Vai al contenuto

Pubblicità

Accedi per seguirlo  
Subbuteista

Attività agonistica bimbo contro adulto

Messaggi consigliati

Salve, come forse qualcuno intuirà dal mio nome sono un appassionato di Subbuteo, il gioco da tavolo che i nostalgici degli anni ottanta e dei primi novanta ricorderanno più che bene. Oggi il gioco pur essendo molto meno diffuso è ancora nei negozi e parallelamente si è creato un movimento, il calcio da tavolo, che attorno al Subbuteo ha creato un circuito agonistico sviluppando i materiali, mettendo regole, creando club e tornei in tutta Europa.

Per farsi un'idea di quello che è il Calcio da Tavolo basta guardare questo video:

Fatta questa piccola premessa passo ad esporvi il mio quesito che si riallaccia al titolo della discussione, è giusto che un bambino si confronti a livello agonistico con un adulto? Nel Calcio da Tavolo infatti non è insolito che un bambino di 10 anni si trovi a sfidare un 50enne ed il problema è che quando parlo di agonismo parlo anche di tensione durante gli incontri, urla ed esultanze sfrenate che a mio avviso stonano un po' quando si parla di bambini. Anche in questo caso credo che il modo migliore per spiegarmi sia un video:

Considerate che essendo una riproduzione del calcio i risultati a fine partita sono più o meno gli stessi che troviamo in schedina, un 4-0 è un risultato pesante. Mi è capitato di assistere a partite di adulti che vincono 10-0 contro bambini di 11 anni e questo lo trovo assurdo.

Ci sono anche bambini più portati ed abili che riescono a vincere con gente più grande, ma alla prima sconfitta magari piangono e la prendono male.

Cosa ne pensate? Un bambino può confrontarsi con un adulto o è meglio che questo non accada prima di una determinata età? Io che seguo un gruppo di bambini dagli 8 ai 13 anni tengo molto a questa tematica. Il confrontarsi con gli adulti può avere conseguenze negative per il bambino?

Una volta all'anno si disputano anche i mondiali under12 ed under15 in cui bambini di diverse nazionalità si confrontano solo tra loro, ma l'emulazione degli adulti e la maggiore tensione della manifestazione iridata porta questi piccoli agonisti ad urlare come dei dannati per un gol anche se si tratta del 5-0. E' giusto quindi organizzare manifestazioni internazionali per questa fascia di età? Non sarebbe meglio farglielo vivere solo come un gioco senza troppe pressioni?

p.s. poi c'è anche il caso degli adulti (la cui età arriva anche oltre i 50) che si trovano in difficoltà a giocare con un bambino.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Secondo me non è negativo per un bambino confrontarsi con un adulto, anzi credo che il bambino un po' se lo aspetti di perdere la partita, forse è più dura accettare la sconfitta da parte dell'adulto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Accedi per seguirlo  

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.