Vai al contenuto

Pubblicità

Megadave

Suicidio imminente

Recommended Posts

Pubblicità


Dunque, in breve (dico così, ma so già che sarò chilometrico)...


Come già detto con voi, si viaggia su due binari paralleli..


Uno è quello "avvocatizio": purtroppo se mi ha chiesto la separazione, non posso mica bombardare il tribunale... allora l'unica soluzione per non farsi aggredire è proporre una soluzione consensuale... questa cosa mi fa inorridire... fare le valigie come un deportato... e meno male che posso andare da mio padre... Dovrò sradicarmi da casa mia, dalle mie mille piccole cose, la mia libreria, il paesaggio che vedevo ogni mattina dalla finestra, il mio cinema in casa, i miei alberi in giardino a cui dedicavo una parte delle mie attenzioni, MA SOPRATTUTTO mi mancherà il piacere di svegliare la mattina le mie figlie con un bacio... soprattutto la piccola che apre SEMPRE gli occhi insieme ad un sorriso e mi dava una carica inaudita... Ovviamente ci sarà uno schema di condizioni "standard", che però si spera siano occasionalmente alleggerite dalla "bontà" (vabbè...) di mia moglie... ad esempio mi si contorcono le budella al pensiero che possono pernottare da me (sempre secondo gli "standard", che schifo) solo una volta ogni due settimane...

Naturalmente proporrò due condizioni, visto che non ho agito penalmente per la questione dell'abbandono di casa: le figlie alla vigilia della ripresa scolastica dovranno tornare a casa loro, altrimenti sarebbe complicato gestirle poichè lei alle 7:30 deve uscire per il suo lavoro, e - importante - sono nel mezzo dei lavori per l'avvio del nuovo negozio, ho bisogno di tempo e calma, sarebbe da pazzi mettermi contemporaneamente a fare viaggi per traslocare, comunque da mio padre devo organizzarmi... insomma prima di un mese, mese e mezzo NON POSSO sbaraccare. Poi ci sono le questioni economiche, ma non mi va di parlarne, ci aggiusteremo...

Una notazione tecnica: gli ha mandato un fax in mia presenza, con cui chiedeva di concordare un incontro ma al contempo metteva per iscritto tutti gli abusi che di fatto ho subito e sto subendo.


L'altro binario di cui parlavo è quello relativo al nostro rapporto...

Il mio avvocato ha detto alla collega che è meravigliato, stupito di una situazione simile, giacchè mi conosce da decenni, sono una persona specchiata (si dice ancora?), tranquilla, non violenta, che non le ha mai negato alcuna libertà... E che da lei non si sarebbe mai aspettato un atteggiamento simile..

Beh, non ci crederete, ha detto lo stesso anche la collega, pur conoscendoci da poco, e cioè che gli sembra una situazione anomala, che parlando sia con la cliente che con me ha percepito la stessa identica cosa!

Si è addirittura sbilanciata sull'augurarsi che superata questa fase di "rigetto" ci sia da parte della sua cliente e anche mia la volontà di rivolgerci ad un mediatore!

Il mio avvocato, che è comunque esperto e come vi dicevo poco ben ben disposto verso l'affidabilità e la lealtà dell'altro sesso, mi ha assicurato che è la prima volta che gli capita una simile situazione, e persino di aver udito simili parole da quella sua collega di cui comunque non ha eccellente opinione.

Naturalmente mi ha invitato a non farmi prendere dall'ottimismo. Di certe aperture si deve tener conto, ma non bisogna nemmeno farci troppo affidamento.

Soprattutto mi ha invitato categoricamente:

a NON PARLARE con amici e parenti delle mie storie per evitare che arrivino a mia moglie chiacchiere che inevitabilmente nel loro percorso possono essere distorte;

a mantenere un atteggiamento distaccato, mai questuante;

a gettarmi a capofitto nella mia svolta lavorativa (salvo ovviamente i momenti da dedicare alle figlie) e se possibile, anche se forse per ora non c'è tempo, a coltivare pure qualche hobby o sport.

