Vai al contenuto

Sei favorevole o contrario alla pena di morte?  

61 utenti hanno votato

  1. 1.

    • Favorevole
      8
    • Contrario
      40
    • In base ai casi
      12
    • Non so
      1


Messaggi consigliati

 

Pubblicità


  • Risposte 375
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

allora non mi hai seguito.

rileggi.

io nn voglio andare in giro per ostia con il rischio di vedere le loro sedute, nn voglio salire sul bus e vedere scrici girate, non voglio sentire ai telegiornali di persone uccide e corrotte da loro

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Crescentini,quello che io ho scritto sui pedofili mi sembrava proprio PSICOlogico, nient'affatto SENTENZioso....comunque se il tuo desiderio è che io non legga ciò che scrivi, lo asseconderò.

Concordo con medicineman in tutto e per tutto.Chiara, tu sei di fede cattolica, e hai il diritto di essere rispettata...ma chi ha una fede diversa dalla tua, questo diritto non ce l'ha?

Continuo sull'esempio dei satanisti, che sono bersagli sin troppo facili. E' vero, esistono sette sataniche che per andare avanti ammazzano le persone, bevono il sangue, stuprano vergini e quant'altro. questo persone meritano di essere giudicate e condannate(ma NON a morte)....ma magari anche curate, visto che forse non ci stanno del tutto con la testa.

Ma ci sono moltissime, la maggior parte, sette sataniche che si fanno i loro riti in santa pace, non danno fastidio a nessuno, dicono qualche formula rituale e quant'altro....proprio come fai tu quando vai a messa. e l'esempio di Marco Dimitri portato da Medicineman mi sembra assolutamente confacente. Marco Dimitri è un uomo che crede in una cosa,alla quale pochissimi credono e moltissimo ritengono ripugnante questa credenza....lo vogliamo fare fuori per questo?se non va contro la legge lui ha il sacrosanto diritto di esercitare la sua religione come gli pare.e sì che ci hanno provato ad affibbiargli roba che non aveva commesso....solo perchè è satanista.

Mi dispiace se questa cosa ti sembra blasfema, Chiara, ma non puoi fare fuori qualcuno solo perchè ti da fastidio(e quindi lo stesso dicasi per i tossici).In un mondo libero ognuno predica ciò che preferisce, e non viene nè condannato nè additato nè ucciso se questo da fastidio a qualcuno.

S.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

S. !!!! :D benritrovataa :wink::cry::LOL:

diciamo che io che sono Cattolica, come quelli dell amia stessa/ ed altre religione/i non danneggiamo nessuno... loro portano alla morte....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

io ammazzo per nn far ammazzare.

Ammazzete, oh ! Sapevi che molti pedofili lo sono diventati perché a loro volta hanno subito violenza da piccoli? Per prevenire quello che avrebbero fatto da grandi forse bisognava "ammazzare per non fare ammazzare" e farlo subito... :roll:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

"Crescentini,quello che io ho scritto sui pedofili mi sembrava proprio PSICOlogico, nient'affatto SENTENZioso....comunque se il tuo desiderio è che io non legga ciò che scrivi, lo asseconderò. "

Mi sembra che la tua capacità di fraintendere superi ampiamente quella di intendere (cit. da autorevole autore).

Parlando di sentenza vs analisi clinica o psicologia quale modalità di lettura/percezione della realtà emotiva (ad es. di un pedofilo) non mi riferivo a te, ma a chi scambia una perizia psicologica per un'inquisizione.

In sostanza è l'unica dinamica che non mi sento di criticarti (perché per il resto detesto le tue continue scariche diarroiche), ma tu hai voluto fraintendere anche questo......

Ci sei o ci feci?

Paardon, errata corrige, volevo dire fai.....ma ti venisse in mente che si tratta di circuito proiettivo hai ragione...appena trovo un contenitore adatto non so trattenermi.......

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao dovete mostrarvi per quello che siete

scusate

dovete moderarvi per quello che siete

Una recente ricerca ha stabilito che il Libro delle Regioni La Toscana

è il più venduto

Un'altrea ricerca ancora più recente ha stabilito che il libro più invenduto è :

POPULISMO E IPOCONDRIA

Scusate ma ha suonato alla porta Cappuccetto Rosso... vado ad aprire

Scusate non era Lei era Bertinotti vestito da Profondo Rosso!

