Vai al contenuto

Pubblicità

vito.iacono

Lancio un messaggio in bottiglia (Il Nuovo Mondo)

Recommended Posts

Cari amici tutti,

mando questo piccolo messaggio... ciascuno ne faccia l'uso che crede. Spero non risulti offensivo per nessuno. Buona continuazione.

Vito

=================

Il Nuovo Mondo è nato l’11 Marzo 2005

(era atteso da migliaia di anni, da sempre)

Ogni seme, posto nelle condizioni giuste, si sviluppa secondo la Legge, dando origine ad un meraviglioso albero e producendo deliziosi frutti. Nulla può resistere alla Luce, ed essa illumina l'Universo generando Armonia, che solo la coscienza del Vero può riprodurre dentro di sé.

Nessuno può raggiungere la Verità se non per il proprio cammino, ed esso si determina pulendo se stessi da ciò che non piace alla propria anima, la quale contiene copia della Legge Universale.

Potente è colui che può stare in mezzo ai rumori e continuare ad ascoltare se stesso. Vuol dire che in lui si manifesta l'Energia Spirituale, vera fonte della Vita.

Il giudice di Verità è dentro l’Essere che vive con Umiltà.

Dolce è nutrirvi coi miei frutti, ma ancora più dolce è per me che possiate assaggiare quelli prodotti dalla vostra anima, dove risiede l'Energia dello Spirito, che attende solo di manifestarsi.

La Speranza è il modo in cui appare lo Spirito quando manifesta all’anima il desiderio di vivere.

L'incredibile, per la semplicità, principio sul quale si basa la Conoscenza, e che rivoluzionerà il mondo, è proprio questo:

“Secondo ciò che Sento nella mia Anima, ogni cosa o è Vera, o è Falsa, o la Ignoro.

Io posso solo Riconoscere o Rinnegare ciò che sento.”

Questo principio libererà l'umanità, poiché contiene la Luce, e deriva esso stesso dalla Luce.

Nessun angolino dell'Universo potrà sottrarsi, poiché è il Principio stesso dell'Esistenza.

Presto molti, e dopo tutti, vi riconosceranno il Principio della Vita.

L’albero cresce umilmente fino a produrre il suo frutto, e l’acqua scende dai monti fino al mare. Così il Maestro dona Luce al suo allievo e lo nutre, donandogli la Vita.

La Luce spezza le catene e l’uomo esce dal labirinto, scoprendo la Vita Eterna. Lo Spirito si manifesta e fiorisce nell’anima dell’Umile, unendolo con Armonia all’Universo.

Non si diventa grandi cercando di percorrere il sentiero dei grandi, e tanto meno ripetendo le loro parole, ma percorrendo il proprio sentiero con immensa umiltà, cioè ascoltando se stessi.

Le parole non sono la Verità, ma solo una manifestazione dell’Essere. Chi pretende che tutte le parole siano Verità pretende di avere un frutto senza avere l’albero, o di raggiungere una meta senza percorrere un cammino.

L’anima dell’uomo contiene i semi dello Spirito, che attraverso l’umiltà si manifestano, si sviluppano e producono la Vita.

