Vai al contenuto

Sono vittima di Stalking?


Messaggi consigliati

Salve a tutti,

io ho 27 e da circa un mese c'è un uomo molto più grande di me(55 anni all'incirca) che mi sta dando parecchio fastidio,al punto che sto iniziando a spaventarmi.

io lavoro in una compagnia teatrale e quest'uomo è un mio collega.

Sin da subito ha dimostrato di avere interesse per me,ma pensando che stesse solo scherzando non gli ho dato peso.

mi contattava su fb e io credendo che volesse parlarmi di lavoro ci chiacchieravo senza problemi.

Improvvisamente ha iniziato a mandarmi sms privati e a inviarmi canzoni d'amore...quando ho capito che effettivamente si era invaghito di me,gli ho detto in modo gentile(visto che lavoriamo insieme) che non ero interessata,ma non credo che lui l'abbia capito perchè ha continuato a mandarmi sms tutti i giorni,innervosendosi se io non gli rispondevo,alle prove voleva starmi sempre vicino e si arrabbiava se la sera preferivo essere riaccompagnata a casa da qualcun altro o se non lo salutavo.

Sperando di frenarlo,gli ho detto che mi frequento con una persona che mi piace ma lui invece di farsene una ragione ha iniziato a mettere in cattiva luce quest'altro ragazzo(che ha la mia età),ribadendomi in continuazione che come mi ama lui,non mi amerà mai nessun altro. Ha perfino minacciato di uccidersi un paio di volte.

qualche giorno prima del mio compleanno mi ha detto che ero obbligatoriamente invitata a cena con lui,ma io ovviamente gli ho detto di no. su fb continuava a scrivermi e a dirmi che con lui non ero voluta uscire per stare con le amiche,che l'età per lui non era un problema e tante altre cose davvero fastidiose.

un paio di giorni fa siamo andati a fare uno spettacolo e da lì mi sono resa conto che la situazione stava diventando pericolosa.

io cercavo di stargli lontana,ma lui provava a starmi vicino a tutti i costi,mi ha fatto vedere dei fotomontaggi su di me che aveva fatto sul cellulare(erano un centinaio)e ogni qual volta che parlavo con qualcun altro,lui cercava a tutti i costi di richiamare la mia attenzione.

dopo lo spettacolo per causee di forza maggiore sono dovuta tornare a casa in auto con lui e altre tre persone e lì,improvvisamente,forse perchè aveva bevuto ha dato di matto,dicendomi che io l'ho illuso,che non sono stata chiara(cosa assolutamente non vera) e che pur di non soffrire preferiva morire,che conosceva tutto di me,vita,morte e miracoli e ho notato che sapeva delle cose della mia vita privata che non ho raccontato a nessuno della compagnia.ha fatto anche il gesto di volersi schiantare contro il muro con l'auto. Le altre persone gli dicevano di calmarsi,mentre io per la rabbia e la paura sono scoppiata a piangere.

sono tornata a casa e lui mi ha contattato su fb,chiedendomi scusa per quello che era successo e mi ha detto che si era preso delle pillole perchè voleva togliersi la vita. Il giorno dopo esattamente quello di ferragosto,mi ha chiamato e mi ha chiesto come stavo e se fossi uscita quella sera.

Io l'ho liquidato in tre minuti dicendogli che stavo bene e che dovevo uscire con un'amica.

Ieri alle prove, ero per fatti miei fuori a fumare una sigaretta durante la pausa e lui è uscito fuori e ha iniziato a parlare. Mi ha detto che io sono una persona che dice una cosa e poi ne fa un'altra semplicemente perchè gli avevo detto i miei piani per ferragosto,che poi sono cambiati improvvisamente.