Ciao sono un moder-attore : voletevi bene, alessandro fai il bravo ti abbraccio , ti sculetto ed ora a nanna.

S. fai la brava non farti provocare non farti ingiungere al silenzio compi la tua rivalsa e replica con un decreto culturale.ma non era ingiuntivo?

Ed ora baciatevi : vi dichiaro marito e marito

no moglie e marito

anzi pari e patta

dispari

bim bum bam!

Ciao sono il nuovo moder-aitante

è vietato litigare

chi litiga

mangia pasta e fagioli per sette giorni di fila a colazione, a pranzo, a merengas, a accennato, poi verrà rinchiuso in una stanza ermetica

per punizione leggerete tutti i libri di Liala e li imparerete a memori...

L'importante è che non abbiate Paura di Volare

FIRMATO : GINO BORLOTTI IN CANNELLINI 8)

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

allora.

Io ho lavorato in un istituto penale minorile.

Un ragazzo mi disse:

"ma questa non è una punizione!che ci manca quà?Ci fanno mangiare bene,stiamo in compagnia,ci fanno svagare...che ci manca?"

Oltre al fatto che godono di benefici,permessi premio per cui la sc.p..ta non gli viene nemmeno negata.

Incontrai uno che era uscito da poco e gli chiesi:

"che stai facendo ora che sei uscito?

e lui:

"continuo a rubare"

ed io:

"e se ti riprendono?"

lui:"vado di nuovo in galera"

Il carcere non è una soluzione.Serve solo a non far commettere reati nel periodo che si sta dentro.Non è neanche giusto investire tempo,soldi e sforzi umani per il recupero (che poi in molti casi non avviene mai).mi dissero quanto lo stato spende per il mantenimento di ogni detenuto ogni giorno...impressionante e sono soldi che anche noi paghiamo.

Io sono per la pena di morte per i recidivi di reati violenti.

(e magari con asportazione di organi per trapianti,così si rendono utili)

Per i reati pià gravi contro le persone lascerei scegliere alle vittime la punizione.Mi spiego.

Ci sono vittime che desiderano il totale annientamento del reo,perchè non possono soportare che esista ancora.ALtre che invece ritengono la morte del reo un modo per non pagare la pena:"Io sono vivo e continuo a soffrire per quello che mi ha fatto,mentre lui se ne va e non soffrirà".In questo caso,il colpevole rimane in vita ma con una punizione appropriata.

Per altri tipi di reati: multe,carcere ecc...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ringrazio il moder-attore che mi ha condotto sulla retta(-le) via,

mi aspettavo il suo intevento, e sapevo che oltre l'abbraccio c'era la sculacciata che stimola il reflusso....

....scusa, ma oggi posso saltare dopo pranzo la catalana con spruzzata di granelli di fagioli??? :shock:

Scusate suonano alla porta è cenerentola.....vado ad aprire...

scusate non era lei ma ci somigliava era Platinette che vende arbre magique a forma di fagiolo che serve a confondere il moder-aitante....

"Non sono stato io papà nello, è stato l'arbre magique a forma di fagiolo che mi ha venduto platinette spacciandosi per cenerentola!!!"

:evil: Papà nello mica ci ha creduto...e adesso non posso salire sul sellino della bici per un mese!!! 8)

Abbraccio :)

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

saluti alessandro crescentini

faccio del mio meglio

l'approccio scentifico non paga nella cultura della solidarietà emotiva

Scusami ma esiste la solidarietà nello psicoterapeuta?

ho detto nello

ho detto nello

o.k. mi sento meglio

ho pronunciato ciò che sono

ciò che voglio

ecco cosa serve un forum a consolidare le proprie convinzioni

oppure a trovare gli acrobati del comporta-mentalismo

va beh preferisco chi si approccia con metodo scentifico

purtroppo io sono più sol (dore mi fa sol la si do) soggettivo

Comunque per autogenerare non creo circoli viziosi di solidarietà truce.

