Vai al contenuto

Pubblicità

ransie

Femminista a chi?

Recommended Posts

A seguito della serena conversazione col mio amico Stauff, mi stavo interrogando un po' su come questo termine sia diventato un insulto e su quali presupposti...

In effetti il termine "femminista" viene sommariamente utilizzato ma anche recepito come insulto... ma pcchè? :Confused:

Poi, sempre sconnettendo tra me e me penso che di parole sdoganate come insulti da utilizzare magari anche come manganelli preventivi ce ne sono tante! :Idea:

Per contro, ce ne sono altre che è meglio guiardarsi dal pronunciare... si potrebbe mettere giù l' indice delle parole proibite! :LOL:

ve ne frega qualcosa? :unsure:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


A seguito della serena conversazione col mio amico Stauff, mi stavo interrogando un po' su come questo termine sia diventato un insulto e su quali presupposti...

In effetti il termine "femminista" viene sommariamente utilizzato ma anche recepito come insulto... ma pcchè? :Confused:

Poi, sempre sconnettendo tra me e me penso che di parole sdoganate come insulti da utilizzare magari anche come manganelli preventivi ce ne sono tante! :Idea:

Per contro, ce ne sono altre che è meglio guiardarsi dal pronunciare... si potrebbe mettere giù l' indice delle parole proibite! :LOL:

ve ne frega qualcosa? :unsure:

Purtroppo hai ragione.. e invece per me è un onore essere accusata di una cosa così "nefasta" (x molti)...

Forse perché il termine è trasceso e oggi si utilizza un po' al posto del vecchio "maschiaccio", quindi, feminista = mezzo uomo, comportamenti maschili, donna non appagata e quant'altro vuoi metterci.. Ma è una cretinata, e in tal senso viene utilizzato solo dagli uomini se hai notato! In realtà di quel tipo di donna, hanno una paura fottuta!!Just%20Kidding.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ve ne frega qualcosa? :unsure:

no :Big Grin:

o mejo, al di la dell'argomento della deiscussione, mi fregerebbe più che altro il modo in cui reagisci o hai reagito a tale "accusa" :Raised Eyebrow:

per rispondere cmq, penso che i primi, anzi le prime, ad utilizzarlo come un insulto siano state le femministe (originarie) stesse, in quanto con certe etichette e atteggiamenti, seppur con l'intenzione di voler difendere, tutelare e sviluppare il ruolo e l'immagine della donna, lo sono in realta andate a sminuire e danneggiare.

già il fatto di voler sopprimere la femminilità e la sensualità della donna stessa, che è la colonna portante del suo successo non solo personale, ma anche a livello sociale, mica è un danno da poco (per tutti) -_-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo hai ragione.. e invece per me è un onore essere accusata di una cosa così "nefasta" (x molti)...

Forse perché il termine è trasceso e oggi si utilizza un po' al posto del vecchio "maschiaccio", quindi, feminista = mezzo uomo, comportamenti maschili, donna non appagata e quant'altro vuoi metterci.. Ma è una cretinata, e in tal senso viene utilizzato solo dagli uomini se hai notato! In realtà di quel tipo di donna, hanno una paura fottuta!!Just%20Kidding.gif

Grazie Evaluna!

:abbr:

scusa se mi sono allargata :D: , ma complice un po' anche la canzone che sto ascoltando, ho avuto un moto di fiducia nell' umanità. Ma mi passa... -_-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

già il fatto di voler sopprimere la femminilità e la sensualità della donna stessa, che è la colonna portante del suo successo non solo personale, ma anche a livello sociale, mica è un danno da poco (per tutti) -_-

Ti sbagli... guarda che, al di là dei modi e dei tempi che possono far riferimento alle varie correnti accorpate nell' involucro del termine, c' è stato il momento in cui erano proprio per la " liberazione" sai no, cose tipo l' orgasmo clitorideo... ,( soprassedendo sugli slogan abbastanza espliciti :D: ) ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

no :Big Grin:

o mejo, al di la dell'argomento della deiscussione, mi fregerebbe più che altro il modo in cui reagisci o hai reagito a tale "accusa" :Raised Eyebrow:

per rispondere cmq, penso che i primi, anzi le prime, ad utilizzarlo come un insulto siano state le femministe (originarie) stesse, in quanto con certe etichette e atteggiamenti, seppur con l'intenzione di voler difendere, tutelare e sviluppare il ruolo e l'immagine della donna, lo sono in realta andate a sminuire e danneggiare.