Poi, vabbè, lui da scapolo convinto mi ha detto ridendo (non troppo convinto, sa che voglio bene a mia moglie) di... approfittarne: "che ti frega, ora sei libero di spassartela come ti pare e di non dover più rendere conto a nessuno"... Ma è stato solo un tentativo di sdrammatizzare: sa bene che non mi sfiora nemmeno l'idea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...xlomeno da aspirante suicida ti sei/abbiamo prolungato la vita e mi sembra che l'insano proposito l'abbia spamizzato!

rufuge

Sì ma... ci penso sempre, ho sempre paura di non farcela, mi sveglio continuamente con il cuore in tumulto... e mi sento umiliato, come un foglio di carta straccia gettato nel cestino...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sui consigli che ti ha dato il tuo avvocato sono d'accordo su tutti meno che sull'ultimo.ma xchè tua moglie si comporta così assurdamente spiazzando tutti amici,avvocati(un caso così non era mai capitato),conoscenti e parenti?se fossi nei tuoi panni io l'affronterei di petto,vis a vis,occhi negli occhi:ma tu da me che cosa vuoi,che cosa ti ho fatto x meritarmi questo tuo comportamento che neppure un estraneo meriterebbe?x me gli avvocati sono scudi che infrapponete nel vostro rapporto che solo voi due potete e dovete risolvere non avendo il coraggio di affrontarvi a 4occhi.si è vero è stata lei la prima a volere il conflitto ma sei tu che porti i pantaloni in famiglia(o no?)e dimostri di avere + buon senso e saggezza di lei:vi vedo come due sopravissuti su una barca dopo una tempesta,ma se vuoi approdare su un lido sicuro sei tu uomo che devi prendere in mano il timone!alla prossima puntata!

rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non esagerare col gettarti a capofitto nel lavoro, però, eh! anche quello è un po' come l'alcool...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è quello che mi dice spesso mia moglie:grazie ste x le tue pillole di saggezza!l'aforisma che ti accompagna all'apparenza sembra un nonsense ironico ma ho capito che nasconde un'importante verità nel rapporto uomo-donna!devo trovarne uno anch'io che accompagni il mio username come te, lis,ransie. rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non esagerare col gettarti a capofitto nel lavoro, però, eh! anche quello è un po' come l'alcool...

Certo, ovviamente cum grano salis. Infatti consigliava caldamente qualche attività hobbistica...

A proposito di alcool, DEVO CONFESSARVI un altro dettaglio inerente mia moglie (QUESTO E' L'ULTIMO, non vi sono altri segreti, nè aneddoti degni di nota)... Purtroppo negli ultimi anni la tendenza ad alzare un pò il gomito l'ha avuta. Intendiamoci, non si ubriacava, ma beveva in modo sregolato. Ad esempio in determinati periodi era capace di bere mezzo litro di vino, o una bottiglia di birra, nel tardo pomeriggio, ovviamente SEMPRE quando io ero assente... Più che la quantità in sè, era l'orario che mi destava preoccupazione, anche se non avveniva tutti i giorni, sempre a periodi..

Quando rientravo e trovavo una bottiglia dimezzata o svuotata, di fronte al mio invito a non eccedere, o a chiedere il perchè, reagiva piuttosto male. Prima che me lo dite... le quantità erano quelle che dico perchè non è assolutamente nel suo carattere di fare le cose di nascosto, non è assolutamente tipo di bere e nascondere bottiglie... Quindi non siamo in presenza di un'alcolista... ma il rischio che ci piombasse c'era (e c'è)...

Insomma, campanelli di allarme a iosa... Presi singolarmente nessuno gravissimo, ma insieme sono stati devastanti... Tutto questo amplifica i miei rimorsi e la mia situazione di impotenza: cosa avrei dovuto fare? Mandarla in terapia in maniera coatta? Parlargli di più? E come? Ora è facile dire "che avrei dovuto fare qualcosa, capire"... ma credetemi, non è così semplice... E io stesso, mi rendo conto solo ora, avrei avuto bisogno di aiuto...

