Vai al contenuto

Tutti mi dicono che non sono normale.


Messaggi consigliati

E sbagliano. O meglio, secondo me sbagliano.

Ho quasi 18 anni, sono balbuziente e per questo mi sono isolato da tutto e tutti perchè mi da fastidio come parlo e sono sicuro che da fastidio anche alle persone con cui parlo. Bene, non mi interessa, hanno inventato Internet e posso parlare con tantissime persone e riesco a farlo anche bene dato che devo scrivere e non parlare direttamente. Con questo non ho bisogno di uscire e quelle poche volte che esco mi sento male perchè mi sento osservato. Già, mi sento osservato, questo in effetti è un po' da pazzi, però è plausibile dato che, come ho già detto, ho 18 anni però ne dimostro molti di meno (altezza/viso).

Quindi calcolando tutto questo sono giunto a una conclusione: non ho un futuro, non avrò mai niente di bello nella vita e invece di illudermi e sprecare tempo cercando di fare qualcosa che non servirà a niente dico le cose come stanno. Le cose stanno così, appena faccio 18 anni vado a lavorare part-time da qualche parte, anche per 200 euro al mese, giusto per spendere i soldi in marijuana-LSD-acidi. Secondo le persone questo non è normale solo perchè pensano che io sia come tutti gli altri, però non è così perchè 1) tutti gli altri sono effettivamente migliori di me sotto tutti i punti di vista, quindi possono permettersi un lavoro dove possono parlare (call center, negozi, ecc.) o hanno un notevole aspetto fisico che li porta a ''lavorare'' in TV o come modelli 2) non voglio essere uno schiavo della società e siccome non ho in mente di metter su famiglia (anche perchè non mi si prende nessuno e sopratutto soffrirei a vedere mio/a figlio/a che non riesce a parlare decentemente) non ho bisogno di un lavoro serio e di farmi in quattro per mantenerlo. Quindi ho deciso il mio futuro in questa maniera, però appunto a tutti non piace. E non capisco perchè, sono una fottutissima persona normale. Non ho pregiudizi su nessuno perchè le persone per me possono essere bianche, nere, gialle, blu, verdi, eterosessuali, omosessuali, brutte, belle, grasse o magre, non mi interessa, se sono delle brave persone lo sono e basta, invece i fascisti che vanno a inneggiare al Duce in giro per le strade sono persone normali, secondo queste persone. Non sono ipocrita, dico che la marijuana e l'LSD sono buone (non le ho mai provate, ma considerando che i Beatles hanno inventato il rock direi che tanto male non fanno) però sono contro cocaina, eroina e soprattutto l'acool. L'alcool, parliamo un attimo di questo. Non bevo, però chi beve è considerato normale. Certo, soprattutto considerando che poi si mettono alla guida e questa gente ''normale'' uccide gente innocente e altra gente ''normale'' quando li vede in TV rimane impalata a fissare senza sapere che la TV ci marcia sopra a queste cose. Ok, chiusa la piccola parentesi, torniamo alla marijuana. So che ti fa stare bene, ti rilassa, ti fa viaggiare con la mente e io voglio fare queste cose, quindi non vedo cosa ci sia di anormale nel fare tutte queste bellissime cose.

Bene, tutto questo secondo le persone che conosco non è normale e mi rivolgo a questo forum per capire se c'è qualche psicologo decente che mi può confermare la teoria di queste persone. Se sono anormale va bene, mi vado a far mettere in un manicomio, ma non mi consigliate di andare dagli psicologi perchè quei pochi che ho visto erano di in una ridicolezza imbarazzante. Le solite frasi fatte <<prova ad uscire, il mondo è bello e nessuno ti guarderà male>>, peccato che sono quasi 18 anni che vengo preso in giro dal mondo.

A voi.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


Buongiorno awsop.

Prova a riflettere sul fatto che la gente ci vede come noi ci vediamo.

Gli altri sono lo specchio di quello che noi trasmettiamo.

E' ovvio che se continui a sentirti brutto, inadeguato, fuori dal comune gli altri ti vedranno esattamente cosi.

Invece ognuno di noi ha delle potenzialità uniche perché ognuno di noi è unico.

Prova a non giudicarti troppo severamente: vivi la tua vita cercando di trasmettere serenità d'animo al prossimo e vedrai che la sensazione di essere sbagliato si attenuerà.

Per la balbuzie ho conosciuto un amico col tuo stesso ''problema'' che ha risolto in maniera quasi definitiva attraverso un percorso di psicoterapia.

Se proprio non accetti la balbuzie prova a rivolgerti a un centro che guarisce la balbuzie, ce ne sono molti , guarda su internet!

Un saluto.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Concordo con la risposta precedente.

Per risolvere il problema della balbuzie, puoi tranquillamente intraprendere un percorso di psicoterapia come detto sopra! Che io ne sappia è abbastanza efficace, d'altronde tentar non nuoce.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao AWSOP, ho una domanda da farti: se ti parli solo tu davanti ad uno specchio (ad es. lettura giornale) hai sempre lo stesso "problema"?

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Buongiorno awsop.

Prova a riflettere sul fatto che la gente ci vede come noi ci vediamo.

Gli altri sono lo specchio di quello che noi trasmettiamo.

E' ovvio che se continui a sentirti brutto, inadeguato, fuori dal comune gli altri ti vedranno esattamente cosi.

Invece ognuno di noi ha delle potenzialità uniche perché ognuno di noi è unico.