Gli ho risposto che non erano fatti suoi e che io posso fare quello che voglio senza dover dare conto a nessuno. Lui mi ha riproposto di uscire,dicendomi che per il mio compleanno mi ha regalato un pendente,che erano giorni che se lo portava dietro e che voleva darmelo. io ho fatto finta di niente e volevo tornare dentro dagli altri membri del gruppo,ma lui cercava in tutti i modi di farmi restare con lui,finchè stufa sono rientrata in casa lasciandolo lì come un cretino.

ad un certo punto mi è squillato il telefono,ho risposto e ho notato che lui si è avvicinato a me per ascoltare quello che stavo dicendo.

Imbarazzata e infastidita ho staccato la chiamata,dicendo alla persona con cui parlavo che l'avrei richiamata.

oggi sempre alle prove,mi sono fatta accompagnare da un amico sperando che si desse una calmata,ma invece ha continuato. ha iniziato a scattarmi un centinaio di foto e si intrometteva in qualsiasi mia discussione con gli altri. ho scoperto che si è arrabbiato perchè ieri,me ne sono andata senza salutarlo,mi ha chiesto se avevo visto delle cose che aveva pubblicato su fb per me(cose che non ho guardato)e quando ha capito che non le avevo viste si è innervosito.

poi di nuovo si è arrabbiato perchè io l'ho salutato rapidamente come ho fatto con tutti,e ha fatto un gesto di disappunto nei miei confronti,alzando le spalle e mormorando qualcosa sottovoce.

stasera per mia fortuna mi ha cancellato da fb,quindi sembra che le cose si siano sistemate.

Il punto è uno.io questa persona sono costretta a vederla quasi tutti i giorni per lavoro e ho paura che continui a darmi fastidio,malgrado il mio rifiuto e la mia cancellazione da fb da parte sua. quando lo vedo mi arrabbio senza motivo e la sua vicinanza mi mette ansia.

cosa devo fare? non posso perdere il lavoro per colpa sua,ma se dovesse continuare? io ho cercato di essere gentile all'inizio pensando che fosse una persona normale ma più passa il tempo e più mi rendo conto che non lo è. cosa mi consigliate? questa persona può essere definita stlaker?

grazie

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Ciao,

le tre persone che erano con voi in macchina sono colleghi di lavoro? Con i datori di lavoro ne hai parlato?

E' abbastanza chiaro che questa persona ha dei problemi a livello relazionale ma ciò non toglie che non deve permettersi di tenere atteggiamenti di questo tipo.

Il suo è un chiaro comportamento da stalker ma francamente non so se ad oggi hai elementi sufficienti per denunciarlo, memorizza gli sms (anche su una scheda sd) e tieni copia delle mail e dei messaggi su fb, inoltre cerca di frequentarlo solo in presenza di altre persone oppure prova a registrare senza che se ne accorga quello che ti dice se siete soli (molti telefonini hanno la funzione registratore e tenere in mano un telefonino è un gesto che non desta sospetti)

Purtroppo con queste persone la gentiliezza non aiuta anzi li incoraggia.

E' probabile che reagisca tendando di sembrare nuovamente normale ma non fidarti e tienilo alla larga, se te ne dovesse chiedere motivo puoi rispondergli con la verità ossia che ti ha infastidito e non gli permetterai di farlo ancora.

Il fatto che sappia cose su di te che non hai detto a lui o ad altri non vuol dire che è un mago ma solo che oggi purtroppo, complici i social networks e internet mi dispiace dirlo, la maggior parte dei nostri dati sensibili sono tracciabili e accessibili a chiunque, alla faccia dei decreti sulla privacy :huh:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao,

si le persone che erano con me sono miei compagni di lavoro. Non ho ancora parlato con il direttore della compagnia,proprio perchè spero e mi auguro che sia stata solo una spiacevole parentesi,ma nole caso in cui ci dovesse essere un continuo non esiterò a farlo. Io ho salvato tutte le nostre conversazioni e ci sono delle persone che erano presenti quando è successo il litigio in auto. Mi auguro davvero che non si ci siano altri episodi perchè mi sento continuamente sotto pressione e non libera. Mi sento osservata,controllata e non al sicuro. Io non capisco come una persona tanto più grande di me possa provare attrazione per una ragazza molto più giovane,anche perchè malgrado abbia quasi 30 anni fisicamente sembro molto più piccolina.

