Vai al contenuto

Non riesco più a fidarmi delle persone


Messaggi consigliati

Vi è mai capitato di fare qualcosa che reputate "cattivo" o "sbagliato" tipo dire bugie, rubare, augurare il male al prossimo, e provare vergogna per voi stessi, sentirvi inappropriati, credere di essere crudeli?

A me è capitato di sentirmi così, ho pensato tante volte di essere una stronza, di essere una persona cattiva, e allora mi sono detta che dovevo cambiare, che non ci si deve comportare male con le persone, che bisogna essere leali e caritatevoli con gli altri.

Non so quanto io sia migliorata, ho sempre cercato di trovare nelle persone che avevo intorno un modello da seguire, ho sempre cercato di trovare il mio mentore, ho sempre pensato che tutti lì fuori fossero migliori di me.

Ma poi mi sono resa conto che non è così. Strano perchè non ci vorrebbe tanto ad essere migliore di me, eppure ho incontrato persone bugiarde, ladri, approfittatori, invidiosi, e tutta questa gente l'ho incontrata semplicemente vivendo nel mio quartiere, andando a lavorare nel mio ufficio, andando a fare la spesa sotto casa.

Più mi guardo intorno più vedo solo meschinità.

Non capisco più nulla, non sono una sprovveduta, non sono una suora, eppure fatico a comprendere perchè la gente, gente "normale", non frequento assassini o spacciatori, sia altrettanto cattiva quanto ho pensato di esserlo io e nemmeno se ne accorga.

Vorrei ancora poter incontrare persone leali, persone che ti dicono in faccia quello che pensano, persone che non cercano a tutti i costi di fregarti, ma non mi fido più di nessuno.

Se nel mio piccolo mondo fatto di vita provinciale e lavoro e condominio ho incontrato tante persone malvagie cosa c'è lì fuori nel mondo?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


  • Risposte 64
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

boh, ti capisco... perché ho provato tante volte rabbia anche io nel vedere una realtà che va contro i principi che mi hanno insegnato a perseguire... ma perché?

mi sento un'ingenua in un mondo di... non so nemmeno descriverlo... eppure il mondo è dei furbi, anche se nel mio cuore spero sempre che arriverà un giorno in cui la natura che sopravvive di sicuro all'uomo si ribellerà e l'uomo soccomberà... essere troppo furbi non è furbo, agli occhi di un qualcosa di più grande!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

eppure il mondo è dei furbi, anche se nel mio cuore spero sempre che arriverà un giorno in cui la natura che sopravvive di sicuro all'uomo si ribellerà e l'uomo soccomberà... essere troppo furbi non è furbo, agli occhi di un qualcosa di più grande!

Hai ragione.

Aggiungo che tanta gente si crede furba quando riesce a fregare gli altri, ti frego il parcheggio mentre fai manovra allora sono furbo, non pago il condominio tanto i lavori li hanno fatti e gli altri hanno pagato e io sono sempre più furbo, ti spetterebbe la liquidazione a fine lavoro ma visto che sei straniero non lo sai e io faccio finta finta di nulla perchè sono furbo...

Esempi come questi ne avrei centinaia e quello che più mi fa rabbia è che sto parlando di persone perfettamente in pace con la propria coscienza, persone che vanno in chiesa e si scambiano il segno di pace, persone che camminano per la strada a testa alta.

E la cosa più triste è che certe volte vorrei essere anche io come loro ma non ci riesco, io poi ci ripenso e mi vergogno di me stessa.

Detto ciò iniziamo questa meravigliosa giornata e oggi voglio proprio tenere il conto dei furbi che incontro :icon_twisted:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ok, dimmi quanti ne hai incontrati oggi! facciamo un calcolo giorno per giorno! :LOL:

in certi momenti penso che essere furbi possa anche salvare la pelle, ma in linea di massima è contro mia natura... in italia purtroppo la tendenza a questo modo d'essere è alta... e di questo mi dispiace molto!

secondo me il BUON SENSO sarebbe la giusta chiave, che forse in certi momenti ti farebbe anche diventare "furbo", ma non in maniera controproducente! solo che il buon senso a volte è opinabile... è un discorso complicato, lo so!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Abbiamo usato per comodità il termine furbo ma non è il termine esatto.