Prova a non giudicarti troppo severamente: vivi la tua vita cercando di trasmettere serenità d'animo al prossimo e vedrai che la sensazione di essere sbagliato si attenuerà.

Per la balbuzie ho conosciuto un amico col tuo stesso ''problema'' che ha risolto in maniera quasi definitiva attraverso un percorso di psicoterapia.

Se proprio non accetti la balbuzie prova a rivolgerti a un centro che guarisce la balbuzie, ce ne sono molti , guarda su internet!

Un saluto.

Concordo con la risposta precedente.

Per risolvere il problema della balbuzie, puoi tranquillamente intraprendere un percorso di psicoterapia come detto sopra! Che io ne sappia è abbastanza efficace, d'altronde tentar non nuoce.

Non posso trasmettere serenità d'animo se nessuno me ne da l'opportunità. Seriamente, chiedo a qualcuno se ha da cambiare 2 euro e si mettono a ridere, lo chiede qualcun altro e non dicono nulla. Ora non so se questa è la normalità, però se lo è non so veramente che fare.

Per la balbuzie sono già stato da una logopedista e non ha funzionato. Cioè, funzionava, però al minimo blocco venivo preso in giro, mi demoralizzavo e mi dimenticavo della respirazione e di tutto quanto. Per questo dico quelle cose, sono realista, non posso fare l'ottimista a vita e rimanere da schifo ogni volta, dopo un po' uno ci rinuncia. La cosa che non sopporto è che passo per matto, per una persona cattiva, mentre sono estremamente buono (forse troppo).

Ciao AWSOP, ho una domanda da farti: se ti parli solo tu davanti ad uno specchio (ad es. lettura giornale) hai sempre lo stesso "problema"?

No. Balbetto in una maniera ''accettabile'', ho sentito persone messe molto peggio di me, però è frustrante perchè ho cominciato a balbettare a 10 anni e prima di quel momento ero di una vitalità pazzesca per il semplice fatto che avevo un lessico notevole per uno delle elementari.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 2 months later...

ciao :) anche io non sono normale! però a volte non essere normali non è una cosa negativa ma può diventare positiva. capisco la difficoltà ad accettare la tua situazione ma vedrai che se riuscirai piano piano ad accettarti sarà tutto più facile, anche io da piccola non parlavo e persino la suora all'asilo mi prendeva in giro, e siccome sono un pò sulle nuvole mi chiamava la bella addormentata nel bosco e tutti i bambini ridevano!! poi sono cresciuta piuttosto particolare e lo dicono tutti non sono normale. bene sono molto felice di non essere come gli altri!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ciao ciao..

vorrei chiederti di spiegarmi due o tre cose..la gente ti dice che non sei normale perchè vuoi farti le canne per allontanarti da quello che ti circonda o ti dicono così se cominci a balbettare proprio tanto?

numero due: come mai ti è venuto in mente proprio un percorso del genere come soluzione?

Penso di essere una delle ultime persone adatte a dare indicazioni agli altri sul fatto se abbiano sbagliato o meno come scegliere di gestire la propria vita, però credo che della tua potresti fare molto di più; non voglio dirti scopri il tuo talento nascosto, sei unico e speciale o cose simili, che tanto non hanno grande effetto, ma ci sarà qualcosa che ti piace fare..potrebbe rilassarti e aiutarti. Non conosco nessuno che balbetti e onestamente ne so zero al riguardo, però non voglio credere che non si possa fare nulla. Tutto quello che hai nel cervello e sai esprimere con la scrittura potresti riuscire ad esprimerlo a parole, con un enorme sforzo e sacrificio, lo so, ma perchè privarti della possibilità di ritentare e riuscirci?

un bacio

Link al commento
Condividi su altri siti

 

lo so, la vita è durissima! tanta gente "difettosa" (per modo di dire, intendiamoci) combatte tantissimo... e si dice: "la vita è dura? ed io sono più duro di lei" ed è tenace e non si arrende e vince ed è stimata da chi capisce e vede oltre, da chi sa cosa significa (mica tutti sono stupidi o superficiali).

ora, lo so che l'età non aiuta. tu dici che ci sono persone più balbuzienti di te! e come fanno ad andare avanti e a non arrendersi? perché non glielo chiedi? e perché non parli con chi ha problemi decisamente più gravi di te e che sa affrontare la vita a testa alta? cosa pensi che ti risponderebbero se tu dicessi loro tutto quello che hai scritto qui?

prova a rispondere da solo a queste domande, prova a pensare come penserebbero tutti quelli messi peggio di te che sono forti e combattono... parla con loro... poi, se vuoi, ci spieghi a che conclusioni sei arrivato! :)

augurissimi di cuore!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Concordo pienamente con la risposta di Stefano.or; inoltre ti sei mai chiesto cosa sia effettivamente la NORMALITA'? Non è nient'altro che uno stereotipo, dei canoni radicati nella mente umana: se una determinata cosa corrisponde a queste insulse regole di giudizio viene considerata NORMALE, se sgarra viene considerata ANORMALE. Ma uscire dagli schemi può significare non essere ANORMALE, ma essere SPECIALE... prova a vederla da questo punto di vista!

Se pensi veramente che la società si sbagli e non vuoi esserne schiavo non rassegnarti e lotta, 'rifugiarsi' nella droga non è una soluzione e rimpiangerai solamente la vita di ora.

Penso che tu debba solo imparare ad accettarti e trovare le persone giuste, io non ti ritengo un matto, e non te lo dico da 80enne ma da tua coetanea.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.


×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.