Vai al contenuto

La vostra casa parla di voi


Messaggi consigliati

Buongiorno.

Il noto psicologo A.Carotenuto sostiene che la propria casa parla di ognuno di noi.

Che rapporto avete con la vostra casa?

Che caratteristiche deve avere per farvi sentire a vostro agio?

Come l'avete arredata?

Quale è la stanza della vostra casa che sentite più importante?

Quale è la stanza della vostra casa che più vi rappresenta?

Quale potrebbe essere la casa dei vostri sogni?

Con chi condividereste la casa dei vostri sogni?

(vale anche per chi non ha casa propria,,,, usate la fantasia e sbizzarritevi!)^^

Questa vuole essere solo una traccia-guida,,,, potete aggiungere anche altre risposte come meglio vi sentite.

SPREMETEVI E ESPRIMETEVI!

attendo CON ANSIA le vostre risposte ^^

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Ogni tanto la curo, ogni tanto no..

personalizzata o con qualche dettaglio che mi ricorda la casa vissuta...

country

salotto

cucina

con la persona che amo

ora io invce attendo una analisi!!!!!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Che rapporto avete con la vostra casa?

Che caratteristiche deve avere per farvi sentire a vostro agio?

Come l'avete arredata?

Quale è la stanza della vostra casa che sentite più importante?

Quale è la stanza della vostra casa che più vi rappresenta?

Quale potrebbe essere la casa dei vostri sogni?

Con chi condividereste la casa dei vostri sogni?

(vale anche per chi non ha casa propria,,,, usate la fantasia e sbizzarritevi!)^^

Questa vuole essere solo una traccia-guida,,,, potete aggiungere anche altre risposte come meglio vi sentite.

SPREMETEVI E ESPRIMETEVI!

attendo CON ANSIA le vostre risposte ^^

Amo il bianco sulle pareti. Colori naturali nei tessuti.

Niente fronzoli, né soprammobili. Niente polvere. Niente tappeti.

La mia casa è asettica. Molto arieggiata. Posizionata a Sud.

La testata del letto a Est, dove nasce il sole!

La stanza più intima è quella del cucito. Sono lì i veri miei gioielli: le macchine per il cucito e lo stiro.

Un grande tavolo (mai abbastanza grande) da lavoro. Scaffali e mensole per i miei tessuti, i miei filati, le mie riviste e i miei cartamodelli.

In un altro angolo ho matite e colori per disegnare...

Nella stanza del riposo, un grande letto tutto per me (io nel sonno scivolo in diagonale...), sul comodino solo una lampada, nel cassetto due libri e l'Mp3.

Di fronte al letto un armadio di legno sbiancato.

Salotto: una libreria stile arte povera, un divanetto 2 posti, tutto sfoderabile, tessuto cotone color naturale. Una tv... spenta. C'è anche la poltroncina con schienale e poggiapiedi allungabile per l'ospite...

L'ospite? Unico ospite gradito mio figlio. Tutti gli altri graditissimi a tempo limitato.

Cucina: luminosa. La finestra sul lavello. Mobili chiari, ripiani imitazione marmo rosa. In questo momento sto aspettando che lieviti il pane prima di infornarlo. Nel frigo verdure fresche di stagione. Mi piacciono le zuppe, le verdure scottate ed il pesce grigliato. Non amo carni, insaccati e la cucina elaborata. In un angolo un vassoio di arance, mele e mandorle, la mia frutta secca preferita. La sera gradisco un tazza di latte fresco intero, bollente. Concilia il sonno.

Dalle finestre di casa mia vedo il giardino. Nella casa dei miei sogni c'è il mare. Solo mare. Tanto mare.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

la mia casa è il contrario di quella in cui sono cresciuta.

Nella mia vecchia casa c'erano mobili antichi, mobili di pregio, lampadari di Murano e Capodimonte, letti di ottone,tappeti persiani, divanetti di velluto, carte da parati a fiori, saloni immensi non usati, un freddo bestia per i soffitti alti:))

Vasi cinesi, cristalli di Boemia, ahah, portaceneri di Boemia, aspe..piatti dorati in oro zecchino di antiquariato, pendole degli anni dieci, e chi più ne ha più ne metta:))

Nel mio appartamento c'è l'informalità.

