Vai al contenuto

Amici


Hope82

Messaggi consigliati

Ciao, allora vi dico chiaramente come stanno le cose.

Ho parecchi amici, alcuni di questi non li sopporto.

Quelli che non sopporto sono sia single che fidanzati o sposati con o senza prole.

Come anche gli altri miei amici (quelli che mi piacciono :-) ).

Quindi è il modo in cui si pongono e il modo di comportarsi dei primi che mi da fastidio., e non lo status in cui si trovano (quindi evitate che provo invidia per coppie e cavolate simili.....)

Il problema è che quelli che "non sopporto" mi stressano,e continuano a farlo, senza magari rendersene conto. Basta anche solo uno scambio di parole a volte oppure a fine serata non reggo piu e sento del fastidio. Io faccio sempre buon viso a cattivo gioco e sono una che continua cmq un'amicizia solo perchè trascinata avanti da anni (da impegni presi: testimone di nozze compaesana) e risaputa da tutti, ma soprattutto perche in tale rapporto d'amicizia quello che ci tiene a continuarla è l'altro e non io. E io non riesco a chiudere le cose. QUando esco so che lo faccio solo ed esclusivamente per far loro un piacere (questo è quello che credo , ma probaiblmente anche mi sbaglio) e questo e' l unica cosa che mi consola... quando esco non faccio assolutamente vedere la mia insofferenza perchè credo che sarebbe tempo perso a fare il musone e litigare, è semrpe un momento di condivisione....anche se i discorsi li trovi veramnte infantili e banali e che non si puo nemnmeno discutere seriamente a volte. Trovo assurdo far putiferi (cfar capire il mio malessere) per delle cose del genere... Io ad esempio trovo normale cmq che non li voglio ppiu sentire...Dopo anni, sono finalmente riuscita a conoscere gente interessante, che nel raggio geografico in tempi adolescienzali è difficile trovare... con cui fare discorsi seri, e non sono costretta ogni volta a parlare di gossip pur di parlare e fingermi interessata... ma non riesco a dire come la penso... il problema è proprio la conoscenza da molti anni, il fatto che tutti sanno che sono amica di.. e quando esco mi viene chiesto.,.. hai piuu visto e.. come sta g... etc etc.

Non reggo piu questa situazione. venerdi sono costretta ad uscire con una di queste persone che non sopporto. e cosi sarà per sempre se non risolvo .. come fare??? HELP

Ringrazio tutti quelli che mi saranno un consiglio , gracias :-)

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


 

nn devi fingere per nessuno.

nessuno ti obbliga ad uscire

con chi nn vuoi.

nessuno ti obbliga ad intervenire

in argomenti puerili e nn costruttivi.

tu sei l'artefice del tuo destino

basta che ci si sposta il baricentro oltre

il centro .

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Non reggo piu questa situazione. venerdi sono costretta ad uscire con una di queste persone che non sopporto. e cosi sarà per sempre se non risolvo .. come fare??? HELP

Ringrazio tutti quelli che mi saranno un consiglio , gracias :-)

ammazza Hope, stai sempre a dire la libertà di qui, la libertà delle donne di la, quella di disobbedire di giu, quell'altra di su ma... 'ndo sta la libertà in questo che hai detto?

sarai mica una di quelle che:

"ciao, stasera che fai?"

"eeh, stasera devo uscire con gli amici" (o andare a un battesimo, se non ricordo male).

(ovviamente la domanda è retorica).

ragionando ed agendo cosi, è normale che in quelle serate ti rompi, e finisci per provare fastidio nei confronti dei tuoi compagni di (quell')avventura, e a non sopportarli più, e poi è ancora più normale che le uscite con cotesti individui non sono più viste come un piacere (a proposito, lo sono mai stato? :huh:), e poi è normale che quelle serate t'annoi ecc ecc (immaginami che disegno un cerchio con il dito mentre lo leggi).

quindi cos'è che chiedi?

come toglierteli dalle balle, o come renderti la loro compagnia meno spiacevole? o altro specificare. :Confused:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao

hai mai sentito parlare dell'assertività?

