Vai al contenuto

situazione difficile, violenza


Messaggi consigliati

salve, ho cercato altri post simili ma non ne ho trovati e se ho sbagliato chiedo scusa.

Ho solo bisogno di aiuto e magari qualche consiglio. La questione in poche parole è che mio padre alza le mani a mia mamma, e di frequente. Ho 19 anni, questo mi fa stare male tanto da non riuscirmi a concentrare nello studio, o di essere in ansia appena lontana da casa, quando insomma non ho la situazione sotto controllo, o sotto gli occhi. i motivi sono sempre stupidi. questa sera è successo e le ha fatto male, ho visto solo un pezzo in cui mia mamma è caduta per terra e lui l'ha alzata dai capelli per farle risbattere di nuovo la testa per terra. essendoci il mio ragazzo a casa dovevo tornare su e fare come se niente fosse, ma non ce l'ho fatta mi sono fatta consolare da lui, ma è come se non bastasse, sto male dentro di me

ho provato a parlare a mia mamma adesso ma nega tutto, piange solo, piange tanto

vi prego non chiedo un vero e proprio aiuto, ma un consiglio ... un vero consiglio per farmi vivere un pò meglio

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


salve, ho cercato altri post simili ma non ne ho trovati e se ho sbagliato chiedo scusa.

Ho solo bisogno di aiuto e magari qualche consiglio. La questione in poche parole è che mio padre alza le mani a mia mamma, e di frequente. Ho 19 anni, questo mi fa stare male tanto da non riuscirmi a concentrare nello studio, o di essere in ansia appena lontana da casa, quando insomma non ho la situazione sotto controllo, o sotto gli occhi. i motivi sono sempre stupidi. questa sera è successo e le ha fatto male, ho visto solo un pezzo in cui mia mamma è caduta per terra e lui l'ha alzata dai capelli per farle risbattere di nuovo la testa per terra. essendoci il mio ragazzo a casa dovevo tornare su e fare come se niente fosse, ma non ce l'ho fatta mi sono fatta consolare da lui, ma è come se non bastasse, sto male dentro di me

ho provato a parlare a mia mamma adesso ma nega tutto, piange solo, piange tanto

vi prego non chiedo un vero e proprio aiuto, ma un consiglio ... un vero consiglio per farmi vivere un pò meglio

Cara fefina, cosa consigliarti???? si dovrebbe consigliare a tua madre e chiederle perchè accetta una situazione simile. Io provvengo dA UNA FAMIGLIA COME LA TUA. Ho visto coltelli volare, mia madre saltare dal letto e trascinata per le scale dai capelli. Ho vissuto il silenzio totale a tavola ed a un tratto il rumore dello stampo della mano di mio padre sul viso di mia madre.......Non ho rabbia contro mio padre, ma contro mia madre si. Non ho pena per lei . Per colpa sua mi sto portando dentro odio e aggressività ceh non sono riuscita a debellare del tutto, solo con gli anni ci sto riuscendo. Non ho il ricordo di una famiglia, di un amore .Non so cosa consigliarti , hai 19 anni. Non hai dei nonni dove poterti trasferire? degli zii? e lasciarli tutti e due ammazzarsi a legnate come meglio credono. Non prenderti l'incombezza della vita di tua madre come tua responsabilità, non ne uscirai mai fuori ,anzi. Ti sentirai sempre responsabile e in colpa di qualunque cosa le possa accadere.Se vuole essere aiutata , sarà la prima a fare un passo avanti e chiedere ad associazioni.Lei lavora è indipendenete da tuo padre?. Fifina parlane qui, parlane sempre, parlane con chi ti sa ascoltare. E non vergognarti di piangere davanti al tuo ragazzo. Non è colpa tua tutto questo.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Cara fefina, cosa consigliarti???? si dovrebbe consigliare a tua madre e chiederle perchè accetta una situazione simile. Io provvengo dA UNA FAMIGLIA COME LA TUA. Ho visto coltelli volare, mia madre saltare dal letto e trascinata per le scale dai capelli. Ho vissuto il silenzio totale a tavola ed a un tratto il rumore dello stampo della mano di mio padre sul viso di mia madre.......Non ho rabbia contro mio padre, ma contro mia madre si. Non ho pena per lei . Per colpa sua mi sto portando dentro odio e aggressività ceh non sono riuscita a debellare del tutto, solo con gli anni ci sto riuscendo. Non ho il ricordo di una famiglia, di un amore .Non so cosa consigliarti , hai 19 anni. Non hai dei nonni dove poterti trasferire? degli zii? e lasciarli tutti e due ammazzarsi a legnate come meglio credono. Non prenderti l'incombezza della vita di tua madre come tua responsabilità, non ne uscirai mai fuori ,anzi. Ti sentirai sempre responsabile e in colpa di qualunque cosa le possa accadere.Se vuole essere aiutata , sarà la prima a fare un passo avanti e chiedere ad associazioni.Lei lavora è indipendenete da tuo padre?. Fifina parlane qui, parlane sempre, parlane con chi ti sa ascoltare. E non vergognarti di piangere davanti al tuo ragazzo. Non è colpa tua tutto questo.

concordo con vi@letta.. non aggiungo altro. la vita tua non è la vita dei tuoi. se loro vogliono vivere cosi, che facciano pure. tu sei giovane e hai una vita davanti dove costruirti il TUO FUTURO!! forza, parlane sempre con chi sai che ti sa ascoltare!!! SEMPRE E SFOGATI, PIANGI, URLA, GRIDA, Fai quello che ti senti in quel momento. non nascondere nulla. non tenere tutto dentro!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Cara fefina, cosa consigliarti???? si dovrebbe consigliare a tua madre e chiederle perchè accetta una situazione simile. Io provvengo dA UNA FAMIGLIA COME LA TUA. Ho visto coltelli volare, mia madre saltare dal letto e trascinata per le scale dai capelli. Ho vissuto il silenzio totale a tavola ed a un tratto il rumore dello stampo della mano di mio padre sul viso di mia madre.......Non ho rabbia contro mio padre, ma contro mia madre si. Non ho pena per lei . Per colpa sua mi sto portando dentro odio e aggressività ceh non sono riuscita a debellare del tutto, solo con gli anni ci sto riuscendo. Non ho il ricordo di una famiglia, di un amore .Non so cosa consigliarti , hai 19 anni. Non hai dei nonni dove poterti trasferire? degli zii? e lasciarli tutti e due ammazzarsi a legnate come meglio credono. Non prenderti l'incombezza della vita di tua madre come tua responsabilità, non ne uscirai mai fuori ,anzi. Ti sentirai sempre responsabile e in colpa di qualunque cosa le possa accadere.Se vuole essere aiutata , sarà la prima a fare un passo avanti e chiedere ad associazioni.Lei lavora è indipendenete da tuo padre?. Fifina parlane qui, parlane sempre, parlane con chi ti sa ascoltare. E non vergognarti di piangere davanti al tuo ragazzo. Non è colpa tua tutto questo.

concordo con vi@letta.. non aggiungo altro. la vita tua non è la vita dei tuoi. se loro vogliono vivere cosi, che facciano pure. tu sei giovane e hai una vita davanti dove costruirti il TUO FUTURO!! forza, parlane sempre con chi sai che ti sa ascoltare!!! SEMPRE E SFOGATI, PIANGI, URLA, GRIDA, Fai quello che ti senti in quel momento. non nascondere nulla. non tenere tutto dentro!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.


×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.