Vai al contenuto
  • Pubblicità

Accedi per seguirlo  
Snowier

Per colpa dell'ansia ho buttato via una storia importante...

Messaggi consigliati

Vengo da un passato ansioso che in passato mi ha portato a ritirarmi in casa e a non vedere nessuno per mesi.

Da qualche anno credevo che il "peggio" era passato tant'è che trovo pure una ragazza che mi ama e capisce i miei problemi.

Ero veramente al settimo cielo e dicevo a me stesso "sono guarito!"

Purtroppo però in concomitanza con i primi conflitti all'interno della storia (litigi, incomprensioni, gelosie da parte sua) sono iniziati anche i primi accenni di ansia e attacco di panico.

La storia stava diventando più seria, ed io mi sono impaurito, ho temuto di peggiorare, di tornare a ritirarmi da tutto ed essere schiavo ed andare in crisi di fronte ad un rapporto più impegnativo.

Nel frattempo i problemi interni come i litigi diventavano sempre più frequenti e fastidiosi, insomma non era tutto rose e fiori e dopo un paio di settimane di incertezza decido di troncare la storia.

Il motivo "ufficiale" è stato quello, troppi conflitti, incomprensioni e il sentimento che non c'era più.

Ma io ho paura che il problema sia solo mio.

Quello di aver paura di impegnarsi e di non riuscire a combinare mai nulla per paura di andare in crisi essendo schiavo dell'ansia, di non riuscire ad innamorarmi mai completamente perchè sono sempre col freno a mano tirato nelle mie relazioni.

Lei era innamoratissima ed essere lasciata così all'improvviso l'ha fatta piombare in uno stato di disperazione per cui adesso mi sto sentendo una m... da giorni.

Le sue parole pesano come un macigno.

"Sei tu che hai un problema, non riesci ad innamorarti delle persone."

"Ti stai facendo sopraffare dall'ansia e stai scappando."

"Avevo paura di continuare la storia con te a causa di questo tuo problema. potevi andare in crisi di fronte all'ipotesi di una famiglia."

Ed in effetti credo che tutti i torti non li abbia, anche se di fronte a lei negavo e dicevo che la colpa non era di nessuno ma semplicemente le cose non andavano.

Certo i problemi c'erano e a volte sembravano insormontabili, ma anche la mia ansia è stata una grossa fetta perchè ad un certo punto mi ha fatto smettere di combattere per risolverli.

Non sò cosa fare. Al momento la cosa sarebbe recuperabile se io cambiassi idea, ma anche se ho preso coscienza del problema in se, non intendo comunque tornarci insieme per i motivi che ho scritto sopra.

Forse dovrei dirgli queste cose, lei pensa che l'ho lasciata per i conflitti e non che l'amavo abbastanza.

Ripeto, al momento non voglio tornarci insieme, ma forse dicendole la verità (TUTTA) la aiuterebbe a farmi odiare meno, e se un giorno riuscissi a risolvere questo mio problema, magari.. chissà

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


L'ansia è nostra alleata: ci vuol far capire che non stiamo vivendo in maniera autentica.

Evidentemente la storia con questa ragazza non stava producendo i frutti desiderati.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Questo l'ho pensato anch'io ad essere sincero.

All'inizio stavo bene, ma poi le cose si sono complicate, credo come hai detto te che l'ansia mi ha aiutato a capire che quella storia non faceva per me, visto che mi faceva stare male.

Però perchè adesso in un certo senso "mi manca" ? Perchè sto male al pensiero di come possa vivere questo mio rifiuto ?

Alcune cose che mi fanno venire in mente lei o che avremmo pututo fare mi fanno stare male al pensiero che non c'è più.

E tutto questo l'ho deciso io, sono ancora in tempo per cambiarlo, se voglio, ma non è quello che voglio, al momento.

In poche parole quando c'era, stavo in ansia al pensiero di avere un "impegno" che forse non volevo, ora che non c'è sono triste perchè mi manca.

Forse è vero che mi sto facendo sopraffare dall'ansia e sto solo scappando... se di fronte all'impegno vado in crisi, non combinerò mai nulla nella vita.

Al momento vorrei solo dirgli la verità perchè l'ho lasciata facendola passare per rompiscatole che non amavo più, ma in realtà non è cosi...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Quando una storia finisce indipendentemente dal come e dal perché è normale attraversare un periodo di smarrimento.

Ma se riesce a sopportare questa sensazione e si prende del tempo riuscirà a vedere la situazione con

più distacco e a elaborare e valutare con più cognizione di causa la scelta presa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Accedi per seguirlo  

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.