La furbizia e la scaltrezza sono doti non difetti, in realtà il termine esatto sarebbe approfittare/approfittatore o comunque un termine che indichi ottenere vantaggio per se a discapito degli altri e soprattutto consapevolmente e volutamente a discapito di qualcun altro.

Per oggi non ne ho incontrati di nuovi e già è qualcosa di positivo :good:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

E la cosa più triste è che certe volte vorrei essere anche io come loro ma non ci riesco, io poi ci ripenso e mi vergogno di me stessa.

ti vergogni che vuoi essere come loro, o del fatto che non ci riesci? :Confused:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ti vergogni che vuoi essere come loro, o del fatto che non ci riesci? :Confused:

Il senso della frase doveva essere che non riesco ad essere "approfittatrice" fino in fondo in quanto se faccio qualcosa di male poi ripenso al male che ho fatto e provo vergogna per me stessa.

Il fatto che io non riesca a fare del male spensieratamente poi non so se sia un bene o un male :huh:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Il senso della frase doveva essere che non riesco ad essere "approfittatrice" fino in fondo in quanto se faccio qualcosa di male poi ripenso al male che ho fatto e provo vergogna per me stessa.

Il fatto che io non riesca a fare del male spensieratamente poi non so se sia un bene o un male :huh:

bè, se alla fine il male lo fai lo stesso (e mi sembra pure che, fino a un certo punto, lo fai volendolo), credo che sarebbe un bene riuscire a farlo spensieratamente, no?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

bè, se alla fine il male lo fai lo stesso (e mi sembra pure che, fino a un certo punto, lo fai volendolo), credo che sarebbe un bene riuscire a farlo spensieratamente, no?

Lo credo anche io.

P.s. faccio sempre del male volendolo e non lo nego di certo, preferisco infatti essere considerata cattiva piuttosto che stupida :D:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Lo credo anche io.

P.s. faccio sempre del male volendolo e non lo nego di certo, preferisco infatti essere considerata cattiva piuttosto che stupida :D:

e tu ti senti più cattiva, o più stupida?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

e tu ti senti più cattiva, o più stupida?

Alle volte mi sento cattiva altre mi sento stupida altre ancora leale e ancora altre intelligente...dipende dalle situazioni, come ti dicevo però l'importante è non essere ipocriti con se stessi, sono perfettamente consapevole di ciò che faccio, nel bene e nel male e consapevolmente la mia coscienza espone il suo giudizio.

Quello che volevo dire è che raramente mi capita di fare del male senza rendermene conto, se dicessi che è così forse sfuggirei all'appello dei cattivi per finire in quello degli stupidi ma non sarebbe corretto e non perchè la cattiveria sia meglio della stupidità ma solo perchè verrei meno alle mie responsabilità.

E tu ti fidi delle persone?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 4 weeks later...

Vi è mai capitato di fare qualcosa che reputate "cattivo" o "sbagliato" tipo dire bugie, rubare, augurare il male al prossimo, e provare vergogna per voi stessi, sentirvi inappropriati, credere di essere crudeli?

Qualche volta, soprattutto augurare il male al prossimo per torti subiti. Quando accade però non provo vergogna ma solo tanta rabbia che raramente manifesto, vuoi l'educazione la morale e tanta inibizione...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Vi è mai capitato di fare qualcosa che reputate "cattivo" o "sbagliato" tipo dire bugie, rubare, augurare il male al prossimo, e provare vergogna per voi stessi, sentirvi inappropriati, credere di essere crudeli?

A me è capitato di sentirmi così, ho pensato tante volte di essere una stronza, di essere una persona cattiva, e allora mi sono detta che dovevo cambiare, che non ci si deve comportare male con le persone, che bisogna essere leali e caritatevoli con gli altri.

Non so quanto io sia migliorata, ho sempre cercato di trovare nelle persone che avevo intorno un modello da seguire, ho sempre cercato di trovare il mio mentore, ho sempre pensato che tutti lì fuori fossero migliori di me.