già il fatto di voler sopprimere la femminilità e la sensualità della donna stessa, che è la colonna portante del suo successo non solo personale, ma anche a livello sociale, mica è un danno da poco (per tutti) -_-

Ma chi ha mai voluto sopprimere la femminilità e la sensualità? Solo perchè ci si è rese conto che vestirsi in un certo modo attirava l'attenzione più su alcune parti del corpo piuttosto che su ciò che si stava dicendo, si è persa la femminilità? Shame%20On%20You.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Evaluna!

:abbr:

scusa se mi sono allargata :D: , ma complice un po' anche la canzone che sto ascoltando, ho avuto un moto di fiducia nell' umanità. Ma mi passa... -_-

Evviva le donne!!!:abbr:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti sbagli... guarda che, al di là dei modi e dei tempi che possono far riferimento alle varie correnti accorpate nell' involucro del termine, c' è stato il momento in cui erano proprio per la " liberazione" sai no, cose tipo l' orgasmo clitorideo... ,( soprassedendo sugli slogan abbastanza espliciti :D: ) ...

la liberazione da cosa? :Raised Eyebrow:

riguardo l'orgasmo clitorideo e slogan vari, sai no?

"col dito, col dito, maschio sei finito!"

ma

"col caxxo, col caxxo, è tutto un altro andazzo!"

:Big Grin:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma chi ha mai voluto sopprimere la femminilità e la sensualità? Solo perchè ci si è rese conto che vestirsi in un certo modo attirava l'attenzione più su alcune parti del corpo piuttosto che su ciò che si stava dicendo, si è persa la femminilità? Shame%20On%20You.gif

ecco vedi?

non voler risaltare, o peggio voler nascondere il proprio decoltè (o come se dice) per dire, ma sostanzialmente le poprie poppe, equvale ad offuscare una delle caratteristiche (fisiche certo) fondamentali (la più importante io direi) della donna.

secondo una femminsta la donna ad esempio se ne deve sbattere di mettere i tacchi, le gonne, questo e quell'altro, o peggio manco se dovrebbe toglie i peli :o: ; tutte cose che perseguono e a volte ottengono non solo lo scopo di far risaltare o risplendere la donna per quello che è, ma anche quella di distinguerla dall'uomo.

paradossalmente il femminismo uccide ciò che dice o pensa di voler difendere dunque :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non fatevi mai beccare non depilate perchè se no vuol dire che oltre a sembrare una spazzola di peli, fate anche parte di una qualche associazione-organizzazione contro le multinazionali di cerette e creme depilatorie. :D:

ma lo slogan del pilu non era di un altro partito? :wacko:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

comunque, scherzi a parte, la domanda un po' più seria, su cui mi occorrevano suggerimenti e con cui vi lascio visto che sto uscendo è la prima. Perchè è diventato un insulto? Chiaramente bisognerebbe prima cercare di capire cos' è e se esiste. :Confused:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ego esigi certe cose dalle donne di cui poi ti pentirai amaramente....

Dalle mie parti esiste infatti questo detto....

Par mandar un uomo in rovina, metteghe davanti na bea figa!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cmq chi ha detto che è un insULTO? Chi la prende come un insULTO scusa che non ho capito??????

Generalmente chi se la sente questa parola, che viene apostrofata come "femminista" o "ultra femminista", ne è fiera, anzi più che altro ne è CONSCIA...proprio perchè si è comportata in maniera tale da risultarlo anche (involontariamente) esternamente...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cmq chi ha detto che è un insULTO? Chi la prende come un insULTO scusa che non ho capito??????