  • Il bicchiere deve riempirsi prima di traboccare.
  • Il pulcino crede che tutto il mondo sia dentro l’uovo, finché non mette fuori la testa dal guscio.
  • Chi cade nel baratro non sempre ha la capacità di uscirne da solo.
  • La vita di ogni uomo si manifesta in livelli, solo crescendo si possono conoscere.
  • Solo il Vero Egoismo porta al Vero Altruismo, poiché entrambi hanno il carattere del Vero.
  • Molti per migliaia di anni hanno parlato di Verità senza conoscerla.
  • Per migliaia di anni il Falso è stato spacciato per Vero.
  • Solo la Limpidezza porterà alla vera Vita, e si otterrà separando ovunque il Vero dal Falso.
  • Separando il Vero dal Falso, si libererà l’infinita energia dello Spirito.
  • Molti confondono l’Immaginazione con la Conoscenza.
  • Ogni uomo, grazie alla Luce, può separare in sé il Vero dal Falso, acquistando la Vera Limpidezza Assoluta
  • La chiave per risolvere tutti i problemi è separare il Vero, il Falso, ciò che si Ignora.
  • I pregiudizi hanno bloccato l’umanità.
  • Molti cercano nelle parole di altri la Verità, e non sanno che essa è dentro l’anima; basta cercarla nel modo giusto.
  • Molti hanno parlato in nome di Dio, ma non lo hanno conosciuto.
  • Lo Spirito si manifesta in ogni forma di vita.
  • Gli strumenti per raggiungere la Verità e per realizzarsi sono: Desiderio e Umiltà.
  • Sono migliaia di anni che l’umanità fa tentativi per raggiungere la Verità, ma non ha avuto finora la Luce.
  • Solo chi ha fatto il cammino giusto arriva alla meta giusta.
  • Perché sono dieci i Comandamenti.
  • Esistono due forme di Dovere: quello esterno e quello interiore; fra i due è l’abisso.
  • Il Rispetto, la Forza e la Determinazione… sono fattori positivi?
  • Differenza fra Giustizia e Vendetta.
  • Le regole del Nuovo Mondo sono le regole dello Spirito, ossia quelle della Legge Universale.
  • Che cosa è il Giudizio Universale.
  • Agli umili appare la Verità attraverso l’anima.
  • La Verità, quando è Verità, è semplice e contagiosa. Nulla può attirare l’anima più della Luce.
  • La Luce ed il Libero Arbitrio.
  • Dove nasce l’insicurezza e come si elimina.
  • Il topino nel labirinto dà una immensa prova di intelligenza.
  • La potatura è uno dei più preziosi strumenti che si hanno a disposizione.
  • L’uomo vive per cercare l’Armonia e per fondersi con l’Universo.
  • L’umanità è fatta di bambini che si credono uomini.
  • Differenza fra Illusione e Speranza.
  • La Verità appare nelle piccole cose.
  • Le Tenebre sono destinate ad essere penetrate dalla Luce.
  • L’inferno esiste, e lo stato in cui si trova l’umanità lo dimostra. Ma può essere vinto.
  • L’uomo è un bambino bloccato e spaventato, che vive nel terrore, nell’inferno. Attende di essere liberato. Solo la Luce può liberarlo.
  • Gli uomini usano parole diverse per dire le stesse cose, e parole uguali per dire cose diverse.
  • Presto il mondo vivrà secondo la Legge Universale, secondo la Legge dello Spirito.
  • La Verità non può essere appresa, ma solo vissuta.
  • Una data precisa per il Nuovo Mondo: 11 Marzo 2005 ore 7.15. Il Vero ed il Falso hanno cominciato a separarsi in modo netto e per sempre. E’ finalmente attivo il potere della Luce. L’umanità non potrà più tornare indietro, poiché questo è il potere della Vera Luce.

4 Agosto 2005

Vito

+393405180205

e-mail: vito@rustici.com

www.rustici.com/il_nuovo_mondo.zip (italiano - download)

www.rustici.com/the_new_world.zip (english – download)

Se avete una persona cara e desiderate il suo bene potete farle dono di una pagina come questa. La sua anima farà il resto, nel tempo. Talvolta basta un microscopico granello di polvere a bloccare uno splendido meccanismo. Togliamolo, ed il meccanismo riprenderà a funzionare!

=================

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


grazie x averci elargito queste pillole di illuminante saggezza:cercherò di assumerle,assimilarle e metterle in pratica metabolizzandole,non tutte però;a mio parere anderebbero setacciate le pepite d'oro come si fa nei greti di ruscelli e torrenti alla ricerca del metallo prezioso per separarlo da sabbia,detriti e ciottoli. ti do il benvenuto nel forum come si fa con un alieno in quanto come me e lucamartino hai fornito recapiti personali rifuggendo da maschere e nascondimenti:complimenti x il coraggio e la sincerità!

rufuge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Carissimo,

ti ringrazio del benvenuto, e saluto tutti gli amici. So che non potrò frequentare il forum, per vari motivi; uno dei più importanti... il tempo! Potrei dire cose interessanti sul tempo, ma sento che non è il momento. Parlando forzerei altri su un percorso che non è il loro. Non dimentichiamo che a fronte del nostro desiderio di comunicare esiste anche la capacità altrui di ricevere il messaggio. La comunicazione è un'arte molto difficile (come tutte le cose, quando non si conoscono).

Per quanto affermo, vi prego, se potete, di usare sempre il metodo (mi dispiace definirlo così, ma ciascuno può ridefinirlo come crede più opportuno) del V/F/I.

Si tratta di una formula semplicissima che ciascuno può usare. I risultati sono incrredibili; ma ciascuno potrà verificarlo da solo.

In che cosa consiste questo metodo (più una sintesi di un processo elementare, come il fatto di respirare)?