Non è una domanda sarcastica. Il tuo "non riesco a dire come la penso" mi incuriosisce molto.

L'assertività non è una cosa innata, ma di sicuro una caratteristica che può essere "coltivata"

e a lungo termine può produrre grandi cambiamenti nella nostra vita.

Spero di averti incuriosito.

Ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao

hai mai sentito parlare dell'assertività?

Non è una domanda sarcastica. Il tuo "non riesco a dire come la penso" mi incuriosisce molto.

L'assertività non è una cosa innata, ma di sicuro una caratteristica che può essere "coltivata"

e a lungo termine può produrre grandi cambiamenti nella nostra vita.

Spero di averti incuriosito.

Ciao

si effettivamente mi hai incuriosito. In che consiste? ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ammazza Hope, stai sempre a dire la libertà di qui, la libertà delle donne di la, quella di disobbedire di giu, quell'altra di su ma... 'ndo sta la libertà in questo che hai detto?

sarai mica una di quelle che:

"ciao, stasera che fai?"

"eeh, stasera devo uscire con gli amici" (o andare a un battesimo, se non ricordo male).

(ovviamente la domanda è retorica).

ragionando ed agendo cosi, è normale che in quelle serate ti rompi, e finisci per provare fastidio nei confronti dei tuoi compagni di (quell')avventura, e a non sopportarli più, e poi è ancora più normale che le uscite con cotesti individui non sono più viste come un piacere (a proposito, lo sono mai stato? :huh:), e poi è normale che quelle serate t'annoi ecc ecc (immaginami che disegno un cerchio con il dito mentre lo leggi).

quindi cos'è che chiedi?

come toglierteli dalle balle, o come renderti la loro compagnia meno spiacevole? o altro specificare. :Confused:

Proprio perche continuo a gridarla ai quattro venti e' perche la esigo .. cioe' vorrei che gli altri lasciassero libere le persone... agire nella stessa maniera con diverse persone credo sia molto complicato. C'e' chi accetta, c'e' chi non accetta, c'e' chi si fa pare, c'e' chi fa altro.. ognuno ha il suo modo di essere, e io cerco di adattarmi al loro essere e trovare una risposta in linea.....

Il fatto di scrivere cosa faccio, ammetto tranquillamente che a volte mi viene spesso da dire DEVO, soprattutto a chi si fa vivo con proposte piu allettanti... ma nel frattempo mi sono impegnata per "precedenti contratti verbali" ... non so se sono chiara (so di non essere brava a scrivere)

il fatto che certa gente non mi vada a genio, e' venuta dopo che ci sono uscita positivamente all inzio (non conoscendo come sono o saranno loro etc, allora io mi proprongo sempre positiva) .cn quelli che scopro CHIUSI a lungo andare mi vedo sempre piu distante dal loro modo di essere ma soprattutto il loro "non accettazione" nei confronti di chi e' diverso da loro.... non so se mi capisci.. ma forse in certe situazioni non ti ci sei mai trovato.. il fatto di conoscere sempre gente diversa e di frequentare diverse compagnie mi fanno entrare automaticamente in altre e cosi via.. d'altronde quando si e' singoli si hanno molte opportunita di fare conoscenze.. che apppunto poi possono risultare positive e negative... ma solo uscendoci lo scopri, solo che proponendo sempre come sono , e cio e' positiva , ma saprattutto sono una che vuole interagire quando si e' fuori con l imperativo divertirsi e' chiaro che ci si affeziona e se poi certi difetti di certa gente iniziano a essere pesanti (vuoi che conosci nel frattempo molta gente e capisci che c'e' ne che pensa come te.....) ti trovi nella mia situazione... insomma diventa piu complicato disobbedire per una sensibile come me, ma quando lo faccio risulto sempre la str.. di turno..ma ancora perche devo trovare i modi giusti.. oppure dovrei fregamene di piu all inizio... di interagire meno.. e di non accettare nemmeno io chi e' diverso da me..... e allora si' che non avrei problemi.. sarei Egocentrum anche io a quel punto.......

scusa se non sono chiara.. se nn si capisce qualcosa , dimmi !!!!!!!!