Generalmente chi se la sente questa parola, che viene apostrofata come "femminista" o "ultra femminista", ne è fiera, anzi più che altro ne è CONSCIA...proprio perchè si è comportata in maniera tale da risultarlo anche (involontariamente) esternamente...

Non è detto, esiste anche il fenomeno dell'inversione dell'ismo. :Nerd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e cioè? che ci sono certe che si comportano da femministe ma che realmente non lo sono?!! Dubito.....è faticoso essere femministe.. richiede uno sforzo,una convinzione mentale per essere prima di tutti coerenti con se stessi che è molto difficile da mantenere, ma più che altro che viene sempre messa in discussione giorno dopo giorno....... forse esistono le maschiacce, coloro che si atteggiano da uomo ma non lo sono...... sono due cose ben distinte a mio modesto parare.

Infatti non sono d'accordissimo con il discorso che prima si chiamava maschiaccio e ora femminista..... credo che le maschiacce esistano ancora oggi(nella maggior parte dei casi lesbo) e non sono quindi da intendere come femministe.

Se poi volete individuare le femministe da come si curano o si vestono, beh, complimenti!!!! Credo sia impossibile individuarle tutte per come si presentano alla società esteticamente parlando. In basi ai vs.discorsi (pelo a vista), forse alcune sì lo fanno apposta, ma altre no, perchè non stanno a guardare questi dettagli estetici ........

Credo sia un insieme di personalità con lo stesso principio conduttore, ovvero: Girl Power!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

comunque, scherzi a parte, la domanda un po' più seria, su cui mi occorrevano suggerimenti e con cui vi lascio visto che sto uscendo è la prima. Perchè è diventato un insulto? Chiaramente bisognerebbe prima cercare di capire cos' è e se esiste. :Confused:

perchè è diventato un insulto io la mia risposta te l'ho data.

perchè lo è diventato per te, in un determinato momento, è una tua questione personale che noi altri possiamo solo aiutarti a comprendere :Hug:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ego esigi certe cose dalle donne di cui poi ti pentirai amaramente....

Dalle mie parti esiste infatti questo detto....

Par mandar un uomo in rovina, metteghe davanti na bea figa!

mica solo un uomo ci si può mandare, ma come insegna anche la storia recente, pure un intero Paese (intesa come Nazione) se è per questo :He He:

pensa a quanto pò po di potere voi donne volete rinunciare dunque :Straight Face:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

perchè è diventato un insulto io la mia risposta te l'ho data.

perchè lo è diventato per te, in un determinato momento, è una tua questione personale che noi altri possiamo solo aiutarti a comprendere :Hug:

o è un insulto o è un insulto, per me è indifferente. Vado.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mica solo un uomo ci si può mandare, ma come insegna anche la storia recente, pure un intero Paese (intesa come Nazione) se è per questo He He.gif

pensa a quanto pò po di potere voi donne volete rinunciare dunque Straight Face.gif

sì come la tizia che diceva che chi lo è ( bea fia) ha il potere e le "cesse" se ne devono stare a casa. Minchia oh" l' esclamazione ce l' ho messa io. vado... e so' 2.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e cioè? che ci sono certe che si comportano da femministe ma che realmente non lo sono?!!

No, in caso di inversione dell'ismo, il fatto che uno lo sia o ci si comporti o meno è del tutto indifferente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Carina la discussione.

Non penso che il termine femminista abbia assunto un'accezione negativa, almeno non se non perversamente considerato.

Il femminismo è stato un movimento importante in un determinato periodo storico spinto da motivazioni ideologiche di rottura, però ha anche saputo, col tempo, mettere in discussione se stesso.

Se si pensa all'importanza di scrittrici e pensatrici come la Woolf o la De Beauvoir che hanno aperto il pensiero alla creazione di spazi unicamente femminili altrimenti preclusi e a distinguere le questioni di genere dai diritti in quanto persone al pari dei maschi, promuovendo una riflessione profonda ed una presa di coscienza di ciò che significa essere donna in una società dominata da un linguaggio ed un pensiero al maschile. Non era facile, in quegli anni, dare un senso al femminile che non fosse di riflesso o al negativo/passivo rispetto al maschile: c'era una rappresentazione dell'esser uomo, ma della donna? Se non era madre di o moglie di...chi era?