Ciao.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

"saluti alessandro crescentini"

Saluti

"faccio del mio meglio"

Anche io ci provo

"l'approccio scentifico non paga nella cultura della solidarietà emotiva"

Non direi, sono due fattori intercorrelantesi: la solidarietà come contributo o come complicità? Ecco l'apporto dello strumento scientifico....serve ad aiutare/aiutarsi....

"Scusami ma esiste la solidarietà nello psicoterapeuta?"

Solidarietà intesa come sospensione del giudizio, esiste eccome; purtroppo esiste anche quella della complicità e son guai.....

"ecco cosa serve un forum a consolidare le proprie convinzioni

oppure a trovare gli acrobati del comporta-mentalismo"

Oppure a ragionare ed esperire uno spazio culturale......

"va beh preferisco chi si approccia con metodo scentifico

purtroppo io sono più sol (dore mi fa sol la si do) soggettivo"

Io preferisco chi non aggredisce gratuitamente...

"Comunque per autogenerare non creo circoli viziosi di solidarietà truce."

Niente solidarietà truce; ma esprimo simpatia nei tuoi confronti, una sorta di affettività ad intuito, embé?

"Ciao."

Ciao!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Il discorso sulla pena di morte è già una cosa che bisogna affrontare facendosi forza...almeno qualcuno ne ha bisogno.perchè sentir dire, o veder scritto che qualcuno è favorevole alla pena di morte provoca in alcuni una ferita profonda, o va a stuzzicare ferite preesistenti...e ogni volta fa male.

è questo che fa male. e non le critiche più o meno velenose o merdose, non le accuse di fantasiosi reati ControChissàChè. e nemmeno tanto le incomprensioni.

no.

a me fa male vedere che in tutte le pagine di questa discussione alcuni hanno scatenato la propria fantasia in modi inquietanti, parlando di torture varie, suicidi volontari, esportazioni di organi.

non posso intervenire su questo da moderatore. non posso impedire a nessuno di scatenare così macabre fantasie.non posso censurare interventi che urtano fortemente la mia sensibilità,dato che è la mia personale, non una sensibilità generalizzata.

e nemmeno vorrei far tutto ciò,se potessi.

ma non so fino a che punto voglio sottopormi quasi quotidianamente a leggere cose che mi fanno davvero male, che mi fanno vacillare, che minano in modo terribile la fiducia che ho nel genere umano.

e non posso più scrivere,dato che questo non l'ha considerato nessuno, che i carnefici sono esseri umani esattamente quanto le loro vittime.

chissà,forse sono io che ho torto.

se questa discussione dovesse rimanere senza moderatore, Alessandro pensaci tu.

se ce la faccio vado avanti.modero. e poi vomito.forse.

S.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Per S. : comprendo ma, ma,

Ma la libertà d'opinione?

no?

anche io vomiterei quotidianamente però sto attento a quello che mangio e a quello che voglio.

Si è vero è brutto sentire che il leso diventa assassino a sua volta su questo non posso che esprimere la mia solidarietà a S.

ma una società che diventa dei più forti i più deboli cosa devono fare?

avere un approccio sempre di perdono e di compassionevolezza.........?

io non pongo limiti al mio istinto potenziale, lo riterrei un sopruso intellettuale

MI LIMITO A DIRE CHE LA DEMARCAZIONE TRA RAGIONE E ISTINTO NON E' SEMPRE COSI' OVVIA E CONSEGUENZIALE.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

vorrei fare un distinguo.

C'è chi odia la violenza (io sono un o dei primi) ma odia allo stesso modo mettendo sullo stesso piano azione e reazione.

Io condanno l'azione violenta,quella che viene per prima contro qualcuno che non ha nessuna colpa.

La REAZIONE a questo primo atto non è da giudicare male.E' un diritto,che definirei quasi "DIVINO",Dio stesso nella Bibbia dice "Io sono vendicativo" e di fatti si vendica e punisce chi gli fa torto.

x S.,mi pare che tu sia una donna ed è normale che una donna sia più clemente degli uomini,fino a che il male visto in tv fatto ad altri non bussa alla nostra porta e porta l'orrore nella nostra vita...

