Vai al contenuto

Pubblicità

lizasoberano

ho 17 anni, non ho amici perché sono troppo timida

Recommended Posts

Penso che il problema principale risieda nella mia scarsità di esperienze sociali. Non dico di non aver mai avuto degli amici, ma ne ho avuti davvero pochi nel corso della mia vita. Se ripenso al mio passato, gran parte delle volte preferivo starmen in disparte e iniziavo ad aprirmi solo se gli altri si dimistravano amichevoli. Ho fatto anche degi azzardi in cui ero io ad approcciare per prima, é per questo che poi sono riuscita a farmi degli amici.. ma ogni volta li sceglievo io, infatti anche se qualcuno di popolare cercava di fare amicizia con me a scuola non mi aprivo, probabilmente perché non mi fidavo o perché non mi ritenevo degna. scarsa autostima in pratica. Parlo di esperienze che risalgono alle medie e addirittura elementari. Durante le medie sono rimasta appiccicata ad una mia compagna, nel senso che parlavo solo con lei. C'erano altre  ragazze ovviamente, ma con loro non riuscivo ad aprirmi completamente. Ci scherzavo, ci facevo gruppo, ma non mi sembra di ricordare di essermici aperta del tutto. Ora sono al 3 anno delle superiori, ho perso le poche amicizie che avevo. Non riesco più ad aprirmi. Ho paura di venire ferita e di non essere accettata dagli altri. Mi sento uno schifo.  Ho paura di star diventando pazza perché a forza di non parlare con nessuno, mi sorgono delle paranoie assurde. Ad esempio,  sull'autobus ogbi santo giorno ho pensieri come: questa gente sa che non ho amici, infatti quando qualcuno accanto a me inizia a parlare di discoteca con amici, penso che l'abbia detto apposta per deridermi, come a dire io ho amici e tu sei un fallito. Ovviamente mi rendo conto che non per forza si tratta della verità,  anzi so che sono dei oensieri assurdi, anche se é quasi inevitabile che io un pochino ci creda. Eppoi ho sempre lo sguardo triste, quindi cerco di nasconderlo con una faccia neutra e mi faccio paranoie anche su questo.  Il mio obiettivo principale mentre cammino per strada é non far trasoarire la mia tristezza. Sono pazza, a volte mi pare persino di essere convinta che gli altri mi leggano nel pensiero. Non so più come gestirla questa cosa, per colpa delle mie convinzioni mi comporto in maniera strana e arrogante anche quando non è mia intenzione. Qualcuno mi aiuti. Dicono che i pazzi non sanno di essere pazzi, quindi il fattto che io in qualche modo mi renda conto dei miei problemi é un segno che non lo sono? Io mi sento davvero pazza. Mi manca l'esperienza , lo so. Ho paura.. avrei soktanto bisogno di qualxuno che mi dica che vado bene cosi come sono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


Liza...mi sembra di vedere il mio ritratto di alcuni anni fa....sei perfetta così come sei.....gli altri sono nella maggior parte dei casi omologati...le amicizie iniziano e finiscono...e ne iniziano delle nuove....è importantissimo che tu faccia delle esperienze, belle o brutte che siano.....tu non aver paura di buttarti..fidati sempre del tuo istinto e delle tue sensazioni.. ..fidati di te....rilassati....anche io pensavo che tutto il mondo stesse a guardarmi ed a giudicarmi...fidati....ognuno pensa ai cavoli suoi e nessuno sta lì a pensare a te o a giudicarti...il terzo superiore (ma anche il quarto) non sono stati per me bei periodi...perchè ero molto insicura e stavo attraversando un periodo difficile..e quella che consideravo la mia migliore amica mi ha "mollata".....poi l'ho scaricata io...oltretutto mi scontravo con i miei compagni di classe...io non li sopportavo, e la cosa era reciproca....molto probabilmente l'ultimo anno di liceo (maturità) sarà il più bello, divertente, spensierato...le cose si rimetteranno a posto da sole...è quello che è successo a me....Un abbraccio e stai serena :-)...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cara Liza

Essere consapevoli di questo problema è il primo passo per arrivare alla tua "guarigione" (frase fatta ma vera).

Sicuramente non sei pazza, anzi stai attraversando un periodo della tua adolescenza come abbiamo fatto tutti! quindi no Liza tu non sei pazza sei semplicemente in dubbio con te stessa, un pò come tutti e come il sottoscritto. Ora vorrei soffermarmi su alcuni punti che tu hai trascritto nel tuo post!

Il 28/3/2017 at 19:40, lizasoberano dice:

 Non dico di non aver mai avuto degli amici, ma ne ho avuti davvero pochi nel corso della mia vita. Se ripenso al mio passato, gran parte delle volte preferivo starmen in disparte e iniziavo ad aprirmi solo se gli altri si dimistravano amichevoli.

Vorrei domandarti, è veramente importante avere tante amicizie? Beh, apparte la classica frase "pochi ma buoni" è più importante che le tue amicizie siano tante o che le tue amicizie siano vere? e come potrebberò essere vere? un amico è semplicemente tale: ti ci puoi divertire, ti ci puoi confidare, puoi contare su di lui, etc. La cosa più importante è che ricambi ciò che tu dai e che te ridai ciò che ti danno! però non deve essere uno scambio sempre uguale, deve essere riconosciuto come quando offri un caffè e l'altro ringrazia e forse in futuro invece di offrirti un caffè, ti regalerà i biglietti di un concerto che vorrai vedere. O almeno io credo sia cosi.

Il 28/3/2017 at 19:40, lizasoberano dice:

Ora sono al 3 anno delle superiori, ho perso le poche amicizie che avevo. Non riesco più ad aprirmi. Ho paura di venire ferita e di non essere accettata dagli altri. Mi sento uno schifo.

Perdere le amicizie non è una cosa bella, ma di sicuro nulla è per sempre, bisogna accettare la situazione dopo un po', perchè in fin dei conti tu vivi per te stessa e non vivi per gli altri. Quindi continua a socializare e credi in più nelle tue potenzialità e in quello che sei.

 

Il 28/3/2017 at 19:40, lizasoberano dice:

 Eppoi ho sempre lo sguardo triste, quindi cerco di nasconderlo con una faccia neutra e mi faccio paranoie anche su questo.  Il mio obiettivo principale mentre cammino per strada é non far trasoarire la mia tristezza. Sono pazza, a volte mi pare persino di essere convinta che gli altri mi leggano nel pensiero.

Per quanto tu prova a reprimere queste sensazioni, alcune persone potranno leggerti anche se tu fai notare che non ti è successo niente. Invece di reprimerle cerca in tutti i modi di sfogarlo, non so come ma puoi provare uno sport per esempio o parlarne con i tuoi genitori.

 prova fino all'impossibile! Perchè se non ci credi prima tu in te stessa, allora non lo farà nessuno. E non appogiarti sulla possibilità che qualcuno creda in te, perchè nel momento in cui non ci sarà ti sentirai di nuovo nella stessa situazione.

"Stammi bene!"

Giacomo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non sei pazza, sei solo turbata e confusa.

Potrei dirti che vai bene così, ma tu stessa sai di volere (e valere) molto più di uno sguardo di scherno sull'autobus.

Devi fare il primo passo, e ci vorrà coraggio, senza cadere nella tentazione di giudicarti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.