gli occhi addosso, stavo malissimo in mezzo alla gente, non sapevo come parlare in mezzo alla gente, ho iniziato a sudare freddo.

Era come se sentissi le risatine della gente dietro di me.

Non riesco nemmeno a piangere, non ho la forza per fare nemmeno quello.

Desidero morire.

Lo desidero con tutte le mie forze.

Ho già provato a tagliarmi le vene, ma non sono riuscito a farmi più di qualche taglio superficiale, ogni volta mi trema la mano.

Mi viene da svenire.

Mi viene da vomitare.

Scusate l'ennesimo inutile sfogo.

Non vorrei far diventare questo forum la pattumiera dei miei problemi.

daiii ....fatti forza e fai le cure .....vedrai che ti riprendiola%20(4).gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

l'unica cosa che mi da un minimo di conforto sono i dire straits.

la colonna sonora della mia vita...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.