Io vivo a NApoli,hai sentito recentemente di un giovane che ha rapinato una donna e poi l'ha trascinata in un angolo della piazza e l'ha violentata?Ora è stato preso.In quanto minorenne farà pochi anni di carcere in cambio di una vita che forse ha sconvolto... tu sei donna e forse puoi capire anche meglio di me quanto un episodio del genere possa distruggere una vita...e cosa dai a chi ha compiuto questo?qualche annetto di carcere che lui si fa "fischiando e cantando"?Queste ultime non sono parole mie,ma di un detenuto minorenne che rideva della sua pena.

Dimmi,tu cosa daresti a questo essere?un buffetto sulle guance?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

desiderare la morte di un'altra persona è un'istinto presente in ognuno di noi; in moltissimi tale istinto è molto forte, ancorchè represso.

la pena di morte ha l'unico scopo di "sublimare" tale istinto, senza pagare le conseguenze dirette cui si andrebbe incontro se si commettesse personalmente un omicidio.

non si spiega diversamente l'ampia diffusione della pena capitale.

siamo ancora a quello che succedeva negli anfiteatri romani col pollice verso...

non bisogna rimuovere i nostri istinti, bisogna affrontarli e nel caso che discutiamo, cercare di trovare un sistema per utilizzare diversamente e positivamente la nostra distruttività...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Il discorso sulla pena di morte è già una cosa che bisogna affrontare facendosi forza...almeno qualcuno ne ha bisogno.perchè sentir dire' date=' o veder scritto che qualcuno è favorevole alla pena di morte provoca in alcuni una ferita profonda, o va a stuzzicare ferite preesistenti...e ogni volta fa male.

è questo che fa male. e non le critiche più o meno velenose o merdose, non le accuse di fantasiosi reati ControChissàChè. e nemmeno tanto le incomprensioni.

no.

a me fa male vedere che in tutte le pagine di questa discussione alcuni hanno scatenato la propria fantasia in modi inquietanti, parlando di torture varie, suicidi volontari, esportazioni di organi.

non posso intervenire su questo da moderatore. non posso impedire a nessuno di scatenare così macabre fantasie.non posso censurare interventi che urtano fortemente la mia sensibilità,dato che è la mia personale, non una sensibilità generalizzata.

e nemmeno vorrei far tutto ciò,se potessi.

ma non so fino a che punto voglio sottopormi quasi quotidianamente a leggere cose che mi fanno davvero male, che mi fanno vacillare, che minano in modo terribile la fiducia che ho nel genere umano.

e non posso più scrivere,dato che questo non l'ha considerato nessuno, che i carnefici sono esseri umani esattamente quanto le loro vittime.

chissà,forse sono io che ho torto.

se questa discussione dovesse rimanere senza moderatore, Alessandro pensaci tu.

se ce la faccio vado avanti.modero. e poi vomito.forse.

S.[/color']

Contaci.

Un forte abbraccio.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

xNello: mi trovi d'accordo con te,sulle considerazioni che hai fatto.e sono anche d'accordo con quanto scrive Aiublu,anche se non lo sono con le conclusioni:non penso che la pena di morte sia una sublimazione dell'istinto ad uccidere che c'è in tutti noi.penso che sia una scappatoia. farci i conti onestamente non significa affibbiare allo stato la barbarie di ammazzare un essere umano....magari arrovellandosi per trovare metodi "indolore". significa farci i conti, e scegliere ogni giorno di non fare qualcosa che invece potremmo fare.questa è la mia opinione.

il mio era uno sfogo sincero e accorato, Nello,la libertà d'opinione non la contesto.nemmeno la mia. e la mia opinione era semplicemente che quello che leggevo mi stava facendo del male in profondità. ognuno può fare ciò che vuole con questa informazione.

xSigi: il fatto che io sia una donna non mi rende nè più sensibile nè più buona nè meno aggressiva di un uomo. sono capacissima di fare del male, e anche di essere violenta. ma ciò esula da un pensiero che è molto più ampio, molto più sociale, molto più politico.non giustifico la violenza nè come azione nè come reazione. e posso dirti che se io(o qualcuno a me caro)dovesse provare la terribile esperienza dello stupro, vorrei tutto il male possibile per la persona che l'ha commesso, ma se lo voglio io, singola persona, è un conto. se delego lo stato a farlo per me è tutto un altro conto.ed è questo che contesto.

