Vai al contenuto
  • Pubblicità

Accedi per seguirlo  
Snowier

Paura di illuderla

Messaggi consigliati

Mi sono lasciato circa 3 mesi fa, per una mia scelta, a causa di vari litigi e incomprensioni che continuavano ad esserci tra noi e per il dover continuamente spostarsi ogni 2-3 settimane perchè abitavamo molto distanti, questa situazione unita al fatto che soffro d'ansia e talvolta attacchi di panico (per i quali sono in terapia da una psicoterapeuta) non mi faceva bene e ho deciso di mollare.

Lei non l'ha presa molto bene e le è crollato il mondo addosso.

Siamo stati qualche giorno senza sentirci ma poi ci siamo ricontattati con l'intento, almeno apparente di rimanere amici.

Da parte mia gli ho subito messo in chiaro le cose che non doveva illudersi, lei era d'accordo, sotto consiglio anche della sua terapeuta, perchè anche lei è in terapia.

Essendo stati per molti anni amici, sosteneva che il perdermi definitivamente era più dannoso del non rimanere in contatto se pur da amici.

Passa il tempo, e i litigi continuano, capisco che non torneremo mai più amici perchè lei è stressata per questa situazione di stallo e ogni tanto mi esterna questa sua tristezza.

A me dispiaceva molto vedere che si disperava, non sapevo neanche che dirgli nè come consolarla essendo io la "causa" di questa sua tristezza, tra l'altro le ho pure detto che forse sarebbe meglio non sentirsi per un po' perchè a me non va che si illuda o che nutra false speranze per poi cadere nella tristezza ogni volta che se ne rendeva conto.

Successivamente abbiamo parlato anche dell'opportunità del rivedersi e di fare sesso, io ero mooooolto dubbioso, "sai che ci rivedremo solo da amici?" "non è che sei poi facciamo sesso ti illudi?" lei mi ha risposto che è consapevole che non torneremo insieme e che è adulta e può fare sesso con chi vuole.

Il nostro rapporto si poi levigato ed è diventato meno scontroso, grazie anche al lavoro che sta facendo con la sua terapeuta, e infatti riusciamo a parlare tranquilli, ridere scherzare ecc, anche se qualche volta torna la tristezza, o gli scappa di chiamarmi amore per poi correggersi subito dopo..

I nostri contatti avvenivano tramite telefono, chat, sms, chiamata vocale al computer, non ci eravamo ancora rivisti dal giorno del "fattaccio"

Io infatti ancora non riuscivo (bloccato dall'ansia) a prendere il treno per andarla a trovare.

Inizialmente pensavo che fosse la solita "ansia da viaggio" o "da appuntamento" della quale soffro e per la quale sono in cura, quando ad un certo punto mi ha proposto lei di venire da me.

Sembra fattibile, niente viaggio, niente ansia, ma la mattina dopo sono stato preso dall'agitazione e un sacco di domande mi sono passate per la testa.

Come se mi si fosse accesa una lampadina che da ormai 4 giorni non mi fa pensare ad altro.

Perchè ho l'ansia se prima riuscivo a partire e mi era passata ?

Perchè anche se scendesse lei sono comunque agitato ?

Non è che accettando di vederla la illudi ulteriormente ?

Su un'altro forum mi hanno consigliato che sarebbe meglio dirgli di chiudere definitivamente i contatti per un bel po', perchè da parte sua so che non può esserci amicizia dato che è ancora innamorata di me.

Probabilmente è la cosa giusta da fare, ma mi dispiace..

Mi dispiace perderla del tutto e mi ci viene da piangere tutte le volte che penso a quanto è innamorata, mi sento una m... , tornarci insieme non è quello che voglio, ma neanche posso tenerla in un limbo illudendola e basta

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Le ho detto quello che pensavo, che volevo chiudere del tutto, ma lei si è opposta con tutte le sue forze.

Mi ha proposto un periodo di prova dove dovremmo comportarci normalmente (non da fidanzati) e finito il periodo se le cose non si saranno evolute avrebbe accettato di chiudere definitivamente.

Le ho detto di si, forse sbagliando, sapendo che probabilmente è solo un ritardare l'inevitabile. Lei è convinta che sono innamorato e che è solo l'ansia che mi frena, io credo che pur volendogli bene non me la sento di stare insieme a lei da fidanzati.

Sono molto in pena, sapendo come può stare.

Giuro che dopo questa storia rimarrò single a vita non cercherò mai più l'amore! Credo di essere troppo sensibile e sto male sia se lascio che se vengo lasciato, assurdo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Accedi per seguirlo  

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.