ma poi lui dice che è innamorato...ma di cosa? se a stento mi conosce!

grazie mille per la risposta e per i consigli.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao rosa, io ti consiglio di parlarne al direttore della compagnia, che gli possa fare un bel discorsetto, ma anche di andare dai carabinieri e farti consigliare da loro: purtroppo alcune situazioni pericolose nascono proprio così, dal nulla, e magari non si fermerà nemmeno con un ammonimento del direttore. il fatto che ti abbia cancellata vuol dire che adesso è arrabbiato con te e non si sa a cosa questa rabbia può portare. Io ti consiglio di andare dai carabinieri al più presto e di chiedere un loro consiglio. Evidentemente questa persona non sta bene ed ha seri problemi, e la gravità del suo comportamento potrebbe anche portarlo a dover uscire dalla compagnia, sempre se il direttore è una persona avveduta che capisce la pericolosità di tale soggetto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ma poi lui dice che è innamorato...ma di cosa? se a stento mi conosce!

Le persone così spesso non razionalizzano quanto avviene loro intorno, non conta ne l'età ne il conoscersi, ne il fatto che tu sia accondiscendente o meno.

Nella sua testa tu ricambiavi il sentimento qualunque esso fosse, infatti ti ha detto che l'hai illuso. Ovviamente non sei stata tu ad illuderlo ma l'idea che lui si era fatto di te. Usava le tue foto per i suoi fotomontaggi, lui stava creando la vostra storia che naturalmente non è mai esistita.

E' difficile capire come possano reagire persone con questi problemi e finora da quanto scrivi ha minacciato di far del male solo a se stesso.

Anche secondo me converrebbe che informassi il tuo capo a prescindere dal fatto che lui la smetta o no. Tanto per cominciare ti tuteli per problemi che potrebbe crearti magari screditando il tuo lavoro.

E' sposato o lo è stato? Pensi di poter fare delle ricerche su di lui? magari tramite comuni conoscenti o precedenti posti dove ha lavorato...vista l'età è probabile che non sia la prima volta che attua un comportamento del genere con una donna e sapere come si è comportato le volte precedenti ti potrebbe aiutare.

Hai detto che ti senti osservata ma è solo una sensazione oppure credi che lui ti controlli? Se si in che modo?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Attenzione, anche chi scrive sta creando una storia, non puoi sapere come stanno realmente le cose, Lis.

quella che stai leggendo è la rielaborazione personale dell'utente, fondata su ricordi e fantasie, è verità apparente.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Attenzione, anche chi scrive sta creando una storia, non puoi sapere come stanno realmente le cose, Lis.

quella che stai leggendo è la rielaborazione personale dell'utente, fondata su ricordi e fantasie, è verità apparente.

Intendi la storia di Rosa? Ma se partiamo da questo presupposto non è inutile rispondere a qualsiasi tipo di richiesta che non sia che tempo fa'?

Mi puoi contestare le risposte che do, personali e forse inesatte, ma se contesti le domande le discussioni finiscono prima di nascere :unsure:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

sì, ti chiedo scusa, le risposte si fondano su presupposti, sì.

Lo sai perchè l'ho detto?

Perchè leggevo la questione della creazione della sua storia che tu giustamente hai citato, e mi è venuta sta sparata.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

sì, ti chiedo scusa, le risposte si fondano su presupposti, sì.

Lo sai perchè l'ho detto?

Perchè leggevo la questione della creazione della sua storia che tu giustamente hai citato, e mi è venuta sta sparata.

