Vai al contenuto
  • Pubblicità

Accedi per seguirlo  

Messaggi consigliati

oooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Ciao, penso di aver capito il tuo problema, i figli si fanno in due, quindi dovreste volerlo entrambi e nello stesso momento. .ora il fatto che lui sia pronto da cinque anni, non implica che tu lo sia..ma il punto è hai idea più o meno di quando dovresti essere pronta, probabilmente no, a questo punto, come si dovrebbe agire?? E se non lo sarai mai?? Secondo te cosa dovrebbe fare lui, aspettare e basta?? Non è una critica ti capisco e capisco che la gravidanza la fate voi e non noi..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

Ciao, penso di aver capito il tuo problema, i figli si fanno in due, quindi dovreste volerlo entrambi e nello stesso momento. .ora il fatto che lui sia pronto da cinque anni, non implica che tu lo sia..ma il punto è hai idea più o meno di quando dovresti essere pronta, probabilmente no, a questo punto, come si dovrebbe agire?? E se non lo sarai mai?? Secondo te cosa dovrebbe fare lui, aspettare e basta?? Non è una critica ti capisco e capisco che la gravidanza la fate voi e non noi..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 
 

Brava hai capito cosa intendevo, supponiamo lui lo voglia ed è importante per lui, come hai detto tu dovrebbe o lasciarti o stare con te, inquanto giustamente la decisione è sua, secondo me lui più che date sta cercando di capire se tu lo voglia e penso questo sia giusto che lo debba sapere non importa quando ma se si o no è giusto che lo sappia, perché come hai detto tu essendo suo il problema deve decidere lui se stare con te o trovare altra strada, ora non ti dico che devi decidere se farlo ora subito, ma dovresti far chiarezza dentro te e informare il tizio delle tue decisioni..l'importante che non confondi non poterlo fare dal poterlo fare ma scegliere di non farlo..non è la stessa cosa..fortunatamente voi avete una scelta altri sfortunatamente no..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ricorda che la tua indecisione non permette neanche a lui di prendere una scelta..quindi il problema qui non è che è suo o tuo e che lo stai lasciando appeso com ma, forse è non so..non potrà rimanere 20 appeso, prima o poi dovrai dirgli o si o no..avete una certa età, secondo me dovresti cominciare a dargli delle risposte, se la tua decisione sarà no, non ci fa niente come detto da te la gravidanza la fate voi donne, ma la correttezza è correttezza..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

Non ti devi giustificare perché forse non vuoi un figlio è una tua scelta legittima. .qui si parlava di correttezza nei confronti dell'altro partner, visto che dici che lo hai avvertito che forse non ne vorrai mai fare, ora la scelta su cosa fare spetta a lui, dal mio punto di vista tu ti sei comportata correttamente ciòe quello che era giusto fare, lo hai fatto, ora spetta a lui decidere..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Il corpo e' tuo percio ' anche la decisione di avere prole. Pero ' metti in discussione la serenita ' famigliare

e metti a rischio anche il tuo matrimonio.

Ma hai paura di concepire?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

il figlio è una conseguenza di un rapporto d'amore empatico-simbiotico con una persona perfettamente complementare come i tasselli di un puzzle che si costruisce giorno per giorno:non deve essere un ricatto,ultimatum,condizione,mezzo x continuare la relazione. e' alquanto singolare che sia lui a volerlo:solitamente è la donna a spingere l'uomo.cmq è una scelta importante che va fatta insieme in piena autonomia,armonia ed unità!grazie x aver condiviso con noi il tuo problema e tanti auguri!

rufuge

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Il corpo e' tuo percio ' anche la decisione di avere prole. Pero ' metti in discussione la serenita ' famigliare

e metti a rischio anche il tuo matrimonio.