Grazie a tutti quelli che hanno *preso in cura* questo mio disagio,comunque.

S.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Vorrei essere stuprato da un branco di donne indemoniate

Siiii

Siiiioooooooo Si ioooooooooo

punitemi, picchiatemi,

approffittatene donne

di Venerdì si mangia il Merluzzo no? e allora.

CIAO SONO UGO DALLE VETTE MIO PAPA' E' SCESO DI GRADO ORA USA SOLO LA CARTA DA CESSO E IO BATTO AL COMPUTER

Ma si capisce che sono il figlio o no?

CIA SALUTI DA CIRO

CHE SE LA GODE

E SE LA RIDE

(si sa è uno stolto!) Anzi Un Tolstoi

DR. VADA VIA I CIAPP (noto criminologo della scorengia)

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Si parla di vomito, di sfoghi...a nessuno viene in mente che il vomito sia un riflesso di evitamento? E COSA SEGNALA IL VOMITO AD UNA PERSONA CON CONOSCENZE DI PSICOLOGIA MENTRE COMUNICA CON CHI MANIFESTA FANTASIE SADICHE DI TORTURA?

Ancora la confusione....tra un gruppo di lavoro e uno pseudogruppo di matrice numinosa.....non sarebbe forse il caso di concentrarsi sul perché la pena di morte tocca certe corde e fa scattare impetuosi sentimenti distruttivi?

Insomma, la veste clinica viene abbandonata a favore di che? S. si proclama come colei che non viene come psicologa né riesce a fungere da moderatore, e la domanda è: ma come mai non abbandona né l'uno né l'altro ruolo, visto che qui si sfoga piuttosto che fruire adeguatamente e professionalmente né l'uno o l'altro?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Un chairman o moderatore non distribuisce vettorialità di forze sbilanciate tramite: sfoghi, attacchi gratuiti, violenze piscologiche, pena, pene e quant'altro.....dinamiche che dovrebbero far riflettere, visto che stiamo trattando di antropologia...e qui concludo perché potrei durare per tutta la vita, non sopporto i cavalli di troia.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Si parla di vomito, di sfoghi...a nessuno viene in mente che il vomito sia un riflesso di evitamento? E COSA SEGNALA IL VOMITO AD UNA PERSONA CON CONOSCENZE DI PSICOLOGIA MENTRE COMUNICA CON CHI MANIFESTA FANTASIE SADICHE DI TORTURA?

Ancora la confusione....tra un gruppo di lavoro e uno pseudogruppo di matrice numinosa.....non sarebbe forse il caso di concentrarsi sul perché la pena di morte tocca certe corde e fa scattare impetuosi sentimenti distruttivi?

Insomma, la veste clinica viene abbandonata a favore di che? S. si proclama come colei che non viene come psicologa né riesce a fungere da moderatore, e la domanda è: ma come mai non abbandona né l'uno né l'altro ruolo, visto che qui si sfoga piuttosto che fruire adeguatamente e professionalmente né l'uno o l'altro?

Caro Crescentini,

sono moderatore da 1 anno in servizio qui in psiconline e personalmente ritengo S. un ottima sessuologa e moderatrice, oltre a provare per lei una grande stima.

In oltre, ritengo la sua presenza nei forum indispensabile.

Ti chiedo di essere più cortese, almeno con una donna, che merita grande rispetto e stima da tutti noi.

Un saluto, Alessandro Martinelli.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

"Caro Crescentini,

sono moderatore da 1 anno in servizio qui in psiconline e personalmente ritengo S. un ottima sessuologa e moderatrice, oltre a provare per lei una grande stima.

In oltre, ritengo la sua presenza nei forum indispensabile.

Ti chiedo di essere più cortese, almeno con una donna, che merita grande rispetto e stima da tutti noi."

Caro Martinelli,

se essere moderatore significa nell'ordine:

-dispensare abbracci calorosi

-offendere le persone-urinare sul forum qua e là

-scambiare il forum per il treno dei desideri o all'uopo per lo scarico del water

credo vivamente che pure tu, come la sovracitata, faresti meglio a rivedere le condizioni basilari dell'essere moderatore.

