Vai al contenuto

Compagno depresso o solo negativo?


Messaggi consigliati

Salve è la prima volta che scrivo e sono un po' in imbarazzo. Il problema che mi affligge riguarda il mio compagno: stiamo insieme da 13 anni e abbiamo una bambina di 9 anni. Lui ha sempre avuto un'inclinazione agli sbalzi umorali.O meglio,ha dei periodi in cui va in crisi, mette in discussione tutto:  il lavoro, il nostro rapporto... ed è estenuante. Vede tutto nero: mi dice cose anche spiacevoli. Se gli faccio notare che potrebbe reagire positivamente anziché chiudersi, ascoltare solo musica deprimente e parlare solo di quello che non va,mi accusa di non capirlo. Io sinceramente vedo questi suoi atteggiamenti come egoisti e anche un po' ridicoli. Pensa solo a sè e non alla negatività che diffonde in casa, a me e alla bambina. Non voglio sembrare insensibile,ma sono stanca.  Ho provato a parlare, ad aiutarlo. Ma sinceramente è impossibile aiutare chi si crogiola nella tristezza per attirare l'attenzione su di sè ☹️ Avete mai avuto a che fare con persone simili?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Il ‎11‎/‎04‎/‎2017 at 18:35, Livia dice:

 Avete mai avuto a che fare con persone simili?

Purtroppo si...

Io trovo giovamento nell'ignorare questi comportamenti, nell'evitare di compiangere questa persona quando comincia con la solita storia, prova anche tu...magari funziona.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
  • 1 month later...

Ciao Livia,

hai mai provato a chiedergli:

' cosa c'è di positivo nel vostro rapporto?'

'cosa c'è di bello nel lavoro che fa?'

'cosa c'è di buono nel trascorrere le giornate con te?'

Il fatto di crogiolarsi spesso nei suoi pensieri negativi rafforza la sua convinzione, potresti aiutarlo nell'abituarlo piano piano con piccoli cambiamenti quotidiani a ritrovare i lati belli della vita, quelli che lui per adesso, come varie persone, non nota quasi mai. Trova un aspetto del suo carattere su cui fare leva per 'fare cambiargli direzione' ai suoi pensieri.

Prova a chiedergli come immagina la sua vita e le sue giornate, fatti dire a quale metafora le associa, e poi chiedigli quale metafora vorrebbe, ed infine quali passi dovrebbe fare per cambiare la metafora che lui 

ha della vita oggi, con quella che vorrebbe avere.

Un cordiale saluto per te

http://www.sostegno-psicologico.eu/

 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Cara Livia,

io credo di essere una persona simile al tuo ragazzo, anzi la tua situazione mi ricorda il mio raporto fra me e la mia migliore amica. io sono un ragazzo che molto spesso si fa prendere dai pensieri e contemporaneamente iniziano i miei sbalzi di umore. la mia migliore amica quando lo viene a sapere o comunque quando se ne accorge fa il tuo stesso modo di fare: cerca di farmi vedere il positivo, ciò che dovrei cambiare, quello in cui sarebbe meglio credere, etc. ora non farò l'avvocato del diavolo, ma credo che il tuo ragazzo (come al sottoscritto del resto) potrebbe avere delle insicurezze o dei dubbi, causati da mancata fiducia in se stesso o da qualcosa di cui non riesce a trovarne risposta, tutto questo in giorni differenti (cosi ho ben capito).

secondo me la soluzione migliore da fare é:

Il 13/4/2017 at 13:01, Lis dice:

Purtroppo si...

Io trovo giovamento nell'ignorare questi comportamenti, nell'evitare di compiangere questa persona quando comincia con la solita storia, prova anche tu...magari funziona.

1) Di sicuro come ti ha consigliato Lis e come stai facendo tu va assolutamente bene, perchè dargli attenzioni continuerebbe ad alimentare il suo sconforto egoistico;

2) Cercare un altro modo per rapportarti con tuo marito (se non siete sposati compagno) per comprendere i suoi problemi, cambiando in caso le tue risposte in confronto a quelle che tu hai sempre dato, però non dandogli corda come ho scritto nella prima parte;

3) migliorare il rapporto che tuo marito il bambino e te;

Ora di sicuro sono la persona meno adatta per darti consigli di questo genere siccome ho ben 20 anni e che non sono venuto qui per fare l'uomo vissuto, però quando si parla di bambini e famiglie, non riesco a starmi zitto. Non metto in dubbio la tua esperienza come donna, ma ho pensato che dare qualche consiglio o dritta potesse aiutarti (o forse è gia tutto risolto visto che il post è risalente all 11 aprile). Non spero che tu prenda in considerazioni queste poche parole che un ragazzo come me ti ha scritto, ma spero che ti dia nuove idee per risolvere la tua situazione.

Giacomo

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao Giacomo, grazie per il tuo commento. La situazione è cambiata nel senso che essendo io esasperata ho convinto il mio compagno ad andare da una psicologa per farsi aiutare. 

Ha iniziato la settimana scorsa.

Il problema è che lui ha vissuto questo mio consiglio come un volermene lavare le mani mentre il mio intento era: se non so aiutarti e tu nemmeno, vai da chi lo sa fare. Dice che sono cattiva e insensibile perché anziché aiutarlo ho delegato il tutto a un'estranea.

 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Grazie anche a te psyche... sono abbastanza demoralizzata perché come mi muovo sbaglio e mi sento dire che sono insensibile e cinica 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.