Ecco... quando siamo davanti ad un'idea, ad un oggetto, reale o immaginario... possiamo filtrarlo, valutarlo, "schedarlo", semplicemente chiedendoci: "Ciò che "vedo" per me è Vero, è Falso, oppure ho l'impressione di Ignorarlo?". Ovviamente, questa semplice (potentissima) operazione richiede l'uso del Giudizio. Potremmo dire che una cosa è giusta o sbagliata, che ci piace o che ci è sgradita, se non giudicassimo? Forse qualcuno per Giudizio intende altro, ma potete credermi... per me il giudizio è proprio questo.

Anche qui si può giocare sulle parole, ma la realtà non cambia se cambiamo le parole usate per descriverla.

Caro amico, avrai notato che anche tu hai scoperto il prezioso principio di "separare le pepite dalle pietre". Come vedi, si tratta dello stesso meccanismo applicato.

In quanto al coraggio di essere se stessi... beh, chi non ha il coraggio di essere stesso (e spesso non lo ha, perchè gliene manca il potere) sta vivendo la vita di un altro :-)

Tanti anni fa (oltre 15), giusto per curiosità, frequentavo dei forum, scrivendo, sempre col mio nome reale, decine e decine di migliaia di messaggi. Acqua passata... ora si guarda il futuro.

Se non scriverò su questo forum, quindi, non è perché lo disprezzo... ma perché devo gestire diversamente le mie risorse. Però... però... ho lasciato il mio recapito perchè ciascuno possa, se lo desidera, contattarmi.

Un caro saluto a tutti, e grazie ancora per l'ospitalità. Il mondo ha bisogno di Luce, di Verità, come si voglia chiamare.

Vogliamo cambiare il mondo? Mostriamo ciò che consideriamo Verità. Il resto avverrà da solo. Chi ha sete di Luce non se la fa scappare!

Ciao ancora

Vito Iacono

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vorrei conoscere le tue opinioni sul tempo...

Ciao. Ti prego non trascinarmi dentro! :-) Non me la sento di scrivere 30/40 mila messaggi. Non potrei, perché la stagione è passata. :-)

Per il tempo...

Non ha niente a che vedere, o ben poco con quanto qualcuno afferma, o pensa di dimostrare, che il tempo non esista. C'è una voglia incredibile di soprese, di originalità, ecc. che poi sfocia inevitabilmente nella frustrazione. A proposito, chi dovesse avventurarsi nella ricerca di se stesso non potrebbe che essere sempre originale e finirebbe per scoprire l'universo. Come dire che la via più veloce per andare lontano è quella di rivolgersi a se stessi. Milioni e milioni di libri non hanno ancora insegnato che il libro più bello da leggere lo abbiamo dentro. Ma questa è un'altra storia, e poco c'entra col tempo.

Riprendiamo il tempo...

niente a che vedere con la relatività di Einstein... ma di certo molto più utile a tutti noi.

Il tempo è elastico: alcuni fanno in un'ora quello che altri fanno in un secondo, e che altri non fanno mai. O forse siamo noi elastici :-) Interpretazione della realtà

Il tempo dedicato a qualcosa non possiamo dedicarlo ad altro: siamo costretti a considerare le priorità.

Usiamo bene il nostro tempo?: perchè ciascun di noi sta in questo forum e non in un altro o facendo altre cose? Quante cose diverse potremmo fare nello stesso tempo?

Per alcune cose, direi per tutte, serve tempo: a molti è negato il tempo, che è una risorsa primaria. Vale quanto il respiro? Togliete ad un bambino il tempo necessario per capire le cose e ne fate un idiota.

Immensa e preziosa risorsa: usato correttamente ha permesso la scoperta di tante cose. Usato male ha distrutto cose preziose.

Insomma, il tempo passato a meditare sul tempo credo sia davvero ben impiegato.

Mi fermo qui, ma il concetto mi pare chiaro. Potremmo andare all'infinito.

Ciao

Vito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cosa è nato 11 marzo 2015?? Perché questa data e quale nuovo mondo??

Posso dirlo in un modo molto semplice. Immagina di essere dentro un labirinto, per giunta con la luce spenta. Ebbene di colpo ti rendi conto che si accende la luce e il labirinto ti è visibile in tutte le sue parti, e non ha più misteri.

Ovviamente è stato il punto di arrivo di un processo che è durato quello che è durato. Immagina un percorso e in fondo ad esso la meta.

Se preferisci un'altra immagine: mentre qualcuno cerca di risolvere questo o quel problema, cercando il vaccino per questo o quel male... ti trovi a scoprire quello che appare il vaccino di tutti i mali!

In altre parole, ti senti senza catene, perché le hai spezzate e finalmente sei libero di muoverti; non solo, ma puoi anche aiutare gli altri a spezzare le loro catene.

