Vai al contenuto

Pubblicità

angelo crucitti

vediamo se sono pazzo..

Recommended Posts

Mi sembra chiaro che sono l'unico a pensare che devono esistere entrambi, ho delle domande per voi..

1) Se avreste la possibilità di decidere di non far morire nessuno lo fareste?? Se si dovete scrivere quali sarebbero le conseguenze..

2)Secondo voi l'assecondare il bene o il proprio modo di essere di ognuno, porta di conseguenza, il non benessere di ognuno?? Se pensate di no, scrivete il perché. .

3) Secondo voi la libertà di uno non è direttamente proporzionale alla privatizzazione di un altro e quindi porta alla non libertà??

Vi farò capire l'importanza dell'esistenza del bene e del male e come la libertà di ognuno porta di conseguenza la non libertà di tutti..

Vi farò capire l'importanza di stabilire il concetto di normale per avere una base e del perché non può essere considerato tutto normale..

Vi farò capire l'importanza della non liberta ma della privatizzazione di ognuno di noi, ognuno si deve privare di qualcosa, per il bene comune..

Vi farò capire il perché il detto ognuno dovrebbe vivere come meglio crede è sbagliato..

Vi farò capire l'importanza delle regole sia morali che di legislatura..

Vi farò capire perché non potrà e non deve esistere un eden dove ognuno fa ciò che lo fa stare meglio..

Vi farò capire perché ho sempre detto che la vita non è un parco giochi, ma solo forse regole e leggi..dove il benessere del singolo non conta niente e non deve contare niente..

Vi farò capire che è stato ciò che consideriamo il male a farci andare avanti e non il bene..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


Le persone devono morire, le persone devono sottostare a regole, le persone devono privarsi, le persone devono capire il Noi e non il Io e che le conseguenze del Noi sono più importanti dell'Io personale e che non possono coesistere entrambi, perché uno vanifica l'altro, le persone si devono sacrificare per il bene comune, le persone devono sottomettersi alle regole, le persone devono continuare a sognare un paradiso dopo la morte e non in terra..abbiamo bisogno del fuoco di Satana e dell'acqua santa di Dio, non solo dell'acqua..

Le persone devono capire che la terra non è fatta di sentimentalismi, ma di regole e basta..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la vera libertà è quella interiore ma per conquistarla dobbiamo identificare, combattere e vincere i nostri carcerieri,schiavisti,demoni travestiti da angeli,lupi vestiti da agnelli,paure ataviche inconscie ereditate dai nostri avi che come tare genetiche hanno lasciato un marchio a fuoco nella nostra psiche,geni,dna nonché nell'inconscio collettivo di junghiana memoria. E' come doversi liberare da una camicia di forza,maglie metalliche catenate,anelli d'acciaio lucchettati(come hulk o houdinì):la chiave x far saltare tutto ciò è dentro di noi nascosta,sommersa da strati di educazione/cultura di potere il cui unico scopo è formare,creare burattini/automi facilmente orientabili/manipolabili come branchi di sardine in balia delle correnti!grazie x aver iniziato questa discussione!

rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Magari devono scomparire anche i batteri che ci fanno ammalare..sono cattivi, eliminiamoli..cmq vorrei che rispondete alle domande che ho posto..solo refuge risponde, che mi fa piacere, ma vorrei sentire il parere di tanti..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cmq io metterei un sacco di persone in un isola, dove non ci sono regole e leggi e privazioni, dove ognuno può seguire il proprio Io interiore..mentre ne mettiamo degli altri in un altra isola dove ci sono leggi regole e leggi comuni in cui tutti si devono privare di qualcosa per il bene comune..il mio parere è che nella prima isola dopo neanche due mesi le persone si scanner ebbero tra di loro nella seconda vivrei ero non benissimo in quanto si privano ma per tanto tempo. ..cmq rispondete alle mie domande..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

l'allegoria delle due isole mi piace:ma sono sempre miraggi,è l'isola che non c'è,nutrimento per fantasia e immaginazione.la realtà è ben diversa purtroppo:leggi e regole che dobbiamo subire che minano la nostra creatività e genialità innata in metrolpoli cementificate e alienanti! in queste discussioni rimaniamo sempre io e te:mi piacerebbe coinvolgere altri,magari klax;vi aspettiamo!

rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi farò capire che è stato ciò che consideriamo il male a farci andare avanti e non il bene..

