Vai al contenuto

Incomprensione e momenti orribili


Lunatica95

Messaggi consigliati

Buon pomeriggio. Sono nuova nel forum. Sono una ragazza di 19 anni.

Ciò che mi ha spinta a cercare un forum su cui poter scrivere riguardo a ciò che mi fa stare male è proprio il fatto che non riesco più a continuare su questa linea d'onda.

Sono anni ormai che non mi sento più libera in questo mondo. Ci sono persone che mi fanno sentire inutile, non accettata e insignificante..mi dicono che nella vita non farò mai nulla e verrò guardata dall'alto da tutte le persone. Le persone di cui parlo sono i miei genitori, maggiormente mia madre.

Mi sento frustrata.. Mi ha detto delle cose bruttissime e non semplicemente una volta.

Mi ha detto che sono peggiore di una vipera, che spargo solo veleno, che sono semplicemente nata da lei ma che di lei non ho nulla.

In tutti questi anni...credo dagli anni della prima adolescenza, quindi a 13 anni, mi sono sentita inappropriata a questa vita; ho immaginato (e tuttora faccio e non con meno frequenza) di essere in un'altra famiglia o comunque di vivere una vita in modo tranquillo, sereno. Purtroppo mia madre tiene molto alle apparenze e per lei non potrei mai pensare di stare in semplici jeans e felpa a bere una tisana rilassante, leggere un libro oppure trovarmi in mezzo alla natura; per lei dovrei vestire solo con pani firmati, fare cose diverse che leggere (anche se non lo dice, in moltissime circostanze a fatto capire proprio questo),tipo pulire...una cosa del genere lo fa quando devo studiare: lei vuole che mi metta a pulire in casa così da togliere tempo al mio studio. Questa cosa mi fa stare malissimo perché ciò che voglio io nella mia vita è studiare e vivere in modo semplice. Ho provato a parlarle, più volte, ma senza successo...ho provato a spiegarle che abbiamo idee diverse, ma per lei non esistono queste cose. Purtroppo lei, come mio padre, ha una idea sbagliata di cosa mettere al primo posto e cosa no. A causa di questa frustrazione ho pensato più volte di dovermi fare del male e l'ho fatto...mi sono graffiata con un coltello (per due volte) sul palmo della mano.

A causa di ciò ho dei tic nervosi, ma che, ho notato, si manifestano quando sto a contatto con la mia famiglia.

Sto vivendo male la mia vita, sono in una condizione di tristezza perpetua e non mi sento per nulla soddisfatta, anzi, penso solo che io sia una nullafacente e che non posso combinare nulla di buono, ma semplicemente distruggere tutto ciò che mi circonda. Ho paura persino di esprimere le mie idee o di fare un qualche cosa perché ho paura delle conseguenze, anche se conseguenze in realtà non ce ne sono. Vorrei poter accendere una candela, oppure un incenso o persino porre nella mia stanza qualche cosa che stimoli la mia creatività, ma non posso farlo. Tutto ciò mi fa stare malissimo e vorrei tanto che questo mio supplizio psicologico finisse!

Grazie mille per aver letto; spero di non avervi annoiati.

Un saluto..

a presto!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 3 weeks later...

Pubblicità


sei maggiorenne, vattene di casa. hai un parente savio= non ti credono? registra quello che dice tua madre...forse la smetterà.

non mollare.

Lorella

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Beh o visto trattamenti molto peggiori da parte di genitori nei confronti dei figli..il tuo non è un caso grave..ogni genitore ha le proprie fissazioni o manie e non sempre sono giuste, quindi sta a noi figli fargli capire che sbagliano e intraprendere la propria strada, infatti a 19 anni mia madre ha detto..non si direbbe più sentire non perché lei non te lo dirà più ma perché devi essere tu a non ascoltarla più perché ormai sei grande e puoi prendere le decisioni da solo e non importa se i tuoi genitori sono concordi o non concordi tu segui la tua strada..al dunque mia madre mi dice non giustifica il fatto che tu non sia capace di prendere una posizione al riguardo, come ho fatto io e come hanno fatto molti altri...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 3 weeks later...