Mobili dell'Ikea impiallacciati,fotografie con le cornici in plastica da un euro l'una, stanze tutte vissute, un discreto casino, pavimenti e tende di legno, colori vivaci, ma anche il bianco, e briciole dappertutto!:)))

Il bagno è la succursale della profumeria:)), le camere dei figlioli non sono salotti com'era la mia, pensare che mia figlia quando l'ha vista ha detto quant'è bellaa:)))

Ma tu hai i poster, amore mio!:))

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Amo il bianco sulle pareti. Colori naturali nei tessuti.

Niente fronzoli, né soprammobili. Niente polvere. Niente tappeti.

La mia casa è asettica. Molto arieggiata. Posizionata a Sud.

La testata del letto a Est, dove nasce il sole!

La stanza più intima è quella del cucito. Sono lì i veri miei gioielli: le macchine per il cucito e lo stiro.

Un grande tavolo (mai abbastanza grande) da lavoro. Scaffali e mensole per i miei tessuti, i miei filati, le mie riviste e i miei cartamodelli.

In un altro angolo ho matite e colori per disegnare...

Nella stanza del riposo, un grande letto tutto per me (io nel sonno scivolo in diagonale...), sul comodino solo una lampada, nel cassetto due libri e l'Mp3.

Di fronte al letto un armadio di legno sbiancato.

Salotto: una libreria stile arte povera, un divanetto 2 posti, tutto sfoderabile, tessuto cotone color naturale. Una tv... spenta. C'è anche la poltroncina con schienale e poggiapiedi allungabile per l'ospite...

L'ospite? Unico ospite gradito mio figlio. Tutti gli altri graditissimi a tempo limitato.

Cucina: luminosa. La finestra sul lavello. Mobili chiari, ripiani imitazione marmo rosa. In questo momento sto aspettando che lieviti il pane prima di infornarlo. Nel frigo verdure fresche di stagione. Mi piacciono le zuppe, le verdure scottate ed il pesce grigliato. Non amo carni, insaccati e la cucina elaborata. In un angolo un vassoio di arance, mele e mandorle, la mia frutta secca preferita. La sera gradisco un tazza di latte fresco intero, bollente. Concilia il sonno.

Dalle finestre di casa mia vedo il giardino. Nella casa dei miei sogni c'è il mare. Solo mare. Tanto mare.

...e naufragar è dolce in questo mare

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

la mia casa è il contrario di quella in cui sono cresciuta.

Nella mia vecchia casa c'erano mobili antichi, mobili di pregio, lampadari di Murano e Capodimonte, letti di ottone,tappeti persiani, divanetti di velluto, carte da parati a fiori, saloni immensi non usati, un freddo bestia per i soffitti alti:))

Vasi cinesi, cristalli di Boemia, ahah, portaceneri di Boemia, aspe..piatti dorati in oro zecchino di antiquariato, pendole degli anni dieci, e chi più ne ha più ne metta:))

Nel mio appartamento c'è l'informalità.

Mobili dell'Ikea impiallacciati,fotografie con le cornici in plastica da un euro l'una, stanze tutte vissute, un discreto casino, pavimenti e tende di legno, colori vivaci, ma anche il bianco, e briciole dappertutto!:)))

Il bagno è la succursale della profumeria:)), le camere dei figlioli non sono salotti com'era la mia, pensare che mia figlia quando l'ha vista ha detto quant'è bellaa:)))

Ma tu hai i poster, amore mio!:))

Una rivoluzione!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Vorrei porle una domanda, signor Or, visto che si è fatto frequentatore di questa community.

Dal punto di vista psicologico, cosa può significare farsi una villa molto bella,con grandissime,mobili e suppellettili lussuose e di buon gusto, e poi chiuderne molte stanze, vietarne l'accesso, conservarle nuove, e vivere nelle stanze di servizio, magari vicine al giardino, stanze più calde ma molto meno belle.

Mia madre ha novantanni, e tutt'ora vive in quella enorme casa, abitandone tre stanze, da sola.

ha sempre detto che più le stanze erano piccole, e più erano confortevoli.

Lei è vissuta da bambina in case povere, ma anche in un appartamento di città antico, su un lungarno storico, grande camino ecc.

Mio padre fece costruire la villa, anche lui proveniva da ambiente modesto, voleva spazi grandi.