Ma hai paura di concepire?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

il figlio è una conseguenza di un rapporto d'amore empatico-simbiotico con una persona perfettamente complementare come i tasselli di un puzzle che si costruisce giorno per giorno:non deve essere un ricatto,ultimatum,condizione,mezzo x continuare la relazione. e' alquanto singolare che sia lui a volerlo:solitamente è la donna a spingere l'uomo.cmq è una scelta importante che va fatta insieme in piena autonomia,armonia ed unità!grazie x aver condiviso con noi il tuo problema e tanti auguri!rufuge

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

I figli sono una scelta non un obbligo, pultroppo si fa in due e quindi la scelta di volerlo deve essere di entrambi, quando uno dei due non lo vuole non importa chi se maschio o femmina, è giusto informare il partner che lo vuole, che anch'esso non è un extraterrestre se lo vuole, i figli vengono fatti per amor proprio oggi, vengono programmati..non è più un semplice seguire gli istinti..ormai non è la natura con i suoi istinti ad indurre la decisione, la decisione è nostra e vale sia se si vuole sia se non si vuole..entrambi sono perfettamente giustificate inquanto come detto è una decisione, l'importante come detto sopra visto che la decisione è di entrambi, di informare il partner del fatto che non lo si vuole, per il resto sbagliano se ti fanno sentire in colpa o strana..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

risposta a tatongola:quello che hai citato è soltanto uno dei tanti pesanti condizionamenti che ha subito e subisce ancora la donna nel nostro paese.ti sei mai chiesta perché?.a tal proposito ho scritto il manifesto di liberazione della donna e un saggio sul femminicidio,ancor oggi purtroppo quotidianamente nelle cronache.sono ormai più che convinto che il maschio al potere da sempre,salvo rare eccezioni,non ha mai valorizzato,rispettato e amato le donne come meritano di esserlo dilapidando un patrimonio umano,educativo,culturale,creativo e geniale quale è l'universo femminile!grazie x aver aperto questa discussione:aspettiamo altri pareri!

rufuge

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Basta con questo femminicidio, sono morti molti più uomini in passato che donne e non è vero che erano vittime, erano soltanto inserite in un contesto molto più adatto a loro, oltre ad essere più sicuro, quello familiare..non capite che è soltanto una propaganda politica creata appositamente, non per favorire le donne ma per destabilizzare da quello che era il loro compito, per sgretolare le famiglie e metterci l'uno contro l'altro, pensi che una propaganda in cui manifestano il fatto che le abbiamo sottomesse, serva ad unire, ma davvero non capite cosa c'è sotto, non vi vedete più televisioni, che fanno male oggi..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Non esiste uomo più intelligente o donna più intelligente, non esiste uomo più capace o donna più capace, abbiamo visto che entrambi sanno fare tutto...Ma il punto non è questo, l'unica differenza in realtà sta nella diversità di ruoli stabiliti dalla natura..ruolo che i media, hanno voluto destabilizzare mettendoci l'uno contro l'altro in competizione su tutti i ruoli, l'ora hanno voluto la competizione e noi li stiamo assecondando, uomo e donna non sono in competizione, in realtà sono stati creati per ruoli diversi che uniscono invece, l'uno coperta l'altro, ma si parla di ruoli non di filosofia..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Ho sempre detto che nel passato non è vero che è stato l'uomo a stabilire i ruoli, ma le persone si sono adattate alle diversità di ruoli dati dalla natura non per capacità e incapacità, ma semplicemente perché è così che funziona in natura..la società non aveva in realtà bisogno di donne che guidassero autobus, indifferentemente da se ne erano capaci o meno, come non aveva bisogno di donne in Fabrica. .sono state tutte manovre economiche appoggiate dall'opinione publicano per scopi di lucro, con i medio ci mettevano l'uno contro l'altro dicendogli che erano sottomesse, schiavizzate, per poi schiavizzarli loro..mi potete accusa di maschilismo, ma in realtà le sto difendendo, dalla vera sottomissione, noi uomini siamo stati sottomessi per anni e anni e anni, con guerre dove dovevamo arruolarsi per forza, lavori nei campi interminabili, questo lo facevamo per voi per farvi avere una casa, un tetto, del cibo, non è vero che vi sottomette amo, ora che zappare pure voi vi sentite libere?? Siete sicure i dati parlano chiaro, la depressione femminile è aumentata del 45%, ma la cosa più preoccupante e che da 10 anni il tasso di mortalità femminile non è aumentato affatto, 30 anni fa la vita media della donna era 80 anni e oggi ancora è 80 anni, e stata sempre in aumento nelle donne. .tranne negli ultimi 30 anni...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Lo stato dovrebbe garantire uno stipendio da casalinga, per dar loro una specie di indipendenza economica, da applicare in hobby e creatività, di cui le donne ne sono ben fornite, ma non deve essere un lavoro..il loro lavoro o ruolo è la famiglia e la sua stabilità. .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Accedi per seguirlo  

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.