Io volevo cmq chiedere come si fa a far capire gentilmente che non c'e' trippa per gatti e che mi dispiace dover troncare tutto , ma non voglio quello, ci si puo sentire lo stesso ... ma non ai ritmi di prima..magari na volta al mese... in qualche occasione particolare tipo... senza che mi rispondano infastiditi o avere il dubbio che se la prendano... mi fa sentire in colpa.. mi sembra di essere egoista.... chiaro???

Link al commento
Condividi su altri siti

 

nn devi fingere per nessuno.

nessuno ti obbliga ad uscire

con chi nn vuoi.

nessuno ti obbliga ad intervenire

in argomenti puerili e nn costruttivi.

tu sei l'artefice del tuo destino

basta che ci si sposta il baricentro oltre

il centro .

Gia' , io lo sposto..solo che mi sento in colpa.... FFF... grazie cmq :-))))

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Proprio perche continuo a gridarla ai quattro venti e' perche la esigo .. cioe' vorrei che gli altri lasciassero libere le persone... agire nella stessa maniera con diverse persone credo sia molto complicato. C'e' chi accetta, c'e' chi non accetta, c'e' chi si fa pare, c'e' chi fa altro.. ognuno ha il suo modo di essere, e io cerco di adattarmi al loro essere e trovare una risposta in linea.....

Il fatto di scrivere cosa faccio, ammetto tranquillamente che a volte mi viene spesso da dire DEVO, soprattutto a chi si fa vivo con proposte piu allettanti... ma nel frattempo mi sono impegnata per "precedenti contratti verbali" ... non so se sono chiara (so di non essere brava a scrivere)

il fatto che certa gente non mi vada a genio, e' venuta dopo che ci sono uscita positivamente all inzio (non conoscendo come sono o saranno loro etc, allora io mi proprongo sempre positiva) .cn quelli che scopro CHIUSI a lungo andare mi vedo sempre piu distante dal loro modo di essere ma soprattutto il loro "non accettazione" nei confronti di chi e' diverso da loro.... non so se mi capisci.. ma forse in certe situazioni non ti ci sei mai trovato.. il fatto di conoscere sempre gente diversa e di frequentare diverse compagnie mi fanno entrare automaticamente in altre e cosi via.. d'altronde quando si e' singoli si hanno molte opportunita di fare conoscenze.. che apppunto poi possono risultare positive e negative... ma solo uscendoci lo scopri, solo che proponendo sempre come sono , e cio e' positiva , ma saprattutto sono una che vuole interagire quando si e' fuori con l imperativo divertirsi e' chiaro che ci si affeziona e se poi certi difetti di certa gente iniziano a essere pesanti (vuoi che conosci nel frattempo molta gente e capisci che c'e' ne che pensa come te.....) ti trovi nella mia situazione... insomma diventa piu complicato disobbedire per una sensibile come me, ma quando lo faccio risulto sempre la str.. di turno..ma ancora perche devo trovare i modi giusti.. oppure dovrei fregamene di piu all inizio... di interagire meno.. e di non accettare nemmeno io chi e' diverso da me..... e allora si' che non avrei problemi.. sarei LIBERA anche io a quel punto.......

scusa se non sono chiara.. se nn si capisce qualcosa , dimmi !!!!!!!!