Penso che qualcosa del genere potesse provarla Michelangelo, alla fine della sua vita, quando gli bastava un martello e uno scalpello per colpire il marmo a colpo sicuro.

Si tratta di quella Conoscenza che non può essere trasmessa, ma solo conquistata personalmente. Per la cronaca, qualcuno, grazie a questo, ha trovato la propria strada.

Non "Chiudete gli occhi e seguitemi", ma "Aprite gli occhi e andate". E' l'autentico dono della Libertà. L'umanità non è abituata a queste cose, e so che potete essere d'accordo.

Ciao

Vito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao. Ti prego non trascinarmi dentro! :-) Non me la sento di scrivere 30/40 mila messaggi. Non potrei, perché la stagione è passata. :-)

Per il tempo...

Non ha niente a che vedere, o ben poco con quanto qualcuno afferma, o pensa di dimostrare, che il tempo non esista. C'è una voglia incredibile di soprese, di originalità, ecc. che poi sfocia inevitabilmente nella frusrtazione. A proposito, chi dovesse avventurarsi nella ricerca di se stesso nn potrebbe che essere sempre originale e finirebbe per scoprire l'universo. Come dire che la via più veloce per andare lontano è quella di rivolgersi a se stessi. Milioni e milioni di libri non hanno ancora insegnato che il libro più bello da leggere lo abbiamo dentro. Ma questa è un'altra storia, e poco c'entra col tempo.

Riprendiamo il tempo...

niente a che vedere con la relatività di Einstein... ma di certo molto più utile a tutti noi.

Il tempo è elastico: alcuni fanno in un'ora quello che altri fanno in un secondo, e che altri non fanno mai. O forse siamo noi elastici :-) Interpretazione della realtà

Il tempo deidcato a qualcosa non possiamo dedicarlo ad altro: siamo costretti a considerare le priorità.

Usiamo bene il nostro tempo?: perchè ciascun di noi sta in questo forum e non in un altro o facendo altre cose? Quante cose diverse potremmo fare nello stesso tempo?

Per alcune cose, direi per tutte, serve tempo: a molti è negato il tempo, che è una risorsa primaria. Vale quanto il respiro? Togliete ad un bambino il tempo necessario per capire le cose e ne fate un idiota.

Immensa e preziosa risorsa: usato correttamente ha permesso la scoperta di tante cose. Usato male ha distrutto cose preziose.

Insomma, il tempo passato a meditare sul tempo credo sia davvero ben impiegato.

Mi fermo qui, ma il concetto mi pare chiaro. Potremmo andare all'infinito.

Converrài con me che usare bene il tempo è molto soggettivo...e che il concetto di bene non esiste..tranne che bene per sé stessi e il mio bene è diverso dal tuo...parlando invece in termini tecnici, due eventi non possono coesistere contemporaneamente, la relatività di Einstain si basa proprio sul fatto che non esiste il termine simultaneamente, contemporaneamente, ma che ciò dipende dal l'osservatore. ..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posso dirlo in un modo molto semplice. Immagina di essere dentro un labirinto, per giunta con la luce spenta. Ebbene di colpo ti rendi conto che si accende la luce e il labirinto ti è visibile in tutte le sue parti, e non ha più misteri.

Ovviamente è stato il punto di arrivo di un processo che è durato quello che è durato. Immagina un percorso e in fondo ad esso la meta.

Se preferisci un'altra immagine: mentre qualcuno cerca di risolvere questo o quel problema, cercando il vaccino per questo o quel male... ti trovi a scoprire quello che appare il vaccino di tutti i mali!

In altre parole, ti senti senza catene, perché le hai spezzate e finalmente sei libero di muoverti; non solo, ma puoi anche aiutare gli altri a spezzare le loro catene.

Penso che qualcosa del genere potesse provarla Michelangelo, alla fine della sua vita, quando gli bastava un martello e uno scalpello per colpire il marmo a colpo sicuro.

Si tratta di quella Conoscenza che non può essere trasmessa, ma solo conquistata personalmente. Per la cronaca, qualcuno, grazie a questo, ha trovato la propria strada.

Non "Chiudete gli occhi e seguitemi", ma "Aprite gli occhi e andate". E' l'autentico dono della Libertà. L'umanità non è abituata a queste cose, e so che potete essere d'accordo.

Ma stai parlando della tua strada o della strada di tutti??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma stai parlando della tua strada o della strada di tutti??