Secondo lei mia madre può aver sentito superfluo quel lusso, e averlo chiuso per reazione?

Suo padre, mio nonno, era indifferente al lusso delle abitazioni, so che disse che il suo ideale sarebbe stata la cella di un monastero.

Mia madre può aver incamerato quell'ideale aspirazione?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Vorrei porle una domanda, signor Or, visto che si è fatto frequentatore di questa community.

Dal punto di vista psicologico, cosa può significare farsi una villa molto bella,con grandissime,mobili e suppellettili lussuose e di buon gusto, e poi chiuderne molte stanze, vietarne l'accesso, conservarle nuove, e vivere nelle stanze di servizio, magari vicine al giardino, stanze più calde ma molto meno belle.

Mia madre ha novantanni, e tutt'ora vive in quella enorme casa, abitandone tre stanze, da sola.

ha sempre detto che più le stanze erano piccole, e più erano confortevoli.

Lei è vissuta da bambina in case povere, ma anche in un appartamento di città antico, su un lungarno storico, grande camino ecc.

Mio padre fece costruire la villa, anche lui proveniva da ambiente modesto, voleva spazi grandi.

Secondo lei mia madre può aver sentito superfluo quel lusso, e averlo chiuso per reazione?

Suo padre, mio nonno, era indifferente al lusso delle abitazioni, so che disse che il suo ideale sarebbe stata la cella di un monastero.

Mia madre può aver incamerato quell'ideale aspirazione?

Ha a che vedere con lei questa cosa?

Altrimenti è off topic^^

saluti.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

certo che ha a che vedere con me!:))

Tutte le mie domande hanno a che vedere con me.

Se le pongo io...

Evidentemente le stanze chiuse e abbuiate e proibite hanno inciso anche su di me!

dunque rinnovo il quesito, anche perchè la casa ci rappresenta.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Vi potrebbero essere tante cose implicate.

Parti inaccessibili, che ne so, il gusto di gironzolare di nascosto e revisionare e toccare strani oggetti, ventagli cinesi custoditi dentro sportelli o vetrine,:))guardi, non vi sono solo le mura in una casa, vi sono gli oggetti custoditi all'interno, se sono nascosti sono più affascinanti da scoprire, sollevano curiosità.

E poi l'ordine meticoloso di un familiare che conserva gelosamente le sue memorie in una casa, sempre allo stesso posto, senza mai spostarle, senza tollerare che vengano spostate, è molto strano dal punto di vista psicologico.

Io sono l'opposto, tendo a cambiare l'ambiente di casa, spesso, rinnovo, disfo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Vi potrebbero essere tante cose implicate.

Parti inaccessibili, che ne so, il gusto di gironzolare di nascosto e revisionare e toccare strani oggetti, ventagli cinesi custoditi dentro sportelli o vetrine,:))guardi, non vi sono solo le mura in una casa, vi sono gli oggetti custoditi all'interno, se sono nascosti sono più affascinanti da scoprire, sollevano curiosità.

E poi l'ordine meticoloso di un familiare che conserva gelosamente le sue memorie in una casa, sempre allo stesso posto, senza mai spostarle, senza tollerare che vengano spostate, è molto strano dal punto di vista psicologico.

Io sono l'opposto, tendo a cambiare l'ambiente di casa, spesso, rinnovo, disfo.

Infatti.

Credo che si stia riprendendo la rivincità su tutti quegli anni di curiosità repressa e mai soddisfatta e di quella voglia di libertà e di avere tutto sotto controllo e sopratutto rivoluzionare a proprio piacimento ,e il non dover rendere conto a nessuna figura genitoriale autoritaria che le impediva di esprimersi come voleva.

Vive in un caos (mi passi il termine) studiato a tavolino ^^

p.s. mi auguro che almeno ogni tanto le briciole le raccolga e le sistemi da un'altra parte!^^

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ospite pruillio

Infatti.

Credo che si stia riprendendo la rivincità su tutti quegli anni di curiosità repressa e mai soddisfatta e di quella voglia di libertà e di avere tutto sotto controllo e sopratutto rivoluzionare a proprio piacimento ,e il non dover rendere conto a nessuna figura genitoriale autoritaria che le impediva di esprimersi come voleva.