Io volevo cmq chiedere come si fa a far capire gentilmente che non c'e' trippa per gatti e che mi dispiace dover troncare tutto , ma non voglio quello, ci si puo sentire lo stesso ... ma non ai ritmi di prima..magari na volta al mese... in qualche occasione particolare tipo... senza che mi rispondano infastiditi o avere il dubbio che se la prendano... mi fa sentire in colpa.. mi sembra di essere egoista.... chiaro???

lo vedi Hope?

ti ho evidenziato delle parti (me sembra) che indicano che non sono gli altri che ti privano della libertà, ma lo fai tu stessa, da sola (per lo meno per quanto riguarda queste cose).

ho anche modificato una parola in quel pezzo con tutti puntini (...........) che non c'ho capito na mazza, però magari se lo rileggi in quel modo ti può essere utile o quantomeno può servire da spunto.

cosa cè di più egoista che fare le cose per non sentirsi in colpa poi? :Raised Eyebrow:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

per non uscire puoi semplicemente inventare delle scuse come fanno molte persone...il problema secondo me non sono i tuoi amici e i loro discorsi puerili ma come ha scritto Egocentrum forse il problema è che tu ti senti in obbligo di uscire con certe persone per nn sentirti in colpa. Se non vuoi uscire più con determinate persone, queste se ne faranno una ragione, come te la puoi fare tu se qualcuno si rifiuta di stare in tua compagnia.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

per non uscire puoi semplicemente inventare delle scuse come fanno molte persone...il problema secondo me non sono i tuoi amici e i loro discorsi puerili ma come ha scritto Egocentrum forse il problema è che tu ti senti in obbligo di uscire con certe persone per nn sentirti in colpa. Se non vuoi uscire più con determinate persone, queste se ne faranno una ragione, come te la puoi fare tu se qualcuno si rifiuta di stare in tua compagnia.

si si infatti.. so tutto quello che c'e' scritto.... io me la metto via infatti se una persna nn vuole star con me cioe' uscire...etc.. ma non e' lo stesso per queste persone di cui vi sto parlando io, forse non vi e' ancora chiaro per colpa mia sicuramente, per come scrivo.. cmq lo dico con certezza perche li ho sentiti parlare e parlare male d uno che e' semplicemente voluto uscire dal gruppo senza dire alcunche' -..ma saranno affari suoi mi domando io?? Tanto che quando ho sentito certi discorsi, una che sa come la penso (liberta' liberta' liberta) perche ha un po di cervello mi ha guardata come per dire;: ops., andra' sulle furie la HOPE... tanto che e' intervenuta...

il probl di fondo che si sta creando e' che con quelle determinate persone, resta il fatto che posso incontrarle in giro..e si creerebbe quella sorta di .. imbarazzo (almeno da parte mia)-.. potrei trovare persone anche ostili nei miei confronti, che si girano dall altra parte chi lo sa facendomi sentire una persona malefica, e la cosa mi fa ridere ma allo stesso tempo ci resto male,per come èpuo essere veramente stupida certa gente.. il probl sta nel fatto che osno persone del paese-.... nn so se rendo.. e io comn altre persone del paese continuero ad uscire, e le stesse parlano con queste se le becchiamo per strada... insomma.. non posso dare un taglio netto... per questo motivo... il mio senso di colpa e' veramente assurdo! MI odio!! Con tutti i problemi seri che ci sono in giro... uffaaaa

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 5 months later...

Ho un nuovo psico-dramma...

Situazione: sono da una amica e questa mi dice sorridente e felice.. ah domani compie gli anni questo... oppure e' incinta quell'altra... io rispondo : ooohh dai.. ma dentro di me non me ne puo' frega' de meno... il fatto e' che non dicendolo o mostrando interesse crede veramente che mi freghi e poi mi invita magari a trovare sta gente che non vedo da na vita.. o gli dice cose mie perche' crede che siamo tutti amicissimi... ma non e' corretto... ma effettivamente e' colpa mia che ho dimostrato interesse... ma se dico: AH SI? CHI SE FREGA.... come reagirebbe? Male... non vedo via di mezzo...... qualcuno me la sa indicare? Grazie...............

