Vai al contenuto
  • Pubblicità

azzeccagarbugli

figlia non accetta il compagno della madre

Messaggi consigliati

Buonasera a tutti

Scrivo per sottoporre un problema.

Due anni fa, ho conosciuto una ragazza (al tempo sposata con due figlie).

Era in crisi con il marito, ci siamo innamorati e così lei si è separata, le figlie sono state affidate a lei.

Anche io ero sposato, e poichè ero innamorato di questa ragazza, anche io mi sono separato.

Dopo qualche tempo abbiamo iniziato la convivenza.

Tuttavia, una delle due figlie fin troppo legata alla madre non mi ha accettato come figura del compagno della madre.

Oggi la bambina ha 7 anni e poichè non accetta tale situazione, ossia che la madre abbia un uomo al suo fianco, fa i capricci.

Prima che per sbaglio pensiate che la bambina mi odi solo perchè ho preso il posto del padre, puntualizzo che la bambina non vuole stare con il padre, anzi, non appena capitano i fine settimana destinati al padre, fa cose assurde per non andarci e restare con la madre.

Premetto che con entrambe le bimbe mi sono sempre comportato bene. Ma tutto va bene fin quando sono lontano dalla madre.

Nel momento in cui siamo insieme e vicini, la bambina fa di tutto per separarci. Se ci vede abbracciati si mette in mezzo, piange ecc.

Non appena stiamo per andare a letto iniziano i pianti disperati.

Con il susseguirsi e il peggiorarsi di questa situazione la madre mi ha detto che non poteva vedere sua figlia in questo stato, così mi ha pregato di allontanarmi, ma anche la lontananza da me la fa stare male.

Oggi la madre le ha parlato, e la bambina si lamenta che la madre, quando io sono li, passa più tempo con me che con la figlia. Questo non è vero, perchè, togliendo le ore notturne, che comunque alla fine si dorme e basta, e le ore di lavoro, rimangono più o meno 3 o 4 ore, di cui 2 di solito destinate alla preparazione di pranzo e cena, 1 alla pulizia, e 1 al divano. Possibilmente è vero, sul divano stiamo seduti vicini, ma non appena la bambina vede che siamo vicini, si mette immediatamente nel mezzo per separarci. Quindi è praticamente vero il contrario.

Avete suggerimenti su come fare per risolvere tale problema?

Cosa si può dire alla bambina?

Sbaglio qualcosa io?

Sinceramente sono molto innamorato e ci sto male, ma nel contempo mi dispiace anche per la bambina. Dovrei parlare io con la bimba? Dovrebbe parlare la madre? Cosa potremmo dirle? Come potremmo farle capire?

Ringrazio anticipatamente per l'aiuto

Azzeccagarbugli

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Due anni fa, ho conosciuto una ragazza (al tempo sposata con due figlie).

Tuttavia, una delle due figlie fin troppo legata alla madre non mi ha accettato come figura del compagno della madre.

Oggi la bambina ha 7 anni e poichè non accetta tale situazione, ossia che la madre abbia un uomo al suo fianco, fa i capricci.

Prima che per sbaglio pensiate che la bambina mi odi solo perchè ho preso il posto del padre, puntualizzo che la bambina non vuole stare con il padre, anzi, non appena capitano i fine settimana destinati al padre, fa cose assurde per non andarci e restare con la madre.

Premetto che con entrambe le bimbe mi sono sempre comportato bene. Ma tutto va bene fin quando sono lontano dalla madre.

Nel momento in cui siamo insieme e vicini, la bambina fa di tutto per separarci. Se ci vede abbracciati si mette in mezzo, piange ecc.

Non appena stiamo per andare a letto iniziano i pianti disperati.

Oggi la madre le ha parlato, e la bambina si lamenta che la madre, quando io sono li, passa più tempo con me che con la figlia. Questo non è vero, perchè, togliendo le ore notturne, che comunque alla fine si dorme e basta, e le ore di lavoro, rimangono più o meno 3 o 4 ore, di cui 2 di solito destinate alla preparazione di pranzo e cena, 1 alla pulizia, e 1 al divano. Possibilmente è vero, sul divano stiamo seduti vicini, ma non appena la bambina vede che siamo vicini, si mette immediatamente nel mezzo per separarci.