Riguardo al fatto che S. sia sessuologa me ne frego, tra l'altro detto tra noi i sessuologi senza un modello terapeutico rigoroso alle spalle sono come la peste; parlo in generale e non faccio riferimento al caso specifico. Come moderatrice è scarsissima quanto te, nel senso che moderate solo ciò che appartiene ai vostri angusti spazi mentali, ovvero nello specifico ne ho le prove: tra una vomitata e l'altra S. offende gratuitamente come un'INIEZIONE LETALE e poi si autorichiama, e tu Martinelli non intervieni, altrimenti invece di abbracciare il mondo intero saresti intervenuto PROFESSIONALMENTE laddove l'agnello mi ha attaccato gratuitamente; e invece intervieni ora a sproposito e per difendere la vera provocatrice.

Il fatto che provi stima per lei chi te tocca, anzi mi sembra una giusta conseguenza di certe modalità dell'esistere.

Il fatto che sia una donna e dunque merita rispetto appartiene ad una dimensione mentale lievemente bislacca e sfasata tipica del più becero maschilismo da macello.

Infine impara: che la stima è qualcosa che si guadagna, non con l'urinata né con l'abbraccio, ma con l'umiltà. Io non sono umile, ma non sono nemmeno un velenoso strumento fiabesco o una serpe in seno; o queste sono le caratteristiche che servono per fare il moderatore?

Dunque imparate a lavorare con più rigore, allora avrete tutto il mio rispetto e la mia stima, altrimenti da me continuerete a ricevere ciò che meritate e che, in sostanza, mi chiedete. E' chiaro?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Grazie Ale, perchè come sempre prendi le mie parti.grazie per la stima, per tutto.

ma penso che mi attirerò attacchi ancora più pesanti da colui che preferirebbe ignorarmi. io svolgo la professione di psicologa con delle persone davanti,e basta. farlo davanti ad un monitor mi parrebbe un abuso, oltre che una perdita di tempo. è forse proprio perchè non porto il camice che mi riesce facile uscire da questo *ruolo*.togliersi un camice, quando questo diventa un modo d'essere deve risultare alquanto complicato.l'elasticità della Persona(nel senso junghiano del termine)è un fattore fondamentale di salute, e consiste nel saper assumere ruoli diversi a seconda delle circostanze, senza mai tradire la propria essenza profonda.

ad avercela tutti.....

questo è un forum in cui si parla di attualità, e quindi di società e di politica, e a mio parere il modo giusto per farlo è politico, appunto.posso arrovellarmi il cervello quanto mi pare sull'istinto all'omicidio, ma esprimere il mio punto di vista è ben altro. e in quanto utente, oltrechè moderatore, sono nel pieno diritto di esprimere il mio disagio rispetto ad alcuni contenuti, o al modo in cui essi vengono trattati,senza dover subire una sorta di psicanalisi da circolo bocciofilo sul mio desiderio di vomitare. vomito per schifo, vomito per rifiuto. è molto semplice e non c'è bisogno che tu vada a ripassare Freud o Kandel o chi per loro, per capirlo.

certo, viene da chiedersi perchè t'interessi.

crescentini, tu hai un modo di pensare, di agire, di lavorare, di vedere il mondo.

io ne ho un altro.

il tuo può piacermi o non piacermi ma non cerco nè di cambiarlo nè di deleggitimarlo.

ti pregherei, se ci riesci, di fare lo stesso.

se non ci riesci, procediamo tranquillamente e pacificamente su due rette parallele.sono sicura che in questo forum ci siano molti intereventi più interessanti e più confacenti alla tua mentalità dei miei.

S.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

abbi un atteggiamento più attinente al tuo ruolo all'interno del forum

mi pare di aver capito che non conosci i referenti che deve avere un amministratore/admin/moderatrice appunto per questo non vedo perchè il giudizio.

S. non ha attaccato e offeso nessuno, è una donna intelligente con laurea e un lavoro non facile...

se hai un giudizio sugli attinenti del suo lavoro non mettere in mezzo S., visto che dal suo lavoro sei passato alla generalità

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.




×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.