Devi staccare il cordone ombelicale.Tua madre non ha la Verità in mano, fa degli errori come li facciamo tutti.Purtroppo la famiglia del MULINO BIANCO è solo in tv.

Chissà magari anche lei ha avuto una madre così...

Ma fammi capire...se vuoi...quando vieni attaccata come reagisci, cosa fai?

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Buon pomeriggio. Sono nuova nel forum. Sono una ragazza di 19 anni.

Ciò che mi ha spinta a cercare un forum su cui poter scrivere riguardo a ciò che mi fa stare male è proprio il fatto che non riesco più a continuare su questa linea d'onda.

Sono anni ormai che non mi sento più libera in questo mondo. Ci sono persone che mi fanno sentire inutile, non accettata e insignificante..mi dicono che nella vita non farò mai nulla e verrò guardata dall'alto da tutte le persone. Le persone di cui parlo sono i miei genitori, maggiormente mia madre.

Mi sento frustrata.. Mi ha detto delle cose bruttissime e non semplicemente una volta.

Mi ha detto che sono peggiore di una vipera, che spargo solo veleno, che sono semplicemente nata da lei ma che di lei non ho nulla.

In tutti questi anni...credo dagli anni della prima adolescenza, quindi a 13 anni, mi sono sentita inappropriata a questa vita; ho immaginato (e tuttora faccio e non con meno frequenza) di essere in un'altra famiglia o comunque di vivere una vita in modo tranquillo, sereno. Purtroppo mia madre tiene molto alle apparenze e per lei non potrei mai pensare di stare in semplici jeans e felpa a bere una tisana rilassante, leggere un libro oppure trovarmi in mezzo alla natura; per lei dovrei vestire solo con pani firmati, fare cose diverse che leggere (anche se non lo dice, in moltissime circostanze a fatto capire proprio questo),tipo pulire...una cosa del genere lo fa quando devo studiare: lei vuole che mi metta a pulire in casa così da togliere tempo al mio studio. Questa cosa mi fa stare malissimo perché ciò che voglio io nella mia vita è studiare e vivere in modo semplice. Ho provato a parlarle, più volte, ma senza successo...ho provato a spiegarle che abbiamo idee diverse, ma per lei non esistono queste cose. Purtroppo lei, come mio padre, ha una idea sbagliata di cosa mettere al primo posto e cosa no. A causa di questa frustrazione ho pensato più volte di dovermi fare del male e l'ho fatto...mi sono graffiata con un coltello (per due volte) sul palmo della mano.

A causa di ciò ho dei tic nervosi, ma che, ho notato, si manifestano quando sto a contatto con la mia famiglia.

Sto vivendo male la mia vita, sono in una condizione di tristezza perpetua e non mi sento per nulla soddisfatta, anzi, penso solo che io sia una nullafacente e che non posso combinare nulla di buono, ma semplicemente distruggere tutto ciò che mi circonda. Ho paura persino di esprimere le mie idee o di fare un qualche cosa perché ho paura delle conseguenze, anche se conseguenze in realtà non ce ne sono. Vorrei poter accendere una candela, oppure un incenso o persino porre nella mia stanza qualche cosa che stimoli la mia creatività, ma non posso farlo. Tutto ciò mi fa stare malissimo e vorrei tanto che questo mio supplizio psicologico finisse!

Grazie mille per aver letto; spero di non avervi annoiati.

Un saluto..

a presto!

Ho lascia to casa alla tenera eta' di 13-14 anni. Tutti mi davano per spacciato, altri deridevono,altri criticavano e gioivano etc...

Con la tenacia ed idee chiare ho capovolto il mio futuro.

Tutti coloro che mi conoscevano inclusi certi di famiglia quando sono in italia fanno finta di nn conoscermi ,nn salutano

e cambiano marciapiede. Nessuno e' superiore a te e tu nn sentirti superiore ad altri.

La somma ci si nota alla fine nn all'inizio.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.


×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.