Non ti devi scusare, si parla, o meglio si scrive, e spesso le parole generano fraintendimenti...e alle volte sono proprio questi fraintendimenti a tener vivi i forum :D:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

c' è da dire che se il tizio se ne fa una ragione e non le rompe più le palle può anche finir lì la cosa... sennò che fa, lo stalkerizza lei? :Confused:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

c' è da dire che se il tizio se ne fa una ragione e non le rompe più le palle può anche finir lì la cosa... sennò che fa, lo stalkerizza lei? :Confused:

In caso di battaglia è meglio conoscere il nemico...e comunque sarebbe sarebbe davvero il colmo per uno stalker :Just Kidding:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

In caso di battaglia è meglio conoscere il nemico...e comunque sarebbe sarebbe davvero il colmo per uno stalker Just Kidding.gif

infatti... secondo me, proprio per ragioni di prudenza, prima di prendere iniziative sarebbe meglio cercare di capire se è un nemico e se c' è davvero da preoccuparsi ed in questo caso, pensare a quale sia il modo migliore per intervenire. Magari ora non lo è ma non è detto che non possa diventarlo perchè, ad esempio, avverte un pericolo per il suo lavoro... sempre per rimanere nell' ambito delle ipotesi.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

infatti... secondo me, proprio per ragioni di prudenza, prima di prendere iniziative sarebbe meglio cercare di capire se è un nemico e se c' è davvero da preoccuparsi ed in questo caso, pensare a quale sia il modo migliore per intervenire. Magari ora non lo è ma non è detto che non possa diventarlo perchè, ad esempio, avverte un pericolo per il suo lavoro... sempre per rimanere nell' ambito delle ipotesi.

Anche questo è vero, però non dimentichiamoci che ha iniziato lui e, se per paura di ritorsioni, non mettiamo in atto nessuna difesa (il fatto di informare il loro superiore io lo intendo più come una difesa come il fatto di raccogliere prove e informazioni) allora saremo sempre in balia di questi stalkers.

Anche io ipotizzo, tanto per amore di discussione, magari tutto si è già risolto nel migliore dei modi.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Anche questo è vero, però non dimentichiamoci che ha iniziato lui e, se per paura di ritorsioni, non mettiamo in atto nessuna difesa (il fatto di informare il loro superiore io lo intendo più come una difesa come il fatto di raccogliere prove e informazioni) allora saremo sempre in balia di questi stalkers.

Anche io ipotizzo, tanto per amore di discussione, magari tutto si è già risolto nel migliore dei modi.

Non importa, ragazze, questa discussione può essere molyo utile a tutte, ci può capitare a tutte!

spesso noi donne per gentilezza e involontariamente si dà spago a tutti, gli uomini in questo sono più scaltri e duri, e diventiamo vittime.

Eì difficile a volte, sicc0me ci hanno educato da donne, riuscire a tenere alla larga il "nemico", anche con quel che di deciso che lo fa allontanare dalla paura.

A certi bisogna fargli paura, incutergli, con una sicurezza di sè e freddezza notevole, quel timore che li fa allontanare.

E' un po' come col cane, lo fiuta se hai paura, e morde, ma perchè è bestia, ha l'istinto.

E così gli stalker, secondo me.

quando non ci si riesce, bisogna chiedere ad altri, è giusto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Bisognerebbe purtroppo partire dal principio che l'uomo è un animale come gli altri, nè più e nè meno.

Se è rimasto a livello di emozioni che non controlla, va affrontato come tale.

Io lo vedo a scuola, spesso ho davanti un branco di bestie da circo:)), che vanno gestite, ahah.

Dispiace dire così, ma non è che puoi trattare i cuccioli come adulti, bisogna entrare nella loro psicologia, sennò si diventa vittime:))

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ospite pruillio

se noi siamo animali,la donna e' la femmina dell'animale...avevte voluto a la parita',no? :)

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

se noi siamo animali,la donna e' la femmina dell'animale...avevte voluto a la parita',no? :)

sì,la donna come scimmia-femmina può essere più debole, ma questo è dato un po' dai condizionamenti di un'educazione repressiva, un po' da una peculiare sensibilità protettiva, istinto materno.