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 2 weeks later...
diventa piu complicato disobbedire per una sensibile come me
Interessante, no? Tu pensi che sia tuo dovere obbedire a quelle persone, cioè comportarti come loro desiderano?
li ho sentiti parlare e parlare male d uno che e' semplicemente voluto uscire dal gruppo senza dire alcunche'
Qui ci vedo gelosia e possessività morbose.
posso incontrarle in giro..e si creerebbe quella sorta di .. imbarazzo (almeno da parte mia)-.. potrei trovare persone anche ostili nei miei confronti, che si girano dall altra parte chi lo sa facendomi sentire una persona malefica
Se con uno tagli, nel senso che diradi le occasioni di incontro utilizzando scuse di comodo, e questo ti mette nella lista nera... costui si può tranquillamente definire un imbecille immaturo.
Link al commento
Condividi su altri siti

 

Interessante, no? Tu pensi che sia tuo dovere obbedire a quelle persone, cioè comportarti come loro desiderano?

Qui ci vedo gelosia e possessività morbose.

Se con uno tagli, nel senso che diradi le occasioni di incontro utilizzando scuse di comodo, e questo ti mette nella lista nera... costui si può tranquillamente definire un imbecille immaturo.

ESATTO :-( sono na pappamolla nei rapporti tra amici... se fossi come sono a lavoro.......

ESATTO. lo penso anche io.......

ESATTO... condivido il tuo giudizio del tutto obiettivo!!!!!!!!!!!!!!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
:-( sono na pappamolla nei rapporti tra amici...
Cara Hope,

perchè dovresti esserlo? Perchè, se lo sei, non decidi di smetterla?

Gli altri non hanno il diritto di decidere per te.

Ciò che (pensi) gli altri pensano di te (eteropercezione) non deve condizionare (negativamente) le tue scelte.

In sintesi, usando un termine tecnico, degli altri (quelli di cui stiamo parlando, cioè quelli che non accettano da parte tua comportamenti difformi dalle loro aspettative, cioè quelli scemi)... fottitene.

Scusa il francesismo, ma quann ce vò ce vò ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Hai ragione... ma mi rendo conto ... che non ho , a differenza di molti, la "capacita'" di prendere una posizione ferma, marchiandomi cosi di "incoerenza".... addirittura a volte mi sembra che per questo motivo non mi vada bene nessuno...e per questo cerco di andar bene io con tutti....... li vedo cosi' decisi nella vita.. o bianco o nero... io lo trovo cosi limitante...... ogni volta che esco sento delle persone cosi decise e fiere di quella posizione o di quella conoscenza.... bah.... perche' non abbassarsi un attimo ed ascoltare il prossimo... mi stanno tutti sulle scatole perche' non c'e' CONDIVISIONE di pensiero e ACCETTAZIONE nel pensare diversamente... io non riesco a dire la mia, perche' so che questo che dico non lo pensano e quindi vengo denigrata o umiliate, allora assecondo le cavolate.... Che schifo. Tipo stasera.. è stata na serataccia, pensavao di esser uscita con gente "avanti"..ma e' troppo convinta di se'... allora assecondo.. lascio anche che mi faccino battute... poi arrivo al bar, si parla di altro, sempre assecondando ogni discorso.. nella speranza di trovare quella giusta situazione per fargli capire che facendo cosi sbagliano... ma senza dirlo.. tanto che a un certo punto chiedo§: ma tu sei uno che credi che e' meeglio far una cosa fatta bene, piuttosto che saperne tante anche se non bene bene? Na roba del genere.... bh.. risposta: dipende... e poi sono andati avanti con il discorso.. Boh..ma sono paranoica... EH GIA SONO IO UNA MALEDETTA PARANOICA.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

E' curioso che, in un mondo di insicuri (evidenti o mascherati da sicuri), tutte le persone che frequenti siano "cosi' decisi nella vita"!

Possibile che nessuno abbia qualche tentennamento? sia interessato a sentire altre campane oltre quelle che risuonano nella propria testa?

Mah...