Avete suggerimenti su come fare per risolvere tale problema?

Cosa si può dire alla bambina?

Sbaglio qualcosa io?

Sinceramente sono molto innamorato e ci sto male, ma nel contempo mi dispiace anche per la bambina. Dovrei parlare io con la bimba? Dovrebbe parlare la madre? Cosa potremmo dirle? Come potremmo farle capire?

Buongiorno e benvenuto.

Azzerderei l'ipotesi col dire che la bambina molto probabilmente sta attraversando la fase edipica (freud)

nella quale si riconosce col genitore del proprio sesso e nello stesso tempo è attratto dal genitore di sesso opposto.

L'impossibilità per la bimba di sostituire la madre nel rapporto affettivo con lei ne provoca la gelosia.

In realtà la bambina (secondo freud) vorrebbe sostituire la madre nel rapporto affettivo con la figura maschile (cioè lei) ma rendendosi conto dell'impossibilità della cosa si ingelosisce della madre (che appare come la rivale dello stesso sesso).

Il mio consiglio è quello di far capire alla bambina che il rapporto affettivo che lei ha con la madre non è meno importante di quello tra lei e la bimba, è solo diverso.

Quindi non è bene <<allontanarsi>> ma affrontare il problema facendo capire alla bimba che non è meno importante della madre e anche lei è amata(ma solo in maniera diversa).

Le bizze andrebbero ascoltate e affrontate con fermezza.

Non è bene dargliele vinte perchè la bimba deve capire che anche lei è amata e quindi le sue bizze sono inutili al contesto.

spero di essere stato sufficientmente chiaro.

saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Grazie per la risposta Stefano,

Molto esauriente,

Volevo aggiungere una cosa, che quando io non sono li, la bambina si comporta normalmente e non va alla ricerca continua della madre. Sembra che abbia quell'atteggiamento solo quando ci sono io.

Hai qualche dritta da potermi dare, di cosa dire?

Purtroppo la madre ha paura di perderla e non è in grado di agire con fermezza.

Grazie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Volevo aggiungere una cosa, che quando io non sono li, la bambina si comporta normalmente e non va alla ricerca continua della madre. Sembra che abbia quell'atteggiamento solo quando ci sono io.

Hai qualche dritta da potermi dare, di cosa dire?

Purtroppo la madre ha paura di perderla e non è in grado di agire con fermezza.

Grazie

Buonasera.

Questo comportamento potrebbe affermare la mia ipotesi.

La bimba (in sua assenza) non si sente <<minacciata>> dalla figura della <<rivale>> madre.

In sua presenza ecco che scatta la gelosia nei confronti della madre.

Ho messo tra parentesi le parole MINACCIA e RIVALE volutamente per SMORZARNE il ''tono'' che appare sicuramente esagerato al contesto ma parole utili a capire un pò la dinamica che sta vivendo in questo momento la figlia

(in realtà non è che la bimba prova odio nei confronti della madre sia bene inteso).

Come le ho detto precedentemente ,gli atteggiamenti e le manifestazioni di gelosia (i capricci per intendersi) della bimba non vanno evitati ma affrontati col giusto atteggiamento (ovvero far capire alla bimba che anche ella è amata sebbene in forma diversa).

Molto probabilmente lei azzeccagarbugli si trova in difficoltà a mostrare affetto nei confronti della bimba anche perché non essendo il genitore biologico della bambina non può (o magari si trova in difficoltà) avere quegli atteggiamenti amorosi che il padre genetico molto probabilmente avrebbe nei confronti della bambina.

Provi a ascoltare la bambina (quando fa i capricci) e con fermezza e determinazione reagire in maniera diplomatica alle sue richieste e magari terminando il tutto con una carezza affettuosa.

Vediamo come reagisce la bambina.

saluti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.