-------------

Ciascuno fa la propria strada, ma molte si somigliano. Pensiamo al microscopico esempio di 30 alunni che vanno nella stessa scuola: ciascuno fa la propria strada, ma hanno qualcosa in comune (almeno l'insegnante e le lezioni).

Un altro piccolo esempio: tutti gli italiani hanno gli stessi politici al governo e le stesse leggi, che poi alcuni rispettano ed altri no.

Ovviamente gli esempi ci appaiono infiniti.

In molti casi la strada di uno si intreccia con quella di altri, creando anche delle variazioni di rotta. Il tutto possiamo immaginarlo gestito e regolato da una Legge Universale. Alcuni, se non tutti, sono alla ricerca di questa Legge, magari senza averne consapevolezza. Ogni tanto si scopre, tanto da parte dell'individuo quanto dell'intera umanità, un frammento di questa Legge.

Ciao

Vito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Converrài con me che usare bene il tempo è molto soggettivo...e che il concetto di bene non esiste..tranne che bene per sé stessi e il mio bene è diverso dal tuo...parlando invece in termini tecnici, due eventi non possono coesistere contemporaneamente, la relatività di Einstain si basa proprio sul fatto che non esiste il termine simultaneamente, contemporaneamente, ma che ciò dipende dal l'osservatore. ..

------------

Il mio metodo è semplice: ad agni cosa che mi appare mi chiedo "E' Vera, è Falsa o la Ignoro". E trovo sempre la risposta con facilità.

Quindi, certo che l'uso ben fatto del tempo è soggettivo. Non credo che abbia senso definirlo poco o tanto soggettivo, in quanto o lo è o non lo è; altrimenti dovremmo anche decidere quando si passa dal poco al molto.

Non dimentichiamo che soggettivo impone l'esistenza di un soggetto, che può essere una persona, una piccola comunità, l'umanità intera ecc.

Tu dici "due eventi non possono coesistere contemporaneamente"... mi chiedo: Vero. Falso o Ignoro?

Rispondo: Falso!

Istintivamente volevi dire un'altra cosa, e cioè (molto più profondo e semplice): un evento non può esistere e non esistere contemporanemante. E questo per me è Vero!

Ci sono miliardi di eventi che succedono contemporaneamente, ma non uno di essi può essere e non essere nello stesso tempo.

In quanto all'osservatore, tutto ciò che un osservatore vede dipende dalla propria posizione, che può essere fisica o mentale, o chissà cos'altro.

Spostiamoci da un punto all'altro e vedremo le cose diversamente. I grandi conoscitori sono quelli che hanno occupato maggior numero di posizioni, cosicché la loro visione è multipla, più generale, persino più universale.

Il Saggio, anche comunemente inteso, non è altro che una persona di questo tipo, che ha percorso molti sentieri e visto molte cose. Molti, e non sono certo i saggi, hanno la vista del corpo ma sono quasi completamente ciechi nella mente. Questi ultimi immagazzinano anche tanti dati, ma non li conoscono, non li vedono in profondità. Gestire il proprio magazzino di dati è ancora cosa molto difficile, poichè la mente è dominata da pregiudizi e catene.

Chi spezza qualche catena si sente subito diverso... è la percezione della libertà. Socrate aveva il suo metodo per aiutare gli altri a spezzare tali catene. Però dava fastidio a chi queste catene le voleva, e quindi lo hanno semplicemente fatto fuori nel nome della giustizia (per il bene della società). :-)

Ciao

Vito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

usare bene il tempo è molto soggettivo

------------

Voglio riprendere questa frase, perché ritengo che valga la pena di sviluppare un semplice concetto.

Bene e male sono due alternative che spesso si presentano... direi ad ogni istante nel quale siamo in una certa posizione e abbiamo la possiblità di scegliere qualcosa e scartare qualcos'altro.

Vi sono due vie possibili, che si escludono a vicenda (come bere o non bere, mangiare o non mangiare, sedersi o non sedersi, andare all'università o non farlo)?

Bene, se abbiamo il potere di scegliere, si pone il problema della scelta. Con quale criterio scegliamo? Questo diventa un punto interessante... e ciascun avrà il suo criterio, cercando di fare la sua scelta "migliore".

Se può sbagliarsi? Certo, ma sicuramente non è nelle sue intenzioni.

Purtroppo, nella vita non sono frequenti le occasioni in cui si ha il potere della scelta; così, per un motivo o per l'altro, alcune scelte sono impedite ed altre sono imposte... alla faccia della libertà!

Prendere coscienza di tale meccanismo è già un buon punto di partenza.

Ciao

Vito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.