Ad ogni modo, anche a me è capitato di interagire (si fa per dire...) con persone così piene di sè da essere completamente incapaci di ascoltare.

Indubbiamente, "relazionarsi" con questo genere di persone è sgradevole, se non addirittura frustrante. Proprio per questo motivo, con esse interagisco poco.

Per fortuna, esistono anche le persone aperte, interessate all'altro.

Purtroppo, sono la minoranza.

Non credo affatto che tu sia paranoica.

Comprendo il discorso di base che fai, il tuo disagio per quel tipo di comportamento, ma mi infastidisce il fatto che tu scelga di subirlo supinamente, rendendoti parte di un gioco di accondiscendenza coatta che è sterile da un lato e dannoso dall'altro. Mi infastidisce proprio perchè ti immagino capace di dire di no, girare i tacchi e cercare altro.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ma infatti.... è che fondamentalmente trovo da litigare con tutti .... non ho poi le mezze misure per esprimermi.. allora mi irrigidisco e non parlo piu(*).... allora (da tempo oramai) per evitare situazioni che potrebbero divetnare imbarazzanti per me (ma perche' ripeto non mi va di umiliare ancor di piu l avversario scendendo al suo livello, mi incavolo facilmente e si sa che non va piu sangue al cervello), me ne sto zitta fin da subito ... l'idea di fondo è: non mi va di far bagarre... succede sempre cosi... inizialmente mi vedono attiva nelle discussioni e poi in seguito a loro "punzecchiamenti" divento inattiva... cioe' mi disattivo... e studio zitta zitta quatta quatta ancora i loro discorsi... ma oramai han perso la speranza di guadagnar punti.. intervengo quando mi va di sapere qualcosa (per mio interesse personale)... poi a fine serata.. saluto tutti carinamente e me ne vado.. e cor cavolo che vi richiamo.... ma ti pare? E' sempre cosi'.... li trovo cosi stupidi a far battute su magari delle mie non conoscenze.. o mi correggono veramente in maniera del tutto maleducata... ma sto tipo (quello dell'altra sera, moroso di una, con ben 7 anni piu di me..:!) se lo sentiraà dire in occsaione della festa di compleanno...se me lo torna a fare, gli chiederò se sa cosa vuol dire SAVOIR FAIRE.... tanto oramai l'ho inquadrato... ... mi ha proprio scocciato... meglio se sento che offende ualcuno cosi' parto in attacco e gli dirò... "certo che la buona educazione non sai cos'e'" ed è proprio lì.. nel momento in cui salvo uno che lui si sentira' ancora peggio.. perche0 se tu sai di saperne piu di un altro, devi avere quel savoir faire... ma zio billy......... dico.. ma invecchiando si diventa piu maleducati? sembra una zitellona mestruata...

(*) ecco questo non succede con le uscite con dei ragazzi... quando mi fanno arrabbiare , esprimo quello che ho da dire....forse e' perche siamo solo io e lui e nessun'altro, quindi non diventa imbarazzante ne' per uno ne' per l'altro? Beh, la risposta è sì , te lo dico io.....

Link al commento
Condividi su altri siti

 
non mi va di far bagarre
Condivido. Arrabbiarsi è inutile e dannoso.
...loro "punzecchiamenti"... far battute su magari delle mie non conoscenze.. o mi correggono veramente in maniera del tutto maleducata...
Da quanto scrivi mi sembra di capire che queste persone siano autocompiacentemente saccenti e amano esaltarsi evidenziando le proprie conoscenze e rimarcando l'eventuale tua ignoranza (non conoscenza) di una specifica cosa. Che dire se non
li trovo cosi stupidi
?
meglio se sento che offende qualcuno cosi' parto in attacco
Ci sono due cose che vorrei osservare. Primo: credo che, con questa "strategia del silenzio" tu abbia accumulato un forte rancore nei loro confronti. Ciò sarebbe molto negativo per te: non c'è nulla di peggio che sopportare e accumulare rancore, perchè poi esplodi (e fai danni). Secondo: perchè aspettare per esprimere il tuo disappunto?

