Vai al contenuto

Pubblicità

Messaggi consigliati

Per favore, ho bisogno che qualcuno mi risponda e mi aiuti, perché sto per scrivere di una cosa che mi fa stare  molto male. Grazie in anticipo.

Buonanotte a tutti, scrivo perché in questi giorni c'è una cosa che mi inquieta abbastanza: la solitudine, o meglio la paura di essa. La solitudine è la mia peggior nemica: mi sento male se penso ad un probabile futuro passato da sola e mi viene voglia di morire prematuramente. Ho sempre avuto paura di essere lasciata sola, di rimanere sola in un contesto sconosciuto, (tant'è vero che ci metto molto meno tempo ad ambientarmi e trovarmi bene in un posto se sono in compagnia, mentre se sono sola diventa difficile anche solo il pensiero). Qual è il problema immediato? Ho iniziato il primo anno di Università in una città vicino alla mia, quindi faccio avanti e indietro da casa, non mi sono trasferita. All'università c'è qualcuno che già conoscevo con me ma ho formato il mio gruppetto che include anche gente che non avevo mai visto prima e con cui mi sto trovando bene, la cosa mi rende abbastanza felice perché avevo paura di trovarmi male. Allora cosa mi turba? Il fatto che tutti i miei amici al di fuori sell'università, l'anno prossimo, se ne andranno. Molti si iscriveranno all'università a loro volta, alcuni lo sono già, quindi ho molta paura di restare sola, non avere con chi uscire, ecc. I miei amici dell'università, purtroppo, sono fidanzati o tornano ai loro paesi, quindi non li posso tenere in considerazione...

questa paura di vivere l'anno prossimo in queste condizioni si espande al resto della mia vita. Sono single, è molto difficile per me trovare un ragazzo (non sono mai stata fidanzata e in amore non semro essere particolarmente fortunata) sono figlia unica e con il resto della mia famiglia, a parte i miei genitori, non abbiamo un gran legame: in poche parole, ho una paura tremenda di restare completamente sola al mondo quando i miei non ci saranno più, ho paura che i miei amici si faranno una vita e io non riuscirò a fare come loro, a formarmi una famiglia e vivere la mia vita tranquilla in compagnia.

sono paure irrazionali, lo so, ma il solo pensiero di questa cosa mi fa stare male. Per favore, ho bisogno che qualcuno mi risponda e mi aiuti perché questa è una cosa che mi fa stare molto male. Come potrei fare per non pensarci? Grazie mille in anticipo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Ciao.

A volte basta pensare che le cose non devono andare per forza male. Ci sono mille sfumature e il futuro ancora non é riuscito a prevederlo nessuno. Alcune volte quando mi arrivano dei pensieri negativi e contraddittori in testa, mi pongo questa domanda: e se andasse a finire diversamente da come me la provo a raccontare?

E non va quasi mai come temo, a meno che non stia facendo una palese cavolata.:rolleyes: e allora li é solo colpa mia. :p:

Sei approdata ora nell'ambiente universitario e hai già il tuo gruppo di amici ed é un ottima cosa: significa che non eviti le nuove esperienze. Queste nuove conoscenze si salderanno e ti accompagneranno per anni, fino alla fine del percorso di studi e anche oltre. 

Un ragazzo lo troverai magari proprio nel luogo e nel momento meno atteso. Anche questo è una questione di tempo, di un futuro imprevedibile ma in arrivo.

 

In generale la paura di rimanere soli é insita nell'essere umano. Se la paura ti blocca é un problema, ma se la sfrutti é la molla che da energia al cambiamento (inteso in senso generale).

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ospite Alex80

Ciao, non devi preoccuparti la soluzione è quello di pensare sempre positivo ed essere ironicamente positiva. In teoria nasciamo ( salvo i gemelli ) e muoriamo soli. Quello che sta in mezzo e' la paura innata e primordiale dell'uomo che tende a vivere in gruppo per sopravvivere come capita nella specie animale. Il fatto di avere o cercare qualcuno con cui condividere amore amicizia ed esperienze è un surplus che inconsciamente ci tranquillizza nell'essere accettati da un gruppo e quindi dalla società. Quindi, detto questo, lavora su te stessa e lasciati andare senza grandi vincoli, vivi la vita come viene e vedrai che sarà inevitabile prima o poi conoscere nuove persone e magari l'amore della tua vita ma senza grandi sforzi. Sii te stessa e stop. Sei speciale perché sei unica lo stesso vale per ogni essere umano. Ciao baci 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Il 24/12/2016 at 02:52, Nico011 dice:

questa paura di vivere l'anno prossimo in queste condizioni si espande al resto della mia vita. Sono single, è molto difficile per me trovare un ragazzo (non sono mai stata fidanzata e in amore non semro essere particolarmente fortunata) sono figlia unica e con il resto della mia famiglia, a parte i miei genitori, non abbiamo un gran legame: in poche parole, ho una paura tremenda di restare completamente sola al mondo quando i miei non ci saranno più, ho paura che i miei amici si faranno una vita e io non riuscirò a fare come loro, a formarmi una famiglia e vivere la mia vita tranquilla in compagnia.

pensa soltanto a vivere invece di pensare a come vivrai in un futuro prossimo venturo che, tra l'altro, non puoi sapere come sarà perchè nessuno (fortunatamente) possiede una sfera di cristallo. per dirla con john lennon "la vita è quello che ti accade mentre sei occupato a fare altri progetti", quindi goditi il momento e quello che hai: il resto verrà da sé

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Grazie per le vostre risposte, mi avete tranquillizzata un po'

il pronlema è che purtroppo ho moltissima paura del futuro e non riesco a non pensarci...

ho paura che tutti mi abbandonino perché non sono capace di "trattenerli" diciamo

poi negli anni si sono rivelate sempre come mie paranoie..ma questa volta potrebbe succedere davvero..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Certo che ti lasceranno sola..ognuno si farà la propria vita..fai prima ad imparare a stare sola che ad imparare a come trattenere le persone..ricorda si nasce soli e si muore soli..questo è il primo insegnamento della vita..potremmo stare due ore a discutere se ciò è triste o no..ma questo non importa..nella tua vita passeranno tante persone..ma alla fine siamo sempre soli..siamo dotati di uniche esperienze personali di uniche coscienze personali e di uniche scelte personali..ognuno di noi è unico e questo è il prezzo da pagare..la tua non è paura di restare sola ma di affrontare la vita da sola.. è la vita che ti fa paura.. e vivere avendo paura di vivere vuol dire avere le gambe e aver paura di camminare..se hai paura di camminare puoi trovare tutti gli appoggi che vuoi o le spalle in cui appoggiarti..ma il problema resta sempre quello di aver paura di camminare..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.