Come siamo diventati "deboli"... Che schifo di modo di vivere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bere da soli è quasi sempre un anestetico... sempre in tema di mobbing, è abbastanza risaputo che tra i suoi effetti c'è

spesso un incremento dell'uso di alcol, caffé, sigarette, psicofarmaci ecc... Tuttò ciò peggiora le cose, non solo perché

sono sostanze il cui abuso fa male, ma anche perché danno facili pretesti per ricondurre la situazione della vittima a

debolezze sue (che è uno degli obbiettivi primari dei mobster, perché distoglie l'attenzione da loro, scagionandoli).

Anche io nei periodi più intensi dei miei problemi sul lavoro bevevo abbastanza, poi con la lontananza dall'ambiente tossico

ho praticamente smesso senza nemmeno accorgermene (ora sono praticamente astemio, ma non è che mi ci sia sforzato...).

(x rufuge: l'aforsima di Marcello Marchesi l'ho messo solo perché mi sono appassionato di falegnameria d'altri tempi!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quest'ultima rivelazione sugli eccessi nel bere di tua moglie mi ha un po' preoccupato,anche perché la mia prima moglie,sentendosi trascurata e tradita, si è rifugiata nell'alcool ma senza gravi conseguenze:ciò ha coinciso con le angherie e ricatti subiti durante il mobbing?l'alcolismo è una patologia/dipendenza da prendere sul serio soprattutto se ci sono ricadute:sei sicuro che la tua compagna non ne abbia risentito con effetti anche sulla psiche e sul suo equilibrio mentale?cmq ricordati che quando una moglie,compagna,partner si sente trascurata o incompresa,rifuggendo l'opzione dell'amante,spesso si rifugia nell'alcool:e i danni sono devastanti spec. se sommati nel tempo!ricordati la metafora del timoniere!

rufuge

p.s.x ste: la massima del falegname racchiude un insegnamento importante che ho applicato con mia moglie;ma forse lo vedo solo io!cmq come taggatore non sei male!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

taggare significa identificare,riportare,segnalare,etichettare col tuo logo,nickname,usernameimmagini, testi,aforismi,pensieri,citazioni di altri reclutati su web.quando ti ho attribuito la medaglia di recordman di psiconline x il gran numero di consigli,messaggi,discussioni a cui hai partecipato mi hai detto che la maggior parte non erano farina del tuo sacco ma riportate, taggate appunto da internet.

rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ah, voi giovani d'oggi........ parlate una lingua... non vi capisco proprio!

ps: comunque questa: "mi hai detto che la maggior parte non erano farina del tuo sacco ma riportate, taggate appunto da internet."

non me la ricordavo proprio! Nel dubbio (sai, magari c'ho un principio d'Alzheimer...) sono andato a rileggere cosa t'avevo detto e

con un po' di sollievo ho trovato che infatti non t'avevo detto niente del genere. E' farina del tuo sacco, o l'avrai 'taggata' da qualche parte...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non mi interessa trovare riscontro del fatto se hai taggato o meno risposte,consigli, discussioni e cmq if(se) di Kipling me la sono scaricata e ne ho fatto una xgamena appesa in salotto!come membro attivo e anziano come iscrizione meriteresti una menzione d'onore e anche se qualche commento,consiglio l'avessi taggato(come if) la scelta la fai tu di selezionare messaggio,testo od aforisma dal web o altra fonte e quindi hai una parte di merito.spero che questa digressione che esula dalla discussione non abbia infastidito megadave:se così fosse chiedo venia!

rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ok... però rinuncio volentieri a tutte le medaglie di questo mondo in cambio di non vedermi mettere in bocca parole non mie...

le uniche medaglie di cui vado orgoglioso sono quelle del sugo sulla camicia...

coooooomunque... l'inglesismo che indica l'operazione di mettere, in un testo, un riferimento ipertestuale ad un contenuto che

sta altrove sul web, non è "taggare" bensì "linkare"... "taggare" indica invece l'aggiungere un'etichetta, tipo #sapevatelo :acute:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...spero che questa digressione che esula dalla discussione non abbia infastidito megadave:se così fosse chiedo venia!

rufuge

Ma assolutamente, figurati... anzi, mi fa piacere assistere ad un pò di leggerezza... io invece devo fare attenzione a non lasciarmi sopraffare dal furore... Non so se è "normale", ma ora mi sta montando la rabbia...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eh beh... senza un po' di quella non sarebbe un 'mix di emozioni' che si rispetti...