In questi casi, bisogna sfruttare i nostri tratti fallici.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ospite pruillio

sì,la donna come scimmia-femmina può essere più debole, ma questo è dato un po' dai condizionamenti di un'educazione repressiva, un po' da una peculiare sensibilità protettiva, istinto materno.

In questi casi, bisogna sfruttare i nostri tratti fallici.

nel senso,di sfruttare la vostra faccia da c...o? eheh

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

nel senso,di sfruttare la vostra faccia da c...o? eheh

:D:

Niente di personale, immagino :D:

Tu come Uomo di Neanderthal vai benissimo! :rofl:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ospite pruillio

:D:

Niente di personale, immagino :D:

Tu come Uomo di Neanderthal vai benissimo! :rofl:

assolutamente niente di personale...io sono fiero di essere primitivo,qualche idea,e la "clava",faccio faville :Just Kidding:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

assolutamente niente di personale...io sono fiero di essere primitivo,qualche idea,e la "clava",faccio faville :Just Kidding:

Ho capito, la tua primitività è perfettamente integrata nel Sè :Straight Face::D:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ospite pruillio

Ho capito, la tua primitività è perfettamente integrata nel Sè :Straight Face::D:

siamo OT,e poi non ti seguo piu',troppo analitica-filosofica-carismatica..... :) passo e chiudo,al ma' rot i marun stal forum

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao,

dunque questa persona è separata e lui mi disse durante la sera in cui si voleva schiantare contro il muro,mi disse che aveva amato solo due donne in vita sua. La sua ex moglie e me!

Ad ogni modo,io mi auguro che la situazione si sia risolta,perchè l'altro giorno allo spettacolo io gli sono stata a debita distanza. Lui mi fissava come sempre e ho visto che faceva delle foto mentre io parlavo con gli altri membri del mio gruppo. non so se le abbia fatte perchè c'ero io o meno. non voglio giudicare o azzardare un ipotesi. Solo una cosa mi ha infastidito. Dopo lo spettacolo,ho detto davanti a tutti (c'era anche lui) che non restavo a cena,ma andavo via. Lui ha alzato lo sguardo di botto e mi è sembrato nervoso e dispiaciuto.

Per ora non ho intenzione di dirlo al direttore della compagnia,perchè mi auguro che questa spiacevole situazione sia finita,ma se i suoi atteggiamenti ossessivi nei miei confronti dovessero riprendere,prenderò le dovute precauzioni e mi tutelerò.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Anche questo è vero, però non dimentichiamoci che ha iniziato lui e, se per paura di ritorsioni, non mettiamo in atto nessuna difesa (il fatto di informare il loro superiore io lo intendo più come una difesa come il fatto di raccogliere prove e informazioni) allora saremo sempre in balia di questi stalkers.

io li avrei letti come atti d' offesa piu che di difesa rapportandoli alle azioni concrete dello stalker o presunto tale. Naturalmente non voglio sminuire la portata della rottura di palle che il comportamento di un ammiratore indefesso e duro d' orecchi può comportare ma da lì a mettersi a fare i detective e tirare in mezzo anche il lavoro, cosa che peraltro non è detto serva, beh, magari ci sta qualche passaggio intermedio... se non altro per evitarsi lo sbattone di dover dimostrare che quello è uno stalker quando non si è sicuri lo sia. Poi, secondo me, non si tratterebbe di ritorsioni ma di difesa... metti fosse chiamato a dover dare spiegazioni al suo capo per il fatto di essersi invaghito della collega con l' accusa di molestie... insomma. Comunque se smette di mandare i messaggi su fb non è più stalker? Ma, scherzi a parte, com' è che funziona?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.