Vai al contenuto

Pubblicità

Nico011

Sentirsi "diversa" a 19 anni.

Recommended Posts

Ciao, sono una ragazza di 19 anni, vado all'università e ho una vita abbastanza normale e tranquilla, ho degli amici (nonostante a volte abbia dei dubbi sulla loro lealtà, dovuti al vizio che ho di "complessarmi" su tutto)...ma il motivo per cui sto scrivendo qui è un altro. In 19 anni non ho mai avuto una relazione. Ok, molti potrete pensare che non sarà poi la fine del mondo e a volte lo penso anche io, ma poi mi rendo conto in che società viviamo e mi sento tremendamente fuori luogo. Non riesco a distogliermi dal pensiero di una relazione, anche se vorrei. Non ho mai baciato un ragazzo, tranne una volta un tizio che non conoscevo in discoteca, e ovviamente non ho mai avuto rapporti. La cosa mi fa molta rabbia, perché io non reputo di avere qualcosa in meno rispetto alle altre ragazze, non credo di essere nemmeno tanto brutta né antipatica. Eppure, non riesco a trovare la persona giusta. Qualcuno è stato interessato, ma io l'ho sempre respinto, non so perché, magari per paura. Perché da un lato ho una paura tremenda dell'intimità. Ho pensieri ricorrenti legati al sesso, ma da un lato mi terrorizzano, e non riesco ad immaginarmi in un rapporto. La cosa mi scombussola un po' perché mi porta anche a sentirmi spesso tremendamente in imbarazzo quando parlo con un ragazzo in qualsiasi circostanza e , a maggior ragione, quando siamo soli. Non riesco a non immaginare quasi ogni elemento di sesso maschile (ovviamente piú o meno della mia età) che incontro come un potenziale partner, e comunque mi sento a disagio anche con gli adulti maschi, mi sento molto più tranquilla con le donne.

non capisco da dove derivi questo mio problema, non mi sembra di aver subito traumi da piccola, comunque la cosa mi fa stare abbastanza male perché, oltre a sentirmi "diversa" adesso, ho paura che questo mio imbarazzo e questa paura mi precludano in futuro di avere una relazione, e già mi sento quasi fuori tempo massimo...cosa posso fare? Secondo voi, da cosa potrebbe derivare questa sorta di disagio? Grazie a chi leggerà

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


Ciao!! Non lo so con esattezza, già lo stare da sola con una persona dell'altro sesso anche semplicemente in amicizia a volte mi imbarazza... non ho mai avuto relazioni di coppia, a volte non so come approcciarmi "normalmente" con i ragazzi, perché il mio pensiero va quasi sempre a rapporti intimi, e ho paura che questa cosa venga percepita da chi mi sta davanti... Non mi succede sempre, per fortuna, ma quando succede è fastidioso...quando penso al sesso, o anche solo a baciare una persona, mi viene l'ansia. Una volta ero in macchina con un mio amico a cui piacevo e sono rimasta tutto il tempo con l'ansia che lui prendesse l'iniziativa e facesse qualcosa...si dovrebbe stare sereni per queste cose, dovrebbero essere considerate positivamente, no? Invece per me è tutto il contrario...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dipende da quanto associ il sesso all'intimità: se soddisfare certe voglie implica che ti senti obbligata a metterti in gioco intimamente in una relazione con il rischio di far scoprire al lui/lei di turno anche parti di te che sei la prima a non accettare il gioco si fa quantomeno "pericoloso"... Hai provato a cercare tipi interessanti fuori dal cerchio di amicizie troppo spesso "pettegole"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No no, io non sono una che si 'costringe', per cosí dire, a fare le cose, non mi sono mai imposta di stare con qualcuno che non mi piace proprio per via di questa paura che ho, quando invece molte ragazze starebbero con il primo che capita, anche se magari non vogliono starci davvero. Tra i miei amici "stretti" non c'è nessuno che mi attira e la cosa è reciproca, tra noi c'è solo amicizia, quindi il problema non si pone! Il problema si pone quando inizio a piacere a qualcuno perché al 99% dei casi la suddetta persona non mi attira fisicamente e quindi io, sbagliando, non riesco a spingermi avanti nella conoscenza per paura appunto dell'intimità...però non sono mai stata con qualcuno che mi attirasse davvero fisicamente, quindi non capisco se la mia effettivamente è paura o solo "naturale" rifiuto di chi non ci attira fisicamente...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oltretutto traggo subito conclusioni affrettate e questo è un mio difetto...nel senso che se un ragazzo si mostra già aperto come potrebbe essere semplicemente per amicizia io già penso di piacergli e se lui non mi piace (è brutto da dire così, scusami) non riesco a starci più insieme in modo naturale e tendo a chiudermi e allontanarlo..non so se mi sono spiegata bene, è difficile spiegare a parole un'accozzaglia di sensazioni che ti tieni dentro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.