Te lo sei scelto proprio bene, l'aforisma di Paul Valery... Anche il mio avatar ne ha formulati diversi sul tema, tipo:

"Con le donne monologo volentieri. Ma il dialogo con me stesso è più stimolante."

"Divido le donne in colpose e dolose".

"Non riesco a liberarmi tanto presto dall'impressione che ho fatto su una donna."

(@ le donzelle in ascolto: si fa per sdrammatizzare, eh!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ste secondo me ti sottovaluti; se hai taggato,linkato(i significati dei due vocaboli si intrecciano) o preso dalla tua farina non è importante:è il tuo gesto che conta e da valore ai testi,consigli,aforismi,discussioni condivisi con noi.se le sole medaglie di cui vai fiero sono quelle di sugo sul tuo petto significa che sei uno chef e per questo ti ammiro e ti invidio(è una mia carenza che mia moglie mi rinfaccia quotidianamemnte):se vuoi darmi qualche dritta....

sull'argomento donne mi trovo in minoranza 3 contro 1,includendo anche angelo,e confermo che non sono assolutamente d'accordo con le vostre massime ironico-sprezzanti sull'altra metà del cielo:vi invito caldamente a leggervi la filosofia-etica di vita orientale dello yin e dello yang.cmq grazie x questo confronto dialogico su argomenti che mi intrigano e mi appassionano vieppiù come in un singolar tenzone con avversari a rotazione!

rufuge

p.s.la frase di marchesi la taggerei,linkerei arrangiandola così:la donna è mobile,l'uomo è il suo ebanista!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Uffa............. che io mi sottovaluti o mi sopravvaluti non ha nessunissima importanza! Non sto partecipando a un concorso!

E se qualcuno mi ci ha iscritto a mia insaputa, mi faccia il piacere di disiscrivermi e la prossima volta ci iscriva il suo cane!

(Ma se proprio si deve fare qualcosa per me a mia insaputa, non mi si può comprare una casa, come a Scajola?!?!)

ps1: Le macchie di sugo ce le hanno anche quelli che mangiano, mica solo li chef...

ps2: Le frasi non si "linkano", né si "taggano", ma si "quotano" (altro orrido inglesismo che sta per "citano") :acute:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sicuramente hai una grande xsonalità con spiccata auto/ironia ;ma allora sei uno chef o un buongustaio:il primo non esclude il secondo, ma il secondo non implica il primo.quindi lezioni di cucina da te zero?le frasi taggate,linkate,quotate o citate non ha importanza:sei tu ,noi che diamo un valore aggiunto inserendole contestualmente in un argomento,discussione,tema,topic x aiutare o sostenere altre persone. a proposito "topic" l'ho inserito nel contesto appropriato?