Ma poi mi sono resa conto che non è così. Strano perchè non ci vorrebbe tanto ad essere migliore di me, eppure ho incontrato persone bugiarde, ladri, approfittatori, invidiosi, e tutta questa gente l'ho incontrata semplicemente vivendo nel mio quartiere, andando a lavorare nel mio ufficio, andando a fare la spesa sotto casa.

Più mi guardo intorno più vedo solo meschinità.

Non capisco più nulla, non sono una sprovveduta, non sono una suora, eppure fatico a comprendere perchè la gente, gente "normale", non frequento assassini o spacciatori, sia altrettanto cattiva quanto ho pensato di esserlo io e nemmeno se ne accorga.

Vorrei ancora poter incontrare persone leali, persone che ti dicono in faccia quello che pensano, persone che non cercano a tutti i costi di fregarti, ma non mi fido più di nessuno.

Se nel mio piccolo mondo fatto di vita provinciale e lavoro e condominio ho incontrato tante persone malvagie cosa c'è lì fuori nel mondo?

si ok, ma questa visione pessimistica a cosa ti serve?

a capire che il mondo non si può cambiare? che abbiamo già perso in partenza in questo mondo pieno di gentaccia?

guarda a me danno fastidio non le persone cattive ma quelle con pregiudizi, quelle che guardano male chi si veste in un determinato modo o ha una sessualità diversa, quelle con la mente ferma a 100 anni fa...

non sopporto le persone con una mentalità chiusa, che odiano il prossimo perchè diverso

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

si ok, ma questa visione pessimistica a cosa ti serve?

a capire che il mondo non si può cambiare? che abbiamo già perso in partenza in questo mondo pieno di gentaccia?

guarda a me danno fastidio non le persone cattive ma quelle con pregiudizi, quelle che guardano male chi si veste in un determinato modo o ha una sessualità diversa, quelle con la mente ferma a 100 anni fa...

non sopporto le persone con una mentalità chiusa, che odiano il prossimo perchè diverso

Più che pessimistica, viste alcune esperienze personali degli ultimi tempi, la definirei realistica :huh:

Comunque hai ragione, perdere la fiducia non serve di certo a migliorare le cose ^_^

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 2 weeks later...

Vorrei ancora poter incontrare persone leali, persone che ti dicono in faccia quello che pensano, persone che non cercano a tutti i costi di fregarti, ma non mi fido più di nessuno...

Ciao Lis, rileggendo questo topic m'è venuta in mente la frase "Se non ti puoi fidare dei tuoi genitori di chi ti puoi fidare?" Lo stato d'animo di sfiducia che ci portiamo dentro può essere un'eredità che ci hanno lasciato e che ci condiziona pesantemente indipendentemente dalla cattiveria che ci circonda... :vava:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao Lis, rileggendo questo topic m'è venuta in mente la frase "Se non ti puoi fidare dei tuoi genitori di chi ti puoi fidare?" Lo stato d'animo di sfiducia che ci portiamo dentro può essere un'eredità che ci hanno lasciato e che ci condiziona pesantemente indipendentemente dalla cattiveria che ci circonda... :vava:

Senza dubbio è vero.

Però nonostante varie vicissitudini familiari, anzi forse proprio per la mancanza di un modello positivo da seguire che ho riscontrato nella mia famiglia, avevo creduto fosse facile trovare persone "diverse", "migliori".

Immagino che partendo da questi presupposti io abbia sbagliato in partenza.

Siamo esseri umani con i nostri pregi e i nostri difetti. :):

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Lis,

capisco il tuo disagio perchè capisco che sei una persona buona e sensibile.

Fare del male inconsapevolmente non significa essere necessariamente stupidi (posso fare del male senza rendermene conto perchè, ad esempio, ignoro delle cose).

Fare del male volontariamente per difendersi ha un senso, cioè essere cattivi quando serve non è male. Anche se in tal caso sarebbe giusto definirsi attivi, non cattivi :boxing:

E' certo che oggi l'individualismo regna sovrano.

Tuttavia, abbiamo bisogno di credere nell'altro, sennò che facciamo, ci isoliamo?

D'altronde, esistono persone buone, non individualiste, non opportuniste.