E' stato dunque un momento importante cercare tra le donne e da parte delle donne un riconoscimento a livello sociale e giuridico che consentisse le stesse opportunità degli uomini. Doveva però partire dalle donne e non essere concesso dagli uomini, per cui il conflitto era inevitabile. Pensiamo alle importanti sentenze sui processi di stupro e sul delitto d'onore, alle leggi sull'aborto (importantissimo cardine, in cui la donna si riappropriò della gestione del proprio corpo).

Col tempo poi, grazie anche alle rivisitazioni degli anni '80 di pensatrici come la Muraro (rivisitando il suo stesso "L'ordine simbolico della madre") o la Irigaray, è stata messa in discussione la conflittualità (anche perché le lotte per le conquiste sociali hanno ricevuto qualche riconoscimento) e l'attenzione si è diretta maggiormente sull'intersoggettività e sulla differenza.

Credo che oggi il termine "femminista" venga perversamente considerato negativo da chi non accetta la maturazione dell'autocoscienza della donna, per cui lo considero una fragilità sulla quale chi prova quest'avversione dovrebbe interrogarsi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che oggi il termine "femminista" venga perversamente considerato negativo da chi non accetta la maturazione dell'autocoscienza della donna, per cui lo considero una fragilità sulla quale chi prova quest'avversione dovrebbe interrogarsi.

Condivido a pieno. Lo penso anche io. Ma non credo che tali persone siano capaci di codeste riflessioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sì come la tizia che diceva che chi lo è ( bea fia) ha il potere e le "cesse" se ne devono stare a casa. Minchia oh" l' esclamazione ce l' ho messa io. vado... e so' 2.

E chi è sta tizia? che mi sfugge? Io pensavo fosse un tizio ad averlo esclamato, uno che era il presidente del Consiglio pochi giorni fa ad esempio.

Cmq questo "detto" mi è stato detto (scusate il gioco di parole) sabato scorso alla cena di classe da una donna.. non ne sapevo nemmeno l'esistenza io, ma mi trovo proprio concorde.... quale uomo non andrebbe col cervello subito in pappa di fronte alla figa? Ego ce lo ha confermato. Comunque è l'uomo in primis che fa passare questo luogo comune che le gnocche hanno il potere...

(E offendersi perchè si è sfigate, mi sembra molto triste. Ci si dovrebbe offendere perchè in generale una donna può avere potere solo con quello.)

Ma ripeto, è l'uomo in primis che lo lascia fare. Ma a suo danno e pericolo.... per questo ho una considerazione molto, molto bassa sull'intelligenza degli uomini.

Dovremmo dare meno importanza a quello che dicono i maschi, ed ascoltarci di più, fra noi donne. Collaborare, e ostinarsi nella collaborazione anche se vediamo che di fronte a noi c'è chi la pensa diversamente da noi...

Credo che parlare di femminismo oggi come oggi sia molto molto lungoooooooooooooo come discorso...........

Oramai sono convinta di una cosa. se nel 1900 era la donna che serviva solo a procreare, nel 2000 i ruoli si sono invertiti. Oggi è l'uomo che serve solo a procreare. Solo che non l'ha ancora capito, e intanto lasciandolo al potere combina solo guai.

Mi fermo qua, perchè già in un altro forum mesi e mesi fa avevo aperto una discussione chiedendo se esiste una sorta di "Vademecum" da rispettare per essere "femminista".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oramai sono convinta di una cosa. se nel 1900 era la donna che serviva solo a procreare, nel 2000 i ruoli si sono invertiti. Oggi è l'uomo che serve solo a procreare.

E secondo te se l'uomo non avesse avuto questa paura perché avrebbe tenuto per secoli la donna al di fuori dai centri di potere e dall'istruzione? ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io se fossi al potere, credo che lascerei ben poche cose in mano agli uomini............

;-P

cmq c'è anche da dire che le donne , per me sono quelle stupide, sanno essere davvero cattive e arroganti.... che tristi!!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.