...o magari la ricerca del bene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cmq io metterei un sacco di persone in un isola

spiacente...quel reality l'hanno già inventato...se vuoi avere successo cambia format :icon_mrgreen:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi farò capire l'importanza delle regole sia morali che di legislatura..

Poi lo sai che io non credo nell'ex ma nel l'equilibrio tra bene e male, tra leggi e l'evaderle, sono con Pertini il quale sosteneva che le leggi sono fatte per essere evase e che l'elasticità é il sale indispensabile, quindi se la dovrebbe avere lo stato l'elasticità perché non la dovrebbero avere i cittadini. .

Quindi è bene che ci siano le leggi così che la gente possa evaderle? :icon_rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sì ma chi ha promulgato leggi e regole della civile(?) convivenza?la massima di tristan Bernard la conoscevo in questa versione:più conosco gli umani e più amo gli animali!

rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rufuge, non mi intendo molto di storia del diritto...solo noto questa contraddizione nelle parole di Angelo, magari quando ha tempo ne riparlerà...

La massima di Bernard l'ho impostata come firma quindi comparirà in ogni mio post anche se non c'azzecca nulla :) io l'ho trovata scritta così ma anche nell'altro modo il senso è più o meno quello...vedi noi umani ci vantiamo di avere l'intelligenza a differenza degli animali ma tu hai mai visto un leone stuprare una gazzella?

Quello che abbiamo di diverso dagli animali è la cattiveria...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho visto persone venerare alcune specie animali che non gli torcerebbero un capello e vantarsi di ciò mentre mangiavano una bistecca..mi sa che nel mondo non vediamo le stesse cose..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho visto anche animali stuprare altri animali indifesi..devo continuare..ripeto il male o ciò che noi co si derivano male fa parte della vita della natura..e ci deve essere..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Noi siamo l'unica specie che seguiamo i nostri istinti però ci mettiamo un po di criterio mascherato da egoismo..cmq se pensate che all'infuori di noi ci sia solo amore non è così. .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dai arriviamo a questo dunque il problema èche noi facciamo del male anche a noi stessi come specie...ci dovremmo sparare da solii senza aspettare che lo facciano altri... Ma davvero non capite quanto facciamo schifo mentre innalziamo il nome del bene e dell'amore...e parlo di ognuno di noi nessuno escluso..evitiamo almeno di essere ipocriti e ammettiamo ciò che siamo che facciamo prima..chiunque mangia carne o pesce che si cacci il cane e che faccia meno l'ipocrisia o il fautore del bene..io sono solo sincero..non sono satana..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vedo solo ipocrisia ma la vedo soprattutto in coloro che osannano il bene e non sanno neanche cosa sia e che dicono che il male deve scomparire utilizzando la parola bene e amore a proprio piacimento..io almeno sono onesto e dico ci devono essere entrambi..non sono un santo e nemmeno satana sono un umile persona che accetto la natura per ciò che è non per come sogno nel mio paese dell'Eden. .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

intanto consiglio a entrambi di leggere "anatomia della distruttività umana" di erich Fromm e "se questo è un uomo" di primo levi. gli animali uccidono x istinto,x fame,x difendersi:l'uomo per il gusto,piacere,istinto distruttivo,x infliggere preterintenzionalmente,sadicamente dolore,sofferenza ad uno o più dei suoi simili e non solo. è qui,in questo lato diabolicamente perverso della sua natura che dobbiamo intervenire per evitare il peggio.grazie x aver portato avanti la discussione:almeno qui siamo in tre!

rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'ho letto..giusto l'animale lo fa per istinto ecco perché non giustifico l'uomo soprattutto quando presuntuosamente, stabilisce cosa è bene e cosa è male e nel farlo non riesce a capire che quando nomina bene nomina egoismo ed egocentrismo, l'uomo intende il bene sempre in relazione al proprio Io..e il fatto che le persone non lo capiscano mi turba...vivere di più non è un bene comune in natura è un bene nostro come tutto il resto che consideriamo bene ecco perché o sempre detto che debbono esistere entrambi perché noi non possiamo e non ne abbiamo la capacità di stabilire cosa è bene e cosa è male..ma la colpa soprattutto è della religione che ha creato in noi preconcetti che vanno avanti da anni e secoli..ma piano piano capiranno le persone hanno solo bisogno di tempo..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Per poter inserire un commento devi far parte della Comunità.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.