rufuge

p.s. il dialogo ping pong, botta e risposta mi è sempre piaciuto e x me è tutta salute,ma se ti stufo o ti stanco dimmelo subito xchè in questo sono uno stacanovista!cmq ti ringrazio e buon appetito!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Refuge, in qualsiasi argomento ognuno ci vede ciò che vuole, donne, amore, sentimenti, per me sono cose illoggiche, io essendo molto razionale avendo una testa che funziona solo con collegamenti filo/logici, ci sono alcune cose come quelle che ho citato che non riesco a capire. .ma non c'è mai giusto o sbagliato in questi argomenti ma solo vedute diverse. .quindi ciò che dico io o che stiamo dicendo in tre anche se in maniera diversa vale tanto quanto ciò che dici tu, quindi non è 3 contro 1, ma una filosofia di pensiero contro un altra filosofia di pensiero. .ogni cosa ha pro e contro, anche nelle donne come nell'uomo in senso generale, tu tendenzialmente sei incline a vedere i pro, io i contro, ma la verità di solito sta sempre tra ciò che penso io e ciò che pensi tu. .e fortunatamente è così altrimenti non ci sarebbe neanche da discutere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anzi dal mio punto di vista sempre in generale poi può essere che mi sbaglio, viviamo oggi in una società in cui le donne sono femministe e gli uomini femministi, una lotta impari..come se mettessi mo due squadre rivali di calcio, uomo vs donna, dove le donne segnano nella porta dell'uomo, e più di metà squadra maschile segna anche nella porta dell'uomo. ..siamo noi in minoranza oggi non tu. .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io dal mio punto di vista ti posso giustificare la mia filosofia di pensiero da dove deriva quando dico vedi che le donne non sono come tu pensi idilliaco e e tutto il resto..siamo passati da un modello societario in cui era la donna a perdere tutto se lasciava un uomo nel passato ad uno in cui è l'uomo a perdere tutto se viene lasciato dalla donna oggi..il mio punto di vista è. .quando in passato era l'uomo che poteva abbandonare la donna quando è come voleva tanto non ci perdeva lui, l'uomo non si era comportato come si comportano oggi le donne che invece loro non perdono niente mentre l'uomo si, loro se ti devono abbandonare ti abbandonano e se ne fregano con una freddezza che l'uomo non ha dimostrato in passato nonostante poteva come loro possono oggi..sempre in senso generale senza i singoli casi..quindi io in loro e su tanti altri argomenti non le vedo così angeliche come le vedi tu..e ti posso assicurare che non abbandonano gli uomini perché li picchiano questo succedeva in passato oggi no..li abbandonano per cose futili, non lo amo più, non è sempre presente caso di maga dava..ecc ecc. Quindi quando in passato lo potevamo fare noi dovevamo anche noi fare come loro, abbandonarle per cose futili e fargli perdere tutto? ? Scommetto che se lo avessimo fatto noi in passato oggi, riceveremo un sacco di critiche, ma solo perché siamo uomini, e questo perché come ho detto prima c'è un femminismo di fondo in cui le donne sono femministe e gli uomini più della metà anche femministi. .io non ci casco personalmente. .do a Cesare ciò che è di Cesare. .le ammiro in alcune cose e le critico in altre..non vedo questi angeli alati in terra in loro..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La donna fa schifo tanto quanto fa schifo l'uomo. .con un eccezione però loro sono sentimentali, quindi non hanno neanche un ragionamento razionale in ciò che fanno ma solo sentimentale e per me hanno dimostrato proprio hai tempi d' oggi che gli abbiamo dato la possibilità di emaciparsi, di non essere tanto diversi dall'uomo. .nei cosiddetti contro...menomale che non hanno la forsa fisica, altrimenti erano identiche a noi. ..quindi dire che facciamo schifo entrambi in quanto esseri umani mi sembra più corretto che dire meglio noi o meglio loro..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

l'uomo non si era comportato come si comportano oggi le donne... loro se ti devono abbandonare ti abbandonano e se ne fregano con una freddezza che l'uomo non ha dimostrato in passato nonostante poteva come loro possono oggi... sempre in senso generale senza i singoli casi... quindi io in loro e su tanti altri argomenti non le vedo così angeliche... non abbandonano gli uomini perché le picchiano questo succedeva in passato oggi no... li abbandonano per cose futili, non lo amo più, non è sempre presente...

...le ammiro in alcune cose e le critico in altre..non vedo questi angeli alati in terra...

Che altro aggiungere?

Difficile smentirti.

E non lo dico perchè ora sta toccando a me, lo dico perchè l'ho visto con i miei occhi chissà quante volte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque mi dispiace deludervi dopo tutti i vostri sforzi.

Siamo ancora con i "lavori in corso", ok, chissà cosa succederà, ma io mi sto preparando all'irrevocabilità della decisione di mia moglie, non vedo "segni" (anche se - ripeto - forse è presto)... E IO QUESTA SITUAZIONE NON L'ACCETTO.

Bambino capriccioso, uomo immaturo.. .qualunque cosa io sia... NON L'ACCETTO!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.