Penso che si possa e si debba cercare di dare fiducia a chi non si conosce, se non ci sono elementi che lo sconsigliano. Se la nostra fiducia sarà tradita, ne terremo conto per relazionarci all'altro diversamente (o per smettere di relazionarci ad esso).

In sintesi, il mondo non è quello del Mulino Bianco, ma neanche una completa schifezza :Just Kidding:

non ci vorrebbe tanto ad essere migliore di me

Credo che ti sottovaluti. Attenta a questo tipo di affermazioni.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Penso che si possa e si debba cercare di dare fiducia a chi non si conosce, se non ci sono elementi che lo sconsigliano. Se la nostra fiducia sarà tradita, ne terremo conto per relazionarci all'altro diversamente (o per smettere di relazionarci ad esso).

Riflettendo razionalmente credo sia giusto dare fiducia alle persone che non si conoscono, in fin dei conti che colpa ne hanno se qualcuno ha tradito la nostra fiducia?

Purtroppo però mi riesce sempre più difficile farlo.

Mi è capitato di sentirmi tradita nelle aspettative da tante persone che mi è venuto il dubbio di avere aspettative troppo alte.

Però riflettendoci non è che pretendessi molto...solo un po di lealtà :huh:

So che a questo mondo ci sono tante persone meravigliose il problema è che sto vivendo un periodo in cui incontro solo gente cattiva.

Non voglio fare la vittima, non è proprio nel mio stile, oltretutto ripeto che per tanti versi mi considero io stessa cattiva in primis.

Proprio per questo avrei voluto "imparare" a comportarmi in maniera corretta e leale. Il problema è che non trovo un modello comportamentale, e soprattutto non lo trovo nelle persone che frequento <_<

Chi vivrà vedrà :):

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Potresti provare a reintegrare le tue parti meschine e farci pace, tutti le hanno ed è giusto così...perchè tu no...anzi...godine....

perchè non credo esista essere umano che per un momento non ha desiderato il male altrui...a volte è anche sano e reattivo, vitale... vedrai che dopo un po' ti reindirizzerai verso la compassione, anzi la incontrerai anche all'esterno di te

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

se dovrei sceglere fra fidarmi o nn,

sceglierei di nn fidarmi.

fidarsi ci si scoprisce e si e' alla loro merce'

in tutti i sensi. nn fidarsi sembra paronoico ma invece

e' una scelta virtuosa dato i soggetti umani.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 3 weeks later...

Bhe ... è una cosa normale : è la VITA .

Allora cosa bisogna fare ?

Ci sono 2 possibilità. Ma ....

Te ne dico solo una : devi comportarti come il mondo si comporta, ma regolando il tutto con i principi fondamentali che ti sono stati insegnati.

Se il mondo mente, menti anche tu ... ma con moderazione ( perchè altrimenti diventi una persona cattiva, di cui non ci si può mai fidare )

Non ci sono persone leali ( nessuno è leale, c'è chi lo è di più di altri, chi di meno ).

Devi fare attenzione a chi scegli per fidarti.

Ciao :D

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

posso fidarmi del giorno che appare..ma la domanda è che cosa mi aspetto in questo inizio di giornata?

posso fidarmi del tempo che uso , ma la domanda è che cosa ho bisogno oggi ? o chi può rispondere ai miei bisogni, alla mia anima oggi?

lo psichiatra? no, gli amici ? no la vita? no tutto mi fa compagnia ma non può risolvere la domanda che è più grande di tutti e di tutto..

vedete avete dimenticato che voi stessi non potete darvi la risposta...la parola che voi chiamate fiducia ...forse sarebbe chiamarla in un altro modo..

e poi aggiungo che il mondo dei furbi c'è sempre stato ma sono quelli che si accontentano di se stessi quelli che fanno il girotondo con le loro seghe mentali, e si credono vincitori del mondo in questo mondo..

ma la verità è che non sanno e non gestiscono proprio nulla..se non le pure apparenze con tanta cattiveria, quella brutta ..

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

nessuno ascoltà ne gusta la vita se non per un egoismo microfobico, un egoismo chiuso al buio.

uscite vi prego usciteeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

c'e' una canzone di battisti che incalza sto' ragionamento

a perfezione ma nn ricordo il titolo.icon_surprised.gif

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.


Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.