Vive in un caos (mi passi il termine) studiato a tavolino ^^

p.s. mi auguro che almeno ogni tanto le briciole le raccolga e le sistemi da un'altra parte!^^

spiritoso lei sig. Or eheh...secondo me le briciole non le raccoglie,vuole scommettere?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

la casa dei miei sogni somiglierebbe molto a questa, putroppo mancano molte foto dettagliate....ora non esiste più, ad ogni modo.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=kpRa9zmSeSE

ma più realisticamente vado in genere sullo stile british tra fine 800 e primi 900 come mobilio...ah adoro i divani chesterfield in pelle bordeaux, eterni !

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

no, ma descrivila a parole tue, non ce la far vedere, è più significativo!

Tu sei stile British 800-900'

fammi indovinare: Scicchettoso, attento ai particolari, un po' pesante, un po' pedante:))), la tua "casa"è classica, chesterfield con le impunture e i bottoncioni, boiserie?

Insomma sei un tipo ben rivestito!

Basta che tu non copra le gambe dei tavolini in stile vittoriano, no più avanzato, coloniale dandy.;))))

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ospite pruillio

non vada fuori topic e ci dica come deve essere la sua casa

la mia casa dovrebbe essere grande,mobili moderni,grandi divani di colore chiaro,e su due piani,visto che ho vissuto in una casa a piano terra.

ps. se da' un'occhiata a tutti gli off topic gli pigliera' un colpo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

la mia casa è piena di luce, e io tengo le stanze che uso di più tutte chiuse buie....come sono io cupa e spenta Straight%20Face.gif

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

O mammina, anche tu come mia mamma, che abbuia le stanze e la sera fa il giro che gli avvolgibili siano tutti chiusi?

Ma che è?

Io non le chiudo mai, soffro di claustrofobia,luce, luce!

si devono vedere i tetti, le altre case, alberi, tortore che abitano il terrazzo e le fioriere!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

O mammina, anche tu come mia mamma, che abbuia le stanze e la sera fa il giro che gli avvolgibili siano tutti chiusi?

Ma che è?

Io non le chiudo mai, soffro di claustrofobia,luce, luce!

si devono vedere i tetti, le altre case, alberi, tortore che abitano il terrazzo e le fioriere!

la mia camera è sempre buia la luce mi da fastidio, per me è sempre notte

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

la mia casa dovrebbe essere grande,mobili moderni,grandi divani di colore chiaro,e su due piani,visto che ho vissuto in una casa a piano terra.

ps. se da' un'occhiata a tutti gli off topic gli pigliera' un colpo.

Spazio, spazio, moderna.. sempre rivoluzionari rispetto al passato.

la revolution cubana..

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

no, ma descrivila a parole tue, non ce la far vedere, è più significativo!

Tu sei stile British 800-900'

fammi indovinare: Scicchettoso, attento ai particolari, un po' pesante, un po' pedante:))), la tua "casa"è classica, chesterfield con le impunture e i bottoncioni, boiserie?

Insomma sei un tipo ben rivestito!

Basta che tu non copra le gambe dei tavolini in stile vittoriano, no più avanzato, coloniale dandy.;))))

per fare i porcelli ti assicuro che i chesterfield sono una delizia, col vantaggio che poi ehmmm...non si contaminano mai :ph34r:

attento ai particolari cmq si,molto, sto attento ai colori sopratutto, forse pesante in certe scelte di arredo. Pedante non direi ma può essere, in genere inserisco sempre cose che voi normalmente non esporreste in salotto ( non posso dire)

ma sai ho usato il video percè è dificile descrivere come la vorrei la casa ideale, certo rimpiango molto la villa in cui sono cresciuto, ecco non dovrebbe più essere un appartamento, in italia costruiamo insulae come e peggio che al tempo dei romani....non abbiamo imparato un tubo dalle casette a schiera anglosassoni.

cmq ecco più dettagli

http://2.bp.blogspot.com/-IUBIpiMTS78/TWyTwl7BKTI/AAAAAAAABZ4/zKHo0Jh3PiI/s1600/KarinHall_z.jpg

http://www.flickr.com/photos/37856002@N05/page4/

ah ultimamente mi sta venendo la smania per le statuette di bronzo, nudi femminili per lo più

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ospite pruillio

Spazio, spazio, moderna.. sempre rivoluzionari rispetto al passato.

la revolution cubana..

be',un po' Che Guevara mi ci sento

:Applause:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.