Penso che tu possa esprimerlo alla prima occasione, faccia a faccia con l'interessato (senza spettatori). L'importante è che tu sia assertiva, cioè non aggressiva (nè passiva).

Puoi riuscirci mantenendoti il più possibile serena.

E' sufficiente che tu ti convinca che costoro sono reiteratamente maleducati e che sia giusto che tu glielo faccia notare, coi modi giusti, senza eccedere e passare dalla parte del torto.

Se dirai loro ciò che pensi con tono fermo, deciso, non acceso, non aggressivo, vedrai che si faranno piccoli piccoli!

Concentrati su ciò che provi. Se senti di provare rabbia, osservala con distacco e rifletti sul fatto che è il frutto di una tua reazione eccessiva finchè si indebolisce fino a sfumare. Dopo potrai parlare con serenità.

Fallo e ne trarrai una grande sossisfazione personale! ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

 

"Se senti di provare rabbia, osservala con distacco e rifletti sul fatto che è il frutto di una tua reazione eccessiva finchè si indebolisce fino a sfumare. Dopo potrai parlare con serenità."

Chiaro... è quello che sto cercando di fare da anni... però passa ancora tropppo tempo dal momento distacco al parlare con serenità..... FRRR......

.... ma continuo a provarci............................... è che penso a quello che devo dire per spiegarmi al meglio..... in fondo non mi credo così superiore come loro con me, mi metto sempre in costante dubbio.......

grazie... farò tesoro di quello che mi hai scritto.... e se ci sarà una nuova occasione, ricordamele pure.......

Link al commento
Condividi su altri siti

 

e ti diro' di piu... probabilmente usero' l'arma dell amore... per combattere questa cosa... sto studiando!!!!!!!!! ahah :-) Grazie cmq.. baciotto

Link al commento
Condividi su altri siti

 
penso a quello che devo dire per spiegarmi al meglio
Non serve e complica tutto. Non c'è niente da preparare a priori: quando giunge il momento dici quello che pensi e basta. Le parole ti verranno da sole e se non saranno perfette chi se ne fo... frega??? L'importante — lo ribadisco — è che tu sia serena ed assertiva. :Bring It On:
in fondo non mi credo così superiore come loro con me, mi metto sempre in costante dubbio
Un piccolo dubbio: non è che per caso ti senti inferiore a loro? Un grande dubbio: non è che ti metti sempre/troppo in dubbio?

[Mamma mia quanti dubbi! :icon_surprised: ]

probabilmente usero' l'arma dell amore
Cos'hai in mente? :icon_twisted: Attenta a non fare cose troppo intricate che potrebbero esporti...

baciotti anche a te e fammi sapere :good:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Capito..

Ma sai cosa ti dico? Dato che da ieri mi sento piu sola del solito... che la mia condizione di solitudine, non è giusta per il modo che mi comporto... non puo' essere che ad essere accondiscendente non si trova nessuno, o lo trovi ma poi vienei allontanato nel mpomento in cui il "cattivo" di turno mi addita per emerite cavolate.... ma quelli che trattano male (e non sono tutti) pero' sono accompagnati? c'hanno l'AMORE? dico.-. è un sentimento cosi puro e bello... perche io no?.. quelli che trattano male a priori... con ragione o no... dovrebbero star soli come punizione divina... siamo esseri umani.. non animali... educazione educazione... che per esser piu avanti la chiamo "savoir faire"... trovo ingiusto ciò.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
la mia condizione di solitudine, non è giusta per il modo che mi comporto
Immagino che vuoi dire che ti comporti bene con gli altri, ma questi non ti ricambiano. Cara Hope, penso che dovresti fare un po' di autocritica. E' molto frequente pensare che noi ci comportiamo sempre bene con gli altri, quando in realtà, a volte non siamo proprio dei santarellini... Chiunque sbaglia: siamo essere umani.

Non è giusto essere (sempre) accondiscendenti per trovare amici.

Dobbiamo essere noi stessi, anche se ciò che facciamo/diciamo non è gradito agli altri.

Qualcuno che ci apprezzi per il nostro modo di essere, difetti compresi, prima o poi lo troviamo.

quelli che trattano male a priori... con ragione o no... c'hanno l'AMORE? dovrebbero star soli come punizione divina
Ti suggerisco di adottare una visione diversa: chi ti "tratta male" non è cattivo, ma si comporta in quel modo perchè rientra nella sua natura. I casi di persone che agiscono consapevolmente per arrecare danno all'altro (persone cattive) sono la minoranza. Quindi, se quelle persone si comportano con te in un modo che non ti piace, non odiarli, allontanatene, lasciali perdere; oppure, se lo credi possibile, prova a comprenderli, a capire perchè si comportano in quel modo, o a tollerare le loro sgarbatezze.

L'amore è un diritto di qualsiasi essere umano, cattivi compresi.

Capisco che sentirsi soli e non avere l'amore fa male (è anche la mia condizione).

Però, dobbiamo imparare a non arrabbiarci col mondo se non troviamo gli amici che vogliamo nè l'amore. Dobbiamo imparare a farci compagnia da soli, finchè non ci sarà una persona che ci piace. Dobbiamo imparare ad apprezzarci, volerci bene, stare bene (soli) con noi stessi. Non è facile ma si può fare.

Stai serena e le cose miglioreranno, perchè gli altri ti percepiranno in un modo migliore, più "positivo".

Baci :air_kiss:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 2 weeks later...

Immagino che vuoi dire che ti comporti bene con gli altri, ma questi non ti ricambiano. Cara Hope, penso che dovresti fare un po' di autocritica. E' molto frequente pensare che noi ci comportiamo sempre bene con gli altri, quando in realtà, a volte non siamo proprio dei santarellini... Chiunque sbaglia: siamo essere umani.

Non è giusto essere (sempre) accondiscendenti per trovare amici.

Dobbiamo essere noi stessi, anche se ciò che facciamo/diciamo non è gradito agli altri.

Qualcuno che ci apprezzi per il nostro modo di essere, difetti compresi, prima o poi lo troviamo.

Ti suggerisco di adottare una visione diversa: chi ti "tratta male" non è cattivo, ma si comporta in quel modo perchè rientra nella sua natura. I casi di persone che agiscono consapevolmente per arrecare danno all'altro (persone cattive) sono la minoranza. Quindi, se quelle persone si comportano con te in un modo che non ti piace, non odiarli, allontanatene, lasciali perdere; oppure, se lo credi possibile, prova a comprenderli, a capire perchè si comportano in quel modo, o a tollerare le loro sgarbatezze.

L'amore è un diritto di qualsiasi essere umano, cattivi compresi.

Capisco che sentirsi soli e non avere l'amore fa male (è anche la mia condizione).

Però, dobbiamo imparare a non arrabbiarci col mondo se non troviamo gli amici che vogliamo nè l'amore. Dobbiamo imparare a farci compagnia da soli, finchè non ci sarà una persona che ci piace. Dobbiamo imparare ad apprezzarci, volerci bene, stare bene (soli) con noi stessi. Non è facile ma si può fare.

Stai serena e le cose miglioreranno, perchè gli altri ti percepiranno in un modo migliore, più "positivo".

Baci :air_kiss:

Sto cercando di stare sola... ma continuano a contattarmi... piu di rispondere a telegramma, non so piu che fare... sto tagliando i ponti con tutti... piano piano e con crisi di pianto enormi,... ma non e' certo col ricatto o "accursa psicologica" che possono restarmi amici............. è dura.. mi viene voglia di suicidarmi a volte nel dubbio di prendere una decisione su questi sms che mi arrivano.... ti semrba normale? sto anche prendendendo delle vitamine....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.